Oltre la News

Gaza, la resilienza delle donne

Tre testimonianze per raccontare la quotidianità nella Striscia, tra chi non vuole abbattersi e continua a lottare per la propria autonomia

  • 24 maggio 2023, 05:51
  • 24 giugno 2023, 08:00
  • INFO

Gaza, storie di donne che resistono

Laura Silvia Battaglia 24.05.2023, 05:54

Di: Laura Silvia Battaglia

Essere donna e disabile a Gaza significa combattere due volte contro l’immobilità. Da una parte c’è l’impossibilità di movimento, esacerbata dal conflitto contro Israele, che è condizione comune ai palestinesi della Striscia. In questi giorni lo è più di prima, considerato che nel bombardamento israeliano del 10 maggio scorso sono morte 28 persone gazawi, tra cui quattro donne. In secondo luogo, la disabilità è motivo di confinamento: il precedente conflitto del 2021 ha lasciato 2’000 persone disabili. Una cifra elevata che si aggiunge ai dati dell’Ufficio di censimento palestinese, secondo cui 48’000 persone hanno già una disabilità. In terza battuta, se le donne sono disabili, vengono allogate in casa, senza educazione e senza lavoro.

In questo contesto, Naela al-Bassyoni, attivista sordomuta e laureata, sensibilizza la popolazione ad imparare il linguaggio dei segni. E Hana Abd al-Nabi, regista del teatro Ayyam al-Masrah, incoraggia le discussioni sui temi di genere con coppie di attori sul palco e un pubblico misto in sala. Una piccola rivoluzione che fa una guerra gentile alle Mille e una notte.


SEIDISERA del 18.05.2023: Il contributo di Michele Giorgio

RSI Mondo 18.05.2023, 18:35

  • Keystone

Ti potrebbe interessare