"Convivere con il virus"
"Convivere con il virus" Archivio TI-Press
Momenti chiave
08.05.2020 ore 21:59
08.05.2020 ore 16:27
08.05.2020 ore 15:44
08.05.2020 ore 15:19
08.05.2020 ore 15:09
08.05.2020 ore 15:07
08.05.2020 ore 14:10
08.05.2020 ore 11:55
08.05.2020 ore 10:13
08.05.2020 ore 10:07
08.05.2020 ore 07:40
08.05.2020 ore 07:32
08.05.2020 ore 07:23

“Perplessi dall’accelerazione di Berna”

Gli sviluppi della pandemia in Svizzera sono positivi, ma per il Ticino si corre un po’ troppo. Da lunedì, oltre alle riaperture, riprenderà anche il “contact tracing”
venerdì 08 maggio 2020 07:17

In Ticino ci sarà sicuramente un aumento dei casi, ma è difficile dire quando. Lo ha detto il direttore sanitario della Clinica Luganese Moncucco Christian Garzoni. A Bellinzona si è infatti tenuta una conferenza stampa per fare il punto in vista delle riaperture di lunedì 11 maggio.

Una prima uscita dal lockdown, giustificata anche dai segnali positivi nell’evoluzione della pandemia in Svizzera, che in Ticino non ha però fatto l’unanimità. Lo ha confermato anche il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa, che ha apertamente espresso “perplessità sull’accelerazione data da Berna”.

A livello nazionale in evidenza, unitamente alla riapertura delle scuole, della ristorazione e di tutto il commercio al dettaglio, anche un inizio di ritorno alla normalità per le persone più vulnerabili. Gli over 65 e le persone con patologie pregresse potranno infatti tornare a spostarsi normalmente, pur con la necessaria prudenza, ha affermato il Consigliere federale Alain Berset.

In Ticino sono stati registrati nelle ultime 24 ore due nuovi decessi, a fronte di 4 nuovi casi d'infezione e di altri 20 pazienti dimessi. Nei Grigioni il bilancio concernente contagi e decessi rimane invece invariato. I dati dei due cantoni continuano quindi a confermare la tendenza ad un rallentamento della pandemia.

La nuova normalità che ci aspetta prevede poi un'altra novità di rilievo: l’introduzione di un’applicazione per tracciare i contagi da Covid-19. Uno strumento che, in presenza di una base legale su cui il Governo sta lavorando, sarà già disponibile dal prossimo mese. Al contempo è pure notizia di oggi la ripresa ufficiale del “contact tracing” in Ticino, con l’Ufficio del medico cantonale impegnato da lunedì a tracciare e contenere i nuovi contagi e a ordinare le quarantene.

La cronaca della giornata di ieri

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Elena Boromeo, Enrico Campioni, Joe Pieracci, Alex Ricordi, Stefano Pongan, Sandro Pauli e Dario Lanfranconi

08.05.2020 ore 23:25
A Lugano presto le piste ciclabili “Pop-up”

Il sindaco di Lugano Marco Borradori ha annunciato, durante la trasmissione Patti Chiari, l’installazione di piste ciclabili provvisorie, dette Pop-up, in città. Si tratta di installazioni provvisorie realizzate e smontabili in pochi giorni: “Abbiamo ricevuto delle offerte da parte di aziende specializzate e ieri ne abbiamo parlato in Municipio, dove ho riscontrato davvero un entusiasmo trasversale. Si tratterà di fare delle prove a un costo relativamente basso, utili anche in vista di futuri percorsi definitivi perché ne potremo misurare l’efficacia”. Il sindaco ha ventilato la possibilità di partire con i lavori da qui a due settimane, “se tutto va bene”. Con le stesse tempistiche Borradori ha pure anticipato che verrà concesso di circolare in bici sulle corsie dei bus.


Sollecitato su eventuali ubicazioni, il sindaco ha confermato l’interesse per il lungolago, anche se non ha svelato ulteriori informazioni. Proprio su questo tema in giornata era giunta un’interrogazione interpartitica a tema mobilità, firmata da 26 consiglieri comunali, che tra le altre cose chiedeva proprio l’introduzione delle corsie ciclabili provvisorie.

Il sindaco di Lugano Marco Borradori annuncia le piste ciclabili Pop-up
08.05.2020 ore 22:31
La regina Elisabetta: "Mai arrendersi, mai disperare"

“Mai arrendersi, mai disperare”. E’ questa la lezione che la regina Elisabetta ricorda ai connazionali, in piena emergenza coronavirus, rivolgendosi al Paese in tv per il VE Day, nel 75esimo anniversario della vittoria sulla Germania nazista. La 94enne sovrana britannica, al suo secondo discorso alla nazione dall’esplosione della pandemia, ha esordito ricordando come il messaggio di oggi venga trasmesso a 75 anni esatti da quando suo padre, re Giorgio VI, annunciò alla radio la fine della II Guerra Mondiale in Europa.

08.05.2020 ore 21:59
Un lockdown, due frontiere

“Nelle ultime settimane ci siamo sentiti quasi tutti i giorni con l’ambasciatrice Adam e con il sottosegretario Balzaretti, anche Conte e Sommaruga si sono sentiti due volte, i contatti sono stati insomma continuativi a tutti i livelli”. A dirlo al Telegiornale RSI è Ivan Scalfarotto, sottosegretario di Stato al Ministero degli affari esteri italiano, che ha fatto il punto sullo scenario italo-svizzero in vista delle aperture elvetiche prevista da lunedì 11 giugno.

08.05.2020: Frontalieri e dogane, intervista a Scalfarotto
08.05.2020 ore 20:44
Riprende la manutenzione dei sentieri

I sentieri saranno con ogni probabilità i protagonisti dell’estate. La manutenzione degli oltre 3’000 km della rete ticinese sta riprendendo dopo settimane di stop, ma i mezzi finanziari per assicurarla scarseggiano e il turismo ha quindi chiesto una mano al Cantone.

I sentieri chiedono aiuto

Riprende a pieno ritmo la manutenzione, ma mancano i finanziamenti dalle tasse di soggiorno – “Un contributo dal Cantone sarebbe benvenuto”

08.05.2020 ore 20:33
L’estate non fermerà il virus, secondo uno studio canadese

L’estate non frenerà la pandemia di Covid-19, perché il coronavirus non risente di fattori come temperatura e latitudine: a smentire ogni possibile correlazione tra contagio e clima è uno studio dell’Università di Toronto, pubblicato su Canadian Medical Association Journal. “Avevamo già condotto uno studio preliminare che suggeriva come la temperatura e la latitudine potessero influire - spiega il coordinatore della ricerca, Peter Juni -, ma quando abbiamo ripetuto lo studio usando condizioni più rigorose, abbiamo ottenuto il risultato opposto”.


I ricercatori hanno preso in considerazione 144 aree del mondo, per un totale di 375’600 casi confermati di Covid-19. La Cina è stata esclusa dall’analisi perché l’epidemia era già in fase calante; Italia e Corea del Sud, al contrario, non sono state considerate perché l’epidemia era ancora in piena esplosione.

08.05.2020 ore 19:42
Il Regno Unito registra la vittima più giovane, una neonata di 6 settimane

Nel Regno Unito il bilancio dei decessi da Covid-19 si fa sempre più pesante, balzando – secondo l’ultima stima dell’Office for National Statistic - fino a 36’000 morti censiti, tra i quali si conta adesso anche la più giovane vittima al mondo: una neonata di appena 6 settimane con problemi congeniti.

Finora il triste primato era di una bimba di 5 mesi morta a New York, a sua volta con patologie pregresse.

08.05.2020 ore 19:05
Ticino, +146% decessi tra fine marzo e inizio aprile

L’Ufficio cantonale di statistica ticinese ha pubblicato oggi le cifre sui decessi in questa prima parte di 2020. Emerge che lo “spartiacque” è stata la 14esima settimana dell’anno, a cavallo tra fine marzo e inizio aprile: il Ticino è balzato in testa nella classifica intercantonale con +146% decessi rispetto alla media 2015-2019, più del doppio.

Tra gli over 80, la categoria più colpita, sono stati registrati 116 decessi settimanali invece dei 41 nei 5 anni precedenti. Ascolta il servizio di Sharon Bernardi per le Cronache della Svizzera italiana

CSI 18.00 del 08.05.2020 - Il servizio di Sharon Bernardi
08.05.2020 ore 19:03
Quindici valichi di confine riaperti da lunedì

Dall’11 maggio quindici valichi di confine saranno riaperti al traffico. Queste aperture sono state decise d’intesa e in stretta collaborazione con le autorità partner nazionali ed estere, precisa una nota stampa. Per quanto concerne il canton Ticino i valichi toccati dalla decisione sono Camedo (dalle ore 05:00 alle ore 09:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:30; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi), Pizzamiglio (dalle ore 05:00 alle ore 09:00 e dalle ore 16:00 alle ore 21:00; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi) e Brusata (dalle ore 05:00 alle 20:00; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi), Ponte Faloppia (dalle ore 05:00 alle ore 09:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:30; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi) e Pizzamiglio (dalle ore 05:00 alle ore 09:00 e dalle ore 16:00 alle ore 21:00; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi). Nei Grigioni riaprirà invece i battenti la dogana di Spiess (da/verso Samnaun, dalle ore 08:00 alle ore 11:00; dal lunedì al venerdì).

08.05.2020 ore 18:50
UE, chi ne fa richiesta potrà accedere MES

I ministri delle finanze dell’Eurozona si sono messi d’accordo poco fa per concedere prestiti agevolati ai paesi membri colpiti dal coronavirus che ne faranno richiesta, utilizzando i fondi del Meccanismo europeo di stabilità (MES). E’ uno dei pilastri della risposta europea alla recessione, conseguenza delle misure di confinamento

08.05.2020 ore 18:12
+++ Italia, superati i 30’000 decessi +++

Sono stati superati i 30’000 decessi legati al Covid-19 in Italia: sono infatti saliti a 30’201, con un incremento di 243 in un giorno. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile. Ieri l’aumento dei morti era stato di 274. I contagiati totali dal nuovo coronavirus in Italia, vale a dire gli attualmente positivi, le vittime e i guariti, sono 217.185 con un incremento rispetto a ieri di 1’327. Ieri l’aumento era stato di 1’401. La Lombardia fa registrare 634 casi totali di coronavirus in più rispetto a ieri. Sono poco meno del 50% dell’incremento giornaliero in tutta Italia.

08.05.2020 ore 17:59
Coronavirus: positivo un membro dello staff di Pence

Un membro dello staff del vicepresidente americano Mike Pence è risultato positivo al test per il coronavirus. La notizia arriva il giorno dopo quella del “valletto” personale di Donald Trump contagiato.

08.05.2020 ore 17:37
Madrid resta chiusa, ancora nessun allentamento

Madrid resta nella ‘fase zero’: il governo spagnolo ha respinto la richiesta della comunità autonoma di Madrid - la regione più colpita in Spagna dal coronavirus - di passare alla “Fase 1” che consente alcune ulteriori aperture e allentamenti delle misure.

08.05.2020 ore 17:34
L’immunità di gregge è lungi dall’essere raggiunta

Il 10% della popolazione ginevrina avrebbe già contratto la Covid-19: un tasso dieci volte superiore rispetto ai casi confermati nel cantone, dove l’incidenza dell’infezione è la più alta del Paese. È quanto risulta da uno studio ancora inedito dell’Ospedale universitario di Ginevra (HUG), che ha cercato gli anticorpi specifici nel sangue di oltre 1300 persone di almeno 600 famiglie selezionate in modo rappresentativo. Dato che la presenza di anticorpi può determinare se qualcuno ha già avuto contatti con il coronavirus Sars-CoV-2, lo studio ha concluso che il 9,7% delle persone esaminate era stato infettato entro lo scorso 24 aprile.

Attualmente è ancora in corso una valutazione dello studio da parte di esperti indipendenti, comunque, estrapolando all’intera popolazione di Ginevra, ciò significa che la cosiddetta immunità di gregge (detta anche immunità di gruppo o immunità di branco) è ben lungi dall’essere raggiunta. Nel caso del nuovo coronavirus, infatti, si suppone che il 60-70% delle persone dovrebbe essere infettato per avere una sufficiente immunità della popolazione anche senza vaccino. D’altro canto, poi, non è ancora appurato quanto duri l’immunità. Un comunicato odierno dell’HUG precisa che i primi risultati dello studio, che continuerà fino a fine maggio, hanno mostrato un tasso di immunità del 5,5% al 17 aprile.

08.05.2020 ore 17:24
Scuole medie: note sulla base di vari elementi, nessuna verifica al rientro

“L’anno scolastico ha valore pieno, la valutazione verrà fatta tenendo conto del giudizio di metà anno, delle indicazioni raccolte fino al 13 marzo e dell’impegno durante la scuola a distanza. Non ci saranno verifiche né prove cantonali al rientro”, ha dichiarato Tiziana Zaninelli, caposezione dell’insegnamento medio.

Telegiornale speciale coronavirus: Scuole medie: note sulla base di vari elementi, nessuna verifica al rientro"
08.05.2020 ore 17:18
Scuola dell'infanzia: in media la frequenterà il 70% dei bambini

La frequenza alla scuola dell’infanzia, che riaprirà lunedì 11 maggio, è stata resa facoltativa in Ticino: in media, è stato comunicato a Bellinzona durante una conferenza stampa, il 70% dei bambini tornerà in classe lunedì.

08.05.2020 ore 17:05
Ticino unico cantone con metà allievi in classe fino a fine anno

Il Ticino è l’unico cantone che ha deciso di riprendere la scuola con solo metà degli allievi in classe fino alla fine dell’anno. “Abbiamo sviluppato un piano di protezione che fosse il più sicuro possibile fino alla fine dell’anno”, ha dichiarato Emanuele Berger, direttore divisone scuole del DECS.

08.05.2020 ore 17:03
Gran Bretagna: si aggrava il bilancio

Si fa sempre più pesante il bilancio dei morti da coronavirus nel Regno Unito: balzato a oltre 36.000 secondo l’agenzia Pa, sulla base di una nuova elaborazione dell’Ons, l’istituto nazionale di statistica britannico, con l’aggiunta di 3417 decessi la cui causa era stata registrata come dubbia negli ospedali inglesi il 25 aprile e il 7 maggio ed è stata poi accertata con tamponi post mortem. Il totale di vittime nella sola Inghilterra - dentro e fuori gli ospedali - tocca così 33.021 secondo l’Ons; oltre 36.000 contando pure Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

08.05.2020 ore 17:01
“Scuola a distanza: rischio di perdere gli allievi deboli”

“A scuola ci sono anche allievi deboli: un grande rischio della scuola a distanza è quello di perderli. La presenza fisica contribuirà ad aiutare questi allievi in difficoltà”, ha dichiarato Emanuele Berger, direttore divisone scuole del DECS, durante una conferenza stampa a Bellinzona in previsione delle riaperture delle scuole dell’obbligo, lunedì 11 maggio.

08.05.2020 ore 16:33
Come riapriranno le scuole: il video

Lunedì 11 maggio riapriranno le scuole dell’obbligo in Ticino; il Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sporto ha prodotto un breve filmato informativo di sensibilizzazione indirizzato ad allievi, genitori e docenti delle scuole dell’obbligo che illustra in 3 minuti i principali comportamenti corretti da adottare a scuola per evitare contagi da Covid-19.

Riapertura delle scuole in Ticino: il video sulle precauzioni sanitarie diffuso dal cantone
08.05.2020 ore 16:31
Scuola e covid-19: una storia infinita

Lunedì le scuole dell’obbligo torneranno in classe, seppur con gli allievi in numero ridotto e con modalità differenti rispetto alla situazione precedente al coronavirus. Da quel primo caso risalente allo scorso 25 febbraio a oggi, le discussioni attorno all’educazione scolastica sono state quasi all’ordine del giorno…Lunedì le scuole dell’obbligo torneranno in classe, seppur con gli allievi in numero ridotto e con modalità differenti rispetto alla situazione precedente al coronavirus. Da quel primo caso risalente allo scorso 25 febbraio a oggi, le discussioni attorno all’educazione scolastica sono state quasi all’ordine del giorno…

Una scuola, mille polemiche

Lunedì si tornerà in classe dopo quasi due mesi, ma la strada per il rientro è stata lunga e piena di ostacoli


08.05.2020 ore 16:27
“Resto comunque ottimista”

Il settore alberghiero è tra quelli che hanno più sofferto e stanno soffrendo tuttora gli effetti devastanti della pandemia da Covid-19. Intervista a Francesca Cereda, direttrice dell’Hotel Walter au Lac di Lugano.

Hotel, un incubo a occhi aperti

La primavera 2020 è stata massacrante per il settore alberghiero. Ma Francesca Cereda dell'Hotel Walter di Lugano rimane comunque ottimsta

08.05.2020 ore 16:25
Sei bambini ricoverati presso l’EOC

Sei bambini sono finora stati ricoverati all’Ente ospedaliero cantonale (EOC) a causa del nuovo coronavirus; dei bambini a cui è stato effettuato un tampone presso l’EOC, il 7% è risultato positivo, ha comunicato Paolo Ferrari, capo dell’area medica dell’ente.

08.05.2020 ore 16:01
+++ "Bimbo probabilmente infettato da un adulto" +++

Bimbo di 10 anni in terapia intensiva: ci sono evidenze che sia stato infettato da un adulto, ha dichiarato il medico cantonale ticinese Giorgio Merlani. “Attualmente è stabile e non mi risulta avesse patologie pregresse. Questo caso dimostra che nemmeno stando a casa si è al sicuro. Le statistiche, comunque, dicono che in genere i bimbi contraggono l’infezione dagli adulti”, ha aggiunto rispondendo a una domanda relativa alla riapertura delle scuole.

Telegiornale speciale coronavirus: "Statisticamente sono gli adulti a infettare i bambini"
08.05.2020 ore 15:56
“Con social distancing e norme igieniche rischi minimi”

“Se manteniamo il social distancing e rispettiamo le norme igieniche accresciute il rischio di contagio è minimo”, ha dichiarato Paolo Ferrari, capo area medica dell’EOC.

08.05.2020 ore 15:46
Test sierologici in Ticino: in 758 hanno già aderito

Studio sierologico: 1500 invitati, 758 hanno già aderito (405 donne, 353 uomini), 63 hanno declinato l’invito. Gli altri hanno tempo fino a fine mese, ha detto il dottor Merlani. Il dottor Garzoni della Clinica Moncucco ha poi chiarito quali informazioni si potranno ricavare dagli esami dei campioni: intanto una fotografia della situazione attuale, ovvero quale fetta della popolazione ha già avuto contatto con il virus. Quindi, visto che i partecipanti saranno testati più volte su un anno, si riscontrerà in quanti si ammaleranno nel frattempo, anche se in modo asintomatico, se e come gli anticorpi tenderanno a ridursi nel tempo e anche se questi garantiscono o meno un’immunità (e quindi se ci si può meno riammalare).

Ci sono diversi test sul mercato, ha spiegato Garzoni, il cantone ne ha scelto uno affidabile, ma non tutti lo sono. Questa informazione a beneficio dei privati cittadini ansiosi di sapere se hanno o meno contratto la malattia e che ora cercano di sottoporsi a questo esame

08.05.2020 ore 15:44
Berset: "Restiamo cauti e attenti"

In relazione all’allentamento delle misure, “non è solo il virus che decide ma anche il comportamento delle persone. Adesso arriva forse una buona fase, ma bisogna rimanere cauti e attenti. Dobbiamo entrare in una nuova normalità, però sappiamo anche come ci possiamo comportare in questa situazione”. Lo ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset in conferenza stampa a Berna.

08.05.2020 ore 15:37
Verso un aumento dei casi, ma non esponenziale

Ci sarà sicuramente un aumento dei casi, ma è difficile dire quando, ha dichiarato il direttore sanitario della Clinica Luganese Moncucco, il dottor Christian Garzoni, durante una conferenza stampa a Bellinzona.“ La popolazione però è abituata a mantenere la distanza quindi non ci sarà un aumento esponenziale, piuttosto una curva relativamente piatta o varie onde più piccole. Bisogna comunque ridurre al minimo i contatti inutili e le occasioni di diffusione del virus”, ha detto, aggiungendo che non è chiaro se la stagione calda giocherà un ruolo nella diminuzione dei contagi.

“È importante mantenere il social distancing e le norme sociali accresciute”, ha anche detto il dottor Garzoni, aggiungendo che “la mascherina può essere un elemento aggiuntivo per ridurre la diffusione del virus: non c’è un obbligo di usarla, ma è raccomandata in certi casi, quando non si possono mantenere le distanze sociali, quando le persone interagiscono a distanza ravvicinata, sui i mezzi pubblici quando sono carichi di persone”. Mascherine che, tuttavia, non servono per proteggere se stessi, ma piuttosto gli altri, poiché si può essere portatori asintomatici del virus.

Telegiornale speciale coronavirus: Garzoni, "i contagi aumenteranno, ma non esponenzialmente"
08.05.2020 ore 15:30
+++ Ticino, bimbo di 10 anni in terapia intensiva +++

In Ticino, un bambino di 10 anni è stato ricoverato in terapia intensiva e poi è stato trasferito a Losanna, sotto sorveglianza, per garantirgli una terapia adeguata, ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani, durante una conferenza stampa a Bellinzona.

08.05.2020 ore 15:25
Ticino, il paziente più giovane deceduto aveva 48 anni

Il paziente più giovane deceduto in Ticino a causa del Covid-19 aveva 48 anni, lo ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani. In generale, solo il 2% dei deceduti non aveva patologie pregresse e un quarto dei ricoverati in ospedale non aveva patologie pregresse.


08.05.2020 ore 15:19
Ticino, nuovi dati ogni settimana

In Ticino, l’aggiornamento dei dati legati all’epidemia di nuovo coronavirus verrà comunicato ancora giornalmente, ma settimanalmente verranno pubblicate anche informazioni e statistiche aggiuntive, ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani.

08.05.2020 ore 15:19
USA, la disoccupazione sfiora il 15%

Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti in aprile è volato al 14,7%. È il più alto dalla Grande Depressione ma migliore delle attese degli analisti, che scommettevano sul 16%. In marzo il tasso dei senza lavoro era al 4,4%.

08.05.2020 ore 15:15
Berset: "il tracciamento ci accompagnerà a lungo"

Il tracciamento “ci accompagnerà ancora a lungo”, probabilmente “fino a quando non arriverà un vaccino”. Lo ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset, durante una conferenza stampa a Berna, rispondendo a una domanda sulla registrazione dei nominativi dei clienti nei bar e nei ristoranti. Registrazione che, ha ribadito Berset, avverrà su base volontaria. “Basterà un riferimento per tavolo, solo per poter ricostruire la catena dei contatti in caso di rischi, è un principio semplice da capire e da realizzare”, ha dichiarato. Il tracciamento dei contatti sarà essenziale nella strategia della “nuova normalità”, ovvero quella in cui si uscirà dalla fase d’emergenza e si dovrà convivere con il coronavirus.

08.05.2020 ore 15:14
In Ticino riparte il contact-tracing

Riparte da lunedì 11 maggio il contact-tracing in Ticino: lo ha confermato il medico cantonale Giorgio Merlani. I numeri, meno di 10 nuovi contatti al giorno, lo rendono nuovamente possibile.

08.05.2020 ore 15:11
Ticino, riapertura dei centri diurni per anziani

“Gradualmente e con direttive severe, possiamo annunciare la riapertura parziale dal 18 maggio dei centri diurni per anziani”, ha aggiunto il consigliere di Stato Raffaele De Rosa, durante una conferenza stampa a Bellinzona.

08.05.2020 ore 15:10
"Gli over 65 possono tornare a uscire di casa"

Gli over 65 e persone con malattie pregresse possono tornare all’aria aperta. “Possono tornare a muoversi normalmente con la necessaria prudenza” ha detto il consigliere federale Alain Berset nel corso della conferenza stampa a Berna.

08.05.2020 ore 15:09
Ticino, meno letti in cure intense

Diminuiscono in Ticino i letti in cure intense e quelli dedicati ai pazienti Covid-19. Anche La Carità di Locarno non è più dedicata solo ai pazienti che hanno contratto il virus, ha dichiarato il consigliere di Stato ticinese Raffaele De Rosa, direttore del Dipartimento della sanità e della socialità..

08.05.2020 ore 15:07
“Dobbiamo convivere col virus”

“Dovremo convivere con il virus, finché non ci sarà un vaccino o una terapia: bisognerà mantenere a lungo le distanze sociali e le norme igieniche accresciute”, ha dichiarato il direttore del Dipartimento della Sanità e della socialità, Raffaele De Rosa, durante una conferenza stampa a Bellinzona.

08.05.2020 ore 15:07
Ticino, tendenza si consolida: nuovi contagi ogni giorno sotto la decina

“Assistiamo a un consolidamento tendenza: nuovi contagiati ogni giorno in Ticino sotto la decina e diminuiscono le ospedalizzazioni, ma purtroppo ogni giorno avvengono decessi”, ha dichiarato il direttore del Dipartimento della Sanità e della socialità, Raffaele De Rosa, durante una conferenza stampa a Bellinzona.

08.05.2020 ore 15:06
Ristoranti: identità, nessun obbligo

I ristoranti potranno riaprire lunedì a condizione di rispettare una serie di misure elaborate dal settore e dagli uffici federali. “Il distanziamento sociale è importante, ma anche la socialità”, ha dichiarato il ministro della sanità Alain Berset nella conferenza stampa odierna del Consiglio federale.

“E dunque si può tornare al bar e al ristorante, ma anche la tracciabilità è importante: consigliamo dunque ad almeno una persona di ogni tavolo di dare il proprio contatto al ristorante. Non è un obbligo. Rimane una misura volontaria. Una raccomandazione”, ha concluso.

08.05.2020 ore 14:55
Contact tracing, app disponibile in giugno in presenza di una base legale

L'app Swiss PT disponibile a giugno

Le rassicurazioni di Berna: "Privacy garantita" - Il Governo a lavoro per creare una base legale

08.05.2020 ore 14:53
#GrazieTicino: Palazzo delle Orsoline illuminato domenica sera

Domenica sera, dalle 21.30 alle 23.00, i colori del Cantone Ticino, rosso e blu, illumineranno la facciata di Palazzo delle Orsoline, sulla quale sarà proiettata la scritta #GrazieTicino. L’iniziativa – promossa da un privato cittadino – intende esprimere gratitudine verso la popolazione ticinese e tutte le persone che sono state impegnate per gestire l’emergenza legata alla diffusione del coronavirus sul nostro territorio. Questo alla vigilia di un’importante tappa del ritorno alla normalità, con la riapertura lunedì di negozi, scuole dell’obbligo e ristorazione

08.05.2020 ore 14:51
Berset: "La vita normale può riprendere il suo corso"

Il ministro della sanità Alain Berset ha esordito cosi nella conferenza stampa odierna del Consiglio federale sulla crisi del coronavirus: “La vita normale può riprendere il suo corso. Abbiamo avuto un’evoluzione positiva e dunque dobbiamo ringraziare la polazione. Ma dobbiamo però anche essere cauti: il distanziamento rimane e pure le norme di igiene. E dobbiamo pure continuare a proteggere le persone vulnerabili”.

08.05.2020 ore 14:34
Svizzera: esplode domanda di plexiglass

La domanda di plexiglass è esplosa sulla scia della crisi del coronavirus. Con l’allentamento delle misure di confinamento e l’apertura dei ristoranti prevista lunedì le vendite sono destinate a crescere ulteriormente. Tuttavia per i fabbricanti questa tendenza non presenta solo opportunità, bensì anche rischi.

“Al momento c’è una domanda enorme di pannelli in plexiglass”, spiega Pierre-Alain Nicati, proprietario della Plastiglas di Hauterive (NE). “Ciò è dovuto alle nuove norme emanate dalle autorità, che impongono di mantenere le distanze tra i dipendenti e i clienti”. Il fatturato dell’azienda è notevolmente aumentato nelle ultime settimane, aggiunge.

08.05.2020 ore 14:10
Swiss riprende i voli da giugno

Swiss vuole iniziare a riprendere progressivamente i voli a partire da giugno. “Prevediamo di riprendere circa il 15-20% dei servizi inizialmente previsti a giugno”, comunica la compagnia aerea in una nota. Il nuovo programma prevede circa 140 voli settimanali in partenza da Zurigo verso una trentina di destinazioni europee e una quarantina di voli da Ginevra verso 14 destinazioni europee”, precisa. Swiss continuerà ad effettuare tre voli settimanali verso New York e altre mete intercontinentali verranno aggiunte il mese prossimo.

08.05.2020 ore 13:28
Cina: un solo nuovo caso e 16 asintomatici

La Cina ha segnato giovedì un solo nuovo caso domestico di infezione da Covid-19 nella provincia di Jilin e 16 asintomatici: la Commissione sanitaria nazionale, nei suoi aggiornamenti, ha rilevato che non sono stati registrati ulteriori casi importati per la prima volta dal 28 febbraio.

08.05.2020 ore 13:06
In Ticino meno di 100 persone ancora ricoverate

Tredici pazienti sono in terapia intensiva, 11 intubati

08.05.2020 ore 11:55
Numeri invariati nei Grigioni

Il bilancio di contagi e decessi rimane invariato nel canton Grigioni, che ha registrato fin qui 818 infezioni e 45 morti. Un dato, quest’ultimo, che è stabile ormai da 9 giorni consecutivi. Migliora, invece, la situazione negli ospedali: da 20 ricoverati si è scesi a 14

08.05.2020 ore 11:52
L'evoluzione dei contagi in Svizzera

La curva, come si nota, si è già appiattita, mentre quella dei decessi non ancora altrettanto

08.05.2020 ore 11:50
Svizzera, 81 nuovi contagi e altri 8 morti
08.05.2020 ore 11:24
Ristoranti, più spazio all'aperto a Neuchâtel e Zurigo

Neuchâtel permetterà a caffè e ristoranti che riapriranno il prossimo lunedì di estendere la superficie di terrazze e spazi esterni per accogliere i clienti. La stessa misura era stata annunciata due giorni fa dalla Città di Zurigo. L'obiettivo è di permettere ai ristoratori di compensare parzialmente la mancanza di entrate dovuta alle restrizioni adottate per contenere la pandemia. A Zurigo, caffè e ristoranti potranno ingrandire il loro spazio esterno utilizzando gratuitamente la zona pubblica, ma a condizione che sia garantito ai passanti un passaggio libero di almeno due metri e che i marciapiedi rimangano accessibili alla nettezza urbana

08.05.2020 ore 10:53
Ristoratori grigionesi rinviano la festa della mamma

Visto che domenica prossima i ristoranti saranno ancora chiusi a causa della Covid-19, il ramo alberghiero e gastronomico grigionese ha deciso di rinviare la festa della mamma al 14 giugno, confidando in un maggiore allentamento delle restrizioni.

08.05.2020 ore 10:22
La progressione dei contagi in Ticino

Per l’ottavo giorno consecutivo non si sono superate le dieci nuove infezioni accertate

08.05.2020 ore 10:18
Tagli al personale a causa del Covid-19

Diverse aziende svizzere stanno sopprimendo dei posti di lavoro a causa della crisi provocata dal coronavirus. Il gruppo industriale Oerlikon ha annunciato l’intenzione di tagliare circa 800 degli oltre 11’000 posti, principalemente nel comparto trattamento superfici. La Georg Fischer di Sciaffusa ha suscitato forti critiche in Ticino per i tagli operati alla sua filiale Agie. Inoltre, il blocco pressoché totale del trasporto aereo ha messo in ginocchio la società zurighese Swissport, che ha già tagliato 10’000 dei suoi 64’000 posti di lavoro. Non meno di 40’000 dipendenti sono stati collocati in congedo non retribuito o sono confrontati con altre misure di risparmio. Anche il settore dei media è fortemente colpito dalla crisi: si parla di riduzione di personale alla TX Group e alla NZZ.

08.05.2020 ore 10:13
Ticino: 4 positivi e 2 morti

Nelle ultime 24 ore in Ticino si segnalano 4 nuovi casi di positività al Covid-19 (totale: 3’257) e 2 decessi (totale: 334). Sono 829 le persone dimesse, 20 più di ieri.

08.05.2020 ore 10:07
Russia, altri 10'000 contagi

I nuovi contagi in Russia superano quota 10’000 per il sesto giorno di fila. In totale, i casi accertati dall’inizio dell’epidemia salgono a 187’859. A riferire i dati è la task force anticoronavirus russa, secondo cui le morti provocate dal nuovo virus nel Paese sono 1’723, di cui 98 nel corso dell’ultima giornata.

08.05.2020 ore 10:05
Mercati di animali selvatici: l'Australia chiede regole

Il Governo australiano continua a premere su scala globale per un’inchiesta indipendente sulle origini del Covid-19 e continua a esercitare pressioni per l’adozione di nuovi regolamenti e standard per i mercati di animali selvatici, in Cina e in altri Paesi asiatici, esortando a riformarli per prevenire nuove epidemie.

Il capo dei veterinari australiano, Mark Schipp, ha scritto alle sue 182 controparti dell’Organizzazione mondiale per la salute animale, di cui è presidente, esortandole a promuovere la riforma di tutti i mercati di animali selvatici per assicurare che non diventino vettori di malattie.


08.05.2020 ore 09:52
Nominativi nei ristoranti, "nessuna base legale"

L’incaricato federale della protezione dei dati, Adrian Lobsiger, commenta la controversa richiesta fatta ai ristoratori di registrare i dati dei clienti.

Ristoranti, "manca base legale"

L'incaricato federale della protezione dei dati commenta la richiesta ai ristoratori di registrare i nomi dei clienti: "Sarebbe una misura di polizia"

08.05.2020 ore 07:40
OMS: Africa, mortalità più bassa

Una trasmissione piu’ lenta del virus e un tasso di mortalità piu’ basso rispetto ad altre parte del mondo. Sono le nuove proiezioni realizzate dall’organizzazione mondiale della sanità riguardanti l’Africa. Su una popolazione di un miliardo di persone, i morti potrebbero essere 190 mila, 44 milioni le persone infettate.

08.05.2020 ore 07:39
La protesta silenziosa davanti alla Casa Bianca

La “Spoon River” degli infermieri negli Stati Uniti: 88 paia di calzature bianche. Appartenevano a Jane, 40 anni, dal Michigan. Kevin, 56, da New York. Dorothy, 65 dal Mississippi. E poi Sonya da Porto Rico...e agli altri.

La corrispondenza di Emiliano Bos da Washington

Spoon River degli infermieri USA

Protesta silenziosa davanti alla Casa Bianca. Depositate 88 paia di calzature a ricordare il personale sanitario morto per il Covid-19

08.05.2020 ore 07:32
Pandemia: Kim chiama Xi

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha inviato un messaggio verbale al presidente cinese Xi Jinping e “si è congratulato con lui, apprezzando molto che stia cogliendo una chance di vittoria nella guerra all’epidemia senza precedenti”.

Kim, ha riferito la KCNA, “ha augurato a Xi una buona salute, esprimendo la convinzione che il Partito comunista e il popolo cinese avrebbero cementato i successi conseguiti finora e li avrebbero costantemente ampliati, conquistando così una vittoria finale sotto la saggia guida di Xi Jinping”.

08.05.2020 ore 07:23
Punti deboli e sistemi a confronto

Le soluzioni tecnologiche adottate dai vari Stati per tracciare i contatti presentano dei rischi per la privacy. Le valutazioni di Paul-Olivier Dehaye.

L'app alla prova della privacy

Intervista al matematico del caso Cambridge Analytica, Paul-Olivier Dehaye, che spiega quali sono i punti deboli