Il profumo dei soldi alla ganja

Illegale a livello federale, la marijuana resta illegale, ma... negli Stati Uniti d'America solo 17 Stati (su 50) sono in sintonia con questo principio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli Stati Uniti, con il Safe Banking Act, hanno compiuto un altro passo avanti verso il riconoscimento della marijuana anche a livello federale.  Anche per questo, siamo andati al Salone Mondiale della Cannabis di Los Angeles per capire meglio questi cambiamenti. Abbiamo così scoperto che il Dipartimento dell'Educazione americana ha riconosciuto la Cloverleaf University - nella quale viene insegnato tutto quello che c'è da sapere sulla coltivazione della cannabis e sulla gestione di un dispensario - come istituto di formazione professionale.

Il percorso resta in salita, ma, dopo la legalizzazione, il Safe Banking Act, ovvero il riconoscimento dei dispensari come attività commerciali da parte degli istituti finanziari è un altro obiettivo raggiunto. Una volta entrato in vigore, i  proprietari di questo tipo di esercizio potranno aprire un conto in banca e svolgere qualsiasi tipo di operazione. Ad oggi, la marijuana non è legale a livello federale, ma Washington, considerando il giro d'affari, ha chiuso un occhio e ha lasciato libera scelta agli Stati dell'Unione. Trentatré su cinquanta hanno legalizzato sia l'uso ricreativo che quello medico e pagato tasse per oltre quattro miliardi di dollari.

Daniele Compatangelo

Condividi