L'apostolo degli occhiali di Conrad von Soest (1403)
L'apostolo degli occhiali di Conrad von Soest (1403) (Evangelische Stadtkirche Bad Wildungen)
null

Tutti pazzi per il Medioevo

Con Elisa Manca e Roberto Antonini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

 

 

Forse osservando i presepi che in questo periodo natalizio addobbano molte case o che ci accolgono nelle chiese, non tutti ci rendiamo conto che la loro origine è medievale e che fu San Francesco nel 1223 a rappresentare la natività così come è fissata nella nostra cultura e nel nostro immaginario collettivo. Tante altre tradizioni ci vengono tramandate dal Medioevo, e tante sono anche le invenzioni, le novità, le rivoluzioni culturali, che risalgono a quel lungo periodo che intercorre tra l’antichità e la scoperta dell’America nel 1492. All’”età di mezzo” dobbiamo tantissimo, dagli oggetti e cibi di uso quotidiano (occhiali, bottoni, spaghetti) alle note musicali, alla polvere da sparo, alle università, ai libri.
A quel periodo a torto e per molto tempo considerando un’epoca oscura, risalgono grandi personaggi come Carlomagno, Federico II di Svevia, lo stesso San Francesco, Dante, Chaucer o Giotto. E a quel periodo dobbiamo le straordinarie cattedrali gotiche, le altrettanto affascinanti chiese romaniche, i magnifici borghi in pietra, e gli intriganti castelli. Tutte attrazioni che alimentano con una forza che non ha pari anche il turismo in Europa. Il Medioevo suscita curiosità passione forse perché è una sorta di antitesi della nostra modernità spesso asettica: il Medioevo è mistero, spiritualità, immaginazione.

Uno Oggi con un eccezionale parterre di ospiti ne parla con il consueto stile leggero ma profondo.

Ospiti:
Federico Fioravanti: direttore del Festival del Medioevo di Gubbio
Chiara Frugoni, studiosa medievista tra le più importanti a livello internazionale, autrice di moltissimi saggi su San Francesco, sulla pittura medievale e in particolare sulle opere di Giotto (Cappella degli Scrovegni e Basilica di Assisi) sulla vita quotidiana nel Medioevo fino al recentissimo “Paure medievali, epidemie, prodigi, fine del tempo”
Mariateresa Fumagalli, una delle maggiori storiche del pensiero medievale; tra le innumerevoli opere una “Storia delle filosofia medievale” alcune monografie di riferimento su Federico II di Svevia, Abelardo e Eloisa, Pico della Mirandola
Brigitte Schwarz, giornalista, storica di formazione, cura la rubrica di Rete Due “Geronimo storia”
Denise Tonella neo nominata direttrice del Museo nazionale svizzero, storica medievista, curatrice di numerose mostre tra cui “L’Europa del rinascimento” che ha avuto risonanza internazionale