Shell intende aumentare la rete di ricarica per diffondere la trazione elettrica
Shell intende aumentare la rete di ricarica per diffondere la trazione elettrica (Reuters)

Shell pensa all'auto elettrica

Intende acquisire un produttore leader di stazioni di ricarica con cui equipaggiare la sua rete commerciale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Shell, colosso anglo-olandese, tra i leader nella produzione e distribuzione di derivati dal petrolio e di gas naturale, intende acquisire un’azienda al vertice nella realizzazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, allo scopo di rafforzare la diffusione di tali apparecchi nelle sue stazioni di servizio.

Lo riporta giovedì sera il Financial Times, precisando che la società nel mirino è l’olandese NewMotion, che ha costruito oltre 30'000 stazioni di ricarica da privati e 50'000 pubbliche in tutta Europa. Shell ritiene che con questa decisione sarà rafforzata la diffusione di veicoli a trazione elettrica in tutto il mondo, poiché l’idea è quella di dotare le sue 45'000 stazioni di servizio con gli alimentatori NewMotion.

Matt Tipper, il vicepresidente di Shell responsabile per i nuovi carburanti, ha affermato che "si tratta di un altro passo avanti nel garantire ai clienti un’ampia scelta di soluzioni per alimentare il loro veicolo nei decenni a venire" e nel sostenere il futuro dell’auto elettrica.

EnCa

Condividi