Via la RSI? "Un addio che pesa"

Roberto Ferrari, celebre deejay italiano che vive sul Monte Brè, commenta lo spegnimento del segnale sul digitale terrestre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Ditemi che è uno scherzo"... comincia così Roberto Ferrari, il conduttore radiofonico voce storica da 30 anni dell'emittente nazionale italiana Radio Deejay, nel commentare la fine dei programmi SRG SSR sul digitale terrestre.

Tra qualche battuta ed alcuni ricordi seri della sua infanzia milanese, il conduttore che ha casa a Monte Brè da qualche anno, passa in rassegna quelli che per il pubblico italiano di frontiera erano dei veri e propri appuntamenti da non perdere, gratis, "a sbafo", dice con ironia, come lo sport in chiaro e le prime visioni. La voce della radio più famosa in Italia non analizza solo noti cliché, ha pure parole di apprezzamento anche per l'informazione prodotta dalla RSI.

Ferrari, che ha anche scoperto di avere avi svizzeri, è poi uno dei rari casi di frontaliere al contrario e non manca di ironizzare anche su questo, dal momento che ogni giorno raggiunge la radio a Milano dalle rive del Ceresio. Chissà se lo spegnimento del segnale del digitale terrestre rientrerà mai tra i suoi mitici sondaggi radiofonici...

sdr
Condividi