Più forti
Più forti (freshfocus)
Ginevra-Servette
5
Ambrì Piotta
2
  • 1' Winnik
  • 21' Hartikainen
  • 29' Hartikainen
  • 34' Hartikainen
  • 58' Filppula
  • 3' Hofer
  • 48' Zwerger
Tabellino Risultati e classifiche

L'Ambrì non riesce a fermare la capolista

I biancoblù lottano, ma la tripletta di Hartikainen permette al Ginevra d'imporsi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Ambrì non è riuscito ad arrestare la corsa del Ginevra e inanellare la seconda vittoria consecutiva. A quasi una settimana dal convincente successo in rimonta sul Rapperswil, i biancoblù sono infatti ritornati a masticare amaro inchinandosi 5-2 alla capolista. Capolista capace di tornare a vincere alle Les Vernets dopo tre sconfitte e centrare il settimo trionfo nelle ultime undici sfide. Una prova di sacrificio non ha invece permesso alla compagine di Cereda di smarcarsi dai bassifondi della classifica.

In pista con Heim (rientrato in anticipo rispetto ai tempi di recupero comunicati dopo la frattura al pollice della mano sinistra) ad affiancare McMillan e Bürgler e Wüthrich a guidare la terza linea, i biancoblù hanno iniziato la sfida a spron battuto. Ma, completamente sbilanciati, sono stati freddati da Winnik dopo soli 48": il canadese ha finalizzato una ripartenza in tre contro uno insaccando il puck sotto i gambali di Juvonen. I leventinesi non si sono però fatti prendere dallo sconforto e, infatti, hanno prontamente impattato la sfida in powerplay grazie a Hofer. Assestatasi difensivamente, la compagine ospite si è poi fatta preferire per lunghi tratti approfittando (fra l'altro) dell'imprecisione dei romandi.

Un'imprecisione a cui hanno posto rimedio nel periodo centrale i padroni di casa. La formazione allenata da Cadieux ha infatti rimesso la freccia in superiorità numerica a soli 50" dall'inizio del secondo terzo grazie al rebound di Hartikainen. Il 32enne si è ripetuto al 28'12" infilando alle spalle del connazionale Juvonen il puck recuperato alla balaustra da Omark. Un gol che ha fatto parecchio male all'Ambrì, capitolato di nuovo cinque minuti più tardi a seguito della fulminea ripartenza del finlandese. Nel terzo periodo Cereda ha quindi buttato nella mischia Conz (capace di parare un rigore a Filppula), riuscendo ad accorciare lo scarto con Zwerger (di nuovo in rete dopo 25 partite a secco!) prima di incassare il gol di Filppula.

 
 
 

Legato a Sport e Musica del 09.12.2022

Condividi