LIVETICKER
Elezioni federali 2023

Marco Chiesa e Fabio Regazzi al Consiglio degli Stati

Ballottaggio senza storia per i due seggi ticinesi, battuti Alex Farinelli, Greta Gysin e Amalia Mirante. Si votava in altri quattro cantoni: UDC sconfitta in Argovia e a Soletta, probabilmente anche a Zurigo

  • 19 novembre, 10:59
  • 19 novembre, 13:37
  • ELEZIONI FEDERALI
Definitivi_Foto.JPG

I risultati del ballottaggio

  • RSI

Gli elettori ticinesi sono stati chiamati oggi alle urne per scegliere i loro rappresentanti al Consiglio degli Stati. A spuntarla sono stati i due candidati che avevano già fatto corsa in testa il 22 ottobre, il presidente dell’UDC nazionale Marco Chiesa e il rappresentante del Centro Fabio Regazzi.

Per la corsa ai due seggi si erano presentati anche Alex Farinelli (PLR), Greta Gysin (Verdi, appoggiata anche dal PS) e Amalia Mirante (Avanti con Ticino & Lavoro), classificatisi nell’ordine.

L’elezione di Regazzi significa anche l’elezione di Giorgio Fonio, che prenderà il suo posto al Consiglio nazionale.

Questa domenica si votava anche in altri quattro cantoni svizzeri: Argovia, Sciaffusa, Soletta e Zurigo. Per ognuno di questi restava un seggio da assegnare. In Argovia Marianne Binder-Keller del Centro si impossessa del seggio fin qui detenuto dall’UDC. A Soletta il PS ha salvato la sua poltrona con Franziska Roth a scapito del democentrista Christian Imark. UDC sconfitta anche a Zurigo, dove esce nettamente vincente la verde liberale Tiana Angelina Moser ai danni di Gregor Rutz. A Sciaffusa, infine, perde la poltrona l’indipendente di area democentrista Thomas Minder, sconfitto dal giovane socialista Simon Stocker.

19 novembre, 13:29

Agli Stati per il Ticino eletti Marco Chiesa e Fabio Regazzi

Un risultato che si era già prospettato dopo le prime proiezioni: per il canton Ticino, al Consiglio degli Stati sono stati eletti Marco Chiesa (UDC - Lega dei Ticinesi) e Fabio Regazzi (il Centro). Gli elettori ticinesi hanno dato 40’549 voti al primo e 31’962 al secondo.

Vicini nella corsa, ma mai con dei sorpassi, sono stati Alex Farinelli (PLR) e Greta Gysin (Verdi - Forum Alternativo - PS). Farinelli ha ricevuto questa domenica 29’556 preferenze, mentre Gysin 27’606.

Amalia Mirante (Avanti con Ticino & Lavoro) ha ottenuto 19’527 voti.

19 novembre, 13:29

Agli Stati per il Ticino eletti Marco Chiesa e Fabio Regazzi

Un risultato che si era già prospettato dopo le prime proiezioni: per il canton Ticino, al Consiglio degli Stati sono stati eletti Marco Chiesa (UDC - Lega dei Ticinesi) e Fabio Regazzi (il Centro). Gli elettori ticinesi hanno dato 40’549 voti al primo e 31’962 al secondo.

Vicini nella corsa, ma mai con dei sorpassi, sono stati Alex Farinelli (PLR) e Greta Gysin (Verdi - Forum Alternativo - PS). Farinelli ha ricevuto questa domenica 29’556 preferenze, mentre Gysin 27’606.

Amalia Mirante (Avanti con Ticino & Lavoro) ha ottenuto 19’527 voti.

19 novembre, 20:14

Il voto odierno nell’analisi di Simona Cereghetti, responsabile per la cronaca nazionale del Telegiornale

L'analisi di Simona Cereghetti

Telegiornale 20:00 di domenica 19.11.2023

  • 19.11.2023
  • 19:00
19 novembre, 18:39

Chiesa: "Sosterremo il Ticino senza esitazione"

Con grande soddisfazione, Marco Chiesa (UDC) ha chiuso il ballottaggio in cima al podio e a Viganello ha raccolto gli abbracci dei suoi sostenitori.

“Già da dopodomani mi recherò in commissione. Non terminano gli impegni e la voglia di fare qualcosa per questo cantone”, ha dichiarato Chiesa. “Questo è quello a cui siamo stati deputati ed è per quello che siamo stati eletti”.

Quanto a Fabio Regazzi, Chiesa afferma che con lui “c’è una forte affinità, sin dai tempi del Gran Consiglio”, che “ha le sue idee e io e le mie, ma quando si tratterà di sostenere il Canton Ticino, lo faremo senza esitazione”.

Il commento di Chiesa

  • 19.11.2023
  • 18:37
19 novembre, 17:01

Fonio: "Porterò una sensibilità diversa"

Visibilmente emozionato, Giorgio Fonio (il Centro) esprime grande gioia per la sua elezione al Consiglio nazionale. Il sindacalista ha infatti preso il posto del compagno di partito Fabio Regazzi, che ha ottenuto il seggio al Consiglio degli Stati.

“Chi mi ha votato sa cosa rappresento, sa quali sono le mie sensibilità”, ha affermato Fonio. “È probabile che una mia parte di elettorato abbia voluto sostenere Regazzi in questa tornata, proprio per fare in modo che fossi io a portare avanti le tematiche che mi stanno a cuore”.

Al Nazionale si presenta così un cambio di rappresentanza: Fonio sostiene il mondo sindacale, mentre Regazzi il padronato. “Avrò molto da imparare sui meccanismi del Nazionale, ma sarà anche l’occasione di portare a Regazzi una sensibilità diversa e trovare delle convergenze che in passato ci sono già state”.

Giorgio Fonio confermato al Consiglio nazionale

Risultato possibile grazie all’elezione di Fabio Regazzi al Consiglio degli Stati

  • 19.11.2023
  • 16:58


19 novembre, 16:15

Farinelli: "Sapevo che sarebbe stata una corsa difficile"

Per Alex Farinelli (PLR) il risultato del ballottaggio è stato amaro. Non è infatti riuscito a superare Fabio Regazzi (il Centro) e non è dunque stato eletto al Consiglio degli Stati. “Sapevo che sarebbe stata una corsa difficile. Non sento di dovermi rimproverare qualcosa in particolare”, ha affermato.

Riconfermato al Nazionale, Farinelli non ritiene di aver avuto un approccio poco deciso di centro-sinistra: “Penso di aver avuto un profilo molto chiaro su molti temi. Poi si è voluto giocare a mettere etichette di centro-destra o centro-sinistra, ma secondo me questa modalità lascia un po’ il tempo che trova”.

Con i risultati odierni, il PLR non è riuscito a riconquistare il seggio alla Camera alta perso quattro anni fa.

La reazione di Alex Farinelli alla sua mancata elezione

Il liberale non sarà deputato al Consiglio degli Stati

  • 19.11.2023
  • 15:57


19 novembre, 15:11

Mirante: "Comunque un risultato straordinario"

Nonostante la mancata elezione al Consiglio degli Stati, Amalia Mirante è entusiasta del risultato ottenuto al ballottaggio. “È straordinario. Avanti con Ticino & Lavoro c’è e adesso bisogna fare i conti anche con noi”.

La ticinese non è preoccupata per l’esito odierno, che vede il cantone spostarsi un po’ più a destra: “Rispetto le scelte della popolazione e mi auguro che i due neoeletti portino a Berna la voce del canton Ticino ancor prima di quella dei partiti, delle associazioni e dei gruppi d’interesse”.

Ora il partito guarda alle prossime elezioni comunali: “Noi ci siamo e ci saremo a lungo”, ha affermato Mirante.

Amalia Mirante si esprime sul ballottaggio

La candidata al Consiglio degli Stati per Avanti con Ticino & Lavoro non è stata eletta

  • 19.11.2023
  • 14:59
19 novembre, 14:35

Gysin: "Abbiamo comunque ottenuto un buon risultato"

“È stata una bella campagna, ma non è bastata per l’exploit”. Greta Gysin (Verdi - Forum Alternativo - PS) ha commentato così il risultato del ballottaggio per il Consiglio degli Stati. La ticinese non è infatti riuscita ad aggiudicarsi il seggio nella Camera alta. A Berna continuerà a ricoprire il ruolo di deputata al Consiglio nazionale.

“Per l’area rosso-verde è un risultato che purtroppo conferma le maggioranze che già governano la Svizzera da decenni e che non sono state in grado di risolvere i problemi che ci affliggono oggi”, ha proseguito Gysin. “Lavoreremo con le forze che abbiamo nelle Camere e sono sicura che riusciremo comunque a portare a casa dei buoni risultati”.

Greta Gysin commenta i risultati del ballottaggio

La deputata dei Verdi non è stata eletta al Consiglio degli Stati

  • 19.11.2023
  • 14:34
19 novembre, 14:10

Il Centro esce rafforzato agli Stati

L’elezione di Fabio Regazzi, con quella di Marianne Binder-Keller, rafforza la posizione del Centro al Consiglio degli Stati. Si conferma infatti primo partito alla luce dei ballottaggi conclusisi domenica. Nella prossima legislatura disporrà di 15 delle 46 poltrone, contro le 11 del PLR (-1) e le 9 del PS, che si conferma ai livelli del 2019 ma guadagna rispetto a pochi mesi fa, avendo perso in corso di legislatura sia il seggio di Christian Levrat a Friburgo che quello di Paul Rechsteiner a San Gallo. L’UDC passa da 7 a 6 poltrone e perde anche l’indipendente a lei vicino Thomas Minder. Sono indeboliti anche i Verdi (3, -2), mentre fanno la loro apparizione alla Camera alta i Verdi liberali e, per la prima volta, il Movimento dei cittadini ginevrini.

19 novembre, 14:06

Regazzi: "Questo risultato va al di là di ogni mia più rosea aspettativa"

Particolarmente soddisfatto del risultato del ballottaggio odierno è Fabio Regazzi (il Centro), eletto al Consiglio degli Stati con 31’962 voti. “Questo risultato va al di là di ogni mia più rosea aspettativa”, ha dichiarato ai microfoni della RSI.

“Sono contento di essere agli Stati con Chiesa e di poter lavorare negli interessi del Canton Ticino”, ha affermato.

A subentrare in Consiglio nazionale a Regazzi, imprenditore, sarà invece il suo compagno di partito Giorgio Fonio, sindacalista. Due profili che sulla carta possono risultare quasi opposti: “Ci sono delle differenze tra di noi, ma siamo tutti e due sulla stessa lunghezza d’onda”, ha indicato Regazzi.

La reazione di Fabio Regazzi alla sua elezione agli Stati

Il Centro festeggia i risultati del ballottaggio in Ticino

  • 19.11.2023
  • 13:18
19 novembre, 13:40

Tiana Moser eletta a Zurigo

I risultati definitivi hanno confermato le proiezioni nel canton Zurigo: il motore finanziario della Svizzera sarà rappresentato al Consiglio degli Stati da due esponenti di centro-sinistra. Al socialista Daniel Jositsch, riconfermato al primo turno, si è aggiunta questa domenica la verde liberale Tiana Angelina Moser, che ha ottenuto 206’493 voti. Il 22 ottobre si era piazzata quarta. L’esponente dell’UDC Gregor Rutz, secondo un mese fa, ha raccolto 159’328 suffragi. Il PLR, che deteneva la poltrona dal 1983, aveva ritirato dalla corsa Regine Sauter dopo il primo turno in cui era giunta terza. La base non sembra però aver seguito compatta l’indicazione di sostenere Rutz.

19 novembre, 13:39

Giorgio Fonio entra in Consiglio nazionale

Con l’elezione al Consiglio degli Stati di Fabio Regazzi (il Centro), il compagno di partito Giorgio Fonio è stato definitivamente eletto al Consiglio nazionale.

La deputazione ticinese al Nazionale è dunque composta da Simone Gianini (PLR), Alex Farinelli (PLR), Bruno Storni (PS), Greta Gysin (Verdi), Piero Marchesi (UDC), Paolo Pamini (UDC), Lorenzo Quadri (Lega dei Ticinesi) e Giorgio Fonio (il Centro).

Deputazione ticinese al Consiglio nazionale
19 novembre, 12:51

Minder escluso a Sciaffusa

Colpo di scena nel canton Sciaffusa, dove l’indipendente vicino all’UDC Thomas Minder ha perso al ballottaggio il seggio che era suo. Il padre dell’iniziativa contro le retribuzioni abusive è stato sconfitto dal giovane socialista Simon Stocker.

19 novembre, 12:03

Scrutinati 85 comuni, Chiesa e Regazzi sempre in testa

I risultati parziali in Ticino indicano sempre in vantaggio Marco Chiesa (UDC - Lega dei Ticinesi), con 21’314 voti, e Fabio Regazzi (il Centro) con 17’056 preferenze. Alex Farinelli (PLR) si distacca sempre di più da Greta Gysin (Verdi - Forum Alternativo - PS): il primo con 14’984 voti, la seconda con 14’029. Amalia Mirante (Avanti con Ticino & Lavoro) ha attualmente ottenuto 10’070 voti.

19 novembre, 11:56

Soletta, il PS difende il suo seggio

Il Partito socialista è riuscito nell’impresa di difendere il suo seggio al Consiglio degli Stati nel canton Soletta, malgrado il ritiro di Roberto Zanetti. Franziska Roth, seconda al primo turno, ha infatti vinto il ballottaggio che la opponeva domenica a Chistian Imark dell’UDC (terzo il 22 ottobre). La rappresentante del PS ha ottenuto 43’668 voti contro i 35’904 del suo avversario. L’altra poltrona rimane nelle mani del Centro: Pirmin Bischof era infatti stato già riconfermato un mese fa. Per lui si tratterà del quarto mandato.

19 novembre, 11:40

Chiesa e Regazzi in vantaggio

Dopo lo spoglio di 44 comuni ticinesi su 106, Marco Chiesa (UDC - Lega dei Ticinesi) risulta in vantaggio con 9’172 preferenze, seguito da Fabio Regazzi (il Centro) con 7’284. Alex Farinelli (PLR) è attualmente al terzo posto con 6’090. A pochi voti di distanza si colloca attualmente Greta Gysin (Verdi - Forum Alternativo - PS) con 6’004 preferenze, seguita da Amalia Mirante (Avanti con Ticino & Lavoro) con 4’475 voti.

19 novembre, 11:25

Argovia, eletta la centrista Marianne Binder-Keller

La consigliera nazionale argoviese del Centro Marianne Binder-Keller è stata eletta al Consiglio degli Stati. Ha sconfitto il consigliere nazionale Benjamin Giezendanner (UDC), che difendeva il seggio lasciato libero dal suo collega di partito Hansjörg Knecht.

19 novembre, 11:08

Zurigo, Tiana Angelina Moser (PVL) in vantaggio

La consigliera nazionale del Partito verde liberale (PVL) Tiana Angelina Moser è in vantaggio nella lotta per il secondo seggio al Consiglio degli Stati del canton Zurigo. Secondo le prime proiezioni, sarà lei a fare il salto agli Stati, lasciando indietro lo sfidante dell’UDC Gregor Rutz.

19 novembre, 10:59

Lo spoglio in diretta sulle reti RSI

A partire dalle 12.50, su RSI LA 1 ci sarà la diretta con commenti e risultati del ballottaggio. Anche su Rete 1 verranno trasmesse le analisi riguardo alle elezioni odierne.

Correlati