La Palestina ha il presidente

Un talent show politico, l'unico al mondo, ha incoronato Waad Qannam "rais" ideale del Paese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non vanno alle urne da dieci anni, ma almeno in televisione i Palestinesi hanno votato il loro Presidente. A Ramallah giovedì sera, 2 giugno, Waad Qannam, un 24enne di Beit Hanina, è stato eletto dagli sms dei telespettatori come il vincitore di “Al Rais” (“Il Presidente”), un talent show trasmesso dall’emittente Maan Tv.

Come durante tutta questa seconda stagione del programma, nella finale trasmessa in diretta, il giovane avvocato ha dovuto sostenere una serie di prove e rispondere alle domande dei giudici. Sul palco a sfidarlo c’erano Nemeh Adawiah, una studentessa di 22 anni di Gerusalemme Est, e Fadi Khair, un infermiere trentenne di Betlemme.  Assente invece, nonostante gli annunci della vigilia, il vero presidente della Palestina, Mahmoud Abbas, la cui presenza ad “Al Rais” - considerato l’unico talent “politico” al mondo - sarebbe stata forse imbarazzante visto che il suo mandato è scaduto nel 2009.

“Il nostro obiettivo è di aumentare la leadership e la coscienza democratica dei giovani e di sentire che hanno da dire” spiega il direttore di Maan TV, Raed Othman. Alle audizioni di quest’anno si sono candidati oltre mille palestinesi under 35, provenienti da Gerusalemme, dalla Cisgiordania, da Israele e persino da Gaza, in video-collegamento, vista l’impossibilità di lasciare la Striscia. I 25 risultati i migliori hanno visitato aziende e fatto esperienze in vari uffici governativi per prepararsi alle sfide proposte agli aspiranti leader in ogni puntata. Tra le altre: elaborare politiche per le donne, confrontarsi con le responsabilità di un sindaco o addirittura vivere un giorno da ministro.

Alla fine il pubblico da casa ha incoronato Waad, che vince un SUV e viaggerà all’estero per i prossimi due anni come “Ambasciatore della gioventù” palestinese. Ma il vero premio è la notorietà acquisita e anche chi non ha vinto intende sfruttarla.  “Ho partecipato al programma perché credo di avere l’abilità e il carisma che servono per fare politica” racconta il trentenne Khaled Ahmad, seduto nel salotto di casa a Bir Zeit, vicino Ramallah, insieme con la moglie Rana, anche lei selezionata nella top 25 di “Al Rais”. Per lui, Waad e gli altri, il futuro in effetti non sembra tanto lontano. Tra un mese marito e moglie, entrambi impiegati statali, saranno nuovamente su Maan TV per condurre, insieme, un programma sulla condizione delle donne palestinesi.

Gabriele Barbati

Condividi