Un membro dello staff al lavoro alla Lonza, che produce il principio attivo per il vaccino elaborato da Moderna
Un membro dello staff al lavoro alla Lonza, che produce il principio attivo per il vaccino elaborato da Moderna keystone
Momenti chiave
12.10.2020 ore 20:45
12.10.2020 ore 18:14
12.10.2020 ore 18:13
12.10.2020 ore 17:42
12.10.2020 ore 17:31
12.10.2020 ore 17:23
12.10.2020 ore 16:29
12.10.2020 ore 15:06
12.10.2020 ore 13:38
12.10.2020 ore 12:43
12.10.2020 ore 11:11
12.10.2020 ore 09:36
12.10.2020 ore 09:14
12.10.2020 ore 08:56
12.10.2020 ore 07:29

In Svizzera oltre 4'000 nuovi casi e sette morti

In vigore l'elenco aggiornato dei paesi e delle regioni a rischio - In Ticino 13 nuovi positivi e un ricovero in più, nei Grigioni 15 casi e un'ospedalizzazione - A Ginevra si pensa a limitare le feste private
lunedì 12 ottobre 2020 06:50

Il coronavirus continua a diffondersi a ritmo sostenuto: nel mondo si sono abbondantemente superati i 37 milioni di casi con oltre 1,075 milioni di morti legati al Covid-19. In Svizzera i nuovi casi registrati da venerdì sono 4'068, con 70 ospedalizzazioni e 7 morti. Il numero delle vittime è stabile in Ticino e nei Grigioni, dove si registrano rispettivamente 13 e 15 nuovi contagi e un'ospedalizzazione ciascuno.

Lunedì in Svizzera entra in vigore il nuovo aggiornamento della lista delle zone ritenute particolarmente a rischio dall’Ufficio federale della sanità pubblica. La quarantena ora viene imposta a chi arriva da 61 Nazioni e da una trentina di regioni dei paesi confinanti. Tra le diverse aggiunte figurano: Campania, Sardegna, Veneto, i länder austriaci di Salisburgo e del Burgerland e quelli tedeschi di Amburgo e Berlino, Canada, Russia, Slovacchia, Iran e Tunisia.

La cronaca di domenica

I servizi di tracciamento, malgrado il recente potenziamento sono ormai giunti al limite delle loro capacità anche in diversi cantoni. La situazione appare particolarmente preoccupante a Ginevra dove le autorità stanno pensando di intervenire limitando gli eventi privati che sarebbero all'origine dei tre quarti dei contagi.

I dati sempre aggiornati

di Diego Moles, Gianluca Blefari, Fabio Dotti, Stefano Pongan

12.10.2020 ore 23:21
Quasi 8'500 contagi in 24 ore in Brasile

Sono 8429 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Brasile nelle ultime 24 ore. Sul fronte dei decessi invece si segnalano altre 201 vittime.

12.10.2020 ore 23:00
Romania: 2'069 casi e 56 morti in 24 ore

In Romania nelle ultime 24 ore si sono registrati 2.069 nuovi contagi da coronavirus e 56 decessi, con i totali saliti rispettivamente a 157.352 e 5.467. Il Paese, il più colpito dalla pandemia nei Balcani, ha effettuato finora oltre 2,6 milioni di test.

12.10.2020 ore 22:58
Italia: verso limitazioni anche per le feste private

Non solo evitare le feste: in casa il nuovo Decreto del presidente del consiglio dei ministri (dpcm) raccomanderà di non ricevere più di sei persone non conviventi, siano esse amici o parenti, e di indossare con gli ospiti esterni la mascherina. È quanto spiegano fonti di governo, in vista delle nuove misure del governo. Dunque il limite di prudenza non si porrà solo per le feste, ma in generale per tutti gli incontri che si svolgono dentro casa.

12.10.2020 ore 21:03
USA: infettato due volte, la seconda più gravemente

Un paziente americano, senza alcun problema di salute precedente è stato infettato due volte, a poca distanza di tempo, dal Sars-Cov-2: a colpire l’uomo, ora guarito, sono state due diverse varianti del virus. Lo indica un artcolo del Laboratorio di Salute pubblica dello Stato del Nevada pubblicato sulla rivista Lancet Infectious disease. A provare il contagio sono state le analisi sull’agente patogeno - condotte sia ad aprile che a giugno - che hanno rivelato differenze genetiche. Il paziente, un uomo di 25 anni della contea di Washoe (Nevada), era risultato negativo nel lasso di tempo tra le due infezioni. L’ultimo contagio, registrato a giugno, è risultato più grave al punto da richiedere il ricovero.

12.10.2020 ore 20:45
Diawara positivo al covid

“Stamattina ho effettuato il tampone di rientro dalla Nazionale, purtroppo sono risultato positivo al Covid-19” lo annuncia su Instagram Amadou Diawara, centrocampista della Roma, che in questi giorni era impegnato con la Guinea. Poi continua: “Voglio rassicurare tutte le persone che mi conoscono, per fortuna mi sento bene, ma come ovvio dovrò rispettare il periodo di quarantena. Spero di poter tornare a disposizione del mister prima possibile”.

12.10.2020 ore 20:31
Francia: il governo studia un coprifuoco serale per Parigi

La nuova stretta che il governo francese sta studiando per Parigi e la regione dell’Ile-de-France, dove i contagi aumentano in modo esponenziale, è una restrizione serale alla circolazione, in pratica un coprifuoco sul modello di Berlino e Francoforte. Lo scrive questa sera il settimanale Le Point, citando fonti del Consiglio dei ministri. I ministri si riuniranno domani in Consiglio di difesa all’Eliseo attorno al presidente Emmanuel Macron, per un vertice che inizialmente era stato previsto per mercoledì, subito prima dell’intervento televisivo a reti unificate del presidente, sede ideale per eventuali annunci di restrizioni.

12.10.2020 ore 20:02
Sommaruga a Basilea esorta alla disciplina

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga questa sera all’Università di Basilea ha fatto appello alla disciplina della popolazione e dei Cantoni nell’affrontare la crisi del coronavirus.La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga questa sera all’Università di Basilea ha fatto appello alla disciplina della popolazione e dei Cantoni nell’affrontare la crisi del coronavirus. La responsabile del Dipartimento dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha dichiarato di aver percepito il suo anno presidenziale 2020 come un periodo che ha “scosso” la società, l’economia e le istituzioni del Paese. Finora la Svizzera ha padroneggiato abbastanza bene la crisi nel confronto internazionale, ritiene Sommaruga ponendo l’accento sul “finora”. L’attuale aumento del numero di infezioni la preoccupa. La presidente della Confederazione ha annunciato una più stretta collaborazione con i Cantoni, che sono responsabili nel loro settore di competenza.

12.10.2020 ore 19:59
Spagna, 28'000 nuovi casi da venerdì

La Spagna ha registrato quasi 28’000 casi di coronavirus da venerdì, portando il totale cumulativo a 888’968. Il numero di morti per il virus è aumentato di 195 da venerdì, per un totale di 33’124.

12.10.2020 ore 19:55
Venezuela, da oggi settimana di quarantena 'rigida'

Il Venezuela, con più di 83mila contagi di Covid-19, entra da oggi e fino a domenica in quarantena “radicale”, nell’ambito del sistema di gestione della pandemia denominato “7 + 7” progettato dal governo di Nicolás Maduro. Il meccanismo 7+7 prevede che da oggi inizi un periodo di restrizioni dopo che ieri si è conclusa una settimana di riapertura. Questa settimana, potranno spostarsi solo le persone che hanno ricevuto specifiche autorizzazioni o lavorano nei servizi prioritari, come cibo, salute, trasporti e sicurezza. Il resto dei settori economico e commerciale è obbligato a fermare le proprie attività fino al prossimo 19 ottobre.

12.10.2020 ore 19:19
Paura in Cina, test a tappeto per 9 milioni a Qingdao

Si riaffaccia in Cina la paura del Covid-19, tanto da far scattare un piano per effettuare, in 5 giorni, test sugli oltre 9 milioni di residenti della città portuale di Qingdao, nella provincia orientale di Shandong. Il programma si è reso necessario dopo l’accertamento di sei casi di coronavirus, saliti nel frattempo a circa 50 secondo alcuni media locali, e di 6 asintomatici.

12.10.2020 ore 19:14
Berna: chiusi 3 bar, lacune in registrazione clienti

L’Ufficio del medico cantonale di Berna ha fatto chiudere oggi tre locali - Cuba Bar, Taxi Bar e il Cafete della Reitschule - della città federale. In seguito a segnalazioni di casi di coronavirus, un’analisi dei dati di contatto dei clienti ha mostrato lacune nella registrazione. Le liste conterrebbero informazioni errate o dati mancanti, ha comunicato il cantone di Berna.

12.10.2020 ore 18:15
OMS, preoccupa aumento ricoveri in Francia e Gran Bretagna

“Guardiamo con preoccupazione all’aumento delle ospedalizzazioni in Paesi come Francia e Regno Unito”. Lo ha detto il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus.

12.10.2020 ore 18:14
Liguria, 186 nuovi casi

Sono 186 i nuovi casi di Coronavirus in Liguria su 1.570 tamponi eseguiti. I deceduti sono due.

12.10.2020 ore 18:13
Piemonte: 454 contagi e 3 morti

Sono 454 i nuovi contagi da coronavirus in Piemonte, tre i morti.

12.10.2020 ore 18:12
OMS: far circolare virus è immorale, non è un'opzione

“Lasciare che il Covid-19 circoli senza controllo significa consentire contagi, sofferenze e morti non necessarie”. Lo ha detto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus nel corso del consueto briefing sul coronavirus. “Consentire a un virus pericoloso che non comprendiamo appieno di circolare liberamente - ha aggiunto - è semplicemente immorale. Non è un’opzione”.

12.10.2020 ore 17:51
Virus, muore lo scrittore israeliano Yehoshua Kenaz

Lo scrittore israeliano Yehoshua Kenaz è morto a 83 anni, in seguito a complicazioni legate al coronavirus. Aveva 83 anni. Scrisse capolavori come: “Non temere e non sperare”

12.10.2020 ore 17:47
Milano valuta bar chiusi alle 18 e lezioni online alle superiori

Bar chiusi alle 18 e lezioni online alle superiori. Sono due delle nuove misure anti-Covid allo studio per la città di Milano, dopo la nuova impennata di contagi.

12.10.2020 ore 17:43
Italia: 4'619 nuovi casi e 39 morti

Sono 4’619 i nuovi casi registrati di coronavirus in Italia, con 39 morti. Impennata di ricoveri (+ 302). In Lombardia i nuovi positivi sono 696.

12.10.2020 ore 17:42
USA, mezzo miliardo per il vaccino

Il governo statunitense sta investendo quasi mezzo miliardo di dollari nello sviluppo e nella distribuzione su larga scala di un trattamento contro il Covid-19 del laboratorio britannico AstraZeneca, in fase avanzata di sperimentazione clinica.

12.10.2020 ore 17:41
Croazia: nuove restrizioni, mascherine anche all'aperto

Per la forte impennata dei casi di coronavirus negli ultimi giorni, in Croazia da domani saranno in vigore nuove misure restrittive, incluso l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto. Le mascherine diventano obbligatorie anche in tutti i luoghi chiusi, inclusi uffici e altri luoghi di lavoro, ma anche bar e ristoranti quando non si consuma un pasto o una bevanda. Nelle ultime 24 ore in Croazia sono stati registrati 181 casi di infezione. Da ieri vi sono stati altri tre decessi.

12.10.2020 ore 17:31
RUAG intende tagliare 150 posti

Confrontato a un calo delle entrate del 30% nel settore della fornitura di strutture per l’aeronautica, la RUAG (che sta perdendo tre milioni di franchi al mese) intende cancellare fino a 150 impieghi entro la fine dell’anno prossimo. Si intravvede qualche segnale positivo con un’inversione di tendenza nelle ordinazioni, ma il livello di prima della crisi non sarà raggiunto primo del 2024-25 al più presto, ha detto il direttore generale ad interim Urs Kiener

12.10.2020 ore 17:23
Morto il papà di Francesco Totti

Lutto per Francesco Totti. Questa mattina è venuto a mancare il papà Enzo all’età di 76 anni. È deceduto all’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma dove era ricoverato a causa del Covid-19.

12.10.2020 ore 17:11
Toscana, altri 466 casi e 6 decessi

Sono 466 oggi i nuovi casi di Coronavirus in Toscana, dove si registrano 6 decessi.

12.10.2020 ore 17:09
Virus: i polmoni dei pazienti attraversano due fasi

Da autopsie praticate da esperti degli ambienti accademici di Basilea, Zurigo e Trento è emerso che i danni ai polmoni sui pazienti affetti da coronavirus emergono solamente in uno stadio tardivo della malattia. Inizialmente, si segnalano soprattutto infiammazioni e un’alta carica virale. Lo rende noto l’Ospedale universitario di Basilea. Se il tessuto polmonare inizialmente risulta intatto, col prosieguo della malattia si constatano gravi danni.

12.10.2020 ore 17:02
Gran Bretagna: Johnson annuncia lockdown con tre livelli

“Un lockdown generale” come in primavera “non sarebbe la cosa giusta” ma allo stesso tempo “non possiamo lasciare che la malattia faccia il suo corso: ciò porterebbe a molte morti e il sistema sanitario sarebbe sopraffatto”. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson comunicando al Parlamento la decisione di introdurre un lockdown con “tre livelli” di gravità delle restrizioni a seconda delle zone del Regno.

Gran Bretagna, lockdown su 3 livelli

Boom di contagi: 13'972 nuovi positivi in 24 ore e 50 morti (per un totale di 42'875 vittime dall'inizio della pandemia)

12.10.2020 ore 16:48
Svitto, contact tracing... fai da te

Il canton Svitto, che nel fine settimana ha registrato 99 contagi e che in questa fase è ormai secondo solo a Ginevra per incidenza delle infezioni in base alla popolazione, riorganizza il suo servizio di contact tracing, oberato di lavoro: gli operatori in futuro contatteranno solo chi abita insieme o i partner degli individui positivi. Toccherà al contagiato stesso informare tutte le altre persone con cui è stato in contatto

12.10.2020 ore 16:45
Germania non esclude nuovi controlli ai confini

Data “la forte crescita” dei nuovi contagi nei Paesi confinanti, in particolare la Francia, il ministero degli Interni tedesco non esclude più la reintroduzione dei controlli di frontiera, anche se si preferirebbe evitarli: è quanto ha detto un portavoce del ministero di Berlino.

12.10.2020 ore 16:44
Farmaco anti-ulcera riduce particelle virus

Un farmaco anti-ulcera dimostra di riuscire a ridurre la carica virale, ossia il numero di particelle del nuovo coronavirus presenti nel sangue. Lo indica la ricerca condotta dall’Università di Hong Kong e pubblicata sulla rivista Nature Microbiology. Nel trattamento dei casi gravi di Covid-19 nei criceti infetti, gli esemplari trattati con ranitidina bismuto citrato hanno mostrato livelli notevolmente inferiori delle molecole responsabili dell'infiammazone (citochine e chemochine) rispetto alle cavie trattate con l'antivirale Remdesivir, uno dei farmaci più utilizzati contro la Covid-19.

12.10.2020 ore 16:29
Nel mondo meno test Hiv

A livello internazionale diversi studi hanno evidenziato che la pandemia da Covid-19 ha fatto diminuire il numero di test dell’Hiv effettuati. Va capito se questo fenomeno possa essere ricondotto alla riduzione degli spostamenti durante e successivo al lockdown, o se dipende da una effettiva riduzione di comportamenti a rischio, o ancora se da una difficoltà di accesso alle strutture, impegnate ad affrontare la battaglia della pandemia.

12.10.2020 ore 16:27
Italia: 54'000 controlli, 234 sanzioni

Sono state 54.786 le persone controllate dalle forze dell’ordine in tutta Italia ieri, 11 ottobre, nell’ambito delle misure per il contenimento del coronavirus,. Le sanzioni comminate sono state 234 e tre i denunciati per inosservanza del divieto di spostamento dalla propria abitazione perché in quarantena. Sono stati 5.975 gli esercizi e le attività commerciali controllati, con 37 titolari multati. In totale 8 locali sono stati chiusi.

12.10.2020 ore 16:26
Francia, indagine su spettacolo Dieudonné

La gendarmeria francese ha aperto un’inchiesta dopo lo spettacolo del controverso comico Dieudonné nel dipartimento di Meurthe-et-Moselle, nel nord-est. Lo spettacolo si è tenuto venerdì sera nell’ex segheria del comune di Favières. Circa la metà dei 300-400 spettatori non indossava la mascherina. Nel video di uno spettacolo pubblicato ieri su Twitter, Dieudonné invita le persone affette dal “virus asiatico” presenti in sala a recarsi “al commissariato per contaminare gli agenti di polizia”. L’ultima condanna del comico risale al 10 settembre scorso per le sue controverse uscite razziste o antisemite nello spettacolo del giugno 2017 “Le bal des quenelles”.

12.10.2020 ore 16:24
Venezuela: Maduro, "Riceveremo vaccino cinese per test"

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha annunciato che un vaccino cinese contro il coronavirus arriverà in Venezuela “nei prossimi giorni” per la sua sperimentazione di fase 3.

12.10.2020 ore 16:21
Mascherine meno pericolose del previsto

Le mascherine fornite dalla Confederazione ritirate a titolo precauzionale a luglio, a causa di una possibile presenza di funghi, non comportano chiaramente rischi per la salute. Due analisi hanno valutato come improbabili i possibili pericoli per la salute derivanti dall’uso di queste mascherine, ha comunicato oggi la Confederazione.. Quest’ultima il 9 luglio scorso aveva richiamato a titolo precauzionale tre tipi di mascherine che la farmacia dell’esercito - su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) - aveva fornito a tutti i Cantoni affinché venissero distribuite al servizio sanitario e alla protezione della popolazione.

Il richiamo era scattato in seguito a informazioni del laboratorio degli Ospedali universitari di Ginevra (HUG), secondo il quale era stata rilevata la presenza di una contaminazione microbiologica sotto forma di muffa in diversi campioni di mascherine, tra cui anche quelle fornite dalla Confederazione. Dopo il richiamo, la Confederazione ha offerto ai Cantoni e agli altri destinatari mascherine sostitutive gratuite. Poiché il rapporto dell’HUG non permetteva di trarre conclusioni concrete in merito all’entità delle tracce di muffa (quantificazione) e alla presenza di possibili rischi per la salute, la Confederazione ha incaricato l’Ospedale universitario di Basilea Città (USB) di effettuare un’analisi delle mascherine di protezione richiamate nonché di quelle consegnate successivamente. Su consiglio dell’USB, un laboratorio ambientale indipendente certificato è stato incaricato di procedere a una quantificazione delle tracce fungine.

Le analisi dell’USB e del laboratorio ambientale di 25 lotti di maschere di diversi tipi e luoghi di provenienza non hanno mostrato la presenza di “un errore sistematico relativo alla contaminazione da germi durante la produzione, l’imballaggio o lo stoccaggio”, viene sottolineato da Aggruppamento difesa nel comunicato.

12.10.2020 ore 15:06
La pandemia spinge i portatili

La pandemia continua a dare forza al mercato dei personal computer, utilizzati per il telelavoro. Dopo un secondo trimestre positivo, nel terzo trimestre le consegne mondiali hanno messo a segno l’incremento più alto degli ultimi dieci anni. Stando ai ricercatori della società di analisi di mercato americana Canalys, da luglio a settembre le consegne di PC sono infatti aumentate del 13% su base annua, raggiungendo le 79 milioni di unità. A trainare sono i portatili, che nel trimestre hanno fatto registrare 64 milioni di unità consegnate. La cifra è vicina al record di 65 milioni che risale al quarto trimestre 2011. Tra le aziende, Lenovo è tornata in testa alla classifica con 19,2 milioni di computer consegnati (+11%). Seguono HP con 18,6 milioni (+12%) e Dell con poco meno di 12 milioni (-0,5%). Fuori dal podio Apple con 6,3 milioni di Mac consegnati (+13%) e Acer on 5,6 milioni di unità (+15%).

Computer da record

L'epidemia continua a dare forza al mercato dei pc: nel terzo trimestre le consegne mondiali hanno messo a segno l'incremento più alto degli ultimi dieci anni

12.10.2020 ore 14:30
"Evoluzione preoccupante" per Alain Berset

“L’evoluzione iniziata mercoledì è preoccupante”, ha dichiarato Alain Berset commentando i dati recenti. “Non è da escludere un aumento delle ospedalizzazioni”. Il consigliere federale ha rassicurato sul materiale a disposizione per i tamponi, che si ipotizzava scarseggiasse: “La Svizzera attualmente usa circa metà delle risorse, possiamo arrivare a 35’000 test al giorno”. Su un possibile secondo lockdown, Berset non ha escluso chiusure a livello locale, ma saranno eventualmente da decidere insieme ai Cantoni.

"Lockdown locali possibili"

Il consigliere federale Alain Berset si è detto preoccupato per l'evoluzione al rialzo dei casi di Covid-19

12.10.2020 ore 13:50
Inghilterra, più ricoveri ora che prima del lockdown

In Inghilterra in questo momento ci sono più persone ricoverate in ospedale per il Covid 19 che prima dell’adozione del lockdown a marzo. Lo ha reso noto il direttore dell’Nhs, il servizio sanitario nazionale, Stephen Powis, secondo quanto riporta la Bbc. Powis ha rilevato che si registra un forte aumento dei ricoveri tra gli over-65, in particolare gli over-85.

12.10.2020 ore 13:44
Cresce la quota di tamponi positivi

Da inizio pandemia sono poco più di un milione e mezzo i tamponi effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein, con un tasso di positività del 5%. Nelle ultime due settimane questo valore è però salito in modo costante. In base ai dati fin qui disponibili (quotidianamente ne entrano di nuovi relativi anche a giorni passati), nell’ultima settimana non si è mai scesi sotto il 7% e da giovedì scorso si è costantemente sopra l’11%.

12.10.2020 ore 13:38
Altri 21 contagi importati in Cina

Altri 21 casi confermati di Covid-19 provenienti dall’estero sono stati segnalati ieri in Cina continentale, portando il totale dei contagi importati a 3’029. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione sanitaria nazionale cinese. Tra i nuovi casi arrivati dall’estero, 5 sono stati segnalati a Shanghai, 4 in Liaoning, 3 in Guangdong, 2 in Hebei, altrettanti in Shanxi e uno ciascuno a Pechino, Tianjin, in Mongolia Interna, in Fujian e in Sichuan. Almeno 2’799 dei casi importati sono già stati dimessi da vari ospedali dopo essere guariti e 230 risultano ancora ricoverati, nessuno in gravi condizioni. Non si segnalano decessi tra i casi positivi al coronavirus arrivati in Cina dall’estero.

12.10.2020 ore 13:07
Il Ticino dà una mano a indipendenti e precari

Il Consiglio di Stato ticinese ha licenziato un messaggio che prevede l’introduzione di un aiuto temporaneo ai lavoratori che sono maggiormente in difficoltà economica a causa della pandemia da coronavirus: gli indipendenti e coloro che non hanno diritto alla disoccupazione. L’intento del bonus è di evitare il baratro dell’assistenza e dell’aumento delle prestazioni sociali. L’aiuto, stando alle prime stime, costerà a cantone e comuni quasi 8 milioni di franchi. Da prestazione prevede il riconoscimento di un aiuto finanziario straordinario limitato nel tempo - fino a 1’000 franchi al mese a lavoratore, più 500 franchi per ogni familiare a carico - e di una consulenza sociale individualizzata.


Un bonus ai ticinesi in crisi

Il Governo ha approvato una prestazione ponte Covid a complemento del sistema di sicurezza sociale, in particolare per precari ed indipendenti

12.10.2020 ore 12:43
La nuova geografia del contagio

Attualmente, se la Confederazione applicasse anche internamente i criteri adottati per definire i paesi e le regioni più a rischio di contagio, tutti i cantoni svizzeri (con l’unica eccezione di Basilea Campagna) sarebbero sull’elenco che impone la quarantena al rientro. L’incidenza maggiore si registra sempre a Ginevra dove negli ultimi 14 giorni ci sono stati 288 positivi ogni 100’000 abitanti. A seguire non c’è però Vaud, come era il caso da tempo, ma Svitto con un’incidenza di 257,6. Il Ticino e i Grigioni (con di 75,3 e 103,3) figurano nella parte bassa della classifica.

12.10.2020 ore 12:42
Quattro casi nella guardia pontificia

Stando alle ultime informazioni fornite ai giornalisti dal direttore della sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, e poi confermate anche dal portavoce del corpo Urs Breitenmoser, le positività accertate in seno alla guardia pontificia svizzera in Vaticano sono quattro “riscontrate nel corso del fine settimana. Hanno sintomi leggeri e sono tutte poste in isolamento. Si sta procedendo in queste ore alle verifiche necessarie tra quanti possono essere stati in contatto diretto con loro. Nel frattempo, come da disposizioni emanate la scorsa settimana dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, tutte le guardie, in servizio e non, portano le mascherine, all’aperto e al chiuso, e osservano le misure sanitarie prescritte. Le guardie vanno ad aggiungersi ad altre tre positività riscontrate nelle ultime settimane tra residenti e cittadini dello Stato, tutti con sintomi lievi e per i quali sono state osservate tutte le necessarie misure di isolamento presso la propria abitazione e verifica delle persone coinvolte”.

Domenica scorsa era avvenuto il giuramento di 38 nuove reclute, al quale il Papa non aveva partecipato. In tutto il corpo conta 113 membri.

12.10.2020 ore 12:23
Mascherina agli sportelli multifunzionali di Bellinzona

A partire dal 12 ottobre 2020, tutti gli utenti che accedono agli sportelli multifunzionali e di settore (es. LAPS, Socialità, Edilizia privata, Polizia ecc.) a Bellinzona dovranno portare la mascherina. Lo stesso vale per l’accesso alle biblioteche comunali. La Città raccomanda fortemente l’uso della mascherina in qualsiasi spazio chiuso accessibile al pubblico.

12.10.2020 ore 12:10
Primato di contagi dall'inizio della pandemia in Svizzera

Venerdì della scorsa settimana in Svizzera è stato registrato un numero senza precedenti di nuovi contagi: 1’712. Una cifra mai vista dall’inizio della pandemia di cui si è appreso solo lunedì con l’aggiornamento dei dati da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica che da metà settembre non fornisce più aggiornamenti dei numeri il sabato e la domenca. Il precedente primato risaliva al 24 marzo quando complessivamente erano stati accertati 1’530 nuovi casi. Allora nel corso della giornata erano stati eseguiti poco più di 5’800 tamponi con un tasso di positività superiore al 25%. Venerdì invece sono stati 15’740 con un tasso dell’11%. I dati sono ricavati dalla statistica dettagliata dei tamponi eseguiti disponibile sul sito dell’UFSP ma non coincidono del tutto con quella dei nuovi contagiati visto che una stessa persone può essere sottoposta a più test.

La media quotidiana calcolata sugli ultimi 7 giorni nel giro di pochi giorni è schizzata da poco più di 300 casi a 1’100.

12.10.2020 ore 12:01
Svizzera: 70 ospedalizzazioni, 7 decessi e 4'068 casi dopo il weekend

Dopo il weekend sono stati comunicati 4’068 nuovi contagi in Svizzera. Il totale delle infezioni è giunto ora a 64’436. Segnalate anche 70 ospedalizzazioni e 7 decessi in più, che portano il bilancio dei morti a 1’801. I tamponi effettuati sono stati 35’556.

Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica, sono attualmente 4’083 le persone in isolamento e 9’973 quelle in quarantena in seguito a contatti a rischio. Altre 14’793 sono invece rientrate da paesi non sicuri.

Negli ultimi 7 giorni a causa del Covid-19 sono state ricoverate 100 persone, 24 delle quali sono entrate in ospedale nella sola giornata dell’8 ottobre.

12.10.2020 ore 11:49
Mascherine di stoffa utili se lavate ogni giorno

Le mascherine di stoffa funzionano per ridurre la probabilità di contaminazione e trasmissione di virus come il SARS-CoV-2 solo se vengono lavate ogni giorno in lavatrice. Lo rileva una ricerca della Unsw Sydney, pubblicata su BMJ Open. Secondo lo studio le mascherine di stoffa devono essere lavate quotidianamente ad alte temperature per essere protettive contro le infezioni.

12.10.2020 ore 11:11
Valon Behrami ancora positivo

Valon Behrami non si è ancora liberato del coronavirus. Il centrocampista fa parte dei 13 calciatori del Genoa, su 16, risultati nuovamente positivi al test.

12.10.2020 ore 10:24
AstraZeneca, USA investono mezzo miliardo di dollari

Il Governo degli Stati Uniti sta investendo quasi mezzo miliardo di dollari nello sviluppo e nella distribuzione su larga scala di un trattamento contro il Covid-19 del laboratorio britannico AstraZeneca. Il gigante farmaceutico lo ha annunciato in un comunicato stampa lunedì. Con un investimento di 486 milioni di dollari gli USA contribuiranno allo sviluppo e alla distribuzione di 100’000 dosi entro la fine del 2020 e potranno acquisirne un ulteriore milione entro il 2021.

12.10.2020 ore 10:12
Jean Castex: "Dobbiamo evitare un nuovo lockdown in Francia"

Jean Castex ha invitato i francesi a non mollare nella lotta al coronavirus: “La seconda ondata è qui tra noi, ma dobbiamo evitare assolutamente un secondo lockdown”. Il premier francese, che ha anche annunciato una nuova versione di StopCovid, l’equivalente di SwissCovid, per il 22 ottobre, ha fatto sapere che verranno adottate nuove misure per i più vulnerabili.

12.10.2020 ore 10:04
Alcune mascherine "KN95" non sono sicure

Le mascherine respiratorie “KN95” (codice di articolo 2581098) commercializzate dalla e + h Services AG di Däniken (SO) in vendita nei negozi di ferramenta non sono sicure. Gli acquirenti di questi prodotti possono restituirle ai punti vendite dove sono state comperate, indica una nota odierna dell’Ufficio federale del consumo. L’Assicurazione contro gli infortuni (Suva) ha constatato, nel corso di un esame particolareggiato, che le mascherine in questione sono poco efficaci e portano una dichiarazione di conformità errata. Altre mascherine respiratorie “KN95” non sono interessate da questo richiamo. I clienti sono invitati a non utilizzarle più e a restituirle al punto vendita per ottenere il rimborso del prezzo d’acquisto. Il 16 di settembre, l’Ufficio federale del consumo in due distinti comunicati aveva già richiamato due modelli di mascherine (KN95 e TOP-KN98-KEN01) a causa della loro scarsa efficacia protettiva. Il 17 luglio scorso, la Suva e l’Ufficio prevenzione infortuni (UPI) avevano sostenuto che oltre il 60% delle maschere di protezione FFP in vendita in Svizzera non offriva una protezione sufficiente.

12.10.2020 ore 09:51
Un nuovo ricovero e 13 casi in Ticino

Le autorità hanno segnalato un nuovo ricovero in Ticino, per un totale di 12. In terapia intensiva si trova sempre una persona, attualmente ventilata. Dopo i 47 casi di sabato e i 29 di domenica, sono stati inoltre comunicati altri 13 contagi, che portano il bilancio a 3’907 (256 da inizio ottobre). Non si segnalano decessi, fermi a 350 dal 12 giugno. I dimessi rimangono a 933.

12.10.2020 ore 09:36
Russia, altri 13'592 contagi

Sono 13’592 i nuovi tamponi positivi in Russia, un dato molto simile a quello annunciato domenica: 13’634. Le persone ad aver perso la vita a causa della pandemia nelle ultime 24 ore sono state 124.

12.10.2020 ore 09:14
Oltre 2'400 casi in Germania

La Germania ha comunicato altri 2’467 casi nelle ultime 24 ore, per un totale di 325’331. Nove i decessi in più, che portano il bilancio provvisorio a 9’621.

12.10.2020 ore 08:56
Misure rafforzate a Berna

Entrano in vigore oggi, lunedì, le nuove misure preventive decise dal canton Berna. Undicesimo cantone a introdurre un obbligo di mascherina, si spinge però oltre quanto previsto altrove: va portata infatti in tutti gli spazi pubblici chiusi. Non solo nei negozi e nei centri commerciali, quindi, ma anche in uffici postali, stazioni, musei, teatri, edifici religiosi e amministrativi.

12.10.2020 ore 08:11
L'economia svizzera sta meglio del previsto

Il crollo economico dopo il confinamento in Svizzera è meno significativo rispetto alle previsioni di qualche mese fa. Di conseguenza la disoccupazione dovrebbe aumentare meno rapidamente. Secondo gli esperti federali il PIL nazionale dovrebbe diminuire nel 2020 del 3,8%. A giugno le stime indicavano un -6,2%, a settembre un -5%. “Con l’allentamento delle misure restrittive, l’economia svizzera ha iniziato a recuperare rapidamente alla fine di aprile”, ha annunciato lunedì la Segreteria di Stato dell’economia (SECO).

12.10.2020 ore 07:59
Ginevra potrebbe introdurre l'obbligo di notifica per gli eventi privati

La situazione pandemica a Ginevra resta preoccupante, tanto che le autorità dovrebbero decidere nei prossimi giorni di dare un giro di vite per quanto riguarda gli eventi privati.

Sfera privata nel mirino

Il Governo di Ginevra vuole introdurre un obbligo di notifica anche per gli eventi casalinghi

12.10.2020 ore 07:55
La Catena della Solidarietà ha aiutato circa 400'000 persone in Svizzera

Sono all’incirca 400’000 le persone in difficoltà a causa del coronavirus già aiutate dalla Catena della Solidarietà in Svizzera. Ma il sostegno non si ferma: il 22 ottobre si terrà una giornata speciale di raccolta fondi a livello internazionale.

Coronavirus, sostegno a tutto campo

La Catena della Solidarietà ha garantito aiuti a circa 400'000 persone in Svizzera - Il 22 ottobre raccolta fondi internazionale

12.10.2020 ore 07:40
India, 7,12 milioni di contagi totali

Il totale dei casi in India è salito a 7,12 milioni con le 66’732 positività delle ultime 24 ore. I decessi sono ora 109’150 (+816). Un milione invece i contagi registrati negli ultimi 13 giorni.

12.10.2020 ore 07:29
Superati i 90'000 casi in Giappone

Supera di poco quota 90’000 il numero di contagi da coronavirus in Giappone, una cifra che comprende anche i 700 casi registrati sulla Diamond Princess, la nave da crociera ancorata nella baia di Yokohama nei primi mesi dell’anno. Secondo i dati più recenti delle autorità mediche nazionali, la somma complessiva dei decessi nel Paese a causa dell’agente patogeno ammonta a 1’643, con Tokyo che rimane la città più toccata per numero di infezioni: 27’700. Nelle ultime settimane le positività nella metropoli non hanno superato in media le 200 unità giornaliere, e il Governo cittadino ha abbassato il livello di allerta a 3 su una scala di 4.

12.10.2020 ore 07:26
Il virus può resistere fino a 28 giorni su cellulari e banconote

Il coronavirus può sopravvivere su oggetti come banconote o cellulari fino a 28 giorni. Lo rivela uno studio dell’Agenzia scientifica nazionale australiana. I ricercatori del Commonwealth Scientific and Industrial Research (Csiro) hanno anche dimostrato che il Covid-19 sopravvive meno quando le temperature sono superiori ai 20° C (a 30 gradi la permanenza scende a sette giorni). Trevor Drew, direttore dell’Australian Center for Disease Preparedness, ha precisato che “se una persona toccasse senza precauzioni questi oggetti e poi si toccasse la bocca, gli occhi o il naso, potrebbe contrarre la malattia anche a oltre due settimane dalla contaminazione degli oggetti”. Meno persistente invece la presenza del virus su superfici porose come il cotone (fino a 14 giorni alle temperature più basse).

12.10.2020 ore 07:05
Altri 15 contagi e un ricovero nei Grigioni

I nuovi casi di contagio da coronavirus registrati nei Grigioni nella giornata di domenica sono 15 (di cui due in Mesolcina). Il totale dall’inizio della pandemia è così salito a 1’259. Vi è stato anche un ulteriore ricovero. Attualmente in ospedale sono degenti tre persone, nessuna delle quali necessita di cure intense.

I dati sono contenuti nell’ultimo aggiornamento della situazione reso disponibile dalle autorità sanitarie cantonali. I casi attivi sono 139, con un aumento di 9 unità. Tutti sono in isolamento, mentre altre 953 persone che hanno avuto stretti contatti con loro sono in quarantena.

Resta fermo a 50 il numero dei decessi, stabile dallo scorso giugno.

12.10.2020 ore 06:59
Quarantena obbligatoria per 61 paesi e una trentina di regioni italiane, francesi, tedesche e austriache

Lunedì in Svizzera entra in vigore l’aggiornamento della lista delle zone ritenute particolarmente a rischio dall’Ufficio federale della sanità pubblica.

La quarantena ora viene imposta a chi arriva da 61 Nazioni e da una trentina di regioni dei paesi confinanti (Italia, Francia, Austria e Germania). Tra le diverse aggiunte figurano: Campania, Sardegna, Veneto, i länder austriaci di Salisburgo e del Burgerland e quelli tedeschi di Amburgo e Berlino, Canada, Russia, Slovacchia, Iran e Tunisia.

12.10.2020 ore 06:57
Servizi di tracciamento in difficoltà in Svizzera

I servizi di tracciamento dei contatti in molti cantoni svizzeri sono ormai arrivati al limite delle proprie capacità a causa del forte aumento dei casi di positività e del numero di persone da contattare per ciascun caso. In Ticino, dove nel weekend sono state annunciate altre 76 infezioni, a dar man forte agli addetti sono dovuti intervenire il picchetto della Protezione civile e i volonari della Scuola cantonale di polizia.


Contact tracing sotto pressione

Il Ticino è meno in difficoltà di altri cantoni, dove si fa capo anche al "fai da te", ma "si nota che le persone ora hanno più contatti"