Le Cinque Terre viste dal convento

L'isolamento imposto dal Covid-19 ha indotto fra Renato ad aprire a visitatori virtuali gli spazi della clausura per uno sguardo diverso sul mare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le Cinque Terre,  con circa 3 milioni di visitatori all'anno, detenevano - fino allo scoppio del Coronavirus - il primo posto nella Disneyfication map, la mappa mondiale delle località con la maggior densità di turisti: 4.800 visitatori per abitante. Ma con la pandemia, tra i 5 borghi marittimi più famosi della Liguria si è passati dalle criticità dell’overtourism al silenzio totale.

Una reazione è arrivata dal Convento dei Frati Cappuccini di Monterosso, che ha organizzato in diretta streaming decine di visite guidate in quelle stanze, affacciate sul mare, che nell’immaginario comune rappresentano il luogo di isolamento per eccellenza.

A differenza di simili iniziative, le “visite” non sono però state trasmesse su Youtube o sui social, ma sono avvenute esclusivamente su prenotazione. Fra Renato, organizzatore dell’evento, ha voluto rendere queste esperienze uniche accogliendo pochi visitatori per volta, dedicando loro il suo tempo come ospiti realmente presenti e facendo conoscere i luoghi della vita monastica.

Marco Carlone - Daniela Sestito

Condividi