Segui il liveticker di RSI News con gli aggiornamenti sulla situazione in Svizzera e all'estero
Segui il liveticker di RSI News con gli aggiornamenti sulla situazione in Svizzera e all'estero keystone
Momenti chiave
07.05.2021 ore 23:45
07.05.2021 ore 21:39
07.05.2021 ore 20:30
07.05.2021 ore 20:14
07.05.2021 ore 17:40
07.05.2021 ore 13:40
07.05.2021 ore 13:37
07.05.2021 ore 11:01
07.05.2021 ore 07:16

Contagi in Svizzera: 1'546 nuovi casi

Le riaperture di aprile non hanno portato ad una maggiore diffusione del virus - Fa discutere l'ipotesi di sospendere i brevetti - Scuola Steiner di Origlio in quarantena
venerdì 07 maggio 2021 07:15

Sono 1'546 i nuovi casi di positività al coronavirus accertati in Svizzera fra ieri e oggi. Sempre nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 49 ricoveri e 4 nuovi decessi imputabili al Covid-19

I contagi da coronavirus in Svizzera sono in tendenziale calo da un mese e, almeno finora, le riaperture entrate in vigore il 19 aprile (terrazze dei ristoranti e manifestazioni con presenza di pubblico) non hanno comportato un aumento delle infezioni. Il tasso di riproduzione si mantiene stabilmente sotto il valore soglia di 1. Anche il numero dei ricoveri si sta riducendo in tutte le fasce d'età (i medici notano, tuttavia, un aumento del rischio di complicanze nella fascia d'età 40-60 anni) e si osservano gli effetti della vaccinazione dei gruppi più a rischio e, soprattutto, tra le persone con più di 75 anni.

La cronaca di giovedì

La task force scientifica, prima della decisione del Consiglio federale, aveva invitato alla massima prudenza, evidenziando il pericolo di una terza ondata con la possibilità di arrivare a diverse migliaia di contagi al giorno. Non c'è stata ed ora, come confermato ai microfoni della RTS, gli esperti cercheranno di capire perché le previsioni si sono rivelate sbagliate. "Dalla fine di aprile c'è stata una svolta. I modelli in precedenza erano stati estremamente efficaci", ha spiegato la vice presidente Samia Hurst.

Le ragioni dell'evoluzione sono ancora tutte da indagare. Si ipotizza che abbiano avuto una loro importanza i comportamenti individuali, l'arrivo della primavera, i test di massa, le vacanze scolastiche in diversi cantoni e l'avanzamento della campagna vaccinale. Un ambito, quest'ultimo, nel quale, dopo l'apertura di Washington, sta facendo molto discutere l'ipotesi di sospendere i brevetti sui preparati per aumentare rapidamente il numero delle dosi disponibili a livello mondiale. Tra i meno convinti che sia una buona idea ci sono la Svizzera e la Germania. A favore si sono invece espressi il presidente francese Macron e il premier italiano Draghi.

di Diego Moles e Yara Rossi

07.05.2021 ore 23:58
UE, in arrivo 340 milioni di dosi di vaccino

Alla cena informale dei leader, a Porto, la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, ha parlato delle consegne di dosi di vaccino Covid nell’UE per i prossimi due mesi, affermando che maggio e giugno sono due mesi chiave per l’accelerazione, con l’arrivo di circa 340 milioni di sieri.

07.05.2021 ore 23:45
I numeri brasiliani

Segnalati 78’886 nuovi casi in Brasile. Il numero di decessi è stato di 2’165.

07.05.2021 ore 21:39
La pandemia rallenta quasi ovunque

Questa settimana, stando al conteggio dell’agenzia stampa francese AFP, la pandemia ha rallentato in tutto il mondo, tranne che in Asia e questo a causa dell’impennata di contagi in India. Gli Stati Uniti restano il Paese che ha contato il più alto numero di casi e di decessi. Seguono Brasile, India, Messico e Regno Unito.

07.05.2021 ore 21:11
Long Covid, colpiti anche i giovani

Nausea, stanchezza, difficoltà di equilibrio, mal di testa e dolori addominali: sono tra i sintomi che perdurano nel tempo, anche per mesi

Long Covid, colpiti anche i giovani

Nausea, stanchezza, difficoltà di equilibrio, mal di testa e dolori addominali: sono tra i sintomi che perdurano nel tempo, anche per mesi

07.05.2021 ore 21:10
Gite scolastiche: c'è chi va e chi no

La pandemia ha creato problemi anche alle uscite di studio: spetta tuttavia agli istituti decidere come agire

Gite scolastiche: c'è chi va e chi no

La pandemia ha creato problemi anche alle uscite di studio: spetta tuttavia agli istituti decidere come agire

07.05.2021 ore 20:30
Lombardia, 1'759 casi e 25 morti

Sono 1’759 i nuovi positivi e 25 i morti da coronavirus in Lombardia, che resta in zona gialla.

07.05.2021 ore 20:29
Regno Unito revoca quarantena da 12 Paesi turistici

Il governo britannico di Boris Johnson alleggerisce le regole Covid sui viaggi turistici dal 17 maggio. Le mete da cui si potrà rientrare nel Regno Unito senza quarantena riguarda per ora solo 12 tra Paesi e isole, inclusi Portogallo, Israele e Gibilterra. Resta per ora in giallo, con quarantena obbligatoria, la gran parte dei Paesi, comprese Italia, Francia e Spagna. Mentre la lista rossa (divieto di viaggio e rimpatri solo con quarantena in hotel sorvegliati) si allarga a Turchia, Maldive e Nepal.

07.05.2021 ore 20:27
Allentare le restrizioni fa calare consapevolezza dei rischi

L’Università di Padova utilizza l’Intelligenza Artificiale e dimostra gli effetti positivi del distanziamento sociale. Nei primi mesi del 2020 il lockdown ha contribuito ad aumentare, giorno dopo giorno, la consapevolezza del rischio di infezione, permettendo di controllare l’epidemia. “Questo livello di consapevolezza tende a diminuire velocemente non appena alcune restrizioni vengono tolte - dice Gianluigi Pillonetto, del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e primo autore dello studio -. Ciò si è verificato dapprima nell’agosto 2020, quando l’adozione di misure di distanziamento sociale e l’uso di precauzioni come le mascherine è molto diminuito a causa del relax durante le vacanze, in particolare nella popolazione più giovane, e poi alla metà di ottobre 2020, a causa del ritorno nelle scuole e nei luoghi chiusi di lavoro”. Questi fenomeni “sono stati la chiave per innescare la seconda ondata”.

07.05.2021 ore 20:21
Cina consolida la ripresa post Covid: +32,3% export

Le esportazioni cinesi sono aumentate del 32,3% ad aprile e le importazioni hanno avuto un balzo del 43,1%, aggiungendo ulteriori segnali, migliori delle attese degli analisti, che l’economia continua a riprendersi dalla pandemia del Covid-19 con l’aumento della domanda da parte dei Paesi che ancora stanno lottando per contenere il virus e con la spinta del mercato domestico.

07.05.2021 ore 20:20
Cdc: "Variante indiana va tenuta sotto controllo"

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie USA hanno classificato la variante indiana B.1.617 del covid-19 come una “mutazione di interesse”. Con questa dicitura gli esperti Usa indicano che la variante va tenuta sotto controllo, in quanto puo’ avere mutazioni tali da rendere il virus piu’ contagioso, la malattia piu’ grave, e ridurre l’efficacia dei vaccini.

07.05.2021 ore 20:15
Francia, quarantena obbligatoria per altri 7 Paesi

I viaggiatori in provenienza da altri sette Paesi, tra cui la Turchia, dovranno osservare una quarantena obbligatoria di dieci giorni al loro arrivo in Francia. Oltre alla Turchia, questa misura restrittiva si applicherà a Bangladesh, Sri Lanka, Pakistan, Nepal, Emirati Arabi Uniti e Qatar.

07.05.2021 ore 20:14
Dietrofront a Rio, spiagge aperte

Dietrofront del Comune di Rio de Janeiro sulle restrizioni in vigore per cercare di contenere la pandemia di coronavirus: stamani è stato pubblicato un nuovo decreto sulla Gazzetta Ufficiale locale, valido fino al 20 maggio, che allenta le misure restrittive, tra l’altro, per bar, ristoranti, spiagge. I cambiamenti avvengono in concomitanza con i ritardi nelle vaccinazioni effettuate nella metropoli brasiliana e con l’aumento dei casi di Covid nello Stato, secondo i media.

07.05.2021 ore 20:08
Japan Airlines in rosso per il coronavirus

Prima perdita dal 2012 per Japan Airlines (Jal), a causa dello stallo della domanda nel settore aereo nell’ultimo anno segnato dalla pandemia da coronavirus. Per l’esercizio fiscale terminato al 31 marzo l’aerolinea ha registrato un rosso di 287 miliardi di yen, l’equivalente di 2,4 miliardi di franchi, e un fatturato in calo del 65,3%.

07.05.2021 ore 18:48
Pfizer/BioNTech chiede omologazione vaccino anche dai 12 anni

Pfizer/BioNTech ha presentato una domanda a Swissmedic affinché il suo vaccino contro il coronavirus possa essere usato anche per vaccinare i bambini dai 12 ai 15 anni. Attualmente il vaccino è autorizzato solo dai 16 anni e più. Pfizer/BioNTech ha presentato domande identiche alla European Medicines Agency e alla US Food and Drug Administration la scorsa settimana, ha dichiarato Swissmedic venerdì.

Pfizer chiede autorizzazione dai 12 anni

Presentata domanda di omologazione del vaccino a Swissmedic. Attualmente il preparato è omologato solo dai 16 anni in su

07.05.2021 ore 18:45
OMS approva il vaccino cinese Sinopharm per emergenza

L’OMS ha approvato il vaccino cinese Sinopharm contro il coronavirus nella sua lista di emergenza. Il gruppo indipendente di esperti sui vaccini (SAGE) dell’agenzia raccomanda di dare due dosi alle persone sopra i 18 anni. Il vaccino è il sesto ad essere aggiunto alla lista di emergenza dopo Pfizer-BioNTech, due di AstraZeneca, Johnson & Johnson’s e Moderna, ha detto il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreyesus.

07.05.2021 ore 17:40
Italia, 207 decessi e 10'554 casi

I dati italiani odierni della pandemia: 207 decessi e 10’554 casi.

07.05.2021 ore 15:53
Vaccini, la febbre è la reazione avversa più segnalata

Più di 1’950 rapporti di sospette reazioni avverse ai vaccini sono stati presentati a Swissmedic. In totale, nel 64,1% si tratta di casi non gravi, mentre il 35,9% menziona reazioni gravi, fa sapere Swissmedic in un comunicato di venerdì. La febbre (90 casi), il mal di testa (51) e la difficoltà respiratoria (48) sono le reazioni più frequentemente riportate nei casi gravi.

07.05.2021 ore 15:44
La FTC chiede di annullare i campionati di attivi e seniori

Il Comitato FTC “ribadisce con fermezza quanto già da tempo sostenuto e cioè la necessità di annullare i campionati attivi e seniori di competenza delle Associazioni Regionali della Lega Amatori per la stagione 2020-2021”. La FTC fa inoltre sapere che informerà il Comitato Centrale dell’ASF della decisione maturata.

La FTC chiede l'annullamento della stagione

Con un comunicato la Federazione ha annunciato che inoltrerà la proposta all'ASF

07.05.2021 ore 15:25
Termina il coprifuoco in 13 regioni spagnole

La Spagna si proietta in una nuova fase di risposta alla pandemia, con novità in vista. Una delle principali è che in almeno 13 delle 17 regioni del Paese, tra cui Madrid, la Catalogna e l’Andalusia, il coprifuoco notturno non verrà rinnovato. Anche le limitazioni agli spostamenti fra territori saranno eliminate quasi ovunque. Dalla mezzanotte di domenica 9 maggio rimarrà infatti senza effetti la dichiarazione di stato d’emergenza nazionale decretata dal Governo e poi approvata dal Parlamento nell’autunno del 2020: è il principale strumento su cui si sono sostenute misure restrittive che hanno limitato diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione.

07.05.2021 ore 15:08
Il coronavirus pesa sulle finanze delle città svizzere

La pandemia di coronavirus ha conseguenze sulle finanze delle realtà urbane elvetiche, secondo l’Unione delle città svizzere. Il tutto potrebbe sfociare in restrizioni dei budget o aumenti delle imposte.

Il fatto emerge con chiarezza, si legge in un comunicato, da un sondaggio effettuato dalla società PwC che ha coinvolto 77 città e comuni svizzeri fra il 3 marzo e il 9 aprile. Queste realtà hanno sofferto soprattutto del calo delle entrate fiscali, diminuite del 4% nel 2020. Per l’anno in corso, la contrazione potrebbe arrivare al 17% rispetto al 2019.

A incidere sui bilanci ci sono ovviamente anche le misure di aiuto prese dalle autorità locali, come quelle destinate ai locatari commerciali o il sostegno ai lavoratori indipendenti, per fare due esempi. A mancare sono stati poi pure gli incassi di attrazioni come musei, piscine o teatri.

07.05.2021 ore 15:05
Riprendono le visite guidate a Palazzo federale

Le visite guidate a Palazzo federale, sospese in autunno a causa della recrudescenza dei contagi da Covid-19, riprenderanno, con al massimo 15 persone, da lunedì prossimo. Il 28 di maggio si decideranno poi eventuali ulteriori allentamenti. Lo ha comunicato la Delegazione amministrativa del Parlamento. Inoltre, durante la sessione estiva (in programma dal 31 maggio al 18 giugno 2021) un numero ridotto di visitatori potrà seguire i lavori dalle tribune (iscrizioni cliccando qui).

07.05.2021 ore 14:35
Tutta la scuola Steiner di Origlio in quarantena

L’Ufficio del medico cantonale ha deciso di porre in quarantena la scuola Steiner di Origlio. Dopo alcuni casi positivi emersi nei giorni scorsi, d’intesa con la direzione dell’istituto è stata disposta per oggi un’indagine ambientale estesa a tutti gli ordini scolastici. Già ieri diversi studenti si sono autonomamente sottoposti a test: complessivamente, venerdì mattina risultavano 23 casi positivi su una comunità scolastica di circa 220 persone (174 allievi più i docenti e il personale). Nelle prossime ore sono attesi gli esiti dei test svolti nella giornata di venerdì.

Il test a tappeto verrà offerto nei prossimi giorni anche ai bambini che frequentano la scuola dell’infanzia situata in un altro edificio e dove finora non ci sono stati casi positivi.

Le famiglie degli allievi risultati positivi sono stati o saranno raggiunti dal Contact Tracing per essere posti in quarantena. Le altre famiglie sono invitate ad osservare il proprio stato di salute attentamente ed al minimo sospetto sottoporsi al test, d’intesa con il proprio medico curante e tramite i canali abituali (hotline cantonale 0800 144 144, testcovid@fctsa.ch).

In quarantena pure altre sei classi

Oltre alla Scuola Steiner di Origlio in quarantena ci sono anche tre classi delle scuole dell’infanzia (Giubiasco-Palasio, Porza e Quartino-Cadepezzo) e altrettante delle elementari (Novaggio, Comano e Melano).

07.05.2021 ore 14:32
Niente più mascherine per gli anziani nelle case di cura dei Grigioni

Niente più mascherine per gli anziani nelle case di cura dei Grigioni a partire da oggi, venerdì Lo ha comunicato in conferenza stampa il medico cantonale Marina Jamnicki, precisando che le regole di visita sono state allentate anche per gli ospiti che hanno deciso di non farsi vaccinare. Queste misure sono state rese possibili grazie all’alto tasso di adesione alla vaccinazione fra i residenti delle case anziani. “Presumiamo che questo proteggerà anche coloro che non sono stati vaccinati”, ha detto Jamnicki. Il Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità deiGrigioni ha così deciso di levare l’obbligo anche per chi ha deciso di non farsi vaccinare.

07.05.2021 ore 13:45
Svizzera, oltre un milione di persone completamente vaccinate

Le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate in Svizzera nella settimana dal 29 aprile al 5 maggio sono state 372’796. È quanto emerge dai dati pubblicati venerdì sul sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). In media, nella Confederazione vengono effettuate 53’257 vaccinazioni al giorno. Rispetto alla settimana precedente, il ritmo delle inoculazioni è aumentato del 4%.

Fino ad ora 1’007’496 persone sono state completamente vaccinate, questo significa che l’11,7% della popolazione ha ricevuto due iniezioni. A 999’866 persone è stata invece somministrata una sola dose.

Oltre un milione di vaccinati

Tante sono le persone che hanno ricevuto le due dosi dei preparati anti Covid-19 nella Confederazione

07.05.2021 ore 13:40
Svizzera, 1'546 casi e 4 decessi

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1’546 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate venerdì dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati anche quattro nuovi decessi, mentre 49 persone sono state ricoverate in ospedale. Il tasso di positività è del 4,97%, su 31’085 test effettuati.

Sull’arco di due settimane, il numero totale di infezioni è 23’068. I casi per 100’000 abitanti negli ultimi 14 giorni sono 266,84. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 0,85.

07.05.2021 ore 13:37
Aiuti svizzeri arrivati in India

L’aereo cargo partito giovedì mattina dall’aeroporto di Zurigo con oltre 13 tonnellate di attrezzature mediche è atterrato a Nuova Dehli. Lo ha annunciato su twitter il Dipartimento federale degli affari esteri. Il materiale medico - che comprende 600 concentratori di ossigeno e 50 ventilatori - sarà consegnato alla Croce Rossa indiana e distribuito agli ospedali dal ministero della Sanità indiano.

07.05.2021 ore 13:21
Specialisti della Confederazione al servizio di Lonza

La Confederazione “presterà” personale specializzato a Lonza per consentirle di aumentare la produzione del principio attivo del vaccino di Moderna contro il Covid-19 di Moderna presso il proprio sito di Visp, nel Vallese. La durata prevista degli impieghi temporanei è di circa sei mesi.

Nell’Amministrazione federale e nelle aziende parastatali sono state trovate venticinque persone disponibili e con una formazione in biochimica, chimica o farmacologia. La fornitura del vaccino Moderna è di fondamentale importanza per la Svizzera, ha affermato venerdì il Dipartimento federale dell’interno (DFI) in un comunicato stampa.

07.05.2021 ore 12:49
Grigioni, da fine maggio vaccinazioni negli studi medici

Nei Grigioni, dove da settimane tutti gli interessati dai 16 anni possono annunciarsi per farsi vaccinare, dalla fine maggio anche gli studi medici parteciperanno alla campagna, finora condotta nei nove centri regionali specializzati. Un’ottantina i medici di famiglia che si sono annunciati per partecipare all’operazione che scatterà quando arriverà una grossa fornitura del preparato Moderna. Ognuno, ha spiegato alla RSI la medico cantonale Marina Jamnicki, ne riceverà 5 fiale, corrispondenti a 50 dosi, da somministrate ai propri pazienti. Questi, al contrario di quanto avviene per chi fa capo ai centri, non dovranno richiedere un appuntamento tramite il sistema di annuncio ufficiale.

Sono coinvolti medici di tutte le regioni del cantone, ad eccezione di quelli della Valposchiavo. Non hanno manifestato interesse a inoculare nei propri studi, poiché, ha spiegato Marina Jamnicki, tutti già collaborano alle vaccinazioni al Centro sanitario.

RG 12.30 del 07.05.21: la corrispondenza di Patrick Colombo
07.05.2021 ore 12:34
Un sensore 3D per mantenere distanze

Ricercatori del Politecnico federale di Losanna (EPFL) hanno convertito il loro software destinato alle auto autonome per farne un sensore 3D che misura la corretta distanza sociale per il Covid-19. Questo potrebbe essere utile per il trasporto pubblico, i ristoranti e le imprese.

Il team del Laboratorio di intelligenza visiva per il trasporto (VITA) all’EPFL lavorava all’applicazione dell’algoritmo per le auto autonome, ma la pandemia gli ha fatto cambiare obiettivo. “Abbiamo capito che aggiungendo alcune funzionalità, il nostro strumento potrebbe essere utile alla crisi che stiamo vivendo”, ha detto Lorenzo Bertoni, dottorando, citato in un comunicato di venerdì dell’EPFL.

07.05.2021 ore 12:21
L’UFIT realizzerà il certificato Covid-19 entro fine giugno

Il certificato Covid-19 sarà realizzato con la soluzione dell’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione (UFIT). Lo ha comunicato venerdì l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) che sarà responsabile della definizione dei contenuti.

Il sistema per l’emissione di un attestato non falsificabile sarà disponibile, a richiesta, per tutte le persone vaccinate, guarite o con un test negativo recente entro la fine di giugno 2021.

La soluzione dell’UFIT è compatibile con l’Unione Europea, Inoltre, secondo l’UFSP, è sicura, limitata al minimo tecnicamente necessario e il codice sorgente (open source) sarà pubblicato. Queste caratteristiche sono state determinanti per la scelta.

Per la realizzazione tecnica del certificato Covid-19, nelle ultime settimane l’UFSP ha esaminato accuratamente due soluzioni. In una prima fase erano stati presentati 52 progetti.

L’associazione professionale dei medici svizzeri (FMH) e la Società svizzera dei farmacisti (PharmaSuisse) sono coinvolte nel progetto. Gli studi medici e le farmacie che utilizzano già, per esempio, una soluzione HIN per l’identificazione e la gestione sicura dei dati dei pazienti potranno continuare a farlo, tramite un’interfaccia e senza cambiare sistema.

07.05.2021 ore 12:19
Vaccinazioni dai 16 anni da fine maggio a Ginevra

Il canton Ginevra intende aprire la vaccinazione contro il Covid-19 a tutti i gruppi di età entro fine maggio. Lo ha annunciato venerdì la Direzione cantonale della sanità sulla base degli ultimi dati che indiicano che finora 73’153 persone hanno già ricevuto due dosi e 137’786 una prima iniezione.

Attualmente le iscrizioni sono aperte alle persone di più di 45 anni e ad altre categorie prioritarie. In seguito, non ci sarà un’apertura graduale, ma tutti potranno annunciarsi. Ai giovani tra i 16 e 18 anni sarà iniettato solo il preparato Pfizer.

07.05.2021 ore 12:13
Australia, verso frontiere chiuse fino al 2022

L’Australia potrebbe mantenere le sue frontiere chiuse fino alla fine del 2022. Lo ha annunciato il ministro australiano del Turismo Dan Tehan, notando che l’impennata di casi in India mostra la necessità di mantenere le restrizioni alla frontiera per preservare il basso livello di circolazione del virus sul territorio australiano. Dal 20 marzo 2020 nel Paese vige un controllo serrato delle frontiere ed “è molto difficile determinare” quando potranno essere riaperte, ha detto il ministro a Sky News. “La previsione più ottimista è a metà o nel secondo semestre del prossimo anno” ha spiegato.

Prima della pandemia erano circa un milione i viaggiatori che entravano nel Paese ogni mese per soggiorni di breve durata, adesso la cifra si assesta sui 7’000 circa. Tutti coloro che arrivano dall’estero devono effettuare una quarantena di 14 giorni in albergo.

07.05.2021 ore 11:01
India, oltre 400'000 nuovi casi

L’India ha registrato nelle ultime 24 ore 414’188 nuovi casi di positività al Covid-19 e 3’915 decessi. Lo riporta venerdì una nota del ministero alla Salute.

07.05.2021 ore 10:14
Grigioni, test ripetuti aiutano a contenere le infezioni

Da febbraio, più di 40’000 persone sono state testate settimanalmente per il Covid-19 nei Grigioni. I risultati del laboratorio federale EMPA mostrano che questa strategia ha ridotto i tassi di infezione fino al 50%. Secondo un comunicato diffuso venerdì dall’Amministrazione cantonale, solo nei settori con una maggiore mobilità, come il turismo, l’EMPA ha riscontrato una riduzione non altrettanto elevata. Tuttavia, grazie dell’alta partecipazione ai test, il numero di casi è diminuito anche in questi settori dell’economia.

Il Canton Grigioni è considerato un pioniere nella strategia di test. Dal 1° febbraio 2021, sono stati valutati 427’000 test, di questi, 223’158 condotti in 1’996 aziende e 127’714 in 165 scuole. Ciò rappresenta una valida misura per contenere in modo sostenibile il numero di infezioni e per evitare la quarantena.

I test ripetuti aiutano

Uno studio EMPA rileva che la strategia applicata dai Grigioni aiuta a ridurre il tasso di infezione fino al 50%

07.05.2021 ore 10:01
Ticino, 46 contagi e nessun decesso

Sono 46 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24ore in Ticino. Lo ha confermato il bollettino quotidiano diffuso dalle autorità sanitarie cantonali, che hanno anche confermato come nessuna persona sia deceduta per le conseguenze della malattia. Il totale delle persone che hanno contratto il Covid-19 dall’inizio della pandemia sale quindi a 32’496 mentre quello dei decessi resta stabilmente a quota 991. Le persone attualmente degenti negli ospedali ticinesi sono 54, a fronte di un ricovero e quattro dimissioni, di cui 11 in cure intense.

07.05.2021 ore 09:44
Canton Argovia: la polizia invita a "non partecipate a manifestazioni"

La polizia cantonale argoviese ha rivolto venerdì un invito agli oppositori delle misure anti-Covid a non recarsi sabato ad Aarau o Wettingen, dove sono previste manifestazioni non autorizzate che vengono ampiamente pubblicizzate sui social media. Le forze dell’ordine stanno monitorando la situazione e prevedono di essere presenti in forze sul territorio: sono infatti stati allertati pure gli agenti del Concordato di polizia della Svizzera nord-occidentale.

La polizia argoviese precisa che chiunque prenda parte a una dimostrazione non autorizzata sarà perseguibile e ricorda che chi non indossa la maschera mette in pericolo non solo se stesso ma anche terzi. Le richieste di autorizzazione per due manifestazioni erano state presentate dalla “Aktionsbündnis Aargau-Zürich für eine vernünftige Corona-Politik”: entrambe sono state respinte dalle autorità e gli organizzatori hanno comunicato di aver dunque rinunciato alla dimostrazione e si sono distanziati da qualsiasi evento non autorizzato.

07.05.2021 ore 08:54
Zurigo apre le vaccinazioni a tutti dai 16 anni in su

Il canton Zurigo ha aperto venerdì la vaccinazione contro il Covid-19 a tutti i gruppi di età a partire dai 16 anni: fino a metà giugno sono disponibili circa 180’000 appuntamenti nei centri di vaccinazione e nelle farmacie del cantone. Lo ha annunciato la Direzione cantonale della sanità. Nuove date verranno pubblicate non appena arriveranno altre forniture di vaccino. Fino a giovedì sera il canton Zurigo ha somministrato complessivamente 457’107 dosi.

07.05.2021 ore 08:52
Francia: 600’000 vaccinati in 24 ore

Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha annunciato un nuovo record sul fronte dei vaccini contro il Covid-19 in Francia, con 600’000 dosi iniettate in un solo giorno.

“Un nuovo limite è stato superato”, ha scritto Véran in un tweet, “con oltre 600’000 vaccinazioni realizzate in 24 ore in Francia. Ancora grazie a tutti quelli che, giorno dopo giorno, proteggono i nostri cittadini. Continuiamo!”.

Fino a giovedì il numero dei francesi che hanno ricevuto una dose era di 16’791’193 persone, mentre sono stati 7’554’787 a ricevere le due dosi necessarie E oltre un francese adulto su quattro è vaccinato.

07.05.2021 ore 07:50
Svizzera, presto un test per la variante indiana

L’Ufficio federale della sanità pubblica (USFP), in collaborazione con i laboratori, sta sviluppando un nuovo test per rilevare rapidamente la variante indiana del coronavirus. Tale test sarà presto disponibile, ha riferito venerdì una responsabile dell’ufficio.

“La Svizzera prende molto sul serio la questione”, ha aggiunto Fosca Gattoni, a capo del gruppo di lavoro Test-Covid-19 dell’UFSP in un’intervista alla Neue Zürcher Zeitung. Secondo lei, la Confederazione è uno dei paesi che sequenziano più test positivi per scoprire nuove mutazioni.

“Stiamo sequenziando 2’000 campioni a settimana per monitorare l’avanzamento del virus. È sufficiente per ottenere un quadro generale significativo, “, spiega Gattoni. La Svizzera, che sequenzia il 10% dei campioni positivi, è al quinto posto al mondo in termini di sequenziamento.

07.05.2021 ore 07:35
La vice presidente della task force Samia Hurst: finora i modelli erano stati efficaci

I modelli usati dalla task force scientifica Covid-19 lasciavano prevedere che gli allentamenti del 19 aprile avrebbero comportato un repentino aumento dei contagi in Svizzera nel giro di alcune settimane. Non è stato così e gli esperti ammettono di essere sbagliati. “Abbiamo il dovere di analizzare questi elementi e vedere se e dove siamo stati imprecisi”, ha spiegato per esempio l’infettivolo Urs Karrer. Sulla stessa lunghezza d’onda la vice presidente Samia Hurst che, intervistata dalla RTS, non ha nascosto il suo stupore di fronte all’inaffidabilità attuale dei modelli che fino ad aprile avevano permesso di prevedere precisamente l’evoluzione della situazione.

“Siamo di fronte a qualcosa di inatteso ed è molto interessante. C’è un fattore che non è considerato correttamente, ma non abbiamo ancora capito quale sia”, ha spiegato la professoressa di bioetica all’Università di Ginevra, invitando alla prudenza di fronte all’evoluzione della pandemia per evitare altre soprese.


Le spiegazioni di Samia Hurst alla RTS (in francese)
07.05.2021 ore 07:18
Giappone, prolungato lo stato di emergenza

Il Governo giapponese intende prolungare lo stato di emergenza nelle città di Tokyo e Osaka fino al 31 maggio. Lo ha detto il ministro in carica per la progettazione anti-Covid, Yasutoshi Nishimura, al termine di un incontro con la commissione medica, spiegando che i provvedimenti riguarderanno anche le prefetture di Aichi, Kyoto e Fukuoka, nel Giappone occidentale, a partire dal prossimo mercoledì. In quella data sarebbe dovuto terminare il periodo di contenimento delle attività sociali, attualmente in atto in 6 diverse prefetture dell’arcipelago.

07.05.2021 ore 07:16
Grigioni, 51 nuovi contagi

I nuovi contagi registrati nei Grigioni nelle ultime 24 ore sono 51 per un totale di 13’006, di cui 288 attualmente positivi (+5 rispetto a quanto annunciato giovedì). Le persone in quarantena sono 347. Non si segnalano ulteriori decessi legati al Covid-19, che rimangono fermi a 187 da inizio pandemia

Quanto alla situazione negli ospedali, il numero dei pazienti ricoverati è stabile a 16, di cui 5 in terapia intensiva, tutti sottoposti a respirazione artificiale (+1).