Karin Keller-Sutter
Karin Keller-Sutter keystone
Momenti chiave
15.06.2020 ore 19:57
15.06.2020 ore 19:41
15.06.2020 ore 16:42
15.06.2020 ore 14:46
15.06.2020 ore 13:06
15.06.2020 ore 13:04
15.06.2020 ore 11:01
15.06.2020 ore 09:59
15.06.2020 ore 09:55
15.06.2020 ore 09:30
15.06.2020 ore 08:18
15.06.2020 ore 07:17
15.06.2020 ore 07:14
15.06.2020 ore 07:07

Il virus non ha "una data di scadenza"

La Svizzera ha ripristinato la libera circolazione con gli Stati di UE e AELS, ma Keller-Sutter rende attenti sul fatto che i viaggi favoriscono la diffusione del virus e svela che farà le sue ferie in Svizzera. Il Covid-19 continua a diffondersi rapidamente in America Latina
lunedì 15 giugno 2020 07:01

Riaperti i valichi con i paesi vicini che erano ancora chiusi, di nuovo lecito il turismo degli acquisti: sono due delle conseguenze della riapertura dei confini svizzeri effettiva da oggi, lunedì 15 giugno. La libera circolazione è ripristinata con tutti gli Stati dello spazio Schengen, con i cinque membri dell'UE che non fanno parte dello stesso e con il Regno Unito. In questi ultimi sei casi, tuttavia, sono esclusi i detentori di un passaporto di uno Stato terzo.

Le restrizioni restano invece in vigore per chi arriva da altre aree del mondo. In uscita resta qualche limite in più: la Spagna, per esempio, non riaprirà le frontiere fino al 21 giugno. Da rispettare, inoltre, le disposizioni altrui quando si va all'estero, come l'obbligo della mascherina in Lombardia e quello di quarantena in Gran Bretagna.

L'apertura delle frontiere restituisce ai cittadini un diritto fondamentale andato perso in questi mesi di epidemia, ovvero la libertà di viaggiare. Lo sottolinea la consigliera federale Karin Keller-Sutter. Il coronavirus non ha "una data di scadenza", mette però in guardia. "Personalmente non ho paura di una seconda grande ondata di infezioni", ha detto in un'intervista radiofonica la titolare del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). E se anche dovesse verificarsi è più probabile che ciò avvenga in autunno o in inverno, ha aggiunto la ministra all'emissione "Tagesgespräch" sulle onde della SRF.

Sul fronte della diffusione della pandemia, in Ticino lunedì si registrano 4 contagi in più rispetto a venerdì (3'371) ma nessuna morte (350). Nei Grigioni invece la situazione non ha subito variazioni (830 positivi e 50 decessi). Sono 14 i casi supplementari a livello nazionale, senza decessi. Il virus intanto continua a diffondersi rapidamente in America latina. In Cina, altri dieci quartieri di Pechino sono stati posti in isolamento per frenare il nuovo focolaio sorto nella capitale.

La cronaca della giornata di domenica

I dati sempre aggiornati

di Stefano Pongan, Simone Fassora, Joe Pieracci

15.06.2020 ore 22:49
Riaprono i pronto soccorso in Valle

I pronto soccorso di Faido e Acquarossa sono tornati in funzione, sebbene ancora con alcune restrizione sugli orari. I pazienti possono recarsi presso questi due centri dalle 9.00 alle 18.00, mentre per tornare alla situazione antecedente la pandemia, bisognerà attendere il mese di agosto.I pronto soccorso di Faido e Acquarossa sono tornati in funzione, sebbene ancora con alcune restrizione sugli orari. I pazienti possono recarsi presso questi due centri dalle 9.00 alle 18.00, mentre per tornare alla situazione antecedente la pandemia, bisognerà attendere il mese di agosto.

Riaprono i pronto soccorso in Valle

Le strutture di Faido e Acquarossa hanno accolto i primi pazienti dopo la pandemia di nuovo coronavirus

15.06.2020 ore 21:16
Aziende ticinesi preoccupate dalla concorrenza dei padroncini

Il tema dei padroncini, con la riapertura delle dogane, torna in voga. Da oggi, lunedì, gli artigiani e le imprese di costruzione ticinesi devono infatti confrontarsi nuovamente con la concorrenza da oltre confine. Lavoratori distaccati e indipendenti possono proporsi professionalmente in Ticino senza alcun tipo di restrizione: le ditte italiane devono annunciarsi online e dopo 8 giorni possono varcare la frontiera. Due settimane fa se ne erano notificate 27, la settimana scorsa 47, pochi giorni fa 86.

Il ritorno dei padroncini

La concorrenza da oltre confine, dopo la riapertura delle frontiere, torna a preoccupare le aziende ticinesi

15.06.2020 ore 19:57
USA, no a uso idrossiclorochina

La Food and Drug Admnistration (Fda) ha ritirato la sua autorizzazione all’uso di emergenza per due controversi farmaci contro il coronavirus promossi dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump per i timori sulla loro sicurezza ed efficacia. Lo riferiscono i media statunitensi. Si tratta della idrossiclorochina (assunta per un periodo anche dal presidente) e della clorochina: non hanno superato i recenti test clinici e i medici hanno avvisato che possono causare seri problemi al cuore. L’Agenzia del governo statunitense specifica che “sia clorochina che idrossiclorochina hanno poche probabilità di produrre un effetto antivirale”. “Le osservazioni precedenti, che avevano indicato una riduzione del carico virale con l’uso delle due sostanze, non sono state replicate”, e non è stato mostrato alcun miglioramento nei pazienti che le hanno usate rispetto a chi è stato sottoposto solo alle cure standard.

15.06.2020 ore 19:41
Il Covid-19 tiene banco a Coira

La conclusione del dibattito sulla gestione della pandemia slitta a martedì – Sostegno al Governo ma anche qualche critica soprattutto per l’attenzione riservata al Grigionitaliano

Il Covid-19 tiene banco a Coira

La conclusione del dibattito sulla gestione della pandemia slitta a martedì – Sostegno al Governo ma anche qualche critica soprattutto per l’attenzione riservata al Grigionitaliano

15.06.2020 ore 18:40
Lockdown: aumentate le vendite di alimentari in Ticino

“Posso abbozzare delle cifre, quelle esatte non sono ancora note, che parlano di un incremento delle vendite nel settore alimentare dal 20 al 30%”: a dichiararlo ai nostri microfoni è Renzo Lucibello, presidente della DISTI, l’associazione dei distributori ticinesi, che alla RSI ha fornito i primi dati sull’aumento della cifra d’affari, mentre erano in vigore le norme anticoronavirus, del commercio di generi alimentari in Ticino, un settore che ha beneficiato anche del divieto di fare la spesa in Italia.

Alimentari: cresciuto il fatturato

Le vendite in Ticino sono aumentate durante il confinamento ma la chiusura dei ristoranti si è fatta sentire. "Frontiere aperte? I prezzi non diminuiranno"

15.06.2020 ore 18:29
Traffico in Ticino, si è tornati quasi alla situazione precedente la pandemia

Il progressivo ritorno verso la normalità precedente il lockdown si misura anche sulle strade. Il traffico sulla rete viaria ticinese è tornato ad essere molto intenso. Sui vari assi cantonali il numero dei veicoli in transito è solo leggermente inferiore a quella che si registrava nello stesso periodo di un anno fa. Sull’autostrada invece la differenza è ancora marcata (20-30%).

Lunedì sera si registravano rallentamenti in uscita dai maggiori centri urbani e in direzione dei principali valichi di confine. In particolar modo: sul Piano di Magadino (tra la rotonda dell’aeroporto di Locarno e Quartino, in direzione di Bellinzona ma pure tra Sant’Antonino e Cadenazzo, in direzione di Locarno); sulla A2 (tra Lugano-Nord e il ponte-diga di Melide, in direzione sud, con geestione della circolazione attraverso temporanee chiusure automatiche della galleria della Collina d’Oro); su più tratti della Lamone-Ponte Tresa, in direzione dell’Italia e, di conseguenza, sulla strada cantonale tra Agnuzzo e Agno, in direzione del Malcantone.

15.06.2020 ore 18:03
Le aspettative dei benzinai del Gambarogno

L’apertura completa delle frontiere era molto attesa soprattutto in alcune zone di confine dove commercio e traffici sono fortemente connessi all’Italia. E’ il caso della riviera del Gambarogno dove, come in altre regioni di confine, sono soprattutto benzinai e cambia valute che attendevano questo momento.

CSI del 15.06.20; il servizio di Luigi Frasa
15.06.2020 ore 17:49
Record di nuovi contagi in Arabia Saudita

L’Arabia Saudita ha registrato 4’507 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, l’aumento giornaliero più alto riportato finora. Lo rende noto il Ministero della Salute, citato da al Arabiya online. Il numero totale di casi confermati nel Regno arriva pertanto a 132’048. Nello stesso arco di tempo sono stati registrati 39 decessi legati al Covid-19, portando il bilancio delle vittime a 1’011.

15.06.2020 ore 17:46
In preparazione la legge per aiutare gli inquilini dei locali commerciali

Il disegno di legge volto ad aiutare i commercianti in difficoltà a causa del coronavirus a pagare gli affitti è in preparazione e dovrebbe essere pronto in settembre. L’esame parlamentare potrebbe così iniziare durante la sessione invernale. Lo ha dichiarato il consigliere federale Guy Parmelin al Consiglio nazionale. Il Consiglio federale è consapevole dell’urgenza di attuare questa legge, ha affermato il consigliere federale.

Numerosi deputati hanno chiesto al Governo di specificare il calendario per l’attuazione della parziale esenzione delle pigioni commerciali, dopo che le due Camere hanno accettato la mozione che concede uno sconto del 40% dell’affitto ai ristoratori e gestori di altre attività. Tale soluzione vale fino a un tetto massimo di 20’000 franchi di affitto mensile ed è valida per il periodo in cui sono costrette a restare chiuse a causa delle misure disposte dalle autorità. Anche le aziende che hanno dovuto ridurre la propria attività potranno beneficiare di una riduzione. Per le pigioni comprese tra 15 e 20’000 franchi, affittuario e proprietario possono decidere di non applicare il disciplinamento. Inoltre eventuali accordi già conclusi tra le parti restano validi. Il Consiglio federale dovrà inoltre prevedere un fondo per i casi di rigore.

15.06.2020 ore 17:44
In dogana una media di 150 multe al giorno

Le multe inflitte dall’Amministrazione federale delle dogane (ADF) per violazione dell’ordinanza 2 Covid-19 sono state in media 150 al giorno, in tutta la Svizzera dallo scorso 23 marzo. Multe, ci comunica la stessa ADF, fino a 100 franchi, inflitte non solo per il turismo degli acquisti, ma anche per l’attraversamento del confine in punti non autorizzati, per la consegna di merci in punti di passaggio non autorizzati o per il danneggiamento di barriere. Con l’apertura delle frontiere da parte italiana, il turismo degli acquisti non è stato “il tema dominante”, aggiunge l’ADF, “e nei giorni seguenti sono state inflitte solo poche multe al giorno”.

15.06.2020 ore 17:32
Frontiere aperte ma non dappertutto

Frontiere riaperte e allentamenti revocati, ma per le manifestazioni con oltre 300 persone e i viaggi in alcuni paesi bisognerà ancora attendere.

Cosa resta vietato

Frontiere riaperte e allentamenti revocati, ma per le manifestazioni con oltre 300 persone e i viaggi in alcuni paesi bisognerà ancora attendere

15.06.2020 ore 16:42
Riaprono cinema e teatri in Italia

In Italia, dopo quasi 3 mesi di chiusura forzata a causa dell’emergenza coronavirus, lunedì 15 giugno (nel centenario dalla nascita di Alberto Sordi) anche le porte dei cinema e dei teatri. Una buona notizia per gli amanti del grande schermo e degli spettaccoli dal vivo, ma è ancora troppo presto per parlare di normalità. La maggior parte delle sale resterà infatti chiusa. Un po’ perché allestire le programmazioni e gli spettacoli richiede tempo. Un po’ perché le disposizioni da rispettare all’interno sono state messe a punto durante il fine settimana e per taluni significano la possibilità di occupare solo una piccola parte dei posti presenti in sala.

L’offerta è destinata a restare ben al di sotto dei livelli abituali ancora per mesi. Intanto, però, molte località stanno attrezzando piazze e parchi per offrire un’estate con spettacoli e proiezioni all’aperto.


RG 12.30 del 15.06.20: la corrispondenza di Anna Valenti
15.06.2020 ore 16:32
Misurata temperatura a chi arriva dalla Svezia

A tutti i passeggeri che giungono in Svizzera a bordo di voli diretti dalla Svezia viene misurata la temperatura corporea, per scongiurare la presenza di febbre. Il Paese scandinavo, noto per aver scelto una linea meno dura degli altri per combattere il coronavirus, è al momento l’unico interessato da questa misura sanitaria, che resta in vigore fino a nuovo avviso. Lo annuncia l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP); sebbene la Confederazione abbia abolito le restrizioni all’ingresso per le persone provenienti dallo spazio Schengen, si riserva comunque il diritto di adottare precauzioni come questa, si legge sul sito internet dell’UFSP.

15.06.2020 ore 15:43
Keller-Sutter, il virus non ha "una data di scadenza"

L’apertura delle frontiere restituisce ai cittadini un diritto fondamentale andato perso in questi mesi di epidemia, ovvero la libertà di viaggiare. Lo sottolinea la consigliera federale Karin Keller-Sutter, che però mette in guardia: il coronavirus non ha “una data di scadenza”.

“Personalmente non ho paura di una seconda grande ondata di infezioni”, ha detto in un’intervista radiofonica la titolare del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). E se anche dovesse verificarsi è più probabile che ciò avvenga in autunno o in inverno, ha aggiunto la ministra all’emissione “Tagesgespräch” sulle onde della SRF.

Tuttavia, mette in risalto Keller-Sutter, i viaggi favoriscono sempre la diffusione del virus. La sangallese ha rivelato che lei stessa trascorrerà l’estate in patria, anche per sostenere il turismo elvetico.

15.06.2020 ore 14:46
Russia: 8'246 nuovi casi

Sono 8’246 i casi di Covid-19 registrati in Russia nelle ultime 24 ore, la cifra più bassa di nuovi contagi dal primo maggio secondo l’agenzia Tass. I morti nel corso dell’ultima giornata sono 143, salgono così a 7’091 le vittime del nuovo virus in Russia. I dati li ha annunciati il centro operativo russo anticoronavirus precisando che i casi di Covid-19 finora accertati sono 537’210. Le persone guarite sono 4’489 nelle ultime 24 ore e 284’539 in totale.

15.06.2020 ore 14:41
"Tutte le buone prospettive sono andate a gambe all’aria"

A Coira è iniziata la sessione del Gran Consiglio retico che lunedì pomeriggio discute le misure urgenti adottate dal Governo per affrontare la pandemia. Aprendo i lavori parlamentari, il primo cittadino Alessandro Della Vedova ha tributato un omaggio a tutti coloro che hanno operato al fronte, al servizio della popolazione. Un minuto di silenzio è stato osservato in ricordo delle 50 vittime provocate dal coronavirus, tra cui l’ex consigliere di Stato Bernardo Lardi deceduto il 19 marzo all’età di 83 anni.


Nel suo discorso ha proposto l’istituzione di uno stato maggiore di condotta per affrontare le conseguenze economiche della crisi. Una crisi che, come sottolineato dal presidente del Consiglio di Stato Christian Rathgeb, in brevissimo tempo ha lasciato tutti senza certezza. “Tutte le buone prospettive sono andate a gambe all’aria” ha affermato prima di dare il via all’illustrazione di tutto quanto fatto negli ultimi mesi a livello sanitario, sociale, educativo, infrastrutturale, economico eccetera. Complessivamente Coira ha assunto costi e deciso aiuti per circa 85 milioni di franchi. Il Governo prevede che il 2020 chiuderà in disavanzo e le conseguenze del coronavirus si faranno sentire anche negli anni successivi.


Il primo pomeriggio dei lavori parlamentari che si svolgono alla Stadthalle può essere seguito con traduzione simultanea in italiano o sul sito RSI o sulla pagina Facebook RSINews.

15.06.2020 ore 14:36
La luce ultravioletta uccide il virus

La luce ultravioletta a lunghezza d’onda corta (UV-C), come quella delle lampade usate negli acquari per mantenere l’acqua igienizzata, riesce a neutralizzare il coronavirus. La conferma arriva dallo studio condotto da Istituto Nazionale di Astrofisica, Università Statale di Milano, Istituto Nazionale dei Tumori di Minalo e Fondazione Don Gnocchi.

“Abbiamo illuminato con luce UV soluzioni a diverse concentrazioni di virus e abbiamo scoperto che è sufficiente una dose molto piccola, equivalente a quella erogata per qualche secondo da una lampada UV-C posta a qualche centimetro dal bersaglio, per inattivare la riproduzione del virus, indipendentemente dalla sua concentrazione”, spiega Mara Biasin, della Statale.

15.06.2020 ore 14:29
Virus: i bambini protetti da arterie più forti

Se i bambini resistono meglio al nuovo coronavirus potrebbe essere grazie alle loro arterie più robuste. E’ questa l’ipotesi avanzata dalla rivista Nature, che sul suo sito presenta gli studi più recenti, tra cui quello dell’ospedale universitario di Zurigo, per spiegare perchè i più piccoli hanno avuto meno complicazioni rispetto agli adulti e sono una piccolissima parte dei contagi.

Inizialmente si era pensato che a difendere i bambini fosse una risposta immunitaria iniziale più efficace e forte, ma ora sempre più ricercatori pensano che la chiave stia nei vasi sanguigni.

15.06.2020 ore 14:16
In quarantena un isolato di Berlino

Un intero isolato di Berlino è finito in quarantena, a causa di un focolaio di coronavirus. Nel blocco abitativo, che si trova nel quartiere di Neukoelln, fra la Harzer e la Treptower Strasse, sono risultate positive al test 52 persone. È la prima volta, dall’esplosione della pandemia, che si verifica uno scenario del genere nella capitale tedesca, come sottolineano i media berlinesi. Centinaia di residenti dovranno restare in casa per le prossime due settimane, mentre si procede a fare test a tappeto.

15.06.2020 ore 13:24
Scuola: ci rivediamo a settembre. Ma come?

Settimana di giudizi nelle scuole ticinesi. Ma che nota dare all’anno 2019/20? E cosa possiamo imparare dagli ultimi mesi?

Ci rivediamo a settembre. Ma come?

Settimana di giudizi nelle scuole ticinesi - Ma che nota dare all’anno 2019/20? E cosa possiamo imparare dagli ultimi mesi?

15.06.2020 ore 13:06
Seduta extra muros a Coira

Il Parlamento retico torna a riunirsi dopo quattro mesi di stop. Alla Stadthalle in discussione i provvedimenti legati alla pandemia. Diretta streaming su RSI.

Seduta extra muros a Coira

Il Parlamento retico torna a riunirsi dopo quattro mesi di stop - Alla Stadthalle in discussione i provvedimenti legati alla pandemia - Diretta streaming su RSI

15.06.2020 ore 13:04
Svizzera: 14 nuovi casi

In Svizzera e Liechtenstein sono state segnalate nelle ultime 24 ore 14 nuove infezioni da coronavirus. Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) i casi complessivi di COVID-19 sono 31’131, con un’incidenza di 363 casi ogni 100’000 abitanti che tocca punte di 1’051 a Ginevra e 931 in Ticino.

Domenica i i nuovi casi di coronavirus erano stati 23, mentre tra venerdì e sabato 31. Secondo il bilancio giornaliero dell’UFSP, in totale sono decedute 1’677 persone (invariato da quattro giorni).

15.06.2020 ore 13:03
Enzo Lucibello: "Bisogna puntare sulla qualità"

I commercianti temono la fuga dei clienti verso l’Italia dopo la riapertura delle frontiere


15.06.2020 ore 13:01
Malpensa, decolla il primo volo EasyJet

Alle 7 di questa mattina, dal terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa, è decollato il primo volo della compagnia aerea low easyJet dopo il periodo di stop causa coronavirus. Il volo, atterrato regolarmente alle 08.59 all’aeroporto di Lamezia Terme (Catanzaro), è il primo dei 12 in programma oggi, 15 giugno.

15.06.2020 ore 12:29
Svizzera: l'esercito saluta le dogane

L’esercito ha concluso il suo servizio d’appoggio al confine nazionale per l’emergenza coronavirus: l’ultima unità ancora sul terreno, il battaglione di fanteria 65, ha terminato ieri l’impiego. Dallo scorso 27 maggio aveva fornito aiuto all’Amministrazione federale delle dogane (AFD) alla frontiera con la Francia.

15.06.2020 ore 12:28
Fiumicino, in arrivo i primi turisti tedeschi

Con circa 120 voli, tra arrivi e partenze, e dodici paesi europei collegati, in coincidenza con la riapertura delle frontiere interne all’UE, la giornata odierna segna un ulteriore passo verso la graduale ripresa del traffico aereo all’aeroporto di Fiumicino, dopo una lunga fase caratterizzata dall’emergenza Covid 19. Primi significativi movimenti di turisti, in particolare di tedeschi in arrivo in Italia.

15.06.2020 ore 12:27
Nuovo focolaio all'aeroporto di Liegi

Un nuovo focolaio d’infezione da coronavirus è stato identificato in Belgio fra il personale di Swissport Cargo, la società che tratta circa un quarto delle merci in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Liegi. Lo riportano i media locali.

15.06.2020 ore 12:27
Coronavirus: tornano morbillo, colera e polio

La pandemia ha costretto a rallentare o sospendere i programmi vaccinali di massa, con il risultato che ora nei paesi poveri si stanno diffondendo epidemie di malattie molto contagiose. La difterite è apparsa in Pakistan, Bangladesh e Nepal, il colera in Sud Sudan, Camerun, Mozambico, Yemen e Bangladesh e un ceppo mutato del virus della polio è stato segnalato in oltre 30 paesi.

15.06.2020 ore 12:00
Parma: due suore centenarie superano il Coronavirus

Suor Bruna Begatti, 102 anni, ha vinto la battaglia contro il Covid-19. Suor Eurice Antichi, che di anni ne ha 106 e nella sua vita fu graziata anche dalla “Spagnola”, non è stata contagiata nonostante nella casa di riposo dove risiede, a Parma, ci siano stati diversi casi di Coronavirus.

La storia delle due inossidabili religiose italiane della congregazione delle Piccole Figlie, ospiti della struttura Villa Chieppi nella prima periferia della città emiliana, è raccontata dalla Gazzetta di Parma. Suor Bruna è stata colpita dall’infezione che nella casa di riposo è costata la vita anche ad alcune religiose. Lei invece, nonostante la gravità delle sue condizioni è riuscita a combattere il male.

15.06.2020 ore 11:54
Spettacolo annullato? L'assicurazione spesso non rimborsa

Le assicurazioni sono spesso tutt’altro che generose nel rimborso dei biglietti per eventi e manifestazioni che sono stati annullati in seguito al coronavirus: lo sostiene il servizio di confronti internet Comparis sulla base di un’analisi delle varie polizze. Compagnie come AXA, Generali e Allianz non ne prevedono proprio, ERV in caso di fallimento dell’organizzatore. Helvetia, Zurich e Basilese Assicurazioni pagano a condizione che il biglietto sia stato acquistato prima del 13 marzo, data in cui il Consiglio federale ha dichiarato lo stato di "situazione straordinaria" in Svizzera. La Mobiliare dichiara di assumersi i costi se, al momento dell'acquisto, lo svolgimento dell'evento era da ritenersi altamente probabile.

15.06.2020 ore 11:12
I ristoratori e gli albergatori svizzeri: "Ci sei mancato anche tu"

GastroSuisse e i suoi 20’000 associati hanno lanciato una campagna pubblicitaria che con lo slogan “Ci sei mancato anche tu” vuole esprimere la gioia del settore alberghiero e della ristorazione per il ritrovato contatto con la propria clientela dopo il confinamento invitando tutti gli svizzeri a uscire di nuovo per recarsi in bar, caffè, ristoranti e alberghi. Nella prima fase il messaggio comparirà in dieci città nelle tre regioni lingustiche: Zurigo, Berna, Basilea, Bienne, Lucerna, Lugano, San Gallo, Winterthur, Ginevra e Losanna.

15.06.2020 ore 11:08
Chiusi i casinò, affollamento online

La chiusura dei casinò svizzeri durante il lockdown ha portato, secondo il Gruppo Azzardo Ticino, ad un aumento del “fenomeno del gioco d’azzardo online” , che viene considerato come “la seconda attività di gioco più pericolosa dopo quella delle slot machine”.

“L’’uso dello smartphone, dalle potenzialità illimitate ed immediate - prosegue la nota stampa - sta portando ad un significativo aumento del gioco d’azzardo online, con particolare preoccupazione per la fascia giovanile orientata soporattutto in ambito sportivo”.

15.06.2020 ore 11:01
H&M cala in negozio, cresce online

Il colosso svedese dell’abbigliamento Hennes & Mauritz (H&M) ha registrato un calo delle vendite del 30% (in valute locali) nei primi 13 giorni di giugno, dopo aver segnato un caduta del 50% nel secondo trimestre, che include maggio, a 26,7 miliardi di corone svedesi (2,7 miliardi di franchi). Mentre l’80% dei negozi della catena svedese di abbigliamento a metà aprile era chiuso per il confinamento legato al Covid-19 in tutti i paesi dove il gruppo è presente, oggi la quota è scesa al 18%.

D’altra parte, come i suoi diretti concorrenti - a partire da Inditex (Zara) - H&M ha visto impennarsi l’e-commerce. Le vendite online nel secondo trimestre sono salite del 32%.

15.06.2020 ore 10:39
Bp, rettifiche e svalutazioni per 13-17 miliardi dollari

Bp effettuerà rettifiche e svalutazioni per miliardi di dollari dopo aver ridotto le stime sul prezzo del greggio, viste le prospettive di un impatto di lungo periodo sulla domanda di energia. Il gruppo petrolifero inglese sta anche rivedendo i piani di sviluppo di alcuni progetti di esplorazione. E queste azioni porteranno a svalutazioni e rettifiche nel secondo trimestre fra 13 a 17,5 miliardi di dollari al netto delle tasse. Lo ha comunicato la società in una nota, indicando inoltre che “le conseguenze della pandemia accelereranno il ritmo della transizione verso un’economia a basso contenuto di carbonio”.

15.06.2020 ore 10:02
La curva dei contagi in Ticino e nei Grigioni

Ecco l’evoluzione delle infezioni dall’inizio della crisi

15.06.2020 ore 09:59
El Pais in diretta da Chiasso

Il quotidiano spagnolo El Pais stamane è in diretta da Chiasso sulla sua pagina Facebook. Titolo del post: “La Svizzera riapre la sua frontiera con l’Italia”.


15.06.2020 ore 09:55
Quattro contagi in Ticino

Sono saliti a 3’321, con quattro contagi in più rispetto agli ultimi dati che erano stati diffusi venerdì, i casi di coronavirus in Ticino. Nel fine settimana è rimasto invariato il bilancio dei decessi, che sono 350. Una persona è stata dimessa dall’ospedale, per un totale di 908.

Rimane invece stabile la situazione nei Grigioni, che registrano un doppio zero. I morti sono 50, i contagiati 830.

15.06.2020 ore 09:30
Berlino apre le porte

La scorsa notte il Governo tedesco ha eliminato l’allerta sui viaggi per 27 paesi europei, fra cui la Svizzera. Si tratta di un atto che riapre i flussi turistici fra la Germania e gran parte d’Europa. Il cosiddetto “sconsiglio”, imposto anche rispetto allo spazio Schengen a causa del coronavirus il 17 marzo scorso, viene sostituito da avvisi per i diversi Stati. Alcuni Paesi devono aspettare ancora: come nel caso della Spagna, la Finlandia e la Norvegia.

15.06.2020 ore 09:28
Riaprono le frontiere: occhio al roaming

Con la riapertura delle frontiere si torna all’estero e superato il confine è pronta a scattare la trappola del roaming: a segnalarlo è il servizio di confronti internet Moneyland, che giudica ancora molto elevate le tasse che gli operatori di telefonia mobile elvetici fatturano per le connessioni su altre reti all’estero. Il principale consiglio: “non mettersi a telefonare e a navigare senza pensarci troppo, perché se si utilizza lo smartphone alla tariffa standard si pagano prezzi scandalosamente alti”, afferma Ralf Beyeler, esperto di Moneyland.

15.06.2020 ore 09:10
Italia: 13'000 commissioni in vista della maturità

Riaprono le scuole italiane in vista degli esami di maturità di mercoledì 17 giugno. In questi minuti si stanno insediando 13’000 commissioni d’esame: è infatti previsto l’insediamento di docenti interni e dei presidenti che sono esterni che svolgeranno la riunione plenaria in presenza. Questa, come poi gli esami, si svolgerà sulla base delle disposizioni sanitarie previste dai protocolli di sicurezza. Ogni commissione sorteggerà una lettera dell’alfabeto e da lì si procederà da mercoledì con i colloqui in ordine alfabetico. Il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giornata, non potrà essere superiore a cinque.

15.06.2020 ore 08:46
Timori su una seconda ondata, petrolio in calo

Quotazioni del petrolio ancora in calo in avvio di settimana sui timori di una possibile seconda ondata epidemica. Sul mercato after hour di New York il greggio Wti passa di mano a 34,38 dollari al barile a fronte dei 36, 26 di venerdì sera. Scende anche il Brent, che perde il 3,74% a 37,28 dollari al barile.

15.06.2020 ore 08:18
Riaprono i negozi nel Regno Unito

Tutti i negozi sono autorizzati a riaprire i battenti oggi, lunedì, nel Regno Unito, che compie una tappa cruciale per l’economia del suo piano di deconfinamento. Da fine marzo erano aperti solo i commerci giudicati essenziali. Da inizio giugno era già stato autorizzato il ritorno a scuola di una parte degli allievi. Nel paese il bilancio è di quasi 42’000 morti, che salgono fino a superare i 50’000 se si contano anche i decessi dove il COVID-19 è la causa sospetta ma non accertata.

RG 18.30 del 14.06.2020 - La corrispondenza da Londra di Giancarlo Ciccone
15.06.2020 ore 07:20
Panama: picco storico, malgrado la quarantena

Le autorità di Panama sono in allarme perché, nonostante la popolazione stia osservando una stretta quarantena da circa due mesi e mezzo, nella giornata di sabato - il suo picco storico nella pandemia da coronavirus - ha registrato 212 casi di contagio per milione di abitanti.

Per fare un esempio, nella giornata picco dell’Italia, che è stata il 21 marzo, furono registrati 6’557 contagi, ossia 109 casi per milione di abitanti. Nella classifica dei 34 Paesi e territori latinoamericani, Panama occupa il nono posto, con 20’686 casi di contagio, per i quali vi sono poi stati 1’667 morti.

15.06.2020 ore 07:17
USA: altri 382 morti in 24 ore

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 382, il numero più basso da diverse settimane a questa parte. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University, secondo la quale i decessi totali sono 115’729.

15.06.2020 ore 07:16
Altri 10 quartieri di Pechino in quarantena

Altre dieci aree residenziali sono state messe in quarantena a Pechino, che ha registrato 36 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo rende noto lunedì il sindaco della capitale cinese.

Gli ultimi casi di contaminazione sono stati scoperti in un mercato all’ingrosso nel nordovest di Pechino, nel distretto di Haidian, dopo che la scorsa settimana era già stato chiuso il gigantesco mercato di prodotti freschi di Xinfadi nel sud della metropoli cinese, nel distretto di Fengtai: 11 le aree residenziali messe in quarantena in quella zona. Nelle ultime 24 ore sono stati 49 in totale i nuovi casi di coronavirus in tutta la Cina, compresi i 36 della capitale.

15.06.2020 ore 07:14
Allentamento alle frontiere

Riaperti anche i valichi minori, di nuovo possibile il turismo degli acquisti: la Svizzera ha tolto le restrizioni ancora in vigore con i paesi dell’UE e dell’AELS (tranne eccezioni per i cittadini di Stati terzi in arrivo da paesi non Schengen). Chi si reca all’estero deve prestare attenzione alle norme in vigore altrove, come l’obbligo della mascherina in Lombardia e di quarantena nel Regno Unito. La Spagna riaprirà le frontiere solo il 21 giugno.

Tutto come prima al confine

La Svizzera riapre le frontiere con i Paesi vicini - In Ticino si può transitare dai valichi minori - Via libera al turismo degli acquisti

15.06.2020 ore 07:07
America latina, crescono i contagi

nelle ultime 24 ore in America Latina è proseguita la crescita dinamica sia dei contagi, giunti a 1’646’746 (+46’026), sia dei morti, aumentati a 79’602 (+1’642). Il Brasile, secondo più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti, conta ormai oltre 867’000 casi e 43’300 morti, seguito da Perù e Cile, ma anche Messico, Ecuador, Colombia, Argentina, Repubblica Dominicana e Panama contano oltre 20’000 contagi e 400 morti.