Ecco la musica che salva la vita

Storia di Anthony, nato con una malformazione alla mano che non gli permetteva di suonare la tromba, e dell'insegnante che ha risolto il caso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anthony è un ragazzino di 13 anni come tanti. Frequenta la seconda media a Ercolano, in provincia di Napoli, in una scuola a indirizzo musicale. Il suo sogno è sempre stato suonare la tromba, ma una malformazione alla mano sinistra non gli permetteva di sostenere il suo strumento al meglio.

Il suo insegnante, Arturo Corniello, notato il potenziale talento del ragazzo, ha deciso di fare qualche ricerca ed è entrato in contatto con Tommaso De Fuccia, un artigiano specializzato nelle modifiche agli strumenti musicali con lo scopo di rendere la vita più semplice a quegli artisti che – dalla nascita o in seguito a incidenti – si ritrovano a convivere con handicap fisici.

Oggi Anthony suona una tromba speciale, dotata di un sostegno che gli permette di bilanciare lo strumento e quindi di non essere penalizzato durante le sue esecuzioni. Grazie alla sua nuova tromba (e al suo talento) è riuscito a vincere il primo premio del concorso musicale indetto dalla sua scuola.

Mario Messina

Condividi