(iStock)

Case per donnole

Con Lara Montagna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Case per donnole

Case per donnole

Con Lara Montagna

 

Nella puntata de La casa degli Animali in onda sabato primo maggio parleremo di un progetto dell’esercito svizzero.

Secondo la Costituzione federale, la difesa nazionale e la protezione della natura e del paesaggio sono equivalenti. L’elevata pressione urbana fa scomparire sempre più aree verdi. Perciò è ancor più importante mantenere e favorire la diversità delle specie e l’interconnessione degli habitat sulle superfici non edificate che spesso caratterizzano le aree militari.

La promozione della donnola sugli aerodromi è un progetto concreto in materia di protezione dell’ambiente dell’esercito.
Le donnole cacciano topi, di cui si nutrono e che a loro volta sono prede di numerosi uccelli. Questi ultimi rappresentano un potenziale pericolo per il traffico aereo. L’obiettivo del progetto consiste nel ridurre gli urti con uccelli presso gli aerodromi promovendo in modo mirato le popolazioni di donnole esistenti.

All'aeroporto militare di Magadino, lo studio di consulenze ambientali e perizie faunistiche Maddalena & associati Sagl ha avuto il mandato dall’esercito per la realizzazione di casette per donnole, per favorire la biodiversità delle superfici utilizzate dalla base aerea militare.

Ospiti:
il Comandante Martin Hösli, in rappresentanza dell’esercito
Tiziano Maddalena, zoologo con dottorato in scienze naturali presso l'Università di Losanna nel 1990
Nicole Santi, Biologa con Bachelor in Scienze dell’Ambiente e della Natura presso l’Università dell’Insubria (Varese) nel 2020

Ritroveremo anche il biologo marino Emilio Mancuso, con il quale parleremo dei rifugi subacquei per pesci in difficoltà.