Il confine tra Germania e Svizzera dovrebbe riaprire il 15 giugno
Il confine tra Germania e Svizzera dovrebbe riaprire il 15 giugno keystone
Momenti chiave
13.05.2020 ore 21:49
13.05.2020 ore 17:17
13.05.2020 ore 17:16
13.05.2020 ore 15:56
13.05.2020 ore 15:09
13.05.2020 ore 15:03
13.05.2020 ore 15:00
13.05.2020 ore 14:27
13.05.2020 ore 14:07
13.05.2020 ore 11:12
13.05.2020 ore 10:46
13.05.2020 ore 10:06
13.05.2020 ore 10:05
13.05.2020 ore 09:47
13.05.2020 ore 09:46
13.05.2020 ore 09:15
13.05.2020 ore 09:06
13.05.2020 ore 08:47
13.05.2020 ore 07:53

In Austria, Francia e Germania dal 15 giugno

Dopo due giorni senza morti, un nuovo decesso in Ticino - Le compagnie aeree si preparano alla ripresa dei voli - Aiuti supplementari per lo sport svizzero
mercoledì 13 maggio 2020 07:13

La diffusione del coronavirus sta rallentando in Svizzera e nei paesi circostanti. Tanto che la Confederazione ha confermato che, a condizione che la pandemia rimanga sotto controllo, riaprirà le frontiere con Germania, Francia e Austria il 15 giugno (l'Italia seguirà in un secondo tempo, non c'è ancora una data). Una settimana dopo, quindi, l'inizio previsto della terza fase di allentamento delle restrizioni che dall'8 giugno riguarderà le scuole postobbligatorie e le attività ricreative.

Il Consiglio federale ha inoltre annunciato un pacchetto da mezzo miliardo di franchi per sostenere lo sport svizzero, da quello di punta a quello di massa. La parte del leone la faranno calcio e hockey, con prestiti per 175 milioni subito e altri 175 per compensare un eventuale proseguimento dei campionati a porte chiuse.

Sul fronte delle cifre epidemiologiche, dopo due giorni senza decessi in Ticino è stato registrato un nuovo morto per coronavirus, il totale sale a 341. Quattro invece i contagi segnalati nelle ultime 24 ore, per un totale di 3'272. Nei Grigioni si regista una nuova infezione (ora 821 dall'inizio della pandemia), mentre nell'insieme della Svizzera la curva continua ad appiattirsi: dalle 39 e 36 delle ultime due giornate, si è scesi a 33. I nuovi decessi sono 3.

La cronaca della giornata di ieri

 

I dati sempre aggiornati

 

di Diego Moles, Francesco Gabaglio, Ludovico Camposampiero, Enrico Campioni, Marco Petrelli, Stefano Pongan, Elias Bernasconi, Massimiliano Angeli

13.05.2020 ore 23:42
Coronavirus, più di 2'700 articoli contenenti fake news al giorno

La Commissione europea ha identificato finora oltre 2’700 articoli al giorno contenenti notizie false sul coronavirus. Lo si legge in un’analisi pubblicata sulla pagina web dedicata alla disinformazione della Commissione Ue. Anche le piattaforme online si sono unite nella lotta alle fake news: dall’inizio della pandemia, ad esempio, Facebook e Instagram avrebbero reindirizzato oltre 2 miliardi di persone a fonti delle autorità sanitarie, come l’Organizzazione mondiale per la salute (OMS).


Youtube ha rivisto oltre 100’000 video contenenti notizie false o pericolose per la salute collegate al coronavirus, rimuovendone 15’000. Sempre secondo il report, nelle ultime settimane sono state tolte dalle piattaforme notizie su milioni di prodotti che promettevano cure non verificate contro il Covid-19.

13.05.2020 ore 23:21
OMS, il virus potrebbe non scomparire mai

Come già l’HIV, anche il Covid-19 potrebbe diventare un virus endemico nelle nostre comunità e non scomparire mai. A dichiararlo è stato Mike Ryan, il capo del programma di emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della Sanità. “Abbiamo un nuovo virus che entra nella popolazione umana per la prima volta, quindi è molto difficile prevedere quando riusciremo a prevalere su di esso”, ha spiegato Ryan. “Non credo che qualcuno possa prevedere quando o se questa malattia scomparirà. Un vaccino permetterebbe di eliminare il virus, ma dovrà essere altamente efficace e disponibile per tutti”, ha concluso l’epidemiologo irlandese.

13.05.2020 ore 23:06
Italia, corposo pacchetto di aiuti in favore dell'economia

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha presentato il decreto da 55 miliardi di euro per rilanciare le finanze del Paese

Italia, un decreto da 55 miliardi

Il premier Conte: "Più di 3 miliardi per la sanità, 15 per le aziende. Fino a 1'000 euro per gli autonomi. Regolarizzati i clandestini"

13.05.2020 ore 21:58
La sostanza che elimina i virus dai tessuti

Un grosso passo in avanti nella lotta al Covid-19 arriva da una start-up di Zurigo, che è stata in grado di sviluppare un prodotto in grado di bloccare i virus che si depositano sui tessuti

"Disattiviamo il virus sui tessuti"

Una start-up di Zurigo ha sviluppato una tecnologia che permette di uccidere i virus su ogni tipo di tessuto

13.05.2020 ore 21:49
Bambini, cresce l'allerta

La sindrome iper-infiammatoria multisistemica pediatrica è una malattia rara che colpisce bambini o giovani ragazzi. L’ha contratta anche il bambino ticinese di 10 anni ricoverato da giorni al CHUV di Losanna

"Attenzione ai sintomi nei bimbi"

L’infettivologa Lisa Kottanattu sulla sindrome associata al Covid che ha colpito anche il ticinese di 10 anni - "Il tasso di guarigione a livello globale è ottimo, ma la diagnosi precoce è importante"

13.05.2020 ore 20:51
Uber, selfie per verificare l’uso della mascherina

Tra le nuove misure presentate oggi da Uber, c’è anche l’uso obbligatorio della mascherina, sia per il conducente sia per il passeggero. La piattaforma ha infatti imposto che, per poter accettare un cliente, gli autisti saranno chiamati a scattare un selfie che mostri l’utilizzo delle mascherine. L’applicazione permetterà così di lavorare solo a coloro che proveranno di essere equipaggiati secondo le norme.

13.05.2020 ore 20:33
La Russia sospende l'uso dei ventilatori donati all'Italia

In Russia il Servizio federale di sorveglianza sanitaria ha sospeso oggi l’uso dei ventilatori “Aventa-M”, gli stessi donanti o distribuiti anche all’Italia e agli Stati Uniti. Il timore, infatti, è che le macchine siano responsabili dei recenti incendi scoppiati nei reparti di terapia intensiva in due ospedali di Mosca e San Pietroburgo, che hanno provocato la morte di sei persone. Nel mirino degli investigatori russi non ci sono solo i ventilatori polmonari, ma anche l’impianto elettrico degli ospedali. Intanto gli Stati Uniti hanno sospeso l’utilizzo degli “Aventa-M” subito dopo la notizia degli incendi avvenuti nelle strutture sanitarie russe.

13.05.2020 ore 20:17
Pechino, a giugno riaprono le scuole

Le scuole di Pechino riapriranno i battenti a giugno dopo il lungo stop causato dalla pandemia di coronavirus. Nella capitale cinese gli scolari dell’ultimo livello delle elementari, così come gli studenti delle medie, delle superiori e quelli degli ultimi anni che hanno ripreso le lezioni, ritorneranno nelle scuole a partire dal primo giugno. Diverso il discorso per gli scolari di quarto e quinto livello, che cominceranno dall’8 giugno, mentre quelli dal primo al terzo livello dovranno attendere le date. Anche gli asili potranno riaprire dall’8 giugno, ma la decisione di mandare o meno i propri figli spetterà ai genitori.

13.05.2020 ore 20:00
Francia, 83 decessi nelle ultime 24 ore

In Francia la pandemia di coronavirus ha causato finora 27’074 decessi. Nelle ultime 24 ore sono state 83 le vittime legate al Covid-19, una cifra in netta diminuzione rispetto alle 348 registrate nella giornata di ieri. Su suolo francese sono invece 507 i nuovi contagi riscontrati, che portano il totale a 140’734 positivi dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di cure intense, in costante calo dallo scorso 8 aprile, ha toccato quota 2’428 (-114).

Per quanto riguarda il tasso di mortalità, la Francia scende al quinto posto nella graduatoria globale dei Paesi più colpiti dal virus.

13.05.2020 ore 19:38
Italiani all'estero, rientro senza quarantena

Questa mattina la Camera dei deputati ha approvato un decreto che permetterà agli italiani all’estero di visitare temporaneamente i propri famigliari in Italia, questo senza doversi sottoporre alla quarantena obbligatoria di 14 giorni. Spetterà ora al Governo stabilire le tempistiche dell’entrata in vigore del provvedimento e le modalità della sua applicazione. Il ministro degli esteri italiano Di Maio ha sottolineato che consentire il potenziale rientro di 5 milioni di italiani residenti all’estero rappresenta comunque un rischio.

13.05.2020 ore 19:18
ONU, contrazione economica globale del 3,2%

Il coronavirus taglierà la produzione economica globale di 8’500 miliardi di dollari nei prossimi due anni, spazzando via quasi tutti i guadagni dei quattro anni precedenti. Sono le previsioni contenute nel rapporto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, che stima inoltre una brusca contrazione dell’economia globale del 3,2% per il 2020, la maggiore dopo la Grande Depressione. Il PIL nelle economie sviluppate dovrebbe contrarsi del 5% nel 2020, mentre per il 2021 è prevista una crescita modesta del 3,4%, appena sufficiente per compensare la produzione persa.


Il commercio mondiale, invece, quest’anno dovrebbe contrarsi di quasi il 15%, con un netto calo della domanda e interruzioni nelle catene di approvvigionamento. Sempre secondo l’ONU, la pandemia sta anche esacerbando povertà e disuguaglianza: le stime affermano che probabilmente ci saranno 34,3 milioni di persone sotto la soglia di povertà estrema nel 2020 (con il 56% di tale aumento nei paesi africani), e altri 130 milioni potrebbero entrare in questa fascia entro il 2030.

13.05.2020 ore 18:56
OMS, lungo il cammino verso la "nuova normalità"

“Bisogna compiere ancora un lungo cammino prima di arrivare alla cosiddetta nuova normalità”. Questo il monito di Mike Ryan, il capo del programma di emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità. “L’OMS non abbasserà il livello di allarme fino a quando non disporremo di un significativo controllo del virus, di solidi sistemi di sorveglianza e di sistemi sanitari più forti”, ha dichiarato l’epidemiologo irlandese specializzato in malattie infettive.

13.05.2020 ore 18:31
Aeroporto di Zurigo, traffico passeggeri in calo del 99,6%

L’aeroporto di Zurigo-Kloten ha registrato un calo vertiginoso del numero dei passeggeri, questo a causa dello stop quasi totale del traffico aereo dovuto all’emergenza coronavirus. Durante il mese di aprile il numero dei passeggeri è crollato del 99,6% rispetto allo stesso mese del 2019, per un totale di circa 27’000 persone. In netta diminuzione, di conseguenza, il traffico aereo, in calo del 91,7% tra atterraggi e decolli. In caduta anche il tasso di occupazione dei velivoli, che è passato dall’80% al 20,1%.


Lo scalo ha gestito anche 12’177 tonnellate di merci, con una diminuzione dei volumi del 67,5%. Secondo le stime della direzione dello scalo, anche per il mese di maggio sono attese cifre analoghe. La speranza è che una ripresa si possa osservare in giugno, quando è attesa la ripresa del traffico passeggeri e degli aerei.

13.05.2020 ore 18:29
"Vivi il tuo Ticino" va bene, ma...

Le organizzazioni turistiche ticinesi sperano che anche da oltre San Gottardo questa estate si venga in vacanza a sud delle Alpi. I ticinesi non basteranno a far tornare i conti

"Turisti elvetici indispensabili"

La campagna del cantone per sostenere il turismo è indirizzata ai residenti: il parere delle Organizzazioni turistiche regionali

13.05.2020 ore 18:27
Forse in aula solo chi deve salvare l'anno

Formalizzata la cancellazione in Ticino degli esami di maturità, si riflette sull’8 giugno: negli istituti postobbligatori potrebbero tornare in classe solo gli allievi a rischio bocciatura. Bertoli: “Le settimane sono solo due, forse non vale la pena farlo per tutti”

"Forse non riapriremo per tutti"

Scuole postobbligatorie: il cantone sta valutando se far tornare in classe solo chi deve salvare l'anno

13.05.2020 ore 17:54
Italia, aumentano i morti ma diminuiscono i contagi

In Italia sono state 195 le persone a perdere la vita a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. Una cifra in aumento rispetto alle 172 vittime registrate nella giornata di ieri, per un bilancio complessivo di 31’106 decessi. In netto calo, però, i nuovi contagiati: 888 rispetto ai 1’402 del giorno precedente. Il totale di 222’104 casi positivi attesta l’Italia come il quinto Paese con più contagiati al mondo dietro a Stati Uniti, Spagna, Regno Unito e Russia. Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza, il numero dei dimessi e dei guariti supera il 50% dei casi totali: 112’541 su 222’104.

13.05.2020 ore 17:17
900 controlli, poche infrazioni

La SUVA ha risposto positivamente alla domanda del Cantone di intensificare i controlli in Ticino

Più ispettori in Ticino

La SUVA ha risposto positivamente alla domanda del Cantone di intensificare i controlli

13.05.2020 ore 17:16
Niente manifestazioni

Il divieto di assembramento vale anche per i dimostranti, Berna continuerà a non tollerarli

Manifestare resta proibito

L'esecutivo di Berna si è detto pronto a ricorrere alla polizia affinché il divieto di assembramento venga rispettato

13.05.2020 ore 16:15
Bienne, buoni in favore della popolazione

La città di Bienne ha varato una serie di provvedimenti per alleviare gli effetti della crisi del coronavirus. Ogni commercio, ristorante e istituzione riceverà 100 mascherine gratuite, permettendo agli esercenti di utilizzare anche lo spazio esterno (suolo pubblico) quando possibile. Inoltre, 500 persone riceveranno un buono di 50 franchi per far revisionare la propria bicicletta. Sul modello adottato anche in Ticino, nell’ambito della promozione “Bienne per Bienne”, la città offrirà a tutta la popolazione un buono da 25 franchi spendibile nella ristorazione locale. Il consiglio municipale ha infine deciso di investire 16’000 franchi nell’acquisto di mobilio per i parchi pubblici, così da promuovere gli spazi verdi in vista dell’estate.

13.05.2020 ore 15:57
Mal di testa e perdita di olfatto i sintomi più frequenti

Mal di testa e perdita di olfatto sono sintomi che si presentano nel 70% di malati di COVID-19. È quanto emerge da uno studio realizzato dal Journal of Internal Medicine su pazienti europei colpiti dal virus in modo leggero o moderato.

Gli altri sintomi più frequenti sono, in ordine dal più al meno frequente: naso ostruito, tosse, stanchezza, dolori muscolari, naso che cola e perdita del gusto, tutti presenti in almeno la metà dei positivi. La febbre è invece presente solo nel 45% dei casi.

I sintomi cambiano però anche a seconda dell’età della persona infetta: i giovani presentano più spesso sintomi a naso e gola, mentre negli anziani sono frequenti febbre, debolezza e perdita di appetito.

13.05.2020 ore 15:56
Regno Unito, calano i decessi

Nel Regno Unito i nuovi decessi causati dal coronavirus sono stati 494, una cifra in calo rispetto alle 627 vittime registrate nella giornata di ieri. Il bilancio totale tocca così quota a 33’186 morti. I contagi diagnosticati da inizio pandemia sfiorano ora i 230’000, con 87’063 test quotidiani e una curva che si conferma in flessione tra ricoveri, casi e vittime.

13.05.2020 ore 15:49
Stati Uniti, ripresa economica più lenta del previsto

L’economia degli Stati Uniti potrebbe risentire a lungo dell’emergenza coronavirus. A dichiararlo è stato il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, spiegando che la previsione è quella di un periodo prolungato di debole crescita e una stagnazione dei redditi. Il banchiere statunitense ha affermato che la Banca Centrale farà di tutto per aiutare la ripresa, aumentando anche il budget per le spese. Secondo le stime di Powell, gran parte dell’economia dovrebbe rimettersi in piedi una volta che la pandemia sarà sotto controllo, anche se la ripresa si annuncia più lenta di quanto sperato. Lo stesso discorso vale dunque per il tasso di disoccupazione e per l’inflazione, che per tornare alla normalità avranno bisogno di parecchio tempo.

13.05.2020 ore 15:48
Curafutura: "stabilizzeremo i premi ma dalle riserve niente per gli ospedali"

L’associazione di assicuratori malattia Curafutura si dice disposta a utilizzare le riserve per stabilizzare i premi. La decisione è maturata in un contesto di pressioni politiche, soprattutto dalla Romandia. Ginevra e Vaud, persuasi che le spese per gli assicuratori sono risultate più contenute nel periodo di pandemia, chiedono che allo sforzo finanziario assunto dai Cantoni per gli ospedali contribuiscano anche le casse. Curafutura esclude invece che un solo centesimo delle riserve sia destinato a compensare le perdite dei nosocomi.

Domenic la direttrice dell’associazione di assicuratori Santésuisse Verena Nold, in un’intervista al SonntagsBlick, si era mostrata conciliante. Le riserve delle casse sono sufficienti per assorbire lo choc del coronavirus senza dover aumentare i premi del 2021, aveva dichiarato, pur sottolineando come da gennaio a marzo i costi della salute siano aumentati del 5%, oltre la media.

13.05.2020 ore 15:15
Le società sportive si impegnano a ridurre i salari

I crediti alle società sportive andranno ripagati entro 5 anni e non saranno soggetti a interessi fino al 2023. Le leghe professionistiche hanno firmato un memorandum in cui si sono impegnate per i prossimi tre anni a una riduzione dei salari del 20% per ricevere gli aiuti.

13.05.2020 ore 15:09
Mezzo miliardo per lo sport

Per calcio e hockey professionistici sono previsti prestiti per 350 milioni di franchi, 175 per le perdite già subite e altrettanti per quelle che sarebbero provocate da eventuali limitazioni (per esempio partite a porte chiuse) nei prossimi 12 mesi. “Sono soldi che non dovranno servire a coprire salari troppo elevati di giocatori”, ha detto Viola Amherd. Ci sono poi 150 milioni dedicati allo sport di massa e allo sport di punta. Di questi, 50 milioni a fondo perso erano già stati approvati il 20 marzo. Ulteriori 50 saranno stanziati per il 2020 e altri 100 saranno contemplati dal preventivo 2021.

Viola Amherd: "Per il calcio e l'hockey professionistico pronti 350 milioni di franchi"
13.05.2020 ore 15:03
"Sport svizzero minacciato"

“La crisi minaccia le fondamenta dello sport di punta ma anche di quello di massa”, che costituisce l’1,7 dl PIL svizzero oltre ad essere un elemento di promozione della salute e del benessere. Le restrizioni hanno avuto importanti ripercussioni anche economiche, ha detto Viola Amherd.

13.05.2020 ore 15:00
+++ Tocca a Viola Amherd +++

Dopo Karin Keller-Sutter, tocca a Viola Amherd, che informa sugli aiuti alle società sportive, professionistiche e non

13.05.2020 ore 14:55
App, via libera del Governo per i test

Potranno iniziare come previsto i test della nuova app per il tracciamento di prossimità concepita come strumento per contenere la diffusione del coronavirus. Il Consiglio federale ha approvato oggi una ordinanza di durata limitata per la fase del test pilota. L’app sarà disponibile per la popolazione quando il Parlamento avrà creato le necessarie basi legali. La nuova applicazione sarà testata dalla settimana prossima in particolare da collaboratori dei politecnici federali di Losanna e Zurigo, da militari e da collaboratori delle amministrazioni cantonali e dell’Amministrazione federale. Secondo Mister dati il previsto test pilota dell’app non pone alcun problema dal punto di vista della protezione dei dati. La prossima settimana l’esecutivo dovrebbe poi licenziare il messaggio per creare le basi legali per l’utilizzo ordinario dell’app sotto forma di modifica della legge sulle epidemie. Il Parlamento se ne occuperà durante la sessione estiva a inizio giugno.

13.05.2020 ore 14:38
Anche in Francia dal 15 giugno, nessuna data per l'Italia

Svizzera, Francia, Germania ed Austria si sono accordate per una riapertura completa dei confini a partire dal 15 giugno, a condizione che la situazione epidemiologica non si aggravi. Sono in corso discussioni per trovare soluzioni intermedie per determinate categorie, come le coppie non sposate. Entro sabato si dovrebbe sapere qualcosa di più. Non c’è invece ancora nessuna data per l’Italia, ha confermato Karin Keller-Sutter. Il turismo degli acquisti continua a non essere un motivo per passare il confine.

La decsione definitiva sulla fine delle limitazioni ai viaggi in Francia, Germania e Austria sarà adottata dal Consiglio federale il 27 maggio.


Karin Keller-Sutter: "vogliamo tornare il più rapidamente possibile alla normalità anche al confine"
13.05.2020 ore 14:31
+++Conferenza stampa di Karin Keller-Sutter+++

La consigliera federale Karin Keller-Sutter informa su tempi e modi dell’apertura dei confini svizzeri, in diretta su RSI La2, rsi.ch e Facebook RSInews

13.05.2020 ore 14:27
Veneto, segnali incoraggianti

“In Veneto abbiamo un indice di contagio molto basso, (....) questo ci permetterà di poter riaprire tutte le attività lunedì 18 maggio”: così l’assessore veneta alla sanità, Manuela Lanzarin. La media dei contagi giornalieri è scesa a 20-40 e stanno diminuendo i ricoverati in terapia intensiva. La strategia scelta dalla Regione è quella di effettuare un grande numero di tamponi, che giornalmente ammontano infatti a 10-11’000.

13.05.2020 ore 14:07
Corea del Sud, da un uomo solo 120 casi

I contagi da coronavirus registrati nel focolaio di Itaewon, il quartiere della movida di Seul, sono saliti a 120, a causa delle infezioni secondarie che stanno emergendo non solo nella capitale, ma anche in altre città, come Busan, e l’isola di Jeju, diffondendo il timore di una nuova ondata nel Paese. Il ministero della Sanità ha riferito di 20’000 test fatti finora per circoscrivere l’infezione. Il “super diffusore” è un uomo di 29 anni che ha frequentato a Itaewon, nel weekend del Primo maggio, cinque locali in prevalenza legati alla comunità LGBTQ.

13.05.2020 ore 14:07
Spagna, più morti ma meno contagi

Salgono per il secondo giorno consecutivo, sia pur lievemente, i morti provocati dal coronavirus in Spagna: nelle ultime 24 ore sono decedute 184 persone rispetto alle 176 delle 24 ore precedenti (+4,5%). Lo ha reso noto oggi il governo. Allo stesso tempo il numero di nuovi contagiati sta diminuendo gradualmente e i nuovi casi in un giorno sono 439.

13.05.2020 ore 13:29
In Cina si teme una nuova Wuhan, isolata la città di Jilin

La città di Jilin, nel nordest della cina, è in parziale lockdown dopo la chiusura dei confini, la sospensione dei trasporti e lo stop a scuole e locali pubblici, come cinema, teatri e palestre. La mossa è seguita ai casi di Covid-19 che hanno alimentato i timori di un’altra ondata di contagi. Con oltre 4 milioni di abitanti, la città ha registrato martedì 6 nuove infezioni. Ai residenti sarà permesso di uscire dal perimetro cittadino solo con la prima dell’esito negativo al test nelle ultime 48 ore e il rispetto di un rigido periodo di “auto-isolamento”.

13.05.2020 ore 13:11
Esame di maturità federale garantito

L’esame svizzero di maturità per chi si presenta da autodidatta si svolgerà in forma modificata per garantire ai maturandi la possibilità di iniziare gli studi presso una scuola universitaria in autunno. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale, precisando che l’apposita ordinanza entra immediatamente in vigore ed è valida fino al 13 settembre 2020. Nell’estate 2020 nelle tre regioni linguistiche oltre 1’000 ragazzi si sono iscritti per sostenere l’esame svizzero di maturità. Diversamente dai maturandi dei licei cantonali, chi si presenta all’esame da autodidatta non dispone di note scolastiche convalidate. La pagella, infatti, può riportare soltanto le note conseguite mediante gli esami. Pertanto, l’organizzazione centralizzata delle prove di maturità è fondamentale per garantire la parità di trattamento. Grazie ad alcune modifiche di tipo organizzativo, l’ordinanza approvata oggi dall’Esecutivo permette di sostenere l’esame in tutte le 12 materie previste e di presentare il lavoro di maturità. Nelle materie in cui si sostiene già un esame scritto si è deciso, per tutelare i candidati, di non svolgere un’ulteriore prova orale. In questo modo è possibile rispettare i provvedimenti di protezione prescritti dall’Ufficio federale della sanità pubblica.

13.05.2020 ore 13:03
Cala ancora il numero dei ricoverati in Ticino

Nelle strutture ospedaliere ticinesi sono attualmente ricoverate 76 persone affette da Covid-19: 67 sono degenti in reparto e 9 in terapia intensiva, di cui 7 intubate. Si tratta di tre degenze in meno rispetto a martedì. Nelle ultime 24 ore ci sono state altre due dimissioni che hanno portato il totale complessivo a 861.

Il numero dei ricoverati in Ticino è costantemente inferiore alle 100 unità da ormai una settimana ed è costantemente in leggero calo. Il massimo era stato raggiunto il 30 marzo quando c’erano stati contemporaneamente 415 degenti: 345 in reparto e 75 in cure intensive.



13.05.2020 ore 12:57
Riapertura molto parziale a Lourdes

Il santuario di Lourdes, nei Pirenei francesi, meta di pellegrinaggio per milioni di persone ogni anno, riaprirà parzialmente le porte da sabato prossimo “per i pellegrini singoli della regione”. La grotta, dove secondo al religione cattolica la Vergine Maria apparve a Bernadette nel 1858, non sarà direttamente accessibile ai visitatori. La struttura aveva chiuso i battenti il 17 marzo a causa della pandemia di coronavirus. Si è trattato della chiusura più lunga della sua storia

13.05.2020 ore 12:27
Frontiere per Germania e Austria aperte dal 15 giugno

Le frontiere svizzere con Germania e Austria riapriranno il 15 giugno, se gli sviluppi della pandemia continueranno a essere positivi. Lo conferma il Dipartimento federale di giustizia e polizia.

13.05.2020 ore 12:05
In Belgio anche il Manneken Pis si protegge
13.05.2020 ore 11:54
Rallenta ancora l'epidemia in Svizzera

Sono 33 i nuovi casi segnalati dall’Ufficio federale si sanità pubblica nel quotidiano bilancio della pandemia in Svizzera. Il dato è in lieve calo rispetto a quello degli ultimi giorni (36 ieri, 39 lunedì) e il totale sale così a 30’413, equivalenti a 354 infezioni ogni 100’000 abitanti. I decessi sono invece 1’564, con un incremento di 3 morti in 24 ore. Corona-data.ch, che aggrega i dati cantonali, ne recensisce invece 1’867.


13.05.2020 ore 11:15
Crolla la produzione industriale europea

Lo scorso marzo, la produzione industriale nei 19 Paesi dell’Eurozona ha registrato un crollo storico, diminuendo dell’11,3% su febbraio e del 12,9% rispetto a un anno prima. Il risultato peggiore su base mensile, secondo i dati di Eurostat, è stato quello dell’Italia (meno 28,4%) mentre su base annua a fare peggio dell’Italia (dove la flessione è stata del 29,3%) è stato solo il Lussemburgo (meno 32,7%).

Nell’insieme dell’UE la flessione della produzione è stata del 10,4% a marzo e dell’11,8 rispetto a un anno prima.

13.05.2020 ore 11:13
I miliardi della Confederazione restano inutilizzati

La Confederazione ha messo a disposizione 40 miliardi di franchi sotto forma di fideiussioni a favore delle imprese elvetiche messe in difficoltà dalla crisi del coronavirus, il Parlamento ha dato il suo benestare ma, secondo informazioni raccolte da RTS, gran parte di questi aiuti è rimasta finora inutilizzata e lo resterà a meno di una seconda ondata: sono appena 15 i miliardi di prestiti garantiti richiesti finora.

Se nei primi giorni le banche sono state prese d’assalto, il rallentamento dell’epidemia e le prospettive di riapertura hanno placato la sete di liquidità degli imprenditori. Le aziende hanno anticipato l’evoluzione e si sono rese conto di non aver bisogno di indebitarsi, ha spiegato a La Matinale Martin Godel della SECO.



13.05.2020 ore 11:12
Commercio mondiale in perdita

La pandemia ha contribuito ad una perdita del 3% del valore del commercio mondiale nel primo trimestre dell’anno. Lo afferma un rapporto pubblicato dall’ONU, che per il secondo trimestre prevede invece una flessione del 25%.

13.05.2020 ore 11:07
Dalla Svizzera 175 milioni per la lotta a livello mondiale contro la pandemia

Il Consiglio federale vuole stanziare 175 milioni di franchi per la lotta a livello mondiale contro la pandemia di Covid-19. L’importo sarà utilizzato per fornire aiuti umanitari e per promuovere lo sviluppo, la produzione e l’accesso a diagnosi, terapie e vaccini. Lo ha reso noto la Confederazione, specificando che la somma fa parte del pacchetto da 400 milioni approvato due settimane fa per la gestione internazionale dell’epidemia. Il resto del denaro sarà impiegato per concedere un prestito di 200 milioni di franchi al Comitato internazionale della Croce Rossa e di versare un contributo di 25 milioni al fondo per il contenimento delle catastrofi del Fondo monetario internazionale.

13.05.2020 ore 11:00
Moesano, oltre una settimana senza altri contagi

Nel Moesano il numero cumulato dei contagi dall’inizio della pandemia è fermo a 109 da oltre una settimana. Stando agli accertamenti dei medici operanti in Mesolcina e Calanca, l’ultimo tampone a risultare positivo al nuovo coronavirus risale alla fine di aprile. Da quindici giorni nelle due valli grigionitaliane, dove vi sono state 15 morti legate al Covid-19, non si registrano nuovi decessi.

Data la stabilità della situazione che non presenta variazioni da giorni, lo Stato maggiore regionale ha deciso di non più diffondere il bollettino statistico che nella fase più calda della pandemia veniva emesso più volte alla settimana.

13.05.2020 ore 10:46
Gli inglesi tornano al lavoro

A partire da mercoledì gli inglesi possono uscire per andare a lavorare. La decisione, che tocca solo coloro che non possono lavorare da casa, costituisce il primo allentamento delle norme sul confinamento imposte a partire dalla fine di marzo. Fa parte della prima tappa di deconfinamento graduale annunciato dal primo ministro Johnson domenica.

Nella mattinata si è registrata un forte affluenza nei trasporti pubblici, malgrado le raccomandazioni di evitarli il più possibile.

In Scozia, Galles e Irlanda del Nord per ora restano invece in vigore le norme di confinamento.

13.05.2020 ore 10:24
La triste classifica dei paesi con più morti, la Svizzera è ventesima

La Cina, la Nazione che per prima è stata confrontata con la pandemia, è uscita dalla triste top ten dei Paesi con il maggior numero di decessi, da tempo guidata dagli Stati Uniti che precedono quattro Stati europei: Gran Bretagna, Italia, Francia e Spagna.

Ora la Cina - stando alle cifre sempre aggiornate della Johns Hopkins University - è dodicesima, preceduta anche dai Paesi Bassi e dal Canada, undicesimo con 5’300 morti legati al Covid-19. Seguono Messico, Turchia, Svezia, India, Ecuador, Russia, Perù e Svizzera che, attualmente, è ventesima con 1’867 decessi.


13.05.2020 ore 10:18
Aeroporto di Ginevra: perdite per 50 milioni

L’aeroporto di Ginevra potrebbe perdere, quest’anno, più di 50 milioni di franchi. Lo ha dichiarato il direttore generale André Schneider, che sta valutando severe misure di risparmio. Tra di esse, contratti temporanei non rinnovati ed eventuali licenziamenti.

Dall’inizio della crisi i passeggeri giornalieri sono passati dagli abituali 40-60’000 a 300. Il 95% del reddito, sottolinea Schneider, è proprio legato ai passeggeri.

13.05.2020 ore 10:06
L'evoluzione dei contagi in Ticino
13.05.2020 ore 10:05
Fallimenti in forte calo

In aprile il numero di fallimenti aziendali registrati in Svizzera è diminuito. Le chiusure per insolvenza sono scese dall’inizio dell’anno del 20%, e addirittura del 65% in aprile. Il fenomeno si spiega con lo stop ai fallimenti imposto dal Consiglio federale dal 19 marzo al 19 aprile.

Nei prossimi mesi si attende invece un massiccio incremento delle procedure.

13.05.2020 ore 10:02
Un decesso e quattro contagi in Ticino

Dopo due giorni senza decessi, si torna a morire di coronavirus in Ticino: il bilancio diffuso dalle autorità, aggiornato alle 8.00 di questa mattina, è di 341 morti, uno in più rispetto a ieri. Sono quattro invece i contagi registrati, per un totale di 3’272. Due persone sono state invece dimesse dall’ospedale, dall’inizio della pandemia sono 851

13.05.2020 ore 09:55
Russia, altri 10'000 casi in un giorno

Come già avvenuto martedì, anche nelle ultime 24 ore la Russia ha fatto registrare un numero di nuovi contagi superiore a 10’000. Il dato ufficiale parla infatti di 10’028 casi, per un totale di 242’271. Nell’ultimo giorno i decessi sono invece stati 96, mentre il totale è di 2’212.

La Russia è quindi ora il secondo Paese al mondo per numero di casi confermati, preceduto dagli Stati Uniti e seguito dalla Spagna.

13.05.2020 ore 09:47
Broadway senza spettacoli fino a settembre

I teatri di Broadway a New York resteranno chiusi per il coronavirus almeno fino al 6 settembre. Lo afferma la Broadway League, sottolineando che una data esatta per la riapertura non è ancora stata decisa. Per i teatri di Broadway si tratta di un brutto colpo: ogni settimana di chiusura equivale alla perdita di 30 milioni di dollari di entrate dalla vendita di biglietti.

13.05.2020 ore 09:47
8'000 licenziamenti per TUI

Tourism Union International (TUI), la più grande compagnia di viaggi del mondo, taglierà ben 8’000 posti di lavoro, pari al 10% circa degli effettivi. Scopo del taglio, secondo l’azienda, è quello di ridurre del 30% le spese amministrative.

TUI ha subito perdite di 740 milioni di euro nel primo trimestre del 2020 e ha così beneficiato di prestito d’emergenza di 1,8 miliardi di euro dal Governo tedesco.

13.05.2020 ore 09:46
Un caso in più nei Grigioni

Il bilancio aggiornato della pandemia nei Grigioni è di 821 casi confermati, uno in più rispetto a quanto comunicato ieri. Invariato sia il numero dei morti, 46, che quello delle persone ricoverate in ospedale, 12.


13.05.2020 ore 09:15
Cento morti in più in Germania

Nel giro delle ultime 24 ore il bilancio tedesco si è aggravato di altri 101 morti, che hanno portato il totale a 7’634. Si assiste comunque a un lieve rallentamento della pandemia sul fronte dei nuovi contagi, scesi a 798 dai 933 della vigilia, per un totale di 171’306

13.05.2020 ore 09:06
Far convivere viaggi a coronavirus

Le anticipazioni sulle linee guida che la Commissione europea si prepara a presentare riguardo all’apertura delle frontiere. Allentamenti che raggruppino regioni dove l’incidenza del virus è simile

Viaggiare? Forse, ma ecco come

La Commissione europea mette a punto le linee guida per la ripartenza del turismo: le anticipazioni - Svizzera, Francia, Germania e Austria si accordano per riaprire i confini

13.05.2020 ore 08:48
Gli svizzeri si muovono sempre di più

L’allentamento delle restrizioni alle attività e al confinamento sta facendo sentire i suoi effetti sugli spostamenti degli svizzeri che stanno progressivamente aumentando, come emerge dalle cifre pubblicate da Apple sul sito dove raggruppa i dati di geolocalizzazione provenienti dagli iPhone.

Dopo il crollo registrato immediatamente dopo il lockdown decretato dal Consiglio federale il 16 marzo, ci si sta costantemente muovendo di più soprattutto in auto e a piedi. Meno marcata invece la crescita degli spostamenti con i mezzi pubblici.

13.05.2020 ore 08:47
Panda e pandemia: manca il bambù

Er Shun e Da Mao tornano a casa. Due panda dello zoo di Calgary, in Canada, verranno riportati in Cina a causa di problemi nell’ottenere bambù, unico cibo di cui gli animali si nutrono.

La pandemia infatti sta causando allo zoo canadese molti ritardi e problemi nell’approvvigionamento di bambù, del quale invece la Cina è ricca. Tutti i panda del mondo, inoltre, sono di proprietà del governo del paese asiatico.

13.05.2020 ore 08:30
USI e SUPSI, rimandata l'apertura dei nuovi campus

L’USI e la SUPSI hanno deciso di rimandare a gennaio l’apertura dei due nuovi stabili, situati a Mendrisio e a Viganello. L’inaugurazione era inizialmente prevista per settembre. Ciò a causa dello stop ai cantieri imposto dalla pandemia.

In un’intervista al CdT, il direttore della SUPSI Alberto Petruzzella ha però affermato che c’è ancora la speranza di poter accogliere a Viganello gli studenti del Master in medicina.

13.05.2020 ore 08:11
I vescovi chiedono di riprendere le funzioni religiose dal 21 maggio

La Conferenza dei vescovi svizzeri In una lettera al Consiglio federale ha chiesto che venga tolta la restrizione alle funzioni religiose a partire dal prossimo 21 maggio (giovedì dell’Ascensione) o al più tardi da domenica 31 maggio (Pentecoste). Per i vescovi non è più sostenibile un divieto delle messe, dopo l’allentamento dell’11 maggio e si sottolinea anche la necessità di dare una prospettiva ai fedeli.

13.05.2020 ore 07:53
I musei di Firenze non riapriranno

Il 18 maggio sarà giorno di riaperture in Italia, ma non per Palazzo Vecchio e i musei civici di Firenze. Una decisione che l’assessore alla cultura, Tommaso Sacchi, motiva con i costi proibitivi: “un mese e mezzo di apertura parziale, solo nel weekend, di appena tre musei, costerebbe mezzo milione di euro. Sono soldi che non abbiamo”. I costi per adattare i musei alle nuove disposizioni sarebbero infatti troppo elevati a fronte di un numero di visitatori, e quindi di entrate economiche, molto limitato.

13.05.2020 ore 07:47
“Avremo sicuramente una stagione turistica estiva”

Il commissario economico dell’UE Paolo Gentiloni ha annunciato che, nonostante il coronavirus, l’Europa avrà una stagione turistica, “ma con misure di sicurezza e restrizioni”, ha affermato in un’intervista apparsa sulla Süddeutsche Zeitung mercoledì .

In giornata la Commissione europea presenterà le proprie raccomandazioni per l’industria del turismo e per la riapertura delle frontiere interne.

13.05.2020 ore 07:41
Anthony Fauci: la pandemia non è ancora sotto controllo

La pandemia di nuovo coronavirus non è ancora sotto controllo negli Stati Uniti: lo ha dichiarato l’infettivologo Anthony Fauci durante una deposizione al Senato, lanciando un accorato invito alla prudenza affinché si eviti una riapertura prematura. Intanto però in diversi Stati scattano allentamenti al lockdown.

USA, "pandemia fuori controllo"

L'infettivologo Anthony Fauci e altri esperti, in audizione al Senato, chiedono di non riaprire troppo presto - Intanto però diversi Stati allentano il lockdown

13.05.2020 ore 07:33
L'impatto della crisi sugli apprendistati

La pandemia potrebbe avere un impatto negativo enorme sugli apprendistati. Secondo uno studio delle Università di Berna e Zurigo, la crisi nel settore della formazione professionale non terminerà prima del 2025: nei prossimi cinque anni verranno avviati dai 5’000 ai 20’000 apprendistati in meno e migliaia di giovani rimarranno senza un posto.

Stefan Wolter, autore dello studio, caldeggia l’adozione di contromisure e avverte: “Gli studenti che sono deboli a scuola rischiano di rimanere bloccati in soluzioni intermedie per diversi anni”.

Coronavirus, apprendistati a rischio

Le università di Berna e Zurigo prevedo che potrebbero essere firmati fino 20'000 contratti in meno; normalità non prima del 2025

13.05.2020 ore 07:19
Il virus continua ad avanzare negli Stati Uniti e nell'America Latina

I morti per Covid-19 negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1’894. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. I contagi totali sono 1,36 milioni e i decessi complessivi 82’340.

La situazione è gravissima anche in America Latina dove ad essere particolarmente colpito è il Brasile.

Le Americhe preda del Covid-19

Più che raddoppiati i decessi negli USA nelle ultime 24 ore mentre rimane grave la situazione in America Latina. Colpito soprattutto il Brasile

13.05.2020 ore 07:16
Verso la ripresa dei viaggi verso Austria, Germania e Francia

Le frontiere con Germania, Francia e Austria potrebbero presto essere riaperte attorno alle metà di giugno. Lo sblocco totale dei valichi con l’Italia, particolarmente colpita dal Covid-19, dovrebbe per contro avvenire solo in un secondo tempo.


Apertura delle frontiere più vicina

I confini svizzeri con Germania, Francia e Austria potrebbero presto venire riaperti. Per lo sblocco dei valichi con l'Italia bisognerà attendere più a lungo