Tempo di preparazione 40 min
Tempo totale 2 h
Difficoltà Media
Nidi di patate dolci ai funghi
Preparazione 40 min Tempo totale 2 h
Livello della ricetta: Media
Vegano Senza glutine Senza lattosio
Ingredienti
4 persone
per la polvere di mandorle:
  • 6.0 cucchiaio Mandorle pelate
  • 2.0 cucchiaio Lievito alimentare in scaglie (facoltativo)
  • 0.5 cucchiaino Sale
per i nidi di patate dolci:
  • 650.0 g Patate dolci americane
  • 350.0 g Patate farinose
  • 2.0 cucchiaio Colmi di amido di mais
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Noce moscata
  • 1.0 cucchiaio Olio extravergine d'oliva (EVO) o 1 di burro di soia
  • 3.0 cucchiaio Polvere di mandorle
per il ripieno ai funghi:
  • 300.0 g Champignon freschi
  • 20.0 g Porcini secchi
  • 150.0 g Piselli surgelati
  • 1.0 Spicchio d'aglio
  • q.b. Peperoncino
  • q.b. Salsa di soia
  • q.b. Olio extravergine d'oliva (EVO)
  • 1.0 dl Marsala
  • 1.0 dl Latte di soia al naturale (o panna di soia)
Procedimento

Per preparare la polvere di mandorle: frullare tutti gli ingredienti in ricetta molto finemente con un mixer. La polvere di mandorle così ottenuta si conserva in frigorifero chiusa in un barattolo di vetro per almeno 1 mese.

Per preparare i nidi di patate dolci: sbucciare e lavare le patate dolci e quelle farinose, quindi cuocerle a vapore fino a renderle ben cotte. Lasciare intiepidire. All’interno di una ciotola e con l’aiuto dell’apposito attrezzo, schiacciare le patate e lavorarle con un mestolo di legno aggiungendo sale, pepe, noce moscata e, poco a poco, l’olio (o burro fuso), l’amido di mais precedentemente sciolto in poca acqua fredda e, a poco a poco, il latte di soia. Cuocere questa purea a fuoco medio, continuando a mescolare, fino a ottenere la classica consistenza di un purè. A questo punto, allontanare dal fuoco, aggiungere 3 cucchiai di polvere di mandorle e amalgamare per bene il tutto. Lasciare raffreddare. Trascorso il tempo, trasferire il composto una sacca da pasticcere con bocchetta a stella e tenere in frigorifero, se si ha tempo, per circa 1 ora.
Su una teglia foderata di carta da forno e unta leggermente con un filo di olio extravergine di oliva, formare dei nidi di patata dolce lasciando una sorta di conca al loro interno e, su ogni nido, aggiungere poca polvere di mandorle, un filo di olio extravergine di oliva e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 190°C per circa 20 minuti, fino a quando i nidi saranno ben dorati e croccanti in superficie.

Per preparare il ripieno ai funghi: ammollare in acqua tiepida i funghi porcini secchi per almeno 1 ora. Trascorso il tempo, strizzarli e saltarli in una padella antiaderente con abbondante olio extravergine di oliva, unendo anche gli champignon ben puliti e affettati, i piselli, il peperoncino in base ai gusti, lo spicchio di aglio spremuto o intero e un filo di salsa di soia. Dopo qualche minuto sfumare con il Marsala e lasciarlo evaporare del tutto. Aggiungere ora il latte di soia e continuare la cottura per qualche minuto fino a ottenere un composto piuttosto denso e cremoso. Regolare di sale.

Per comporre il piatto: inserire il ripieno a base di funghi all’interno di ogni nido e decorare a piacere con qualche foglia di prezzemolo fresco.

Ricetta in breve - Nidi di patate dolci ai funghi 

Potrebbe interessarti