Voglia di coworking

Nati circa 15 anni fa negli Stati Uniti, gli spazi di lavoro condivisi stanno spuntando anche nella Svizzera italiana

Apparsi per la prima volta negli Stati Uniti nel 2005, i coworking space sono spazi di lavoro condivisi, dove si può affittare una scrivania, una connessione wi-fi e soprattutto connettersi con altri professionisti.

In Svizzera sono apparsi qualche anno dopo e ad oggi si contano circa una cinquantina di realtà di questo genere. Alcune sono sorte nella Svizzera italiana, dove lo Spazio 1929 ha aperto i battenti sei anni fa in una splendida villa nel centro di Lugano

Tra i promotori Assunta Ranieri Bernasconi, che nel frattempo ha sviluppato una nuova idea: il family coworking. Si chiamerà “8hz family coworking” e verrà inaugurato in primavera a Pambio Noranco. 

Questa sera al Quotidiano vi proporremo poi altre testimonianze e analisi. Partendo proprio dall’esperienza di Lugano e da chi ha scelto di lavorare lì, faremo un viaggio che ci porterà fino in Valle Verzasca. Il tutto passando per l’esperienza di chi ha scelto il coworking come alternativa allo sfitto e l’analisi del docente e ricercatore Leandro Bitetti.

Condividere la propria scrivania

Condividere la propria scrivania

Il Quotidiano di venerdì 06.12.2019

 
Barbara Raveglia, Sandro Pauli e Lorenzo Pomari
Condividi