Cambiare il mondo dalla cucina

La strana e fantastica storia di Gustu, ristorante gourmet a chilometro zero che ha dato vita a Manq'a, una scuola davvero speciale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Rivolte indigene, povertà, governi socialisti: la Bolivia è conosciuta per molti motivi, ma non certo per la sua cucina. Eppure nel 2013 il super cuoco danese Claus Meyer, convinto dalla straordinaria varietà delle materie prime del paese, scelse proprio la città di La Paz per aprire Gustu, ristorante gourmet di altissimo livello in cui ogni singolo ingrediente proviene però da cooperative di produttori locali a km 0.

A metà strada tra un ambiente di lusso dove una cena completa costa attorno ai 130$ (si dice che Evo Morales ne ordini frequentemente il catering) e un'opera sociale, Gustu ha poi lanciato Manq'a, una catena di scuole per i giovani più svantaggiati che conta 11 sedi in Bolivia, 2 in Colombia e ha appena aperto il suo primo ristorante. 600 dei suoi studenti hanno oggi lavori stabili nel mondo gastronomico.

 

Da quando ha 12 anni, Maria Teresa si è pagata da sola gli studi, sognando di poter lavorare nella gastronomia. Oggi è una delle donne dietro ai fornelli del ristorante, tra carpaccio di lucertola e burro di coca. Convinta anche lei che si possa cambiare il mondo attraverso la cucina.

Michele Bertelli

Condividi