Oltre la News

La maestra del murales

Il volto di Maryna Marchenko, 73 anni, per raccontare al mondo il dolore delle donne che vivono la guerra

  • 7 February 2017, 05:57
  • 8 June 2023, 01:35

Ritratto di guerra - di Giuseppe Maritati e Matteo Latorraca

“Penso che l’arte, in momenti così difficili, possa giocare un ruolo importante. Le esibizioni di questi artisti sono come una ventata di aria nuova. Ci fanno capire che non siamo soli".

A parlare in questi termini è Maryna Marchenko, un’insegnante di settantatré anni di Avdiivka, Donbass. L’arte ha cambiato la sua vita da quando Guido Van Helten, un artista australiano specializzato in murales, ha deciso di ritrarla in una delle sue creazioni. L’intenzione era quella di immortalare l’essenza delle persone che vivono in quella città. L’opera si trova sulla facciata di un palazzo gravemente danneggiato dalla guerra che sconvolge questa regione dell’Ucraina. Il viso di Maryna guarda in direzione del fronte. Avdiivka dista qualche chilometro in linea d’aria da Donestk, capitale di una delle due repubbliche separatiste. Le esplosioni fanno parte della quotidianità della popolazione, che però continua ad andare avanti e dopo più di due anni di conflitto quasi pare abituata al suono delle artiglierie.

“Ho scelto di ritrarti perché ho visto molta sofferenza nei tuoi occhi. Così mi ha detto quell’artista - continua Maryna -. Aveva ragione. Ho sofferto molto per questa guerra. Tuttavia, il mio lavoro mi aiuta a non pensare alla perdita di mio marito, al mio dolore. Vedere questi bambini felici, assistere a un concerto, l’arte in generale, sono tutte cose che mi fanno apprezzare, ancora, la vita”.

Giuseppe Maritati e Matteo Latorraca

Ti potrebbe interessare