Dopo mesi di braccio di ferro Musk e la SEC trovano una soluzione (keystone)

Musk si accorda con la SEC

Il numero uno di Tesla ha raggiunto un'intesa con l'autorità di sorveglianza dei mercati statunitense per l'uso di Twitter

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Elon Musk, fondatore e numero uno di Tesla, dopo mesi di braccio di ferro, ha raggiunto un accordo con la SEC, l'autorità statunitense che vigila sui mercati finanziari, che riguarda il suo uso di Twitter.

Musk è stato accusato nei mesi scorsi di un uso spregiudicato del social media col rischio di provocare effetti dannosi sui mercati. L'intesa, che deve essere ancora approvata da un giudice, comprende un elenco dettagliato di tutte le informazioni che non possono essere condivise sui social media prima di essere autorizzate. La SEC aveva avviato un'azione contro Musk lo scorso anno, accusandolo di aver postato dichiarazioni false e ingannevoli su Twitter. Come quella del 7 agosto in cui Musk annunciava la sua intenzione di procedere con il delisting di Tesla a 420 dollari per azione.

Le due parti avevano già raggiunto un accordo in settembre, con Musk che aveva accettato di pagare 20 milioni di dollari di multa e di rinunciare alla presidenza del gruppo per almeno tre anni. Ma la SEC lo accusò di nuovo aver violato quel patto con altri tweet.

ATS/ANSA/Swing

Condividi