Strade e periferia

Alcune esigenze locali per la rete stradale al vaglio di alcuni gran consiglieri

venerdì 22/04/16 19:10
Edizione del 22.04.2016

A margine della sessione di aprile quattro deputati al Gran Consiglio - Nicoletta Noi-Togni, Paolo Papa, Maurizio Michael e Alessandro Della Vedova- dibattono dei collegamenti stradali nel cantone con la rete stradale più estesa della Svizzera. Per la Valposchiavo e la Bregaglia permangono alcuni problemi per raggiungere il resto del cantone. alcune particolarità locali. Si pensi all’introduzione di una tassa a chi, attraverso il valico della Motta, si rechi al punto franco italiano di Livigno o alla prosecuzione della strada del passo del Maloja lungo l’Engadina. Nella Bassa Mesolcina si sta attendendo l’apertura della galleria di circonvallazione di Roveredo – prevista per l’autunno- per vedere anche l’impatto del semisvincolo e le ripercussioni sull’area industriale di San Vittore.  Soddisfatti dell’operato del cantone per i servizi di collegamento gli abitanti della valle Calanca.    

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate