Davanti al pubblico della Valascia
Davanti al pubblico della Valascia (Ti-Press)

"La NHL non è mai stato un obiettivo concreto"

Il portiere ceco dell'Ambrì Dominik Hrachovina si presenta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Al ruolo di portiere sono spesso legate figure di carattere e temperamento, soprattutto nell'hockey su ghiaccio. A Dominik Hrachovina, giunto alla Valascia per sostituire l'infortunato Benjamin Conz, queste caratteristiche sembrano non mancare. "Mi definisco una persona piuttosto normale a cui piace divertirsi. È però vero che ho una personalità molto forte, a volte scomoda per gli altri. In ogni caso cerco sempre di essere un bravo ragazzo", ha detto l'estremo difensore ceco.

Non prendo la vita troppo seriamente e cerco di godermi il lavoro che faccio Dominik Hrachovina

Nonostante i soli 25 anni, Hrachovina ha già maturato diverse esperienze. Alcune positive, come la vittoria del massimo campionato finlandese con il Tappara Tampere, altre negative, come un periodo di sofferenza in Russia. "Quando sono arrivato in Finlandia, il miglior paese per la formazione dei portieri, non avevo ancora 16 anni ed ero solo senza amici e famiglia. Lì sono cresciuto tanto. La Russia? È stata una parentesi dura, mentalmente e fisicamente. Ho subito un infortunio alla caviglia e non mi hanno mai aspettato: stavo male ma mi mettevano comunque in pista".

La NHL non è mai stata un obiettivo concreto, la mia altezza non me lo permette Dominik Hrachovina
 
Condividi