Cantiere contro i gatti a Malta

Il Cat Village di Saint Julian's - per mici abbandonati da turisti e residenti - esiste dal 1975. Finora ha resistito, ma forse non vincerà (4)

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cat Village è il  suo nome ed è il più antico ricovero per felini di Malta. Se lo è inventato Roza Zammit Salinos, nel 1975, per dare un rifugio ai randagi che iniziavano a popolare la città di Saint Julian's, capitale della movida nell'arcipelago Stato.

Dopo quasi 50 anni, il cemento è diventato protagonista in questa zona, tra le più inurbate della sovrappopolata Malta. E assieme ai palazzi sono sempre più numerosi anche i mici che vengono abbandonati dai turisti. Roza e altri abitanti se ne fanno carico, con la formula del mutuo aiuto. Oggi il Cat Village è una comunità che conta 18 “residenti”, ma molti di più sono gli inquilini di passaggio. Tanti, poi, i turisti incuriositi da quella che è ormai diventata una nuova attrazione.

 

I giorni del Cat Village, tuttavia, sono contati. Un nuovo cantiere incombe, per la costruzione dell'ennesimo residence. A Roza è stata offerta una stanza dove trasferire il Cat Village. “Ma i gatti amano l'aria aperta, non le stanze di cemento” sorride. La battaglia di molti cittadini maltesi per salvare il villaggio felino è già iniziata. Gatti contro cemento. Chi la spunterà?

Gilberto Mastromatteo - Massimo Lauria

Condividi