È francamente quasi inspiegabile che una scrittrice vissuta a cavallo tra diciottesimo e diciannovesimo secolo sia ancora una delle forze più importanti dell'intrattenimento del 2020. Eppure questa è pura verità nel caso di Jane Austen, che scriveva i suoi racconti più noti all'alba del 1800, e oggi è una delle sceneggiatrici più in voga a Hollywood. Negli ultimi 25 anni credo siano stati almeno una decina gli adattamenti dei suoi romanzi, a partire ovviamente dallo splendido Ragione e sentimento di Ang Lee con Emma Thompson. Vero, ultimamente la Austen al cinema aveva offerto poco: forse solo un film degno, Amore e inganni del 2016. Forse per questo motivo, all'idea di dover riportare un classico della scrittrice britannica sul grande schermo, la regista Autumn De Wilde ha deciso che non voleva strafare e voleva solo essere fedele a Jane Austen. Che di base è un'ottima idea.

Jane Austen ha praticamente inventato la commedia romantica così come la conosciamo oggi (a pensarci bene, è un genere che non è cambiato poi tanto, nella sua struttura fondamentale). Ed è riuscita ad accompagnarla con grande satira sociale, che nel suo caso era diretta con precisione verso il mondo dell'aristocrazia e dell'alta borghesia, e verso chi aspirava a farne parte (sarebbe meraviglioso leggere un suo racconto ambientato ai giorni nostri, ai tempi dell'ossessione per l'immagine di sé, che in fondo non è tanto diversa da quella per le apparenze dei primi dell'Ottocento).

Emma, questa versione 2020 di Autumn De Wilde, è perfetta nel centrare da una parte il tono ironico del racconto, dall'altro l'importanza dell'aspetto estetico: la vicenda è ambientata in un microcosmo in cui apparire è necessario, e l'apparenza definisce i rapporti sociali più di ogni altra cosa. Sarà questo – o sarà che la regista è di formazione una fotografa, arrivata alla regia solo oggi che ha 50 anni – ma sia come sia, ogni scena è curata in modo maniacale: ogni particolare, ogni merletto ha un significato. Credo si possa dire senza timore di smentite che è un film che sarebbe piaciuto a Jane Austen. 

 

Emma (Regno Unito, 2020)
Regia: Autumn de Wilde
Interpreti: Anya Taylor-Joy, Johnny Flynn, Mia Goth, Miranda Hart, Bill Nighy, Josh O'Connor, Callum Turner
Durata: 124'

Michele Serra
Condividi

Correlati