Il Giappone di Freddy

A pochi giorni dalle Olimpiadi in Giappone, parliamo della Tokyo olimpica del 1964 con un vallesano che ha potuto ammirarla

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il vallesano Freddy Delaloye aveva 17 anni quando partì per il Giappone. Un viaggio che aveva vinto a un concorso sportivo della Televisione Svizzera Romanda. A Macolin le telecamere di allora lo avevano immortalato mentre lanciava il peso, saltava in lungo, correva i 100 e i 1'000 metri. Era il 1964, anno delle Olimpiadi di Tokyo.

Nel 2021, anno delle nuove Olimpiadi di Tokyo, abbiamo ritrovato Freddy Delaloye. Vive sempre in Vallese, in uno splendido chalet con vista spettacolare che ha progettato lui. Ha fatto fortuna nel settore agroalimentare, ha 75 anni, è in piena forma ed è timido come allora.

Ci racconta il Giappone del ‘64, la gentilezza della gente, il territorio che assomiglia al suo Vallese. L’imprenditore in pensione Delaloye ricorda un popolo lavoratore che rinunciava alle vacanze per aiutare l’azienda. Il Freddy di oggi ripensa infine alla vaccinazione contro il vaiolo alla quale si sottopose per andare laggiù.  Il vaccino… erano altri tempi, ma non poi così tanto, insomma.

Massimo Isotta

Condividi