Locarno, tra sogni e auspici

La città si prepara a rinnovare Esecutivo e Legislativo - Le riflessioni di ex sindaco e cittadini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le elezioni comunali in Ticino, in programma il prossimo 10 aprile, sono sempre più vicine. In vista di questo importante appuntamento con le urne abbiamo voluto conoscere sogni e auspici degli elettori, che saranno chiamati ai seggi per rinnovare Municipi e Consigli comunali.

Quale prima tappa del nostro viaggio tra i principali centri del cantone e alcune realtà di periferia abbiamo scelto Locarno, dove, oltre ad alcuni cittadini, abbiamo incontrato Marco Balerna. L'ex sindaco della città, in carica dal 1996 al 2004, non nasconde i timori per le sfide che dovranno affrontare i futuri amministratori e le soddisfazioni per i traguardi raggiunti in questi anni.

"La fortuna di Locarno negli anni è stata la sua crescita: lenta. Ciò le ha permesso di restare una realtà a misura d'uomo, molto più di altre località del cantone letteralmente esplose", ricorda Balerna, che aggiunge: "Le sfide non mancano e uno tra i principali obiettivi che dovrà affrontare chi salirà al potere sarà quello di realizzare nuovi collegamenti stradali e ferroviari, oltre a riaccendere i riflettori sulla spinosa questione delle aggregazioni, mai realizzate...".

Lino Bini

Condividi