I problemi dei pescatori

Rapporti con gli specchi d'acqua e con le imbarcazioni

venerdì 13/05/16 19:10
Edizione del 13.05.2016

Dal primo maggio è iniziata la stagione di pesca nei fiumi e nei laghi. Una tradizione che spesso viene trasmessa da padre in figlio, come testimoniano un veterano bregagliotto, Alberto Fogliada, e un giovane Davide Giacometti. Anziani che trasmettono i loro saperi anche per affrontare gli esami cantonali. Sul lago di Le Prese, sono diversi i pescatori che escono in barca per lanciare le loro lenze prossimamente incroceranno le loro imbarcazioni con un battellino “Il Sassalbo”, che trasporterà gli interessati a solcare le acque di questo lago in Valposchiavo. Altri natanti influenzano gli appassionati della lenza lungo la Moesa: le canoe. Mentre in Provincia di Sondrio, lungo l’Adda o la Mera, i pescatori hanno anche una funzione attenzione importante al loro rapporto con l’ambiente. Il tutto commentato dal guardapesca del Moesano, Flavio Nollo.

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate