Un'ORCA potrebbe salvare la Terra

È svizzera l'azienda che ha aperto in Islanda il più grande impianto "mangia CO2" del mondo - È il quindicesimo impianto installato dal 2009

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il più grande impianto al mondo in grado di assorbire CO2 dall’aria e imprigionarla nel sottosuolo è stato progettato da un’azienda svizzera. Si chiama Climeworks e la sua storia inizia nel 2009 a Zurigo. Ad oggi l’azienda ha installato 15 impianti in diversi paesi.

“Bisogna fare una distinzione importante fra l’assorbimento di CO2 generato dall’utilizzo di combustibili fossili e quello che facciamo noi di Climeworks” spiega Christoph Beuttler, responsabile delle politiche sul clima di Climewroks, alla RSI. Perché si raggiungano le zero emissioni entro il 2050 occorre infatti catturare anidride carbonica direttamente dall’aria e la tecnologia messa a punto dagli ingegneri di Climeworks riesce ad assorbire migliaia di tonnellate di CO2 senza produrre emissioni. “In Islanda abbiamo inaugurato a settembre il nostro impianto più grande. Si chiama ORCA” continua Beuttler. ORCA è composto da 8 grossi container, simili a quelli utilizzati per le spedizioni. Ciascuno è dotato di filtri high-tech e ventole che assorbono oltre 4mila tonnellate di CO2 all’anno.

La tecnologia di questa azienda svizzera è una delle poche nel suo genere ed è considerata vitale dagli scienziati per contrastare il global warming. “La strada è ancora lunga, ma abbiamo grandi obiettivi” continua Beuttler raccontando che recentemente Climeworks ha superato i 10mila sostenitori provenienti da oltre 50 paesi.

Valerio Maggio

Condividi