Chi pensa al benessere dei genitori?

Con Enrica Alberti

  • Condividi
  • a A

La confessione di una mamma in burnout ai colleghi di SRF ci fornisce lo spunto per parlare di un fenomeno che vede tristemente la Svizzera primeggiare tra le 10 nazioni più colpite al mondo. Nel nostro paese il 5% dei genitori, sia padri che madri, sono affetti da burnout genitoriale. La preoccupazione costante dei genitori è per il benessere dei propri figli, ma chi si preoccupa del benessere dei genitori? Si dice semplicisticamente “Bambini piccoli, problemi piccoli”, ma si dimentica che il carico di lavoro di una madre con figli di età inferiore ai sette anni è di ben 71 ore settimanali, 10 ore al giorno, fine settimana compresi. Ricordiamo che il quantitativo di ore medie per un impiego a tempo pieno si aggira sulle 40 ore settimanali.
E’ un fenomeno di cui i genitori non vogliono parlare perché temono il giudizio e la condanna degli altri. Avete sperimentato questa fatica? Se sì, avete avuto il coraggio di parlarne? Quali sono, secondo voi, gli strumenti necessari per resistere e superare le difficoltà del crescere figli piccoli, figli medi e figli grandi?