417209698_highres.jpg
Momenti chiave
11.06.2020 ore 20:36
11.06.2020 ore 15:42
11.06.2020 ore 15:17
11.06.2020 ore 15:07
11.06.2020 ore 14:54
11.06.2020 ore 14:50
11.06.2020 ore 08:17
11.06.2020 ore 07:56
11.06.2020 ore 07:31
11.06.2020 ore 07:15

33 nuovi casi in Svizzera e nessun morto

Il nuovo coronavirus continua però a propagarsi negli Stati Uniti, dove sale a 113'000 il bilancio delle vittime. Sempre drammatica la situazione in Sudamerica
giovedì 11 giugno 2020 07:14

Trentatré nuovi contagi confermati nelle ultime 24 ore e nessun decesso: è il bilancio aggiornato della diffusione del nuovo coronavirus in Svizzera, fornito giovedì mattina dall’Ufficio federale di sanità pubblica. Il bilancio, da inizio emergenza, fa quindi stato di 31’044 contagi conclamati e 1’675 decessi legati al Covid-19.

A livello internazionale, le ultime cifre diffuse dalla Johns Hopkins University danno nuovamente la misura della propagazione del coronavirus negli Stati Uniti. Qui, il numero dei contagi ha infatti superato la soglia dei due milioni. E i casi d'infezione risultano in crescita in almeno 21 degli Stati federati.

La cronaca della giornata di ieri

Intanto, a livello mondiale, si stima che la pandemia abbia già ucciso quasi 413'000 persone. Particolarmente drammatica è la situazione in America Latina, dove finora si contano ormai quasi 72'000 decessi imputabili alla patologia.

I dati sempre aggiornati

di Alex Ricordi, Stefano Wingeyer, Enrico Campioni e Sandro Pauli

12.06.2020 ore 00:02
Brasile: 800'000 casi, 40'000 morti

Il Brasile fa registrare quasi 100 mila contagi di Covid-19 negli ultimi tre giorni, secondo dati del ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore, i contagi sono stati 30.412, per un totale di 802.828. I morti sono 1.239, per un totale di 40.919 dall’inizio della pandemia.

11.06.2020 ore 23:41
America latina, timori di "perdere" 10 anni

Di fronte ad una economia in recessione, ad oltre 200 milioni di poveri, alla chiusura di 2,6 milioni di imprese, la pandemia da coronavirus in America latina sta facendo temere agli esperti la prospettiva della perdita di un nuovo decennio, come avvenne negli anni ‘80 del secolo scorso. Il timore è stato manifestato oggi in un seminario virtuale organizzato per i 50 anni del Banco de desarrollo de America latina (Caf) ed introdotto dal Premio Nobel per l’Economia Joseph Stiglitz, che ha incoraggiato le banche pubbliche e quelle private ad investire per ridurre gli squilibri sociali.

11.06.2020 ore 22:13
Italia: Conte firma decreto con ulteriori allentamenti

I contagi tornano a salire in Italia, con un’impennata in Lombardia, ciononostante vi sarà un nuovo allentamento delle misure anti-Covid 19 I contagi tornano a salire in Italia, con un’impennata in Lombardia, ciononostante vi sarà un nuovo allentamento delle misure anti-Covid 19. Da domani riprendono gli eventi sportivi mentre da lunedì torneranno le aree giochi per bambini e i centri estivi, oltre alle sale scommesse. Per le discoteche e gli sport di contatto come il calcetto bisognerà aspettare ancora, mentre i viaggi all’estero riprenderanno gradualmente. “L’epidemia non è finita - dice il ministro della salute Roberto Speranza -: ci sono ancora focolai di trasmissione e il virus, anche se in forma ridotta e con una prevalenza di casi asintomatici, continua a circolare”.

11.06.2020 ore 22:12
Croazia e Slovenia: zero contagi e zero decessi nelle ultime 24 ore

In Croazia e Slovenia nelle ultime 24 ore si sono registrati zero contagi e zero decessi. In Croazia finora vi sono stati 2.249 casi e 106 morti, in Slovenia 1.488 e 109.

11.06.2020 ore 22:11
Macedonia del Nord, crescono i contagi

In Macedonia del Nord, dove è in atto da diversi giorni una ripresa dei contagi, c’è attesa per la decisione che il presidente Stevo Pendarovski annuncerà nel fine settimana, forse già domani, su una eventuale nuova proroga dello stato di emergenza che scade domenica. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 175 con il totale salito a 3.538. Con altri cinque decessi, il numero delle vittime è ora di 169. Le autorità imputano la ripresa dei contagi alla scarsa disciplina della popolazione che non rispetterebbe le misure di prevenzione e sicurezza anti-Covid 19.

11.06.2020 ore 20:40
Seconda ondata Covid fa paura, Borse crollano

Giovedì nero per le borse. Il timore di una seconda ondata di coronavirus e il quadro difficile dipinto dalla Fed per l’economia americana affondano le piazza finanziarie mondiali e il petrolio. L’Europa chiude in profondo rosso bruciando 328 miliardi. Parigi crolla del 4,71%, Francoforte del 4,46%. Piazza Affari chiude in calo del 4,81% e vede andare andare in fumo 21,6 miliardi. Tonfo anche per Wall Street, dove il Dow Jones perde oltre il 5%.

11.06.2020 ore 20:39
Serbia, polemica per i 20'000 allo stadio

In Serbia è polemica per la folla di circa 20 mila spettatori che ieri sera, in un Paese ancora interessato dall’epidemia di coronavirus, hanno assistito al derby di Belgrado fra Partizan e Stella Rossa, semifinale della Coppa nazionale. Come se nulla fosse accaduto con il lungo lockdown durante lo stato di emergenza tifosi - accalcati sugli spalti senza alcuna misura di prevenzione né tantomeno di distanza interpersonale - hanno incitato le due squadre con i consueti cori assordanti, fumogeni e petardi.

11.06.2020 ore 20:39
Usa: vaccino Moderna, test fase III a luglio

Parte fra poche settimane, all’inizio di luglio, la fase III dei test del vaccino della Moderna contro il Covid-19: l’annuncio è venuto dalla stessa azienda americana di biotecnologie che, insieme all’istituto nazionale statunitense delle malattie infettive, sta mettendo a punto l’immunizzazione. Più di 30’000 volontari sono pronti a farsi iniettare il vaccino od un placebo nel corso della sperimentazione controllata.

11.06.2020 ore 20:38
Bosnia, contagi tornano ad aumentare

La Bosnia-Erzegovina non aprirà i confini per i cittadini stranieri prima del mese di luglio. Nel Paese al pari di altri Stati vicini della regione balcanica, si registra una ripresa dei contagi da coronavirus. Preoccupa in particolare la situazione nel Cantone di Tuzla, nel nord del Paese, dove sono in aumento i casi di Covid-19 nelle miniere, nelle fabbriche, negli asili nido e nelle strutture sanitarie. In totale i casi di Covid-19 nel Paese sono oltre 2.800, i morti più di 160. Secondo gli epidemiologi la ripresa delle infezioni è da collegare alla fretta con cui sono state allentate le misure restrittive.

11.06.2020 ore 20:36
Francia, 27 morti in 24 ore

Sono stati 27 i decessi negli ospedali francesi per Covid-19 nelle ultime 24 ore, una cifra che porta il totale della vittime a 29.346. Sono stati 27 i decessi negli ospedali francesi per Covid-19 nelle ultime 24 ore, una cifra che porta il totale della vittime a 29.346. Dal 9 maggio sono emersi 210 focolai, 83 dei quali non sono oggi più attivi.

11.06.2020 ore 20:36
"La stagionalità sarà un importante fattore di diffusione"

“La stagionalità risulterà un fattore importante” nell’ affermarsi di una possibile seconda ondata di casi di Covid-19: è questa la valutazione di Cristopher Murray, direttore dell’Institute for Health Metrics and Evaluation dell’università di Washington. Sulla base di un nuovo modello previsionale di terza generazione, l’Istituto prevede - almeno per gli Stati Uniti - un probabile plateau o lieve aumento dei casi durante l’estate, ed “un nuovo rapido incremento delle morti da metà settembre”. Anche la ripresa della mobilità e dei contatti saranno fattori che contribuiscono ad un possibile ritorno su più larga scala delle infezioni. Secondo i nuovi calcoli dell’Istituto entro il primo ottobre le morti negli USA a causa del Sars_Cov- 2 raggiungeranno quota 170.000.

11.06.2020 ore 20:34
Lufthansa pensa ad un taglio di 26'000 posti di lavoro

Lufthansa potrebbe tagliare fino a 26 mila posti su scala mondiale, per arginare gli effetti della crisi del Coronavirus: ben più dei 10 mila preventivati dal ceo Carsten Spohr solo di recente. Entro il 22 giugno il gruppo, che ieri sera ha incontrato i delegati sindacali di Verdi, Ufo e Vereinigung Cockpit, vuole adesso trovare un accordo, prevedendo una ripresa “molto lenta” dell’attività, nel contesto della pandemia.

11.06.2020 ore 19:03
Cile supera 150 '000 casi in 100 giorni di pandemia

A 100 giorni dall’inizio della pandemia del coronavirus in Cile, il Paese sudamericano ha superato oggi i 150 mila contagi e 2.600 vittime per la crisi sanitaria, confermandosi la terza nazione in America Latina per numero di infetti, dopo Brasile e Perù. Lo riporta il sito d’informazione Emol.

11.06.2020 ore 18:48
Milano città: oltre 10'000 contagiati

Hanno superato quota 10 mila (esattamente 10.018) il numero di contagiati dal Coronavirus a Milano città. Nella giornata di ieri i nuovi positivi sono stati 34 (71 considerando l’intera città metropolitana dove gli affetti da coronavirus sono in totale 23.581). Prima per nuovi positivi in un giorno è però Brescia con 81 casi, mentre a Bergamo ne sono stati registrati 39, 7 a Cremona e Lodi e 2 a Mantova.

11.06.2020 ore 18:47
Piemonte: 42 contagi, quasi tutti asintomatici

La situazione dei contagi in Piemonte riporta oggi un aumento di 42 casi, di cui 38 asintomatici (17 nelle rsa, 18 dopo test sierologici). I morti comunicati dall’Unità di crisi regionale sono 12 di cui 1 caso registrato oggi. Il numero dei guariti aumenta di 326 e porta il totale a 21847, mentre le persone in via di guarigione sono 2300.

11.06.2020 ore 18:46
Aeroporto Zurigo: -98,4% di passeggeri in maggio

La crisi legata al coronavirus ha colpito duramente l’aeroporto di Zurigo anche in maggio: il numero di passeggeri è crollato del 98,4% su base annua. In totale sono passate dallo scalo zurighese 43’852 persone, dato pari comunque a un aumento del 60% rispetto ad aprile. I movimenti aerei sono dal canto loro precipitati dell’87,5%. Oltre a questo, gli aerei erano per due terzi vuoti. Un leggero miglioramento della situazione è previsto questo mese.

11.06.2020 ore 18:45
Algeria, oltre 10.500 casi, 741 morti

L’Algeria registra nelle ultime 24 ore altri 105 nuovi casi di coronavirus che portano a 10589 il bilancio totale dei contagiati nel Paese. I decessi sono saliti a 741. In aumento anche i guariti, che passano da 7074 a 7254. 36 i malati in rianimazione.

11.06.2020 ore 18:44
USA, primo trapianto doppio di polmoni

È il primo trapianto doppio di polmoni effettuato negli Stati Uniti su un paziente colpito dal Covid-19: l’intervento - di cui si è avuta notizia oggi - è stato condotto alcuni giorni fa al Northwestern Medicine University Hospital di Chicago. La malata, una donna ventenne, sta recuperando - ha fatto sapere l’ospedale - e la prognosi è buona. Senza il trapianto, la giovane - da due mesi attaccata alle macchine per respirare ed aiutare la funzionalità cardiaca - sarebbe morta.

11.06.2020 ore 18:42
Italia, 379 nuovi contagi; impennata in Lombardia + 252

Torna a salire il dato giornaliero dei contagi da coronavirus in Italia. E’ di 236.142 il numero complessivo dei contagiati, con un incremento di 379 casi rispetto a ieri, quando si era registrata una crescita di 202. Il dato comprende attualmente positivi, vittime e guariti. In Lombardia i nuovi contagiati sono 252 in più, pari al 66,4 per cento dell’aumento odierno in Italia, mentre ieri l’incremento era stato di 99 casi, pari al 49%. Dai dati della Protezione Civile emerge che quattro regioni - Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta e Molise - non hanno nuovi casi. Sono 53 le vittime del coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, in calo rispetto alle 71 di ieri. E’ il dato più basso dal 2 marzo, quando se ne erano registrate 52, e lo stesso registrato il 7 giugno scorso. In Lombardia nell’ultima giornata se ne sono registrate 25, mentre ieri erano state 32. Il numero totale delle vittime in Italia sale dunque a 34.167.

11.06.2020 ore 17:37
Trentino, due nuovi contagi e nessun decesso

Due nuovi contagi e nessun decesso per coronavirus: questo il bilancio di oggi in Trentino dove prosegue il trend positivo degli ultimi giorni. Ieri sono stati analizzati 1.229 tamponi. Stabile la situazione dei ricoveri: sei i pazienti ancora nei reparti, uno dei quali affidato ancora alle cure intensive.

11.06.2020 ore 17:37
Mascherine utili per ridurre il tasso di trasmissione

Indossare le mascherine può contribuire a mantenere basso l’indice Rt, che indica il numero delle persone che possono essere contagiate da un individuo che ha l’infezione e che per tenere l’epidemia sotto controllo deve essere inferiore a 1, e a evitare in questo modo una seconda ondata dell’epidemia in attesa del vaccino. Lo suggerisce l’analisi teorica svolta dalle università britanniche di Cambridge e Greenwich e pubblicata sulla rivista Proceedings of the Royal Society A.

11.06.2020 ore 17:36
Swiss ribadisce, non vogliamo licenziare

Swiss non vuole licenziare personale: lo ha ribadito l’azienda, dopo che la casa madre Lufthansa ha annunciato l’intenzione di tagliare 22’000 posti di lavoro a tempo pieno. La compagnia aerea elvetica aveva già fatto sapere all’inizio di maggio di voler ridurre i costi di circa il 20% attraverso varie misure di risparmio. All’epoca il Ceo Thomas Klühr aveva comunque affermato che l’azienda avrebbe fatto tutto il possibile per evitare licenziamenti.

11.06.2020 ore 17:34
Finlandia riapre dal 15 giugno ai suoi vicini, ma non alla Svezia

La Finlandia riaprirà i suoi confini dal 15 giugno ma solo a chi arrivi dai vicini Paesi Baltici e del nord, esclusa la Svezia considerata un Paese a rischio coronavirus. Lo riporta il Guardian. Via libera quindi a turisti dalla Norvegia, Danimarca, Islanda, Estonia, Lettonia e Lituania. I visitatori da altri Paesi Ue dovranno aspettare fino al 14 luglio.

11.06.2020 ore 16:57
Coronavirus: altri 151 morti in GB, un centinaio meno di ieri

Torna a calare l’incremento giornaliero di decessi da coronavirus nel Regno Unito, con 151 vittime censite nelle ultime 24 ore contro le 245 di ieri. Lo rende noto il ministero della sanità, indicando ora una somma di morti certificati con il tampone pari a 41’279 dall’inizio della pandemia. Resta intanto stabilmente in flessione la curva dei nuovi contagi diagnosticati, circa 1’200 da ieri, fino a poco più di 291’000 complessivi. E s’impenna a oltre 6,2 milioni il totale dei test eseguiti, dii cui quasi 200’000 nelle ultime 24 ore.

11.06.2020 ore 15:57
Uno studio dell'Inselspital sul dopo Covid-19

L’Inselspital di Berna coordinerà uno studio sulle conseguenze fisiche a lungo termine dell’infezione da Covid-19. Molti che l’hanno avuta potrebbero infatti soffrire a vita di una capacità polmonare ridotta. SARS-CoV-2 colpisce principalmente i polmoni, ma anche i vasi sanguigni e altri organi. I possibili postumi a medio e lungo termine così come le terapie applicabili sono attualmente sconosciuti, sottolinea un comunicato dell’ospedale universitario bernese. All'operazione partecipano anche l'ospedale universitario di Zurigo (USZ) e quello cantonale di San Gallo. Altri centri sono attualmente in fase di valutazione. Nelle ultime settimane è emerso che molti malati che si sono ripresi dalla Covid-19 lamentano problemi respiratori persistenti, di cui la fibrosi è la causa più probabile. La malattia provoca inoltre anche embolie polmonari.

11.06.2020 ore 15:42
Cento milioni per il vaccino

La Banca europea degli investimenti (Bei) e l’impresa tedesca BioNtech hanno firmato giovedì un accordo di finanziamento da cento milioni di euro a sostegno del programma di vaccini anti Covid-19 della società, chimato BNT16. Si tratta di uno dei più ampi programmi di sviluppo a livello globale, con quattro candidati vaccini testati in parallelo. BioNTech è la prima azienda europea a entrare nella fase della sperimentazione clinica, con uno studio avviato in Germania ad aprile e un altro negli Stati Uniti all’inizio di maggio.

11.06.2020 ore 15:28
Regno Unito, il virus è entrato centinaia di volte

Il coronavirus è stato introdotto in Gran Bretagna in almeno 1’356 distinte occasioni e i casi iniziali che hanno scatenato l’epidemia provenivano per due terzi da Francia e Spagna, ma molti anche dall’Italia. Lo dimostra una grande analisi genetica del virus che elimina l’idea di un singolo “paziente zero” che abbia dato il via all’epidemia nel Regno Unito. A condurre l’analisi è stato il consorzio Covid-19 Genomics UK (Cog-UK), una partnership che vede unite organizzazioni del Sistema sanitario inglese, agenzie di sanità pubblica e più di 12 istituti accademici.

11.06.2020 ore 15:17
Spiragli di ripresa per Airbnb

Airbnb, colpita duramente dalla pandemia e dal “Grande confinamento”, vede la luce alla fine del tunnel con la ripresa dei viaggi e dei lunghi fine settimana vicino a casa. “Dal 17 maggio al 6 giugno, ci sono state più notti prenotate su Airbnb negli Stati Uniti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”, ha dichiarato giovedì in un comunicato la piattaforma di prenotazione degli alloggi. All’inizio di maggio, il gruppo del turismo globalizzato si è dovuto separare da un quarto dei suoi 7’500 dipendenti.

11.06.2020 ore 15:07
Un caso a Pechino

E’ stato individuato a Pechino il primo caso di coronavirus dopo quasi due mesi. Lo riferisce il Guardian che cita i media statali cinesi. Si tratta di un uomo di 52 anni ricoverato in ospedale con la febbre. Secondo il Quotidiano del Popolo, l’uomo nelle ultime due settimane non ha lasciato Pechino e non ha avuto contatti con persone che provenissero dall’estero.

11.06.2020 ore 14:54
Borse in caduta libera

Non si allenta la tensione, giovedì, sulle Borse europee con Milano che resta la peggiore e scivola ancora ritoccando i minimi di seduta. Il FTSE MIB lascia sul terreno il 3,99% e precipita sotto i 19mila punti. I timori per una seconda ondata di coronavirus negli Stati Uniti l’allarme della FED sui considerevoli rischi che continua a correre l’economia americana mettono sotto scacco anche Francoforte (-3,12%) Londra (-3,05% ), Parigi (-3,3%) . In apertura anche la Borsa elvetica di Zurigo aveva segnato il passo, con una flessione dell’1,86% dell’indice dei valori guida SMI.

11.06.2020 ore 14:50
Cuba, riapertura con test

Cuba sottoporrà al test del coronavirus tutti i turisti che arriveranno quando saranno riaperte le frontiere. Lo ha annunciato il primo ministro Manuel Marrero Cruz illustrando il piano per l’allentamento delle misure di parziale lockdown nell’isola. Il premier ha spiegato che degli specialisti saranno dislocati negli alberghi per effettuare un monitoraggio epidemiologico e che in un primo tempo Havana resterà off limits. Sull’isola ci sono stati 2.211 casi di Covid-19 e 83 morti.

11.06.2020 ore 13:02
+++ Svizzera, 33 nuovi casi ma nessun decesso +++

33 nuovi contagi confermati nelle ultime 24 ore e nessun decesso: è il bilancio aggiornato della diffusione del nuovo coronavirus in Svizzera, fornito giovedì mattina dall’Ufficio federale di sanità pubblica. Il bilancio, da inizio emergenza, fa quindi stato di 31’044 contagi conclamati e 1’675 decessi legati al Covid-19.

11.06.2020 ore 11:34
Russia, a disposizione lotto Avifavir per la cura del Covid-19

Il Russian Direct Investment Fund (RDIF), il fondo sovrano russo, e il gruppo ChemRar annunciano la consegna del primo lotto di Avifavir agli ospedali russi. Il farmaco - il primo medicinale antivirale ufficialmente approvato in Russia per curare il Covid-19 - è stato consegnato a ospedali e organizzazioni farmaceutiche nelle regioni di Mosca, Leningrado, Novgorod, Kirov e Nizhny Novgorod, Tatarstan ed Ekaterinburg. Entro giugno in tutto saranno fornite 60.000 confezioni. La produzione di Avifavir potrebbe essere aumentata a due milioni di confezioni all’anno, se necessario.

11.06.2020 ore 11:31
I TILO tornano a circolare in Italia

Dal 15 giugno, in concomitanza con la completa riapertura delle frontiere tra Svizzera e Italia, TILO riprende i servizi transfrontalieri. Con questa modifica l’offerta TILO torna ad essere praticamente normale, ma persistono alcune leggere riduzioni. Gli utenti hanno praticamente a disposizione l’intera offerta prevista nell’orario regolare, fatta eccezione per l’offerta notturna e singoli collegamenti durante le ore di punta. Alla pagina web tilo.ch/coronavirus sono disponibili tutte le informazioni relativamente alle regole di protezione da rispettare sui trasporti pubblici, sia in territorio svizzero che italiano.

11.06.2020 ore 11:18
Calano anche a maggio le nuove immatricolazioni

Le restrizioni legate al coronavirus hanno inciso anche in maggio sul mercato automobilistico svizzero: complessivamente sono stati immatricolati 26’217 veicoli stradali, un dato inferiore del 37% a quello dello stesso mese del 2019. Stando alle cifre pubblicate dall’Ufficio federale di statistica (UST) sono stati messi in circolazione 13’791 automobili (-51%), 2290 camion e furgoni (-39%), 6708 moto (+20%), 727 veicoli per il trasporto di persone (-23%), 368 veicoli industriali (-24%) e 299 mezzi agricoli (-23%). A questi vanno poi aggiunti 2034 rimorchi (-12%).

11.06.2020 ore 10:58
Il franco svizzero si rafforza sull'euro

Il franco torna a rafforzarsi sull’euro, sulla scia delle fosche previsioni economiche della Federal Reserve e dei timori di una seconda ondata di coronavirus, visti i numeri dei contagi negli Stati Uniti e in America Latina. La moneta europea è tornata a scendere giovedì sotto 1,07 franchi. Il minimo di giornata è stato toccato dopo le 09.00, con un corso a 1,0694. Ancora pochi giorni or sono la valuta dell’Eurozona era scambiata a oltre 1,09, valori che non si rivedevano da gennaio. Nelle ultime settimane il rapporto franco-euro era in decisa - seppur graduale - ripresa. Ora l’incertezza sembra però spingere gli investitori a tornare a rivolgersi a valori considerati più sicuri, come appunto il franco.

11.06.2020 ore 10:35
+++ Lufthansa, a rischio decine di migliaia di impieghi +++

Lufthansa potrebbe tagliare fino a 26’000 impieghi su scala mondiale per far fronte alla crisi provocata dal coronavirus. È quello che emerge da un vertice per le tariffe salariali di mercoledì, secondo quanto scrivono i media tedeschi. A rischio ci sono 26’000 posti lavoratori, stando al sindacato UFO, cifra che corrisponderebbe a 22’000 posti a tempo pieno.

11.06.2020 ore 10:23
La "disoccupazione strutturale" salirà

Malgrado sembri passato il peggio sul fronte del Covid-19 i lavoratori non possono ancora tirare un sospiro di sollievo: la disoccupazione strutturale in Europa e negli Stati Uniti è destinata ad aumentare, afferma Jérôme Haegeli, capoeconomista presso bei Swiss Re. Che vede peraltro anche all’orizzonte una diminuzione della globalizzazione a fronte di un’ulteriore crescita della potenza asiatica.

11.06.2020 ore 10:19
Tagli nell'industria orologiera svizzera

Taglio occupazionale presso Gilbert Petit-Jean, impresa con sede a Les Brenets (NE) specializzata nel montaggio di meccanismi di orologi: la forte diminuzione delle vendite legata alla crisi del coronavirus costringe la società a licenziare 30 dei 157 dipendenti. Una seconda ondata di riduzione dei posti di lavoro non è peraltro esclusa: a corto termine non vi è una prospettiva di ripresa, ha spiegato Philipe Petit-Jean, direttore dell’azienda familiare neocastellana, alla radio locale RTN. Il ricorso al lavoro ridotto non è sufficiente per far fronte alla situazione. Il dirigente ha ricordato che il Covid-19 ha causato da metà gennaio un brusco arresto delle vendite di orologi in Asia, in particolare in occasione del Capodanno cinese. Poi da metà marzo i problemi si sono estesi all’Europa, con la chiusura dei negozi in molti Paesi.

11.06.2020 ore 10:11
Cento milioni in più di aiuti umanitari

Cento milioni di franchi supplementari per l’aiuto umanitario per il 2020 per far fronte alle conseguenze negativa della pandemia di coronavirus. Dopo il Consiglio nazionale a inizio maggio, oggi, giovedì, il Consiglio degli Stati ha accolto - con 25 voti a 12 - una mozione in tal senso, nonostante l’opposizione dell’UDC. Secondo i sostenitori della mozione, a causa della pandemia la situazione sul fronte umanitario si è fatta più tesa e più precaria la situazione nei campi profughi. L’aiuto umanitario diventerà sempre più importante a causa delle ripercussioni dell’epidemia di Covid-19.

11.06.2020 ore 10:10
Ok alla clausola d'urgenza per SwissCovid

L’applicazione per smartphone SwissCovid sarà disponibile al più tardi dal 1° luglio. Dopo il Consiglio degli Stati ieri, oggi, giovedì, anche il Nazionale ha approvato - con 163 voti contro 26 e 3 astenuti - la clausola d’urgenza in merito alle basi legali che permetteranno l’introduzione in Svizzera dell’app per il tracciamento di prossimità, allo scopo di contenere la diffusione del coronavirus. SwissCovid permetterà di avvertire gli utenti che sono stati in contatto con persone risultate poi positive al Covid-19. L’impiego dell’app, che non utilizza né dati personali né informazioni sulla posizione, è facoltativo. I dati, che saranno registrati in modo decentralizzato, saranno automaticamente cancellati dopo 21 giorni. Chiunque intenzionalmente rifiuti a una persona, per la sua non partecipazione al sistema, un servizio da lui offerto e destinato al pubblico (come ad esempio l’accesso a un ristorante) sarà punito con una multa. I datori di lavoro non possono inoltre impedire - né obbligare - i propri dipendenti ad installare l’app. Chi riceve una notifica di esposizione al virus è invitato a informare il proprio medico. Qualora questi dovesse ordinare la quarantena, si avrà diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG), analogamente a chi è stato testato positivamente. Chi riceve una segnalazione dalla propria applicazione SwissCovid potrà farsi testare gratuitamente presentando il messaggio ricevuto sul telefonino.

11.06.2020 ore 09:33
Los Angeles inizia a riprendere vita

La contea di Los Angeles riemerge gradualmente dal lockdown imposto per far fronte alla diffusione del coronavirus, ma il sindaco della città - Eric Garcetti - non nasconde il suo nervosismo alla luce di livelli di contagi ancora molto elevati. Lo riporta la CNN. Nella contea si registrano infatti circa 1.300 nuovi casi al giorno: attualmente il bilancio complessivo è di 67.064, inclusi 2.768 decessi.

11.06.2020 ore 09:21
Como, sequestro di migliaia di mascherine

Stretta dei controlli da parte dei finanzieri del Comando provinciale di Como che, nell’ambito delle quotidiane attività di polizia economico-finanziaria connesse alla ancora attuale emergenza epidemiologica, hanno eseguito diverse verifiche in varie aziende del territorio lariano. I Finanzieri hanno sequestrato oltre 263.000 mascherine generiche pronte per essere vendute come dispositivi di protezione individuale o dispositivi medici, 152.000 mascherine “KN95-FFP2”, poste in commercio senza le previste certificazioni di sicurezza dell’Unione europea, nonché 100.000 false etichette attestanti la genuinità dei prodotti.

11.06.2020 ore 08:17
Giovani con un futuro incerto

Perdita di posti di lavoro, di potere d’acquisto, di fiducia nel futuro: i giovani stanno pagando a caro prezzo la pandemia di Covid-19. Questo potrebbe dare origine a una nuova “generazione sacrificata” economicamente, come è avvenuto dopo l’ultima crisi finanziaria. La metà dei Millennials (25-34 anni) e la Generazione Z (18-24 anni) hanno già subito l’impatto della crisi Covid-19 sui loro portafogli, secondo uno studio della società di consulenza inglese Kantar. Nel Regno Unito (ma anche in altri Paesi europei la situazione è simile) 640.000 giovani tra i 18 e i 24 anni potrebbero ingrossare le fila dei disoccupati, aggiungendosi ai 408.000 già presenti, secondo una valutazione della Resolution Foundation. Questi dati sono sostenuti anche da un’indagine dell’Institute of Student Employers (ISE), che mostra che più di un quarto delle aziende stanno riducendo il numero di assunzioni di giovani laureati e di quasi un terzo gli stage; non solo nel Regno Unito.

11.06.2020 ore 08:09
In Francia perso oltre mezzo milione di impieghi

Il lavoro retribuito in Francia, compresi i Dipartimenti d’oltremare, è diminuito drasticamente nel primo trimestre dell’anno. Il calo è dovuto alle ripercussioni della pandemia di coronavirus. Secondo i dati pubblicati oggi, giovedì, dall’INSEE, nel periodo gennaio-marzo, l’economia francese è stata confrontata con la cancellazione di 502.400 posti di lavoro. Nel settore privato sono stati persi 497.400 impieghi (-2,5%) mentre in quello pubblico il calo è limitato a 4.900 posti (-0,1%). Il crollo, nel periodo che ha segnato l’inizio del confinamento il 17 marzo a causa del Covid-19, ha colpito soprattutto il lavoro interinale con 318.100 posti persi (-40,4%).

11.06.2020 ore 07:56
Trump riprende i comizi elettorali

Donald Trump ha annunciato l’imminente ripresa dei comizi elettorali in quattro Stati: Florida, Arizona, North Carolina e Oklahoma. E’ la ripresa della campagna dopo la pandemia, malgrado la situazione sia ancora critica, con 2 milioni di contagi e 112 mila morti. Il primo comizio di Trump da quando è esplosa la pandemia negli USA sarà a Tulsa, in Oklahoma, il prossimo 19 giugno. Come annunciato dallo stesso presidente seguiranno altri comizi, nonostante elevatissime siano ancora le preoccupazioni per la diffusione del coronavirus. Gli ultimi sondaggi che vedono Joe Biden aumentare il suo vantaggio hanno convinto il tycoon ad accelerare i tempi.

11.06.2020 ore 07:32
Un albergo sanitario a Firenze, nell'approfondimento odierno di RSI News


"Sono ospiti, non pazienti"

Un albergo di Firenze ha aperto le sue porte e adattato le sue stanze per poter ospitare persone convalescenti dal Covid-19

11.06.2020 ore 07:31
Cuba riapre ai turisti

Il Governo cubano ha annunciato la graduale riapertura del turismo, del commercio e dei trasporti pubblici. Aveva recentemente dichiarato che l’epidemia di coronavirus era sotto controllo. L’isola di 11,2 milioni di abitanti non ha registrato altri decessi legati alla malattia per 11 giorni e ieri mercoledì ha contato solo cinque nuovi casi, per un totale di 2211 casi, di cui 83 decessi.

11.06.2020 ore 07:26
La curva non decresce in America Latina

Continua intenso lo sviluppo della pandemia in America Latina, dove nelle ultime 24 ore i contagi hanno raggiunto quota 1.458.386 (+55.127), mentre i morti sono ora 71.709 (+2.519). Gli analisti si chiedono ora se la curva si stia o no avvicinando al picco previsto per queste settimane. E’ quanto emerge giovedì da una statistica dell’ANSA sulla base dei dati di 34 nazioni e territori latinoamericani. Tornato alla normalità nei dati generali e quotidiani, il Brasile conferma la leadership sia per contagi (772.416, 32.913), sia per i morti (39.680, +1.274). Lo seguono il Perù (208.823 e 5.903) e il Cile (148.496 e 2.475).

11.06.2020 ore 07:15
Gli ultimi dati a livello globale

La pandemia di coronavirus è all’origine del decesso di quasi 413’000 persone nel mondo su poco meno di 7’300’000 episodi di contagio accertati.

Dei 196 Paesi coinvolti dalla pandemia, gli Stati Uniti continuano ad essere quello più duramente toccato con 112’402 decessi su 1’989’521 casi. Seguono Regno Unito, (41’128 su 290’143 cas), Brasile (38’406 su 739’503), Italia (34’114 su 235’763) e Francia (29’319 su 191’939).

Il maggior numero di morti nelle ultime 24 ore è stato registrato in Brasile, con 1’272, negli Stati Uniti, con 1’027, entrambi dunque di nuovo sopra quota mille, e in Messico, che ha nuovamente scavalcato il Cile, con 596.