The Black Heidis

A cura di Marco Kohler

  • Condividi
  • a A

“Fino alla nausea” è il titolo dell’ultimo album del trio ticinese The Black Heidis, co-prodotto dall’ex Mama Rosin e fondatore di Cheptel Records, Robin Girod.

La pachanka musicale c’è ancora tutta, ma questo disco frizzante, variopinto, coeso e così ricco nell’arrangiamento, segna un passo in avanti importante per le Heidis, oggi più mature e consapevoli, sia come donne che come musiciste.

Condito con testi e pensieri profondi e impegnati, “Fino alla nausea” è un album socialmente utile che fa riflettere, pur alternando momenti politici e “combat” ad altri più leggeri e introspettivi.

La grande ricchezza di questo lavoro sta nell’ampio ventaglio di stili che contiene. The Black Heidis, che hanno rimesso al centro la donna e in campo la batteria, ritrovano il loro spirito più “rock e oscuro”, portandoci su una montagna russa che tocca lo swing, l’indie rock, il songwriting e il pop, fino a un eccellente omaggio al funk e all’hip-hop della vecchia scuola. Con tinte frizzanti, notturne, psichedeliche e dark. E c’è anche dell’auto-tune !

Ce lo raccontano tutto Yeelen Kamanda, Gea Bonetti e Sandrine Leal.