Il sogno? Una terrazza sul mare

Le malattie neurodegenerative cambiano la vita di chi le contrae e dei loro familiari, ma... c'è anche chi lotta per tutti, come Gaetano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ad un anno dalla diagnosi di SLA (Scelrosi laterale amiotrofica), Gaetano esprime un desiderio: poter tornare al mare che tanto ama. È il 2015 e insieme alla moglie Giorgia e a una squadra di amici sognatori come loro, sviluppa il progetto La Terrazza “tutti al mare”, un accesso attrezzato su spiaggia libera in località San Foca, sul litorale adriatico del Salento.

Dall’idea originaria di creare un posto da cui ammirare la costa e trascorrere del tempo all’aria aperta, la Terrazza si trasforma ben presto nella realizzazione di un sogno ancora più grande, quello di poter fare il bagno: grazie ad ausili speciali per entrare in acqua studiati secondo le diverse esigenze, oltre 600 persone con disabilità motorie, affetti da SLA o altre patologie neurodegenerative sono entrati in acqua per la prima volta.

Quest’anno anche la Terrazza ha dovuto fare i conti con le conseguenze del Covid, ma anche se con servizi “ridotti”, ha aperto gratuitamente i suoi spazi agli ospiti per il sesto anno.

Ilaria Romano

Condividi