Santa Sara, vergine nera

Una festa senza tempo richiama, ogni anno in Camargue, i popoli nomadi di tutta l'Europa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La chiamano la Madonna dei Gitani, ma per tutti è Sara la Nera. Ogni anno, a Saintes-Maries-de-la-Mer, in Camargue, giungono da ogni dove gitani, zingari, sinti e rom per rendere omaggio a questa figura leggendaria che è la vera "santa" di un intero popolo. Obiettivo: accompagnarla a quel mare dal quale giunse e nel quale decise, tantissimi anni fa, di morire.

I giorni dedicati alle festa sono il 24 e 25 maggio. Uno sguardo al video realizzato da Paolo Martino permette, per un attimo, di immergersi in un'atmosfera senza tempo e, magari, di mettere in agenda le date per il prossimo anno.

Red. MM

Condividi