Raffaele De Rosa
Raffaele De Rosa tipress
Momenti chiave
30.12.2020 ore 22:35
30.12.2020 ore 21:40
30.12.2020 ore 21:39
30.12.2020 ore 17:41
30.12.2020 ore 16:09
30.12.2020 ore 11:09
30.12.2020 ore 10:31
30.12.2020 ore 08:37

De Rosa: "Svolta decisiva per uscire dalla pandemia"

Ticino: da lunedì 4 gennaio vaccinazioni ai via nelle case anziani e dal 12 per gli over 85 a Rivera". Grigioni: da domani possibile sedersi in quattro nelle terrazze dei ristoranti delle piste da sci
mercoledì 30 dicembre 2020 08:21

Vaccinazioni al via in Ticino a partire da lunedì 4 gennaio: priorità nelle case anziani. E poi, è notizia di stamane, dal 12 gennaio sarà aperto anche un centro di vaccinazione a Rivera per gli over 85 che vivono al proprio domicilio.

Gli impianti sciistici nel cantone dei Grigioni restano aperti, mentre il divieto di alcool sulle piste sarà levato domenica a mezzanotte. Lo hanno dichiarato oggi in una conferenza stampa a Coira le autorità cantonali. La situazione epidemiologica consente il proseguimento della pratica dello sci nei comprensori sciistici retici. Inoltre, da domani, sarà permesso, sulle terrazze esterne dei ristoranti delle piste, sedersi in quattro persone al massimo e sfruttare il take away.

Il Consiglio federale non intende inasprire le misure di lotta al coronavirus. La decisione è stata presa oggi dopo l'analisi della situazione epidemiologica: i criteri per un intervento più drastico non sono rispettati.

Via libera nel Regno Unito al vaccino Oxford - AstraZeneca. L'ok è arrivato dall'Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA), come riferiscono i media locali. È il secondo vaccino ad essere approvato nell'isola dopo quello della Pfizer.

I dati sempre aggiornati

Massimiliano Angeli, Joe Pieracci, Elena Boromeo, Simone della Ripa

30.12.2020 ore 22:35
In Germania 1'129 morti in 24 ore

La Germania segna il suo drammatico record di morti con 1’129 persone che hanno perso la vita in 24 ore: un bilancio mai registrato dall’inizio della pandemia. Anche sul fronte dei nuovi contagi - 22’459 nuove infezioni - a fronte dei quali il ministro della salute Jens Spahn non ha usato mezzi termini: “I dati dimostrano con quanta brutalità possa colpire il virus. Non vedo come si potrebbe ritornare a un regime pre-lockdown”. “Siamo ancora molto lontani dalla normalità”, ha aggiunto, rimandando, per le nuove decisioni sulle misure, al 5 gennaio, quando ci sarà un vertice fra Angela Merkel e i ministri-presidenti dei Länder. Un incontro molto atteso dai tedeschi, che dal 16 dicembre sono in lockdown duro.

30.12.2020 ore 22:11
Bolivia acquista 5,2 milioni di dosi di Sputnik V

Il governo della Bolivia ha firmato oggi un contratto con la Russia per l’acquisto di 5,2 milioni di dosi del vaccino Sputnik V contro Covid-19. Lo riporta l’agenzia di stampa Abi. Il presidente Luis Arce ha riferito che le prime 6’000 dosi arriveranno entro gennaio. Il contratto è stato firmato dai rappresentanti del Centro di approvvigionamento e fornitura sanitaria del ministero della salute boliviano e del Fondo russo per gli investimenti diretti.

30.12.2020 ore 21:40
New York blinda Times Square

New York blinda Times Square per evitare che la famosa piazza protagonista dei festeggiamenti di fine anno sia invasa la notte di Capodanno. La presenza di polizia nell’area è stata rafforzata, così come le barriere circostanti. Schierati anche artificieri e droni per sorvegliare dall’alto. I Guardian Angels, organizzazione no profit di volontari per combattere il crimine, pattuglieranno l’area e le metropolitane con l’obiettivo di prevenire reati, soprattutto rapine. Il pattugliamento, spiegano i Guardian Angels, è legato all’aumento dei crimini in città, dove nell’ultimo anno i furti nella metro sono saliti del 16 per cento.

30.12.2020 ore 21:39
L'Italia "torna rossa"

Da domani l’Italia torna tutta in zona rossa, per gli ultimi 6 giorni di lockdown, fino all’Epifania, con la “pausa” arancione del 4 gennaio. Come successo per il Natale, anche il Capodanno sarà sorvegliato speciale da parte delle forze dell’ordine oltre confine impegnate nei controlli non solo su strade e autostrade ma anche sul web, per intercettare i tentativi di organizzare feste e veglioni clandestini. L’obiettivo è quello di evitare assembramenti pericolosi, in particolare nella notte di San Silvestro quando il coprifuoco, che solitamente termina alle 5, sarà allungato fino alle 7 del mattino del primo gennaio.

30.12.2020 ore 21:38
Il caso sospetto ticinese sarà analizzato a Basilea

La variante analizzata a Basilea

Per accertare il caso sospetto di ceppo britannico individuato in Ticino è necessario inviare il campione oltre Gottardo

30.12.2020 ore 19:38
Italia, indecisione sugli impianti sciistici

In Italia le regioni chiedono di rimandare l’apertura degli impianti sciistici al 18 gennaio. In una lettera ai ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza, il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini ha sottolineato che “allo stato attuale, causa anche il recente andamento epidemiologico a livello internazionale che non ha agevolato l’assunzione delle necessarie decisioni, si ritiene non ricorrano le condizioni tali da consentire iniziative e azioni programmabili per permettere l’apertura degli impianti il giorno 7 gennaio”.

30.12.2020 ore 18:50
13 Cantoni stanno già vaccinando, gli altri da gennaio

La più grande campagna di vaccinazione della storia svizzera è già realtà in 13 Cantoni. Gli altri 13, tra cui il Ticino e i Grigioni, si metteranno all’opera dall’inizio di gennaio. Priorità sarà data agli anziani ospiti in case di riposo e di cura, la categoria più a rischio, come anche agli adulti con patologie gravi. Nei Cantoni di Vaud, Basilea Città, Basilea Campagna, Ginevra, Friburgo, Neuchâtel, Vallese, Soletta, Lucerna, Zugo, Svitto, Nidvaldo e Appenzello Interno, le prime persone sono già state vaccinate contro il coronavirus, per lo più anziani e residenti di case di riposo e di cura.

30.12.2020 ore 18:44
AstraZeneca chiede l'autorizzazione per il vaccino all'EMA

“Possiamo confermare di aver presentato all’Agenzia europea dei medicinali EMA un pacchetto di dati completo per la richiesta di autorizzazione al mercato condizionata per il vaccino Covid-19”. Lo rende noto il gruppo farmaceutico britannico. L’azienda, spiega un portavoce , ha sottoposto i dati all’EMA sulla base del meccanismo di rolling review e “continuerà a lavorare a stretto contatto” con l’agenzia europea per supportare l’avvio di un processo formale di richiesta di autorizzazione. Un approccio simile di sottomissione di dati graduale, ha aggiunto, è stato attuato anche con altri enti regolatori nel mondo.

30.12.2020 ore 18:14
Grecia, polemica per i politici vaccinati prima dei medici

Ci sono state polemiche in Grecia dopo che alcuni ministri e il premier Kyriakos Mitsotakis hanno postato su Twitter le loro foto mentre ricevano il vaccino contro il coronavirus, prima quindi di medici, infermieri e altri operatori sanitari in prima linea. Il governo di Atene ha annunciato che ritirerà il piano e ai 126 funzionari governativi e statali che dovevano essere vaccinati non sarà più data la priorità. “I selfie sono stati un errore”, ha detto la portavoce del governo ellenico Aristotelia Peloni alla radio Parapolitika spiegando che l’intenzione dell’esecutivo era quella di incoraggiare la popolazione a farsi vaccinare contro il Covid-19. Sono 66 i funzionari greci che hanno già ricevuto il farmaco nel weekend, tra i quali il premier, la presidente, il capo della forze armate e i leader dei partiti d’opposizione. “Ministri del governo e i loro segretari generali si sono fatti fotografare durante il vaccino, mentre medici infermieri e lavoratori in prima linea potrebbero dover aspettare fino all’estate”, ha attaccato l’ex premier Alexis Tsipras, al quale peraltro è già stato somministrato il siero anti-coronavirus.

30.12.2020 ore 17:41
Italia, 16'202 casi e 575 vittime

Sono 16’202 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Le vittime sono invece 575. I tamponi effettuati sono stati 169’045, con il tasso di positività che sale al 9,6% (+0,9%). Lo si evince dal nuovo bollettino del ministero della Salute.

30.12.2020 ore 17:39
Regno Unito ancora sopra i 50'000 contagi

I nuovi contagi registrati nel Regno Unito nelle ultime 24 ore sono 50’023, un numero altissimo, anche se leggermente più basso rispetto a ieri (53’135). Salgono invece i decessi: quelli comunicati oggi dalle autorità britanniche sono 981, più del doppio rispetto al giorno precedente (414).

30.12.2020 ore 17:22
Turchia, arrivate tre milioni di dosi

Il primo lotto di 3 milioni di dosi del vaccino cinese SinoVac contro il Covid-19 è arrivato questa mattina nella capitale turca Ankara. La vaccinazione di massa, ha annunciato oggi su Twitter il ministro della salute turco Fahrettin Koca, inizierà dopo 14 giorni di test. “Non appena i test saranno completati, il nostro programma di vaccinazione si svolgerà sotto il coordinamento della Direzione generale della sanità pubblica”, ha aggiunto il ministro. Secondo ministero della salute di Ankara, altri 15’805 casi confermati di Covid-19 sono stati segnalati nella serata di ieri in Turchia, portando il numero totale dei positivi nel paese a 2’178’580. Il bilancio dei decessi correlati al virus in Turchia è salito di altri 253 morti arrivando a 20’388, mentre i guariti totali sono saliti a 2’058’437 dopo la ripresa di altri 21’004 contagiati nelle ultime 24 ore.

30.12.2020 ore 17:08
Swissmedic: nessun collegamento tra il decesso e il vaccino

L’Autorità svizzera per il controllo degli agenti terapeutici, Swissmedic, ha affermato mercoledì di non aver riscontrato alcun legame tra la morte di una persona di 91 anni nel canton Lucerna e il vaccino anti-Covid a cui è stata sottoposta cinque giorni prima. Swissmedic ha anche precisato che la persona soffriva di diverse patologie pregresse.

30.12.2020 ore 16:52
Brasile, tornano timori per ospedali e cimiteri a Manaus

Arthur Virgilio, sindaco di Manaus, capitale dello Stato brasiliano di Amazonas, ha definito “grave” la crisi sanitaria provocata dal coronavirus nella regione, dove sono state travolte le capacità assistenziali degli ospedali e potrebbero tornare a saturarsi i cimiteri. “La situazione è grave, può sfociare in una crisi brutale, la gente è disperata” perché non c’è posto negli ospedali e “non si può dire alla gente di andarsene e tornare tra due giorni”, ha detto Virgilio ad una radio di San Paolo. Nelle ultime 24 ore a Manaus sono state ricoverate per Covid 112 persone, il numero più alto dall’inizio della pandemia. Il sindaco ha poi sottolineato che la città deve affrontare anche problemi nei cimiteri, paventando quanto avvenuto mesi fa, quando le vittime della malattia furono sepolte nelle fosse comuni.

30.12.2020 ore 16:29
Lucerna: muore cinque giorni dopo la vaccinazione, Swissmedic indaga

Swissmedic dovrà far luce sul decesso di un ospite di una casa di cura lucernese per persone affette da demenza, vaccinata contro il coronavirus e poi deceduta qualche giorno più tardi. Nulla lascia supporre, al momento, l’esistenza di un nesso causale.

30.12.2020 ore 16:09
Cina continentale, 24 nuovi casi

Altri 24 casi confermati di Covid-19 sono stati segnalati ieri in Cina continentale, comprese 7 infezioni trasmesse a livello “locale” e 17 provenienti dall’estero, oltre ad altrettanti nuovi asintomatici. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione Sanitaria Nazionale cinese. Tra i nuovi casi d’infezione trasmessa a livello “locale”, 5 sono stati riportati nella provincia nord-orientale del Liaoning, uno nella capitale Pechino e l’ultimo in Heilongjiang. Nessun ulteriore caso sospetto né altri decessi correlati al nuovo coronavirus sono stati registrati nelle ultime 24 ore in Cina continentale. Altri 16 pazienti positivi sono stati dimessi ieri da vari ospedali cinesi dopo essersi ripresi. Fino alla serata di ieri, la Cina continentale aveva registrato un totale di 4’247 casi di infezione arrivati da altri Paesi. Tra questi, 3’978 sono già stati dimessi da vari ospedali dopo essere guariti e 269 risultano ancora ricoverati. Non si segnalano decessi tra i casi positivi al coronavirus arrivati in Cina dall’estero. Fino al 29 dicembre, la Cina continentale ha registrato un totale di 87’027 casi confermati di contagio, compresi 356 pazienti ancora in cura. Un totale di 82.037 persone erano state dimesse alla data di ieri da vari ospedali dopo essersi riprese, mentre i decessi Covid-19 correlati restano sempre fermi a quota 4’634 in Cina continentale.

30.12.2020 ore 15:47
EPFL: mascherina trasparente invenzione del 2020

Il Politecnico federale di Losanna (EPFL) ha svelato oggi la classifica delle proprie migliori invenzioni del 2020. La medaglia d’oro va alla mascherina trasparente, che non nasconde il sorriso. La cosiddetta HelloMask, sviluppata dal centro EssentialTech del politecnico in collaborazione con Empa, unisce trasparenza e affidabilità e verrà presto prodotta su scala industriale.

30.12.2020 ore 15:45
Svizzera: 5'424 nuovi casi e 96 morti in 24 ore

Secondo i dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), mercoledì sono stati registrati in Svizzera altri 5’424 casi di coronavirus nell’arco di 24 ore. Sono stati registrati altri 96 decessi e 303 pazienti sono stati ricoverati in ospedale.

30.12.2020 ore 15:20
Le misure di prevenzione non cambiano, neanche con il vaccino

“L’inizio della campagna vaccinale non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto alla protezione dal virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento fisico alle mascherine,all’igiene delle mani. Ma con le vaccinazioni cominceremo ad avere meno morti e meno malati e questo rassicura tutti”. Così Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute italiano Roberto Speranza e professore di Igiene e Medicina preventiva alla Cattolica. “Dobbiamo perseguire una doppia cautela - ha aggiunto - farci vaccinare e seguire le regole di comportamento adeguate”.

30.12.2020 ore 15:09
USA, media vaccinazioni ritenuta bassa

Negli Stati Uniti sono vaccinate contro il Covid in media 200’000 persone al giorno, una cifra bassa per centrare l’obiettivo dei 20 milioni di vaccinati entro la fine dell’anno. Un target fissato dall’amministrazione Trump che appare sempre più difficile da centrare. In base ai dati diffusi dalle autorità sanitarie, 11,45 milioni di dosi di vaccini Pfizer/BioNTech e Moderna sono stati distribuiti ma solo 2,13 milioni di americani hanno ricevuto il vaccino. Molti Stati hanno usato solo una piccola quota dei vaccini che sono stati loro consegnati: il Maryland il 10,9%, l’Ohio il 14,3% e l’Oregon il 15,3%. Lo Stato che finora ha fatto meglio è il North Dakota con il 52,4%.

30.12.2020 ore 15:04
Estesa fino a fine febbraio l’azione “Soggiorna in Ticino”

L’azione “Soggiorna in Ticino” è stata estesa fino alla fine di febbraio 2021: i residenti domiciliati in Ticino potranno continuare a ottenere uno sconto del 20% su pernottamenti e colazioni presso una struttura d’alloggio, purché aderisca all’iniziativa e sia convenzionata con Ticino Ticket, indipendentemente dal fatto che abbiano già usufruito dell’offerta in precedenza. L’azione “Soggiorna in Ticino”, parte dell’iniziativa “Vivi il tuo Ticino”, è nata per fornire un sostegno al settore turistico e a quello della ristorazione, duramente provati dalla pandemia.

30.12.2020 ore 14:55
Italia: Conte, "Prorogheremo stato di emergenza Covid finché sarà necessario"

“Lo stato di emergenza” per il Covid “lo prorogheremo sino a quando sarà necessario per mantenere i presidi di protezione civile e tutti i presidi che ci consentono di gestire l’emergenza, dando poteri ai soggetti attuatori”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa di fine anno. “Non significa che facciamo saltare l’assetto costituzionale ma applichiamo questa norma necessaria per eventi una tantum come sismi e alluvioni. Questo evento è imprevedibile, mutevole, che si dipana continuamente. Dovremo accompagnarlo con la proroga dello stato di emergenza”, aggiunge."

30.12.2020 ore 14:51
Berlino, dati dimostrano brutalità del virus

“1129 famiglie vivranno il passaggio al nuovo anno in lutto. Questi dati dimostrano quanto questo virus possa colpire in modo brutale”. Così il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, commentando il record dei decessi registrato oggi dal Robert Koch Institut, che ha segnalato 1129 vittime nelle ultime 24 ore. “Non vedo come si potrebbe tornare a una modalità pre-lockdown” dopo il 10 gennaio. Spahn ha poi chiarito di non voler anticipare il dibattito del vertice del 5 gennaio fra Stato e Regioni.

30.12.2020 ore 14:50
Parmelin: il settore alberghiero non deve sparire

Il settore alberghiero e della ristorazione, fortemente colpito dal coronavirus, deve continuare a beneficiare di misure pubbliche di sostegno, ma “è possibile che gli aiuti non riescano a salvare tutti”. A sostenerlo è il consigliere federale Guy Parmelin. “Dobbiamo ovviamente evitare che il settore intero sparisca”, ha detto Parmelin - che dal primo gennaio diventerà presidente della Confederazione - al quotidiano “Le Temps”. Il ministro dell’economia sottolinea che il Parlamento ha già liberato oltre 40 milioni di franchi per il turismo e che aiuti regionali sono disponibili.

30.12.2020 ore 14:48
Italia, 84'000 morti in più sulla media 2015-2019

Nel periodo di osservazione dell’epidemia di Covid-19 (febbraio-novembre 2020) in Italia si stimano complessivamente circa 84 mila morti in più rispetto alla media del 2015-2019. Lo annuncia l’Istituto nazionale di statistica (Istat) nel Rapporto prodotto congiuntamente dall’Istat e dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss). I decessi di persone positive al Covid-19 registrati dalla Sorveglianza integrata riferiti allo stesso periodo sono 57’647 (il 69% dell’eccesso totale).

30.12.2020 ore 14:47
Variante inglese trovata anche a Malta

Alcuni casi di infezione dovuta alla Variante Britannica del coronavirus sono stati registrati anche a Malta. Il Partito Nazionalista, all'opposizione, ha ufficialmente chiesto "misure più stringenti per evitare l'importazione della nuova infezione e la sua trasmissione locale".

30.12.2020 ore 14:45
Italia: 60% dei morti sono persone over 80

In Italia il 60% dei decessi complessivi causati dal Covid-19 riguardano persone over 80. Lo spiega l’Istituto nazionale di statistica (Istat) nel suo rapporto sull’impatto della pandemia sulla mortalità in Italia. In Italia il 60% dei decessi complessivi causati dal Covid-19 riguardano persone over 80. Lo spiega l’Istituto nazionale di statistica (Istat) nel suo rapporto sull’impatto della pandemia sulla mortalità in Italia. In molte regioni del Nord l’’eccesso di mortalità’ ha avuto un impatto maggiore nella seconda ondata rispetto alla prima ondata di marzo-aprile, indica l’Istat. Le regioni più colpite sono Valle d’Aosta (+139% contro il +71% di aprile), Piemonte (+98% contro il +77% di aprile), Veneto (+42,8% rispetto al +30,8% di aprile) e Friuli-Venezia Giulia (+46,9% vs +21,1%). L’incremento dei decessi di novembre è più basso della prima ondata solo in Lombardia (+66% a novembre rispetto al +192% di marzo e il +118% di aprile) e in Emilia-Romagna (+34,5% rispetto al +69% di marzo)

30.12.2020 ore 14:44
Italia: morti per virus incidono per il 9,5%

In Italia “Da fine febbraio a novembre i decessi Covid-19 rappresentano il 9,5% del totale dei decessi del periodo”. Lo rivela l’Istituto nazionale di statistica (Istat) nel suo rapporto sull’incidenza del Covid nella mortalità in Italia. “Durante la prima ondata epidemica (febbraio-maggio) questa quota è stata del 13% - si legge -, mentre nella seconda ondata il contributo complessivo dei decessi Covid-19 è passato al 16% a livello nazionale. Se si considerano i contributi per fasce di età la mortalità per Covid-19 ha “contribuito al 4% della mortalità generale nella classe 0-49 anni, all’8% nella classe 50-64 anni, all’11% nella classe 65-79 anni e all’8% negli over 80”.

30.12.2020 ore 14:43
Coronavirus: casi lievi potrebbero aprire a nuove infezioni

La risposta immunitaria a Sars-Cov-2, che impedirebbe una nuova infezione, potrebbe non esserci nei casi lievi. A dirlo è uno studio, in pre-pubblicazione, coordinato da Thiago Moreno, ricercatore del Centro per lo sviluppo tecnologico della Salute della Fondazione brasiliana Oswaldo Cruz.

30.12.2020 ore 14:41
Germania: a novembre 11% di morti in più rispetto al 2019

Il tasso di mortalità in Germania a novembre è aumentato dell’11% rispetto al periodo analogo dell’anno precedente. Si tratta di 8’186 decessi in più, secondo quanto emerso dal rapporto dell’istituto di statistica Destatis. Le morti legate al coronavirus sono state 7’335.

30.12.2020 ore 14:40
Dicembre nero in USA: 70'396 morti, 5,9 milioni di casi

I morti per Covid negli Stati Uniti martedì sono stati 3’725. Dicembre si sta rivelando per gli USA il mese peggiore per numero di decessi da coronavirus dall’inizio dell’anno: i morti sono finora stati 70’395 e 5,9 milioni i contagiati.

30.12.2020 ore 14:39
Covid ed economia: Emil Frey, filiale Herold taglia posti di lavoro

L’impatto del coronavirus sulle aziende elvetiche continua a farsi sentire. La società di noleggio auto Herold, filiale del gruppo Emil Frey che gestisce gli affari di Hertz in Svizzera, ha dovuto tagliare diversi posti di lavoro. “Fortemente legato all’industria del turismo, il settore del noleggio auto paga direttamente le conseguenze della pandemia”, ha dichiarato Emil Frey all’agenzia AWP, confermando informazioni pubblicate da “Inside Paradeplatz”. Nel corso del 2020 Herold ha tagliato circa un quarto dei 495 impieghi esistenti. Si è trattato di licenziamenti e pensionamenti, ma alcuni dipendenti hanno lasciato spontaneamente l’azienda. Dei 115 posti persi, circa 37 sono legati a fluttuazioni naturali, 15 a posti a tempo pieno e il resto a studenti o personale con contratti a tempo determinato.

30.12.2020 ore 12:40
Consiglio federale: "no" ad un inasprimento delle misure

Il Consiglio federale non intende inasprire le misure di lotta al coronavirus. La decisione è stata presa oggi dopo l’analisi della situazione epidemiologica: i criteri per un intervento più drastico non sono rispettati. I provvedimenti adottati il 18 dicembre, ossia la chiusura dei ristoranti e delle strutture per la cultura, lo sport e il tempo libero, sono considerati adeguati e che non è necessario inasprirli, si legge in un comunicato governativo odierno.

30.12.2020 ore 12:32
Merlani: "Il vaccino protegge bene nel 95% dei casi"

“Gli studi dimostrano che il 95% delle persone vaccinate non hanno un decorso grave, quindi il vaccino protegge bene nel 95% dei casi”, così il medico cantonale Giorgio Merlani, sottolineando però che non sappiamo ancora se la persona vaccinata può essere o meno contagiosa. Anche le persone vaccinate, quindi, dovranno continuare a osservare le misure di contenimento pandemico, (tra le altre, l’uso della mascherina, il distanziamento sociale, il frequente lavaggio delle mani con sapone).

Merlani ha poi smentito categoricamente che il vaccino possa modificare il DNA. “La cellula umana contiene le istruzioni per fare tutto quello che la cellula deve fare: immaginatevi che sia come un libro di cucina. La cellula decide che cosa deve fare oggi, apre il libro di cucina, ricopia su un foglietto la ricetta di oggi, e quello è l’RNA messaggero che viene dato al cuoco (che sono i ribosomi), che fa con questa ricetta il menù di oggi, quello che deve fare. Noi facciamo esattamente la stessa cosa, andiamo a infilare un foglietto con scritta la ricetta, non andiamo nel libro di cucina, non entriamo neanche all’interno del nucleo della cellula, è un foglietto che viene dato direttamente al cuoco. Il cuoco fa la torta, è la proteina che copia il virus in modo che gli anticorpi al di fuori riconoscano questa torta come qualche cosa di estraneo, contro cui si deve combattere. Quindi non c’è nessuna preoccupazione di interferenza con il codice genetico”.


30.12.2020 ore 12:22
Zanini: "Vaccinazioni negli studi medici solo per alcune categorie di persone"

Dopo che saranno state vaccinate le persone sopra i 75 anni e saranno disponibili fiale a sufficienza, sarà possibile vaccinare negli studi medici alcune categorie di persone con malattie croniche, ma solo con il vaccino Moderna, stabile per 30 giorni a temperatura frigorifero, e che potrebbe arrivare nelle prossime 2-3 settimane. Così il farmacista Cantonale, Giovanna Maria Zanini.

30.12.2020 ore 12:14
Merlani: "Un caso sospetto della variante inglese in Ticino"

“Abbiamo un caso sospetto della variante inglese del Covid-19 in Ticino”, ha detto il medico cantonale Giorgio Merlani.

30.12.2020 ore 12:00
Merlani: "Efficacia del vaccino altrettanto buona su giovani e anziani"

“L’efficacia del vaccino è altrettanto buona su giovani e anziani”. Così il Medico cantonale Giorgio Merlani. “Sappiamo che il vaccino è ben sopportato. Gli effetti collaterali “sono rari” e “per lo più benigni”, sostanzialmente dolore a livello locale, rossore e gonfiore, e poi effetti sistemici generalmente lievi (come febbre, cefalea, dolori muscolari), comunque con un’incidenza inferiore rispetto a quella del coronavirus. Gli effetti collaterali, negli anziani, sono inoltre generalmente inferiori”.

“Controindicazione assoluta è solo l’allergia manifestata alle sostanze contenute nel vaccino, in particolare all’etilglicolo. Chi è allergico a una di queste sostanze non può essere vaccinato”. “Non ci sono ancora dati sulle donne in gravidanza e sui bambini”. “Le persone immunosoppresse dovranno valutare con il proprio medico caso per caso”.

30.12.2020 ore 11:55
Merlani: "Attualmente l'influenza non sta circolando"

“L’influenza non sta circolando in Svizzera. Il sistema sentinella elvetico ha rilevato che su oltre 500 test effettuati, sono attualmente zero i positivi al virus influenzale”. Così il Medico cantonale Giorgio Merlani, sottolineando che il dato è peraltro confermato “dall’Ente ospedaliero cantonale. Quando un paziente si presenta con i sintomi, viene testato sia per il coronavirus sia per l’influenza stagionale, e sui 650 test effettuati - mi hanno aggiornato ieri - sono zero i casi positivi attualmente“. Quindi, come avevamo un po’ immaginato, le misure di distanza sociale, l’igiene, le mascherine, la vaccinazione che è stata effettuata su più larga scala, hanno sicuramente contribuito a contenere almeno questo virus dell’influenza”.

30.12.2020 ore 11:50
Merlani: "Importante oscillazione delle cifre"

“Sotto Natale abbiamo visto un’importante oscillazione delle cifre, trarre conclusioni ora sarebbe affrettato”. Così il Medico cantonale Giorgio Merlani, durante la conferenza stampa sulla situazione pandemica in Ticino. Merlani ha poi consigliato di evitare di fare grandi feste. “Non incontriamo centinaia di persone, facciamo il Capodanno con le stesse persone con cui abbiamo festeggiato il Natale, tranquilli e a distanza in sicurezza. L’anno prossimo, con il vaccino, con le misure di attenzione e con la collaborazione di tutti forse riusciremo davvero a passare un anno migliore”.

30.12.2020 ore 11:46
Zanini: "Il vaccino arriva in Ticino domani"

“Il primo quantitativo di vaccino arriverà in Ticino domani”, ha poi detto il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini. “Dal 12 di gennaio, chi ha più di 85, anni avrà la possibilità di vaccinarsi al Centro della protezione civile di Rivera, ma solo su appuntamento, annunciandosi dal 4 gennaio”, ha aggiunto.

“ll vaccino di Moderna sembra maturare velocemente e potrebbe arrivare nelle prossime settimane. Se dovesse succedere per fine gennaio avremo altre 12’000 dosi e potremo abbassare la fascia d’età dei vaccinati”, ha concluso.

30.12.2020 ore 11:23
De Rosa: "Il primo centro di vaccinazione sarà a Rivera"

“Il primo centro di vaccinazione sarà a Rivera, presso il Centro della protezione civile. Dal 12 gennaio vi si potranno recare tutti gli over 85, contattando il numero verde apposito. Ci saranno inizialmente 2’500 posti, che saranno in seguito aumentati. Ed entro fine gennaio avremo altri due centri: uno nel Sopraceneri e uno nel Sottoceneri per ulteriori 6’800 vaccinazioni”, ha aggiunto Raffaele de Rosa.

30.12.2020 ore 11:22
Svizzera italiana: case anziani, altri 20 casi e 3 morti in 24 ore

Nella case anziani della Svizzera italiana (dati ADICASI), nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 20 nuovi casi di residenti positivi (che portano il totale a 180), altri tre residenti sono deceduti a causa del coronavirus (totale 329 da inizio pandemia). Sono 18 in totale le case anziani con presenza di Covid. Complessivamente le strutture presenti sul territorio sono 68, per un totale di 4’692 posti letto.

30.12.2020 ore 11:20
De Rosa: "Siamo ad una svolta decisiva per uscire dalla pandemia"

“Da lunedì 4 gennaio saremo in grado di vaccinare tutti i residenti e tutto il personale delle case anziani ticinesi. E’ un gesto dovuto. Ma pure un messaggio molto forte: è un invito a tutti a pensare di vaccinarsi”, ha detto il direttore del DSS Raffaele de Rosa alla conferenza stampa odierna del Governo ticinese per fare il punto sulla pandemia. “Ricordo che il vaccino è gratuito ed è fortemente raccomandato perché rappresenta una svolta decisiva per uscire dalla pandemia”, ha aggiunto.

30.12.2020 ore 11:14
Ticino: 310 nuovi casi e altri 9 morti in 24 ore

In Ticino sono stati registrati 310 nuovi casi nelle ultime 24 ore, un dato che porta il totale dei casi positivi dall’inizio della pandemia a 23’096. I decessi supplementari sono nove, 768 in totale. Sul fronte dei ricoveri, si contano mercoledì 373 ospedalizzazioni: rispetto a martedì, 28 persone sono state ricoverate e 25 pazienti sono stati dimessi. 43 i malati in terapia intensiva.

30.12.2020 ore 11:10
Italia: "Lazio, percentuale dei morti è il triplo dell'influenza"

“La percentuale di decessi per Covid è tre volte più alta dell’influenza, abbiamo il doppio dei ricoveri in terapia intensiva e mentre l’influenza può essere gestita a casa, per il Covid abbiamo avuto bisogno di ospedalizzazione che nelle forme benigne è stata il doppio dell’influenza”. Lo ha detto il direttore scientifico dello Spallanzani Giuseppe Ippolito nel corso del webinar sul “Piano dei vaccini anti Covid nel Lazio”.

30.12.2020 ore 11:09
Ecdc, varianti virus in 26 Paesi

Le varianti del virus SarsCov2 sono segnalate in 26 Paesi, 13 dei quali europei. Lo segnala il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) sul suo sito, in un documento aggiornato al 28 dicembre. La variante inglese è segnalata in Australia, Canada, Hong Kong, India, Israele, Giappone, Giordania, Libano, Sud Corea, Svizzera, Singapore, Stati Uniti e Cile. In Europa è segnalata in Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna e Svezia. La variante sudafricana è in Regno Unito e Finlandia.

30.12.2020 ore 10:56
Alto il rischio che, con le nuove varianti, aumentino i casi

È alto il rischio che le nuove varianti del coronavirus, quella inglese VOC 202012/01, e quella sudafricana 501.V2, continuino a diffondersi in Europa causando più casi di Covid-19. Anche se non ci sono informazioni che le infezioni causate da questi ceppi siano più gravi, a causa della loro maggiore trasmissibilità, l’impatto del Covid-19 in termini di ricoveri ospedalieri e morti è valutato “come alto, soprattutto per gli anziani o chi ha più patologie”. Lo scrive il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc).

30.12.2020 ore 10:45
Grigioni, vaccinazioni al via lunedì

Dal canto suo, l’inizio delle vaccinazioni nel canton Grigioni comincerà come previsto lunedì nelle case per anziani. Prioritarie saranno le persone più a rischio sopra i 75 anni.

30.12.2020 ore 10:31
Pakistan, superati i 10'000 morti

Il numero di decessi causati dal Covid-19 in Pakistan ha superato quota 10’000. Lo ha reso noto il ministero della Salute: 55 persone sono morte nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di morti a 10’047. Con 2’155 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, il numero totale di casi nel paese è ora di 477’240. Ieri il Pakistan ha confermato i suoi primi casi di una nuova variante di coronavirus recentemente rilevata nel Regno Unito.

30.12.2020 ore 10:18
Caduff: "Da domani possibile sedersi nelle terrazze dei ristoranti delle piste"

“A partire da domani sarà permesso, sulle terrazze esterne dei ristoranti delle piste, sedersi in quattro persone al massimo e sfruttare il take away. Le mascherine però dovranno essere tenute finché non si è seduti. E all’interno i ristoranti restano chiusi. La vendita di alcol resta inoltre vietata fino al 3 gennaio, poi sarà rimossa. E la riapertura dei ristoranti sarà rivalutata settimana prossima”, ha detto il consigliere di Stato Marcus Caduff alla conferenza stampa di Coira. “Intanto auguri a tutti e tanta salute per l’anno nuovo”, ha aggiunto.

30.12.2020 ore 10:10
Peter Peyer: "Le misure adottate hanno funzionato"

“Dal 2 al 15 il tasso di riproduzione del virus nei Grigioni è sceso. Questo significa che le misure adottate hanno funzionato. Ma i numeri sono ancora alti. E non è tempo di riaperture: né in Svizzera, né nei Grigioni”, ha dichiarato il consigliere di Stato retico Peter Peyer alla conferenza stampa con la quale stamane Coira ha fatto il punto sulla pandemia di Coronavirus. “Sulle piste state attenti. E a Capodanno usate la mascherina”, ha concluso Peyer.


30.12.2020 ore 09:51
Prime vaccinazioni con AstraZeneca in Gran Bretagna dal 4 gennaio

La campagna di vaccinazione con il farmaco Oxford-AstraZeneca nel Regno Unito inizierà la prossima settimana, il 4 gennaio. Lo ha annunciato il ministro della salute britannico Matt Hancock, che ha definito l’approvazione del vaccino una “notizia fantastica”. Ed ha aggiunto: “Possiamo uscire da questa situazione entro la primavera”.

30.12.2020 ore 09:40
Vaccino obbligatorio: una questione "delicata" per la bioetica

L’idea di rendere obbligatoria la vaccinazione contro il coronavirus per accedere a taluni servizi è attrattiva, ma delicata dal punto di vista etico. È quanto ritiene il medico Samia Hurst-Majno, vicepresidente della task force Covid-10 del Consiglio federale. In un’intervista pubblicata oggi da diversi quotidiani romandi, Hurst-Majno afferma che “l’accesso a prestazioni pubbliche è garantito” dalla legge e non può essere limitato. “Tuttavia, l’accesso a prestazioni private non lo è. Se lo Stato volesse impedire che attori privati agiscano in modo differente con le persone, occorrerebbe legiferare”, aggiunge. La direttrice dell’istituto “Ethique histoire humanités” all’università di Ginevra osserva che vi sono limiti alla libertà contrattuale. “Se tutti i negozi alimentari chiedessero l’obbligo di vaccinarsi per fare la spesa, avremmo un problema”, sottolinea Hurst-Majno. D’altro canto, secondo l’esperta, sarà più difficile impedire a una compagnia aerea di imporre la vaccinazione per prendere l’aereo. “Gli Stati hanno il diritto di chiedere la prova di una vaccinazione contro una malattia come condizione di ingresso”.

30.12.2020 ore 09:38
La Gran Bretagna anticipa l'UE: approvato il vaccino Oxford-AstraZeneca

Via libera nel Regno Unito al vaccino Oxford - AstraZeneca. L’OK è arrivato dall’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA), come riferiscono i media locali. E’ il secondo vaccino ad essere approvato nell’isola dopo quello della Pfizer.

30.12.2020 ore 09:36
Italia: oscurati 102 siti per la vendita di farmaci

I Nuclei antisofisticazione e sanità dei carabinieri (NAS) hanno oscurato 102 siti web sui quali venivano pubblicizzati e offerti in vendita, anche in lingua italiana, molti tipi di medicinali che in questi mesi sono stati a vario titolo collegati all’emergenza Covid-19. I siti erano collocati su server esteri e con riferimenti di gestori non individuabili. Con i provvedimenti oggi eseguiti salgono a 237 i siti oscurati dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute nel corso del 2020, ben 217 dei quali connessi con l’emergenza pandemica.

30.12.2020 ore 09:34
Atterrato a Roma l'aereo con le dosi Pfizer

È atterrato all’aeroporto di Roma, a Ciampino, uno degli aerei della compagnia tedesca di spedizione, che trasporta una parte delle 470mila dosi del carico di vaccini Pfizer destinato all’Italia. Diversi furgoni partiranno ora scortati dalle forze dell’ordine nei vari territori. L’arrivo di altri cinque aerei con le altre dosi è previsto in altri scali del Paese.

30.12.2020 ore 09:31
USA: morto il primo deputato per Covid, aveva 41 anni

Il deputato del Congresso statunitense, Luke Letlow, eletto lo scorso novembre, è morto per “complicazioni legate al Covid-19”. Lo riporta la CNN. Letlow, 41 anni, eletto in Louisiana per i Repubblicani, aveva annunciato la sua positività al virus lo scorso 18 dicembre. Alcuni giorni dopo era stato ricoverato in ospedale in terapia intensiva. Lascia la moglie e due figli piccoli.

30.12.2020 ore 08:40
America Latina e Caraibi: più di 500'000 morti

L’America Latina ed i Caraibi sono diventati la seconda regione nel mondo dopo l’Europa a superare il mezzo milione di morti per Covid-19, secondo un conteggio della Afp basato su cifre ufficiali. Tra i 29 Paesi della regione ci sono stati almeno 500’800 decessi, più della metà in Brasile (191’000) e Messico (120’000). A detenere il triste primato di vittime per Covid-19 è l’Europa (559’334) seguita da America Latina e Caraibi (500’818), Stati Uniti e Canada (352.’478) e Asia (217’224).

30.12.2020 ore 08:38
Vaccino cinese Sinopharm "efficace al 79%"

Il vaccino anti-Covid sviluppato dalla società farmaceutica statale cinese Sinopharm è “efficace al 79,34%”: lo ha reso noto oggi l’Istituto di Pechino per i prodotti biologici controllato dalla stessa società. Come è noto, il vaccino sviluppato dalla statunitense Pfizer insieme alla tedesca BioNTech è efficace al 95%, mentre quello sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford raggiunge un massimo del 90% (con una dose e mezza). Il vaccino di Moderna è efficace al 94%.

30.12.2020 ore 08:37
La Danimarca proroga il lockdown

La Danimarca ha prorogato di due settimane, fino al 17 gennaio, il lockdown nazionale per limitare la diffusione del coronavirus nel Paese in seguito ad un’impennata di casi registrata nell’ultimo mese. Con la proroga del lockdown iniziato il 16 dicembre resteranno chiuse le scuole, i centri commerciali, i ristoranti, i bar e tutti i negozi ritenuti non essenziali. La Danimarca ha registrato ieri 2’621 nuovi contagi e ulteriori 28 ricoveri. Attualmente nel Paese sono ricoverati un record di 900 pazienti affetti dal virus. Secondo i dati della Johns Hopkins University, dall’inizio della pandemia la Danimarca ha registrato 159’074 casi di contagio, inclusi 1’226 decessi.

30.12.2020 ore 08:28
Grigioni, 119 nuovi contagi e 1 morto

Le autorità sanitarie grigionesi hanno registrato 119 nuovi contagi, che portano il totale delle persone positive a 7’993 dall’inizio della pandemia. Rispetto al dato comunicato il giorno precedente, aumentano di 54 unità i casi attivi, che sono attualmente 612. Si conta anche un decesso in più, per un totale di 137 vittime. Sul fronte delle ospedalizzazioni, attualmente sono 52 le persone ricoverate per Covid-19, sei in più di martedì. Di queste, sette si trovano in terapia intensiva, un numero uguale al giorno precedente; 755 persone sono in quarantena, 612 in isolamento.

30.12.2020 ore 08:23
Germania: oltre 1'100 morti in 24 ore

Impressionante aumento delle vittime in Germania a causa del Covid. Per la prima volta i decessi in 24 ore hanno superato i mille. Lo hanno reso noto stamane le autorità sanitarie dell’istituto Robert Koch. In particolare si contano 1’129 nuovi morti. La settimana scorsa era stato raggiunto l’ultimo record di 962 morti. Oltre 32mila le vittime complessive.