Ricucitura o strappo?

Il dialogo col Municipio risulta impossibile

venerdì 07/09/18 19:10
Edizione del 07.09.2018

Vista l’impossibilità di offrirvi un vero dibattito per il rifiuto di partecipare a questa edizione delle Voci del Grigioni italiano da parte del Municipio, tentiamo di mettere quantomeno a confronto le prese di posizione delle parti e questo nell’adempimento del nostro mandato di servizio pubblico.

Partiremo dalla questione più spinosa, ovvero quella relativa al prezzo di vendita dei terreni necessari al progetto di ricucitura in votazione il 23 settembre, ossia i 230 franchi per metro quadrato. Prezzo giudicato scandalosamente basso dai referendisti. Ma avremo modo di approfondire anche le differenti visioni per il sedime lasciato libero dall’autostrada (che il Municipio vuole affidare al colosso immobiliare Alfred Müller Ag di Zugo), di individuare eventuali ricadute economiche positive o negative, come pure di analizzare i rischi del progetto che, lo ricordiamo, prevede  la costruzione di 13 palazzi con tre piani di abitazioni e il piano-terra riservato ai commerci, un grande autosilo con almeno 250 parcheggi, due piazze, una casa per anziani autosufficienti, un supermercato e un parco in riva al fiume.

Roveredo, ha davvero bisogno di un progetto simile? Ai cittadini l’ultima parola.

Mare di plastica

Seguici con
Altre puntate