È intervenuto in diretta su LA2 a
È intervenuto in diretta su LA2 a "Pronti, ri... partenza, via!" (rsi.ch)

"In Australia si è insistito troppo"

Intervista al pilota vodese di Formula E Sébastien Buemi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche la Formula 1 è pronta a ripartire dopo il lungo stop per l'epidemia di COVID-19. Un Mondiale che dovrebbe riprendere mantenendo le recenti gerarchie, con la Mercedes davanti a tutte. A dirlo è Sébastien Buemi, il quale ha partecipato in diretta al programma di RSI LA2 "Pronti, ri... partenza, via!". "Quello che è successo in Australia è stato un sbaglio con la Formula 1 che ha tentato di tutto per organizzare questa gara - ha poi affermato il pilota vodese di Formula E - È chiaro che era difficile decidere di chiudere tutto così... Però per l'immagine della Formula 1 non è stato così bello il fatto di spingere così tanto per organizzare il Gran Premio".

La guida mi dà libertà, guido da quando avevo cinque anni... Mi manca davvero tanto e non vedo l'ora di luglio Sébastien Buemi

Tanti giorni a casa e troppo tempo lontano dalle piste per Buemi in questi periodo. "Io sono un pilota, a me piace la velocità, l'accelerazione - ha commentato il 31enne di Aigle - È stato difficile non guidare in questi mesi. Questo è comunque stato uno stop importante in cui si è riflettuto su tante cose a livello di mondo dei motori. E sono state fatte diverse cose, anche se si poteva fare di più".

La Formula E sta migliorando tanto, penso che nel motorsport sia il miglior campionato dopo quello di Formula 1 Sébastien Buemi
 
 
 
 
Condividi