La corda del diavolo

“La corda del Diavolo”: è così che il filo spinato, inventato negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo, è chiamato dai suoi detrattori. Uno strumento con un’unica ratio: dividere, delimitare, imprigionare... che si tratti di bestiame o esseri umani, nelle praterie come nelle carceri, attorno a basi militari o alle frontiere. Partendo da Omaha (Nebraska), questo docu-film di Sophie Bruneau tratta la questione - spinosa - della sorveglianza e del controllo politico del territorio.

Condividi

Correlati