Filodarzo, tra lavoro e passione

Marie-Jeanne ha rilevato, nel 2017, l'ultimo maglificio di Arzo e ha dato vita ad un marchio sinonimo di qualità e sostenibilità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“All’epoca si imparava a lavorare a maglia già a scuola, ma era comunque una cosa che poi dovevi sviluppare per conto tuo. Oggi nemmeno so più se le ragazze o i ragazzi si interessano… una volta era più di moda.”

Una passione, quella di Marie-Jeanne, che la porta a rilevare l'ultimo maglificio di Arzo e ad intraprendere una nuova esperienza professionale e umana insieme alle sue collaboratrici. Il tutto nel segno del "Filodarzo". Marie-Jeanne crea, con Angela, Monica, Daniela e Nunzia, un ambiente di lavoro speciale dove la creatività è di casa e le idee dei committenti si trasformano in capi d'abbigliamento personalizzati ed eticamente sostenibili. Il segreto? La scelta e la volontà di lavorare principalmente con materiali naturali senza dimenticare che l'intera produzione è, al 100%, Swiss Made.

Fabio Salmina

Condividi