(©Ilaria Romano)

Storia di Michela da Ussita

Donne che resistono e restano nelle zone terremotate - e non ancora risanate - del Centro Italia affermando il diritto di ricominciare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Siamo tornati nel Centro Italia per conoscere Michela Paris, allevatrice di Ussita, piccolo centro del maceratese particolarmente colpito dal sisma. Diplomata alla scuola alberghiera, 32 anni e due bambini, ha deciso di riportare sul territorio le pecore di razza sopravissana che un tempo popolavano i Monti Sibillini.

Michela, che gestisce l’azienda agricola insieme al marito, racconta la sua esperienza post terremoto: dai chilometri percorsi quotidianamente dalla costa al suo paese per accudire gli animali, all’alloggio provvisorio in un campeggio; fino al via libera, arrivato dopo due anni, alla sistemazione della casetta di legno che un imprenditore piemontese ha voluto donare alla sua famiglia. Il sogno di Michela è oggi quello di riuscire non solo a portare avanti la sua azienda, ma di poter dare lavoro anche ad altre persone di Ussita, perché non siano costrette ad andarsene per immaginare il loro futuro.

Ilaria Romano

Condividi