Arte plastica per storia complessa

Le miniature di Edgar Humberto Alvarez raccontano la Colombia di ieri e di oggi alla ricerca di un dialogo che è mancato e che manca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La pace non è solo una firma posta su di un pezzo di carta a L'Avana, ma tutto un lungo e difficile percorso che coinvolge la politica, l'economia e la società civile della Colombia. Questo è il messaggio della serie “Te lo spiego con la plastilina”, dell'artista plastico colombiano Edgar Humberto Alvarez, che attraverso le sue miniature ricostruisce i fatti cruciali del conflitto armato.

Il conflitto colombiano non fu solo uno scontro ideologico, ma tutta una serie di equilibri sociali che divisero per mezzo secolo il paese in due. I crimini sono stati commessi da entrambe le parti, da gruppi armati che non sempre rispettavano gli ordini dei comandi centrali, ma che agivano a seconda degli interessi economici locali e regionali. Per questo oggi è così difficile ricostruire gli eventi e una memoria ufficiale e condivisa della guerra.

Sono più di 80'000 le persone scomparse a causa del conflitto, di cui non sono ancora stati ritrovati i corpi. Ricostruire gli eventi significa poter ricostruire le dinamiche dei massacri, localizzare le fosse comuni e poter dare una degna sepoltura ai morti. Ricostruire una memoria condivisa sui fatti del conflitto è la miglior maniera per prevenire la ripetizione delle violenze, in un momento in cui gli accordi di pace vacillano.

Samuel Bregolin

Condividi