Il virus gira anche a Hollywood

Il sindaco di Los Angeles, dove abitano oltre 4 milioni di persone, ha chiesto a tutti di restare a casa e tempo indeterminato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il virus non guarda in faccia a nessuno e la pandemia ha colpito anche Los Angeles che si è fermata a tempo indeterminato. Abbiamo visitato la città del cinema che ha calato il sipario e spento le luci. Suo malgrado, è diventata il surreale set di una delle tante produzioni apocalittiche di Hollywood. Durante questo reportage, mentre mi trovavo su una Sunset blvd priva di traffico e avvolta dal silenzio, non ho potuto fare a meno di immedesimarmi in una scena del film “Contagion” con Kate Winslet o “Virus Letale” con Dustin Hoffman.

 

La famosa Via delle Stelle che meno di due mesi fa è stata il teatro della Notte degli Oscar, è ora avvolta da un silenzio spettrale. Anche le celebri spiagge di Malibu e di Venice Beach, simbolo del benessere della “Gold Coast”, sembrano essere state abbandonate. Gli schiamazzi dei turisti e dei surfisti sono, improvvisamente, cessati.

Daniele Compatangelo

Condividi