441879198_highres.jpg
Un centro di vaccinazione a Tel Aviv keystone
Momenti chiave
06.04.2021 ore 17:53
06.04.2021 ore 15:57
06.04.2021 ore 15:56
06.04.2021 ore 15:51
06.04.2021 ore 15:12
06.04.2021 ore 14:40
06.04.2021 ore 13:54
06.04.2021 ore 11:44
06.04.2021 ore 10:26
06.04.2021 ore 10:13
06.04.2021 ore 09:08
06.04.2021 ore 08:29
06.04.2021 ore 07:41
06.04.2021 ore 07:34

Israele avrebbe già l'immunità di gregge

Lo ha detto Gili Regev-Yochay, direttore dell'ospedale Sheba di Tel Aviv - Nuovi dubbi EMA su AstraZeneca: un nesso con le trombosi c'è, ma per l'OMS non è così - In Svizzera in 96 ore 4'932 nuovi casi
martedì 06 aprile 2021 07:13

Israele potrebbe già aver raggiunto l'immunità di gregge. Lo ha detto Gili Regev-Yochay, direttore dell'Unità di prevenzione delle infezioni dell'ospedale Sheba di Tel Aviv. In un'intervista alla televisione Kan - ripresa dal Jerusalem Post - Regev ha spiegato di "essere ottimista".

“Ora possiamo dire che è chiaro che c’è un legame con il vaccino (AstraZeneca, ndr). Cosa causi questa reazione, tuttavia, non lo sappiamo ancora (...). Per riassumere, nelle prossime ore diremo che c’è un legame, ma dobbiamo ancora capire come avviene”. Lo ha anticipato Marco Cavaleri, capo della strategia dei vaccini presso l’Agenzia europea dei medicinali (EMA) in un'intervista al Messaggero, confermando i dubbi già emersi nelle scorse settimane che avevano spinto diversi Paesi a sospendere precauzionalmente la somministrazione. Uno stop che era durato però solo qualche giorno. L'EMA nel pomeriggio ha però "smussato" le parole del funzionario, rimandando alle comunicazioni ufficiali previste domani, mercoledì.

Per l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) "al momento non ci sono invece legami tra trombosi e vaccino AstraZeneca".

In Svizzera, nelle ultime 96 ore, si sono registrati 4932 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 20 nuovi decessi sono stati segnalati. 175 persone sono state ricoverate in ospedale.

Intanto proprio oggi il Brasile ha varcato la peraltro ampiamente preannunciata soglia delle 4'000 vittime da covid in 24 ore.

La cronaca di lunedì

di Dario Lanfranconi, Daniela Falconi, Joe Pieracci, Sandro Pauli e Yara Rossi

06.04.2021 ore 23:17
Brasile: 86'979 contagi e 4’195 morti

Sono 86’979 i contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Brasile, dove si segnalano anche altri 4’195 decessi, il numero più alto di vittime conteggiato in un giorno dall’inizio della pandemia. Il bilancio totale sale a 336’947 morti a fronte di 13’100’580 casi accertati.

06.04.2021 ore 22:32
Biden: "La pandemia resta pericolosa"

“Ieri abbiamo superato 150 milioni” di dosi di vaccino somministrate: un obiettivo che “toccato in 75 giorni e siamo in corsa” per superare l’obiettivo dei 200 milioni “nei miei primi 100 giorni alla Casa Bianca”. Lo afferma il presidente Joe Biden, che ha aggiunto: “Stiamo facendo progressi” sui vaccini ma “i contagi stanno aumentando, e le nuove varianti si stanno diffondendo velocemente. La pandemia resta pericolosa”.

06.04.2021 ore 22:08
Ungheria: vaccinato un cittadino su quattro

L’Ungheria ha vaccinato un cittadino su quattro contro il Covid con almeno una dose e si accinge ad alleggerire le misure restrittive a partire da domani: lo ha annunciato il primo ministro, Viktor Orban. “Oggi abbiamo raggiunto una tappa importante: due milioni e mezzo di nostri compatrioti sono stati vaccinati”, dice il premier in un video postato su Facebook. “In un mese abbiamo moltiplicato per due e mezzo il numero delle persone inoculate, dunque da domani i negozi (non essenziali) potranno riaprire”, ha aggiunto, ricordando che la condizione deve però essere la presenza di non più di un cliente per ogni 10 metri quadrati. Orban scrive ancora che “l’Ungheria potrebbe diventare il Paese europeo o del mondo che si vaccina più in fretta”. Le misure strette, compresa la chiusura dei negozi non essenziali, erano state varate lo scorso 8 marzo, con la promessa che sarebbero state alleggerite appena il Paese avesse passato il traguardo dei 2 milioni e mezzo di dosi di vaccino somministrate.

06.04.2021 ore 20:59
Spagna: sale ancora l'incidenza dei contagi

Sale ancora di circa un punto l’incidenza dei contagi di covid in Spagna, secondo l’ultimo aggiornamento del Ministero della Sanità: ieri i casi positivi ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni erano 163,37, oggi 164,71. Negli ospedali, le terapie intensive sono occupate al 19,9% da pazienti di covid, mentre i reparti generali al 7,6%. Da inizio pandemia, il ministero ha notificato circa 3,3 milioni di casi e 75.911 morti.

06.04.2021 ore 20:43
Brasile: 19 milioni di persone hanno sofferto la fame

Almeno 19 milioni di brasiliani hanno sofferto la fame alla fine del 2020 a causa della pandemia di Covid-19. Lo rivela una ricerca indipendente, precisando che nella principale economia dell’America latina vi sono 116,8 milioni di persone “che vivono qualche forma di insicurezza alimentare”. La ricerca è stata condotta dalla Rete di ricerca in sicurezza alimentare e nutrizionale (Penssan) in tutto il Brasile durante la pandemia. I dati si riferiscono al periodo settembre-dicembre 2020, quando il governo federale ha dimezzato da 600 a 300 reais (da circa 100 a 50 euro) i sussidi mensili di emergenza.

06.04.2021 ore 20:40
La California pronta a riaprire il 15 di giugno

La California è pronta a riaprire tutte le sua attività e ad allentare le maggior parte delle restrizioni anti Covid dal prossimo 15 giugno. Lo ha annunciato il governatore Gavin Newsom. “E’ tempo di voltare pagina”, ha detto Newsom, che però ha confermato l’obbligo di indossare le mascherine.

06.04.2021 ore 20:29
AstraZeneca: sospesi i test sui bambini

L’università di Oxford ha annunciato di aver sospeso la sperimentazione del vaccino AstraZeneca sui bambini in attesa di un’analisi sui possibili legami tra il farmaco ed episodi di trombosi tra gli adulti. Lo riporta Skynews. Il professor Andrew Pollard ha spiegato che i ricercatori dell’ateneo hanno deciso di sospendere i test in attesa di maggiori informazioni. Le sperimentazioni erano iniziate a febbraio e avevano coinvolto bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni. Circa 300 volontari si erano fatti avanti. “Sebbene non ci siano preoccupazioni per la sicurezza nella sperimentazione pediatrica, attendiamo ulteriori informazioni dall’Mhra (l’autorità per i farmaci britannica) sui rari casi di trombosi e trombocitopenia che sono stati segnalati negli adulti, prima di somministrare altri vaccini”, ha spiegato il professor Pollard.

06.04.2021 ore 20:09
Francia, 8’045 contagi e 426 decessi

Sono 8’045 i contagi da Covid-19 e 426 i decessi registrati in Francia nelle ultime 24 ore. Le autorità sanitarie del Paese fanno inoltre sapere che 9’526’509 persone hanno già ricevuto la prima dose del vaccino.

06.04.2021 ore 19:02
Israele avrebbe già raggiunto immunità di gregge

Israele potrebbe già aver raggiunto l’immunità di gregge. Lo ha detto Gili Regev-Yochay, direttore dell’Unità di prevenzione delle infezioni dell’ospedale Sheba di Tel Aviv. In un’intervista alla televisione Kan, ripresa dal Jerusalem Post, Regev ha spiegato di “essere ottimista” e che “la fase dura del coronavirus è finita”. Tuttavia mentre il Paese sta tornando alla normalità in molti modi “non è del tutto salvo”. “Il punto debole sono i bambini visto che non sono vaccinati. Ci vorranno ancora pochi mesi”, ha concluso Regev.

06.04.2021 ore 17:53
Italia, 7’767 casi e 421 morti

Sono 7’767 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I decessi legati al Covid-19 sono 421. Il tasso di positività è del 6,9%. Il bilancio da inizio pandemia sale a 3’686’707 infezioni confermate e 111’747 morti.

06.04.2021 ore 17:44
Per l’OMS “al momento non ci sono legami tra trombosi e vaccino AstraZeneca”

Per l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) “al momento non ci sono legami tra trombosi e vaccino AstraZeneca”. Lo ha detto Rogério Paulo Pinto de Sá Gaspar, direttore del dipartimento di regolamentazione e prequalificazione dell’Agenzia dell’Onu, durante il briefing da Ginevra sul coronavirus rispondendo ad una domanda riguardo all’ultima valutazione dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

“Dalla Gran Bretagna e da altri Paesi continuano ad arrivare dati che sono analizzati dai nostri esperti. Per il momento è importante ribadire che i benefici” di AstraZeneca “continuano a superare i rischi”, ha detto annunciando per questa sera o domani le conclusioni del comitato dell’OMS sul vaccino.

06.04.2021 ore 17:06
Giura, ente ospedaliero ricorre a lavoro ridotto

L’Hôpital du Jura (H-JU), l’ente ospedaliero cantonale giurassiano, ha fatto ricorso al lavoro ridotto a causa di un significativo calo di attività in alcuni settori. Il numero dei ricoverati è attualmente basso e ci sono anche pochi pazienti Covid. La misura permette di ridurre l’impatto finanziario in questo periodo preservando le risorse e i posti di lavoro, ha spiegato martedì l’H-JU in una nota. L’ospedale pagherà la differenza tra l’indennità e lo stipendio completo. Se l’H-JU dovesse affrontare una nuova ondata di casi di Covid-19, il personale potrà essere mobilitato rapidamente, sottolineano i vertici del nosocomio.

06.04.2021 ore 16:44
La Francia chiede aiuto alla Svizzera

La regione Bourgogne-Franche-Comté ha contattato diversi cantoni francofoni per chiedere loro di accogliere i pazienti Covid-19, come appreso martedì da RTS. Il numero dei casi è in continua crescita in Francia e alcuni ospedali sono prossimi al collasso. Già durante le ondate precedenti la Svizzera aveva accolto dei pazienti provenienti da oltre confine. Saranno gli ospedali romandi a decidere se accogliere i pazienti stranieri, anche in base all’evolversi della situazione epidemiologica nel Paese.

06.04.2021 ore 16:26
Lucerna, polizia interrompe festino illegale nel bosco

La polizia lucernese ha interrotto una festa illegale in un bosco di Buchrain, nella notte fra sabato e domenica, alla quale prendevano parte una sessantina di persone. I partecipanti sono stati invitati a tornare a casa. Il limite di 15 persone per incontri all’esterno fissato per ragioni sanitarie è stato ampiamente superato, ma le forze dell’ordine non ha emesso alcuna multa “per ragioni di sicurezza”, visto che era notte e che il fiume Reuss e l’autostrada erano vicini, ha indicato martedì un portavoce.

06.04.2021 ore 15:57
La Danimarca vara il pass Covid

La Danimarca ha varato un nuovo “pass Covid”, obbligatorio per accedere a determinati servizi. Il certificato, che sarà sia cartaceo sia in forma di app, attesterà che qualcuno è stato vaccinato, oppure che è risultato negativo a un test nelle 72 ore precedenti o ancora che ha avuto il Covid-19 tra le due e le dodici settimane prima. Questa versione non sarà utilizzata per i viaggi, ma garantirà l’accesso a parrucchieri, saloni di bellezza, laboratori di tatuaggi e scuole guida. Sarà inoltre obbligatorio per il servizio di ristorazione all’aperto che apre oggi, e poi per il servizio al coperto, e ancora nei musei, nei teatri e nei cinema che apriranno il 6 maggio.

06.04.2021 ore 15:56
Caso camici, rogatoria in Svizzera

La Procura di Milano punta a verificare, attraverso una rogatoria in Svizzera, l’eventuale operatività del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sul conto aperto dalla madre nel 1997, a Lugano, sul quale sono stati versati circa 3,3 milioni di franchi. Il governatore, a suo dire, non lo ha mai gestito pur essendone a conoscenza. Un chiarimento potrà arrivare dagli estratti richiesti con l’istanza inoltrata alla magistratura federale a Berna dai pubblici ministeri italiani. I pm contano di avere una riposta in qualche mese anche se non è detto che le autorità svizzere decidano di inviare tutti gli atti richiesti.

06.04.2021 ore 15:51
Brasile: 3'000 vittime al giorno

Il brutale aumento dei decessi in Brasile, una media di 3’000 morti al giorno, secondo gli scienziati è destinato a superare presto il peggior record raggiunto a gennaio negli Stati Uniti.

06.04.2021 ore 15:39
Cina: oltre 142,80 milioni di vaccinati

In tutta la Cina sono state somministrate più di 142,80 milioni di dosi di vaccini . Lo ha dichiarato oggi la Commissione Sanitaria Nazionale.

06.04.2021 ore 15:12
Oltre 1'000 in marcia su Sarajevo

In Bosnia oltre 1’000 persone hanno marciato nella capitale, chiedendo le dimissioni del governo per quella che dicono sia una cattiva gestione della pandemia di coronavirus.

Le autorità bosniache affermano che nelle ultime 24 ore sono morte 99 persone a causa della pandemia, un dato record .per il paese che ha segnalato un totale di circa 7’000 decessi (tra i tassi più elevati d’Europa).

06.04.2021 ore 14:40
Polonia: 8'245 contagi

In Polonia si segnalano 8’245 casi dopo il fine settimana di Pasqua, un dato minore rispetto a quello di martedì scorso “ma è troppo presto per essere ottimisti” afferma il portavoce del ministero della Salute polacco Wojciech Andrusiewicz.

Dall’inizio della pandemia, nel paese sono stati confermati oltre 2,5 milioni di contagi., mentre il totale delle persone decedute ammonta a 55’000.

06.04.2021 ore 13:54
Svizzera: 4'932 casi da venerdì

In Svizzera si sono registrati 4’932 nuovi casi , 20 decessi e 175 pazienti ricoverati in ospedale da venerdì. In queste 96 ore, sono stati trasmessi i risultati di 100’076 test da cui è emerso un tasso di positività in aumento del 4,93%. Scende per contro il tasso di riproduzione, che si attesta a 1,03 mentre sono 270,72 i casi ogni 100’000. Lo riferisce l’Ufficio federale della sanità pubblica (OFSP).

In totale sono stati consegnati ai Cantoni 2’063’550 vaccini, di cui 1’604’838 sono stati somministrati e 604’312 persone hanno già ricevuto due dosi. Dall’inizio della pandemia sono stati confermati in laboratorio 610’274 casi di contaminazione a fronte di 6’226’564 test effettuati in Svizzera e Liechtenstein. Il numero complessivo di morti è 9’751 e il numero di persone ricoverate è 25’455.

06.04.2021 ore 11:58
Germania, da oggi il vaccino dal medico di base

In Germania, da oggi, molti medici di famiglia potranno vaccinare contro il Covid e nei prossimi giorni saranno circa 35’000 i medici di base, che potranno somministrare il vaccino. Si tratta di una svolta molto attesa e molto discussa, nella campagna vaccinale tedesca, segnata da lentezze e polemiche. Finora si poteva infatti vaccinare soltanto nei 430 centri allestiti sul territorio federale, e stando ai dati del Robert Koch Institut, aggiornati fino a ieri, su tutto il territorio federale è stato vaccinato finora il 12,7% della popolazione con una prima dose, e il 5,5% anche con la seconda.

Anche l’avvio dei vaccini negli studi medici è stato motivo di critiche, nel mondo sanitario: i medici di base potranno somministrare inizialmente soltanto 26 dosi a settimana. La disponibilità dei vaccini dovrebbe però progressivamente aumentare, e dal 26 aprile è previsto uno scatto consistente con circa 3 milioni di dosi a disposizione. La seconda tappa della campagna vaccinale era già partita con progetti “pilota” in alcuni studi di Berlino e in Baviera.

06.04.2021 ore 11:50
Disordini, Fiorenza Gamba: i “freni inibitori sociali” stanno cedendo

La sociologa ed antropologa dell’Università di Ginevra Fiorenza Gamba - dopo i disordini che hanno coinvolto giovani a San Gallo, Sion e Lugano negli ultimi giorni - osserva ai microfoni della RTS che i “freni inibitori sociali” stanno cedendo.

“Gli esseri umani sono fatti per vivere: incontrare gli altri, fare sport, camminare, beneficiare di tutti gli aspetti culturali della società, ecc. Non si può immaginare che una vita chiusa come quella attuale possa continuare negli anni a venire”, spiega.


06.04.2021 ore 11:50
H&M licenzierà più di 1'000 dipendenti in Spagna

Il gigante svedese dell’abbigliamento H&M si prepara a licenziare più di 1’000 dipendenti in Spagna che erano già in orario ridotto a causa della pandemia di Covid-19. Lo ha comunicato il sindacato spagnolo Commissions ouvrières.

Il gruppo “ha informato oggi i rappresentanti dei dipendenti del lancio di un piano di licenziamenti che colpirà, secondo le previsioni, più di 1’000 persone” e della chiusura di 30 negozi, ha spiegato il sindacato in un comunicato, che ha attaccato la multinazionale sottolineando che “sta passando dal lavoro a orario ridotto ai licenziamenti in modo ingiustificato e sproporzionato”.

06.04.2021 ore 11:46
AstraZeneca, un funzionario EMA conferma il legame con le trombosi

Un funzionario dell’EMA ha confermato l’esistenza di un “legame” tra il vaccino AstraZeneca e i casi di trombosi osservati dopo la sua somministrazione. Lo ha spiegato in un’intervista al quotidiano italiano Il Messaggero pubblicata martedì.

“Ora possiamo dire che è chiaro che c’è un legame con il vaccino. Cosa causi questa reazione, tuttavia, non lo sappiamo ancora (...). Per riassumere, nelle prossime ore diremo che c’è un legame, ma dobbiamo ancora capire come avviene” ha affermato Marco Cavaleri, capo della strategia dei vaccini presso l’Agenzia europea dei medicinali (EMA).

06.04.2021 ore 11:44
Italia: disoccupazione al 10,2%

Il tasso di disoccupazione in Italia a febbraio diminuisce di 0,1 punti rispetto a gennaio e aumenta di 0,5 punti rispetto a febbraio 2020. Lo rileva l’Istituto nazionale di statistica spiegando che il tasso è al 10,2%. Il tasso di inattività tra i 15 e i 64 anni è al 37%, stabile su gennaio e in crescita di 2,1 punti rispetto a febbraio 2020, prima dell’inizio delle restrizioni legate alla pandemia.

06.04.2021 ore 10:48
UE: immunità collettiva sfiorata già a fine giugno

L’Unione europea stima che entro la fine di giugno verrà quasi raggiunta l’immunità collettiva, prima del previsto. L’UE prevede inoltre nel secondo trimestre un aumento della consegne di vaccini fino a 360 milioni di dosi.

06.04.2021 ore 10:26
Mondo: oltre 3 milioni di morti

Il numero di vittime della pandemia è in aumento e ha superato nel mondo la soglia dei 3 milioni. Brasile e India risultano tra i paesi maggiormente toccati.

I funzionari sanitari spiegano il fenomeno incolpando le varianti aggressive rilevate per la prima volta nel Regno Unito e in Sud Africa e la stanchezza pubblica.

06.04.2021 ore 10:23
Russia: 8'328 nuovi casi e 389 decessi

La Russia ha segnalato 8’328 nuovi casi, di cui 1’747 a Mosca. Il conteggio nazionale sale quindi a 4’597’868 positivi. Il bilancio dei decessi è invece cresciuto di 389, portando il bilancio delle vittime a un totale di 101’106.

06.04.2021 ore 10:18
Popolazione svizzera: aumento del 0,7%

La popolazione della Svizzera è cresciuta dello 0,7% nel 2020 rispetto al 2019, secondo i dati provvisori dell’Ufficio federale di statistica (UST).

La pandemia di coronavirus ha fortemente segnato questo sviluppo, incidendo anche sulla speranza di vita: per le donne è passata da 85,6 anni e 85,2, mentre per gli uomini da 81,9 a 81,1.

06.04.2021 ore 10:13
Ticino: 36 contagi e 2 decessi

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrati due decessi e 36 nuovi casi di coronavirus (il giorno precedente erano 23). I ricoveri aumentano di uno a fronte di due i dimessi. I pazienti in cure intense passano da 13 a 15, mentre i ventilati da 10 a 13.

06.04.2021 ore 09:22
Case di cura: "Ci hanno lasciati soli"

I responsabili delle case di cura e di riposo sono molto critici riguardo all’operato delle autorità federali e cantonali nel quadro della crisi sanitaria. Gli istituti si sono sentiti abbandonati e talvolta addirittura disprezzati. Questo è quando emerge da un sondaggio inviato a oltre 1’400 strutture svizzere.

Il 42% dei direttori interpellati ha dichiarato di non aver ricevuto alcun sostegno, oppure di averne ottenuto uno insufficiente. In diversi hanno segnalato le lacune strategiche del Consiglio federale: il capo di cure infermieristiche di un istituto in Turgovia dice ad esempio che si sarebbero potuti evitare dei decessi se tutti i residenti fossero stati regolarmente sottoposti a tampone per scovare i casi asintomatici.

Molti non hanno poi gradito che, in alcuni casi, l’amministrazione abbia tentato di attribuire loro l’intera responsabilità dei problemi emersi. In parecchi hanno dovuto assumersi i notevoli costi supplementari legati materiale protettivo, carente, imposto ma non finanziato dai Cantoni.

Si sono sentiti "abbandonati"

I responsabili delle case anziani critici nei confronti delle autorità, nella lotta al Covid-19 si sono sentiti soli

06.04.2021 ore 09:08
Settore alberghiero: calo del 40%

La difficile situazione del settore alberghiero svizzero continua nonostante la stagione sciistica e il gran numero di turisti locali. Il settore ha registrato 2 milioni di pernottamenti, in calo di quasi il 40% in un anno. Ciò corrisponde a 1,3 milioni di prenotazioni in meno rispetto allo stesso periodo del 2020, poco prima dell’inizio della pandemia.

Il calo è particolarmente marcato da parte dei visitatori stranieri, che hanno trascorso solo 335’000 notti nelle strutture svizzere, causando pertanto un calo di quasi l’80%. Gli ospiti svizzeri, invece, hanno rappresentato la stragrande maggioranza dei turisti, con 1,7 milioni di unità e un calo del 4%

06.04.2021 ore 08:54
New York: vaccini per tutti gli over 16

I residenti nello Stato di New York che abbiano compiuto 16 anni possono da oggi mettersi in lista per ottenere il vaccino. I minori di 18 anni potranno tuttavia riceve unicamente il siero Pfizer-BioNTech in quanto è l’unico farmaco autorizzato per la loro età.

Il governatore Andrew Cuomo, la scorsa settimana, aveva esteso l’accesso ai vaccini agli over 30, annunciando che la fascia di età fra i 16 e i 29 anni avrebbe potuto iscriversi al programma di vaccinazione a partire dal 6 aprile. Circa uno su cinque residenti nello Stato di New York è stato completamente vaccinato contro il Covid-19 e poco più di un terzo dei residenti ha ricevuto almeno una dose.

06.04.2021 ore 08:29
India: 96'982 contagi e 446 morti

In India si registrano 96’982 nuove infezioni e altri 446 decessi. Il totale dei contagi sale quindi a 12,7 milioni e quello delle morti a 165’547. Le dosi di vaccino somministrate sono invece 81 milioni.

06.04.2021 ore 08:01
Olimpiadi di Tokyo: nessun evento di prova di pallanuoto

Gli organizzatori delle Olimpiadi di Tokyo hanno annunciato la cancellazione dell’evento di prova della pallanuoto, in preparazione ai Giochi previsti questa estate, a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus. Il test event avrebbe dovuto svolgersi nella capitale il prossimo sabato e servire come banco di prova per la funzionalità dell’impianto, a meno di quattro mesi dall’inizio delle dei giochi.

I media giapponesi anticipano che una simile sorte potrebbe toccare al nuoto sincronizzato e alla disciplina sportiva dei tuffi.

06.04.2021 ore 07:47
Funivie svizzere, la perdita sarà di oltre il 30%

Le vacanze di Pasqua segnano la fine della stagione sciistica in molte località turistiche. Si traggono così i primi bilanci. Le funivie svizzere stimano che la perdita di fatturato di questo inverno segnato dalla pandemia sarà di oltre il 30%, anche se non tutte le stazioni sono colpite allo stesso modo. Ascolta il servizio di Maria Jannuzzi

RG 08.00 del 06.04.2021 - Il servizio di Maria Jannuzzi
06.04.2021 ore 07:42
Ticino, il turismo torna a sorridere nonostante la pandemia

Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia di coronavirus, il lungo finesettimana pasquale è risultato positivo per il turismo ticinese e si è chiuso con l’arrivo, secondo le prime stime, di oltre 70’000 turisti svizzeri. Come la scorsa estate tra di loro ci sono stati molti giovani e molti romandi e Ticino Turismo vuole ora fidelizzarli. Ascolta il servizio di Christian Gilardoni

RG 08.00 del 06.04.2021 - Il servizio di Christian Gilardoni
06.04.2021 ore 07:41
Germania: 6'885 nuovi contagi

La Germania riporta 6’885 nuovi casi e 90 decessi. Le cifre complessive salgono quindi a 2’900’768 per i contagi e 77’103 per le morti.

06.04.2021 ore 07:34
Australia: meno 3 milioni di dosi

All’Australia non sono state consegnate oltre 3 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca COVID-19, lasciando così un grosso buco nella sua prima fase di campagna a livello nazionale.

Le autorità si erano impegnate a somministrare almeno 4 milioni di prime dosi del vaccino entro la fine di marzo, ma dopo che l’Unione Europea ha bloccato AstraZeneca, hanno potuto vaccinare solo 670’000 persone.

06.04.2021 ore 07:33
Londra: parziale riapertura dal 12 aprile

Il primo ministro britannico Boris Johnson conferma la sua roadmap contro la pandemia e la parziale riapertura da lunedì 12 aprile, dopo un lunga chiusura pressoché totale durata per settimane.

Johnson ringrazia i britannici per la pazienza e per gli sforzi. Grazie a quel sacrificio collettivo, ripete, potranno adesso riaprire negozi, parrucchieri e anche i pub per il servizio all’aperto: “Ci andrò pure io lunedì ad alzare un bicchiere”.

06.04.2021 ore 07:27
La Corea del Nord non parteciperà alle olimpiadi

La Corea del Nord non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo “per proteggere gli atleti dalla crisi sanitaria globale causata dal Covid-19”, un annuncio fatto martedì che pone fine alle speranze della Corea del Sud di sfruttare l’occasione per riavviare i colloqui con Pyongyang.

La partecipazione della potenza nucleare isolata dal resto del mondo alle ultime Olimpiadi invernali in Corea del Sud, era stata di fatto un fattore decisivo nello spettacolare riavvicinamento diplomatico avvenuto fra i due paesi nel 2018.

Corea del Nord, niente Olimpiadi

I suoi atleti resteranno a casa per evitare il rischio contagio; la Corea del sud sperava in un rilancio delle relazioni diplomatiche

06.04.2021 ore 07:22
Grigioni: 21 nuovi casi e un decesso

Nei Grigioni, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 21 nuovi casi di coronavirus, il giorno precedente erano 26. Diminuiscono sia le ospedalizzazioni che i ricoverati in terapia intensiva, passando entrambi da 6 a 5. Si attesta tuttavia un decesso.