Novità per le case anziani
Novità per le case anziani Ti-Press / Benedetto Gall
Momenti chiave
18.09.2020 ore 19:07
18.09.2020 ore 17:39
18.09.2020 ore 17:19
18.09.2020 ore 14:19
18.09.2020 ore 12:57
18.09.2020 ore 11:26
18.09.2020 ore 10:16
18.09.2020 ore 09:57
18.09.2020 ore 07:34

Case anziani, concesse le visite in camera

La misura entrerà in vigore nei prossimi giorni. Svizzera: 488 nuovi casi, 3 morti e 15 ricoveri. Cinque nuovi contagi fra Ticino e Grigioni
venerdì 18 settembre 2020 07:32

Sono 488 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Svizzera e nel Liechtenstein (49'283 in totale).

In Ticino sono stati confermati stamani 4 nuovi casi d'infezione. Nei Grigioni, uno. A livello nazionale intanto l'incidenza della pandemia continua a procedere nella misura di più di 500 nuovi casi al giorno: 530 quelli registrati ieri, giovedì.

La cronaca di giovedì

In Ticino le visite in camera nelle case anziani saranno possibili per tutti, ma solo con le adeguate misure di protezione, ovvero indossando mascherine chirurgiche certificate e camici. Non saranno concessi baci e abbracci. Fermo restando che la garanzia assoluta di protezione assoluta non può esistere. Lo ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona. La misura entrerà in vigore nei prossimi giorni.

I dati sempre aggiornati

di Ludovico Camposampiero, Elena Boromeo, Alex Ricordi, Joe Pieracci, Sandro Pauli e Fabio Dotti

18.09.2020 ore 23:39
Superati i 135'00 decessi in Brasile

Il Brasile questo venerdì ha registrato ulteriori 858 decessi e 39’797 nuovi contagi. Lo ha comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari della sanità (Conass). Il numero complessivo dei casi è dunque salito a 4’495’183, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 135’793.

18.09.2020 ore 23:09
Prolungato il lockdown in Argentina

Il Governo dell’Argentina ha annunciato oggi una nuova estensione del lockdown per contrastare la pandemia. Previsto per il 20 settembre, il nuovo termine è fissato per l’11 ottobre. Lo riferisce l’agenzia di stampa statale Telam. La misura, ufficialmente denominata “isolamento sociale, preventivo e obbligatorio”, è stata giustificata con la motivazione che “la pandemia non permette distrazioni”, soprattutto nel momento in cui “la cittadinanza comincia a rilassarsi”. Secondo gli ultimi dati resi noti oggi dal ministero della Sanità, in Argentina vi sono da marzo 601’713 contagiati dal, di cui 12’491 sono morti.

18.09.2020 ore 21:58
Johnson: “seconda ondata di contagi inevitabile”

Una seconda ondata di contagi da coronavirus nel Regno Unito appare ormai “inevitabile” ed è già in atto in altri Paesi. Lo ha detto oggi il premier britannico Boris Johnson visitando un centro di ricerca sui vaccini a Oxford nel giorno in cui il suo governo ha annunciato l’adesione al programma di cooperazione globale Covax. “Ovviamente stiamo seguendo con attenzione l’accelerazione della pandemia con gli sviluppi degli ultimi giorni, e non c’è dubbio, come avevo avvertito varie settimane fa, che possiamo aspettarci una seconda ondata in cammino”, ha detto Johnson sullo sfondo dell’aggiornamento dell’indice d’infezione nel Regno fra 1,1 e 1,4. Un’ondata “che già vediamo in Francia, in Spagna e altrove in Europa e che - temo – sia assolutamente inevitabile che vedremo arrivare anche in questo Paese”, ha concluso.

18.09.2020 ore 21:48
Donald Trump: "Vaccino nelle 24 ore successive all'approvazione"

La distribuzione del vaccino contro il coronavirus inizierà nelle 24 ore successive all’approvazione: “Ci saranno abbastanza vaccini per tutti gli americani entro aprile”. Lo afferma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sottolineando che il vaccino “arriverà a breve e sconfiggeremo il virus”. Il vaccino aiuterà a salvare “milioni di vite” e a far tornare il paese alla “normalità”. “Ci saranno abbastanza vaccini per tutti gli americani entro aprile. Entro la fine dell’anno avremo 100 milioni di dosi”, destinate alle categorie più a rischio, aggiunge Trump.

18.09.2020 ore 21:11
Il ministro francese Le Maire positivo al Covid

Il ministro dell’economia francese Bruno Le Maire ha annunciato in serata via Twitter di essere positivo al coronavirus e di essere asintomatico. Conformemente a quanto deciso dal Governo di cui fa parte si è immediatamente messo in isolamento. Durante i sette giorni di quarantena continuerà a lavorare.

18.09.2020 ore 20:40
Gli Usa cambiano rotta: test a chiunque entra in contatto con il virus

Le autorità sanitarie americane rivedono le controverse linee guida sui test per il coronavirus. E, in una decisa inversione di rotta affermano: i test devono essere effettuati su tutti coloro che sono venuti in contatto con qualcuno positivo al virus. Lo riportano i media Usa. In precedenza le linee guida del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) stabilivano che i test non erano necessari per le persone esposte al Covid-19 senza sintomi. Secondo documenti e fonti interne, tuttavia, tale raccomandazione non era però stata formulata dagli scienziati del Cdc, che al contrario spingevano per fare più test sulla popolazione.

18.09.2020 ore 19:22
Francia, più di 13'000 casi in 24 ore

Record di 13.215 nuovi casi in sole 24 ore in Francia, dove si registra anche una cifra di decessi mai toccata dalla primavera scorsa, 123 morti nell’ultima giornata. Lo ha reso noto Santé Publique.

18.09.2020 ore 19:07
Turchia: 12 positivi nel Besiktas

Il Besiktas, possibile avversario del Milan nei playoff di Europa League, è alle prese con il problema del Covid-19. Infatti con una nota diffusa sul proprio sito, il club turco comunica che dopo l’ultimo giro di tamponi sono emerse 12 positività al Coronavirus: 7 giocatori e 5 componenti dello staff. Il Besiktas ha giocato il 25 agosto scorso contro il Paok Salonicco nel turno preliminare di Champions,venendo eliminato. Quindi è passato in Europa League e giocherà giovedì contro i portoghesi del Rio Ave. Se batterà il Rio Ave potrebbe trovare il Milan, che a sua volta sfiderà i norvegesi del Bodoe Glimt, nello spareggio che deciderà l’ammissione ai gironi della seconda competizione continentale.

18.09.2020 ore 18:21
Scuola, con che sintomi si va a casa?

I pediatri: “Chiarimenti in vista dell’influenza stagionale” - Merlani: “Potremmo dare un’interpretazione più elastica delle direttive attuali”

Scuola, con che sintomi si va a casa?

I pediatri: "Chiarimenti in vista dell'influenza stagionale" - Merlani: "Potremmo dare un'interpretazione più elastica delle direttive attuali"

18.09.2020 ore 18:06
Brasile, pinguino mangia una mascherina e muore

La morte di un pinguino, causata dall’ingestione di una mascherina N95 in Brasile, sta preoccupando gli ambientalisti per il crescente aumento dei “rifiuti della pandemia” da coronavirus, che rappresentano una nuova minaccia per la fauna marina sempre più vulnerabile.

L’autopsia sull’animale, trovato morto a Sao Sebastiao, sulla costa nord dello Stato di San Paolo, ha confermato che la morte dell’esemplare (un pinguino di Magellano) è avvenuta per l’ingestione di una mascherina di protezione del modello N-95, indicata per uso ospedaliero, che gli esperti hanno rinvenuto all’interno dello stomaco del pinguino, rendono noto i media locali.

Mascherina fatale per un pinguino

L'animale è stato trovato morto in Brasile. Gli ambientalisti sono sempre più preoccupati per l'aumento dei rifiuti provocati dalla pandemia

18.09.2020 ore 17:43
Regno Unito: oltre 4'000 contagi giornalieri

Continua il nuovo rimbalzo di contagi da coronavirus nel Regno Unito, secondo i dati aggiornati oggi dal governo, con 4’322 casi diagnosticati nelle ultime 24 ore censite: picco da maggio, seppure su un totale di test quotidiani ormai impennatosi oltre i 230’000. In rialzo anche i morti (27 contro i 21 di ieri) e i ricoveri in ospedali, tornati di poco oltre quota mille in totale nel Paese (contro i 988 contati ieri). Stabili invece per ora, attorno a 120-130, i pazienti sottoposti complessivamente a terapia intensiva.

18.09.2020 ore 17:40
Madrid, restrizioni alla mobilità dei cittadini

La presidente della Comunità di Madrid, Isabel Díaz Ayuso, ha annunciato limitazioni alla mobilità a Madrid ma si è rifiutata di dichiarare lo stato di allarme per il coronavirus e ha affermato che “il confinamento deve essere evitato a tutti i costi”. Lo riferisce El Pais. La regione della capitale spagnola limita l’ingresso e l’uscita in 37 zone sanitarie, limita le riunioni a sei persone e chiude i parchi.

18.09.2020 ore 17:39
Nuovo record di contagi in Olanda

Quasi 2.000 nuovi contagi da Covid sono stati registrati oggi nei Paesi Bassi. Lo ha annunciato il primo ministro Mark Rutte in una conferenza stampa dopo un consiglio dei ministri, stando a quanto scrive l’agenzia di stampa Anp. Oggi è il quarto giorno di fila che il record per numero giornaliero di infezioni viene battuto. Il picco la settimana scorsa era stato di circa 1.300 casi positivi al giorno. Inoltre, sempre oggi sono stati 288 i pazienti ricoverati, un record anche da metà giugno. In due settimane il numero dei ricoveri è più che raddoppiato.

18.09.2020 ore 17:31
Brasile, positivo anche il ministro del Turismo

Il ministro del Turismo brasiliano, Marcelo Alvaro Antonio, è risultato positivo al coronavirus, diventando il nono esponente del governo di Jair Bolsonaro a contrarre la malattia. Il ministro è “asintomatico e continuerà a lavorare da casa, adottando tutti i protocolli raccomandati dal ministero della Sanità”, riporta oggi l’ufficio stampa del dicastero. Alvaro Antonio ha pranzato due giorni fa con il presidente Bolsonaro, che a sua volta si era ammalato a luglio, guarendo dopo circa tre settimane di quarantena.

18.09.2020 ore 17:19
Italia, netto aumento contagi

Netto aumento dei contagi di Covid in Italia: l’incremento nelle ultime 24 ore è di 1’907 nuovi casi, rilevati con 99’839 tamponi, qualche migliaio in meno rispetto a quelli effettuati ieri. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 294’932. Cala lievemente il numero giornaliero di vittime: era di 13 ieri, è di 10 oggi, per un totale complessivo dall’inizio dell’emergenza di 35’668. Tra tutte le regioni, solo la Basilicata fa registrare zero casi nell’ultimo giorno.

18.09.2020 ore 16:54
Gran Bretagna: la stretta riguarderà 15 milioni di persone

Salirà a oltre 15 milioni, secondo i calcoli della BBC, il totale delle persone coinvolte da martedì prossimo nelle restrizioni da lockdown parziale locale annunciate dal governo Tory di Boris Johnson in zone più vaste dell’Inghilterra di fronte all’estendersi di focolai di nuovi contagi da coronavirus nel Regno.

Mentre l’indice nazionale d’infezione Rt resta a 1,1, di poco oltre la soglia d’allarme, ma si teme possa balzare a 2 se il trend d’aumento dei casi e quello dei ricoveri (raddoppiato in 8 giorni) non sarà frenato. Un portavoce di Downing Street ha ribadito che l’obiettivo resta “evitare un lockdown” bis “esteso” a tutto il Paese e che “al momento non sono previste nuove restrizioni a Londra”. Ma ha ricordato che “la strategia” è controllare il virus con “ogni azione necessaria”.

18.09.2020 ore 16:36
Coronavirus: Macron lancia un appello a combattere

Dinanzi alla crisi del coronavirus “abbiamo una cosa sola da fare: batterci, batterci, batterci” sul fronte sanitario, economico e sociale: questo l’appello lanciato oggi dal presidente francese, Emmanuel Macron, in un contesto in cui la Francia ha superato ieri la soglia fatidica dei 10.000 casi nelle ultime 24 ore. “Il rientro è duro”, ha riconosciuto il capo dello Stato, riferendosi al ritorno alla vita di tutti i giorni in piena pandemia dopo la pausa estiva. Ma non dobbiamo “cedere ad alcun fatalismo”, ha avvertito il capo dello Stato in occasione di una visita in provincia per le Giornate europee del patrimonio.

18.09.2020 ore 16:12
Debitori: calo in Svizzera, Ticino ancora molto colpito

Nonostante la crisi del coronavirus è diminuita in Svizzera la quota di debitori privati che non riescono a far fronte ai loro impegni: a fine agosto erano il 6,48% della popolazione, contro il 6,54% del 2019. Il numero assoluto è invece salito da 560’857 a 561’461, una crescita che si spiega con l’andamento demografico. E il Ticino figura fra i cantoni più colpiti dal fenomeno dell’indebitamento eccessivo. I dati sono stati pubblicati oggi da CRIF, società attiva nel campo dell’azione antifrode, dei controlli di solvibilità e dell’informazione per aziende e privati, e si basano sulla domanda di continuazione di un’esecuzione, sui fallimenti e sugli attestati di carenza di beni. Le differenze regionali sono importanti. Con il 10,8%, Neuchâtel presenta il più alto tasso di debitori inadempienti, seguito dal Ginevra (10,2%), Basilea Città (8,5%) e Vaud (8,2%). Quinto è il Ticino, che è all’8,1% (come nel 2019) a pari merito con il Giura: concretamente quindi a sud delle Alpi un debitore su 12 non fa fronte ai suoi impegni.

18.09.2020 ore 15:25
Poche prove che il virus si trasmetta tramite le superfici

Ci sono poche prove a sostegno della trasmissione del nuovo coronavirus attraverso le superfici, mentre la distanza sociale si rivela fondamentale, perché il droplet si conferma il modo più comune per diffondere il Covid-19.

A dirlo, dopo l’analisi delle prove emerse da molti studi in materia, è un articolo pubblicato sugli Annals of Internal medicine. I ricercatori del Montefiore Medical Center, dell’Ospedale dell’Università della Pennsylvania, del Massachusetts General Hospital, della Harvard Medical School e del Brigham and Women’s Hospital hanno studiato articoli scientifici pubblicati tra gennaio e settembre 2020, nonché studi pertinenti e rapporti istituzionali o governativi, per determinare capacità di replicazione, possibili host e fattori ambientali che contribuiscono alla trasmissione di Covid-19.

18.09.2020 ore 14:24
Crediti Covid, il disegno di legge in Parlamento

Crediti Covid in una legge apposita

L'ordinanza sulle fideiussioni solidali alle imprese, emanata durante l'emergenza, sarà trasformata in una specifica normativa

18.09.2020 ore 14:19
Nuove restrizioni in Danimarca

La Danimarca proibisce gli assembramenti di più di 50 persone negli spazi pubblici. Inoltre tutti i bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 22.00, a partire da sabato. Sono le nuove restrizioni decise dal Governo per far fronte all’aumento di contagi.

18.09.2020 ore 13:58
L'Islanda ordina quattro giorni di chiusure

L’Islanda impone la chiusura per quattro giorni a luoghi di intrattenimento e pub nell’area della capitale, dal 18 al 21 settembre, per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il Governo di Reykjavik.

18.09.2020 ore 12:57
Allentamento nelle case anziani

Ecco i cambiamenti annunciati nella conferenza stampa di oggi, venerdì, a Bellinzona

Case anziani, ammesse visite in camera

Misure igieniche rafforzate per ospiti e visitatori, consentite le uscite per alcune attività

18.09.2020 ore 12:28
Coronavirus: 488 nuovi casi in Svizzera

Sono 488 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Svizzera e nel Liechtenstein (49’283 in totale). Secondo il bollettino quotidiano dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), almeno 1’765 persone sono morte dall’inizio dell’epidemia, 3 in più rispetto a ieri. Ieri i contagi annunciati erano stati 530, il giorno prima 514.

L’incidenza della malattia ha raggiunto i 574,2 casi ogni 100’000 abitanti. I nuovi ricoveri sono stati 15, il che porta le ospedalizzazioni a 4’742. I test effettuati tra ieri e oggi sono stati 13’993 per un totale di 1’251’614. Il tasso dei tamponi positivi si attesta al 4,6%.

18.09.2020 ore 12:26
"La pericolosità del virus non è cambiata"

Il medico cantonale Giorgio Merlani ha invitato la popolazione a non abbassare la guardia, perchè “la pericolosità del virus non è cambiata e non c’è nessun motivo per credere che il virus sia diventato buono”.

18.09.2020 ore 12:10
Scuola, “aspettiamo raffinamento indicazioni”

Per quanto riguarda la scuola in Ticino e i sintomi influenzali, il medico cantonale Giorgio Merlani, durante una conferenza stampa a Bellinzona, ha dischiarato: “Stiamo lavorando sul tema, si aspetta un raffinamento delle indicazioni. Ci attendiamo che il raffreddore esca dai sintomi. Non bisogna diventare paranoici, soprattutto nei bambini”.

18.09.2020 ore 12:09
Case anziani, maggior tutele nelle camere doppie

“Le visite problematiche sono quelle nelle camere doppie. Bisogna avere il massimo rispetto dell’ospite del letto accanto. Al massimo saranno ammesse due persone per ogni visita”. Così Franco Tanzi, medico geriatra e coordinatore del gruppo di lavoro case anziani, durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona.

18.09.2020 ore 12:01
"Nessun caso nelle case anziani da mesi"

“Non abbiamo alcun caso di covid nelle 68 case anziani della Svizzera italiana da mesi (su 4’500 ospiti), questo la dice lunga sulla bontà delle misure messe in atto dall’ufficio del medico cantonale e la dice lunga anche sulla disciplina del personale”, così Franco Tanzi, medico geriatra e coordinatore del gruppo di lavoro case anziani, durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona. Le viste nelle camere non sono più “sotto tutela dek personale, per questo ci affidiamo alla responsabilità dei residenti e dei visitatori”. “C’è tutto un protocollo da seguire: bisogna sanificare le mani, cioè lavarle e disinfettarle, mettere il camice e poi nuovamente lavarsi le mani e infilare la mascherina. La mascherina deve essere pulita, non deve essere umida. Se è il caso verrà fatta sostituire dal personale”.


18.09.2020 ore 11:52
"Case anziani, concesse visite in camera"

Le visite in camera nelle case anziani saranno possibili per tutti, ma solo con le adeguate misure di protezione, ovvero indossando mascherine chirurgiche certificate e camici. Non saranno concessi baci e abbracci. Fermo restando che la garanzia assoluta di protezione assoluta non può esistere. Lo ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona.

18.09.2020 ore 11:42
"Mascherina chirurgica per entrare in casa anziani"

Per entrare nelle case anziani sarà indispensabile indossare una mascherina chirurgica certificata e non dovrà mai essere tolta, non saranno ammessi altri tipi di mascherine. Lo ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona. La mascherina può essere tolta solo all’esterno e solo se c’è la distanza di sicurezza, ha sottolineato Merlani.


18.09.2020 ore 11:40
"La maggior parte dei casi è tracciata"

“La maggior parte dei casi di coronavirus è tracciata”. Lo ha reso noto il medico cantonale Giorgio Merlani durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona .


18.09.2020 ore 11:38
Scuola: 5 casi dall'inizio dell'anno scolastico

Sono 5 i casi di coronavirus registrati dall’inizio dell’anno scolastico, tutti nel post-obbligo. Lo ha reso noto il medico cantonale Giorgio Merlani durante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona.

18.09.2020 ore 11:28
"Situazione in Svizzera diversa in base alle zone"

“La situazione epidemiologica in Svizzera è molto differente in base in base alle zone, con una romandia è più direttamente colpita, la Svizzera tedesca a macchia di leopardo e il Ticino tra i cantoni attualmente meno colpiti”. Così il medico cantonale Giorgio Merlani.


18.09.2020 ore 11:26
"Verranno concesse visite nelle camere delle case anziani"

“Verranno concesse visite nelle camere dei residenti nelle case anziani. Seppur con un’adeguata protezione, i residenti potranno ricevere visite con maggiore frequenza e per un periodo più lungo rispetto ad ora. I residenti potranno anche lasciare le strutture per alcune attività di svago, posto che al loro rientro dovranno seguire misure igieniche rinforzate”. Così Raffaele De Rosa, Direttore del Dipartimento della sanità e della socialità urante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona dal Dipartimento della sanità e della socialità nell’aula del Gran Consiglio, a Palazzo delle Orsoline, per fare il punto sull’evoluzione epidemiologica del Coronavirus in Ticino.

18.09.2020 ore 11:26
Ryanair riduce i voli a ottobre

La compagnia aerea irlandese Ryanair annuncia una riduzione del 20% dei voli a ottobre. La misura è stata presa a fronte di un calo della domanda da parte dei viaggiatori, nel contesto di restrizioni e incertezze dovute alla pandemia.

18.09.2020 ore 11:19
"Situazione in Ticino rimane stabile"

“Giornalmente riceviamo i dati di contagio, sul fronte ticinese la situazione rimane stabile mentre a livello svizzero constatiamo una tendenza all’aumento. Da questa settimana siamo andati oltre i 500 casi giorno, e tante sono state anche le ospedalizzazioni”. Così Raffaele De Rosa, Direttore del Dipartimento della sanità e della socialità urante la conferenza stampa convocata venerdì a Bellinzona dal Dipartimento della sanità e della socialità nell’aula del Gran Consiglio, a Palazzo delle Orsoline, per fare il punto sull’evoluzione epidemiologica del Coronavirus in Ticino.

18.09.2020 ore 10:54
In Israele inizia il secondo lockdown

In Israele inizia oggi il secondo confinamento dall’inizio della pandemia per far fronte all’aumento dei contagi. Il nuovo lockdown riguarda tutta la popolazione, durerà tre settimane e si aggiunge a quello imposto a marzo. Gli spostamenti saranno limitati a 500 metri nei dintorni del domicilio, salvo che per andare a lavoro, comprare beni di prima necessità e fare sport. Le presenze negli uffici saranno ridotte. Scuole e centri commerciali saranno chiusi, mentre supermercati e farmacie resteranno aperti.

18.09.2020 ore 10:16
Quattro contagi in più in Ticino

In Ticino nelle ultime 24 ore si sono registrati quatto contagi in più. Lo hanno comunicato le autorità cantonali. Il bilancio complessivo dei casi accertati sale così a 3’608. Non sono stati registrati nuovi decessi, mentre una sola persona si trova ricoverata in ospedale.

18.09.2020 ore 09:57
Un nuovo contagio nei Grigioni

Le autorità retiche comunicano questa mattina che è stato registrato un nuovo contagio. Non si segnalano invece nuovi decessi legati al Covid-19, che sono fermi a 50 dallo scorso 8 giugno.

18.09.2020 ore 08:51
Regno Unito: i ricoveri raddoppiano ogni 8 giorni

Il ministro della salute britannico, Matt Hancock, ha affermato questa mattina che la pandemia in tutto il Paese sta accelerando, e che i ricoveri in ospedale raddoppiano ogni 8 giorni. Riguardo alla possibilità di un secondo lockdown nazionale da ottobre, Hancock ha risposto che al momento non è in grado di dare una risposta e che occorre fare tutto ciò che è necessario per la sicurezza delle persone.

Il Regno Unito ieri ha rilevato 3’395 nuovi casi, contro i 3’991 di mercoledì, quando si sono registrate le cifre più alte dall’8 maggio. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 20. Il bilancio delle vittime è il quinto più grave al mondo (quasi 42’000). La campagna massiccia di test sta mettendo sotto pressione i laboratori, che nei giorni scorsi hanno messo in guardia su un possibile effetto “collo di bottiglia”.

Molti dei nuovi casi di positività riguardano i giovani, ma la preoccupazione delle autorità è che il virus venga trasmesso alle fasce di popolazioni più anziane, provocando più ospedalizzazioni e, in alcuni casi, decessi.

18.09.2020 ore 08:20
La Croce rossa taglia 95 posti a Ginevra

Il Comitato internazionale della Croce rossa (CICR) taglierà 95 posti di lavoro nella sede di Ginevra. Al netto dei pensionamenti e di altre dinamiche, i licenziamenti veri e propri saranno una sessantina. “Gli effetti negativi del Covid si sono fatti sentire anche sul piano finanziario”, ha spiegato l’organizzazione. “La CICR non è risparmiata e oggi prende delle misure per ridurre i costi del funzionamento e delle operazioni”. Per il 2020, si prevede un deficit di 130 milioni di franchi.

RG 12.30 del 18.09.2020 La corrispondenza di Lucia Mottini
18.09.2020 ore 08:12
Roche lancia un nuovo test sierologico

Roche sta lanciando un nuovo test per rilevare gli anticorpi sviluppati dal sistema immunitario in risposta al Covid-19. Lo ha reso noto oggi il gruppo farmaceutico basilese. L’obiettivo è permettere di determinare con maggiore precisione la percentuale di popolazione che ha già gli anticorpi. Si tratta del dodicesimo test sierologico sviluppato da Roche nell’ambito della pandemia.

18.09.2020 ore 07:57
La Cina registra 32 nuovi casi, tutti "importati"

Le autorità cinesi hanno comunicato che sono stati registrati 32 nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore, contro i nove del giorno precedente. Secondo la Commissione nazionale per la salute, sono tutti da attribuire a viaggiatori di ritorno dall’estero. Sono inoltre stati segnalati 20 casi asintomatici (le autorità di Pechino non li conteggiano tra quelli accertati). Il totale dei casi ufficialmente registrati in Cina, dove ha avuto origine la pandemia, sale così a 85’255, con 4’634 vittime.

18.09.2020 ore 07:39
Maine: 7 morti e 177 contagiati dopo un matrimonio

Nel Maine, negli Stati Uniti, 177 persone sono risultate positive al nuovo coronavirus. Sono state infettate durante un matrimonio, tenutosi lo scorso 7 agosto, o da persone che vi hanno partecipato. Sette di loro hanno perso la vita a causa del Covid-19. All’evento hanno partecipato 65 persone, contravvenendo al limite massimo di 50 persone per le feste private, imposto dalla autorità.

18.09.2020 ore 07:38
Record di contagi in Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca ha superato per la prima volta la soglia dei 3’000 casi giornalieri di nuovo coronavirus. Il Paese, che conta 10,7 milioni di abitanti, recentemente ha registrato un aumento esponenziale di nuovi casi, con un bilancio giornaliero medio di oltre 1’000 contagi.

18.09.2020 ore 07:34
Germania : altri 1'916 casi

Altri 1’916 casi in Germania in 24 ore (ieri erano 2’194): lo ha comunicato questa mattina il Robert Koch Institute. Il totale dei contagi, dalla comparsa del nuovo coronavirus, sale così a quota 267’733. Nel Paese, in totale hanno perso la vita 9’378 persone in relazione al Covid-19.