Ueli Maurer
Ueli Maurer keystone
Momenti chiave
04.05.2020 ore 19:50
04.05.2020 ore 19:13
04.05.2020 ore 18:38
04.05.2020 ore 18:10
04.05.2020 ore 16:38
04.05.2020 ore 14:57
04.05.2020 ore 10:31
04.05.2020 ore 10:12
04.05.2020 ore 09:49
04.05.2020 ore 09:45
04.05.2020 ore 09:09
04.05.2020 ore 07:13

"Mai nessun programma come questo"

Il Nazionale approva 57 miliardi di franchi di aiuti all'economia. Sommaruga: la crisi uno "stress test" per il federalismo. In tutta la Svizzera da oggi valgono le stesse regole
lunedì 04 maggio 2020 06:53

In Ticino si sono registrati altri due decessi legati al Covid-19 mentre sono stati accertati altri tre contagi. Sono i numeri dell’ultimo bilancio del cantone. Complessivamente, le vittime salgono così a 326, mentre i casi positivi sono 3’238. Inoltre, 782 persone sono state dimesse. A livello di nuovi contagi si tratta del dato più basso registrato dallo scorso 5 marzo. Nei Grigioni quattro contagi e zero decessi in tre giorni.

Daniel Koch, delegato per il Covid-19 dell’UFSP, dall’Infopont da Berna ha commentato cosi la situazione generale: "E' migliorata, i casi diminuiscono giorno dopo giorno. Con il contact tracing si ridurrebbero ancora di più e i singoli focolai sarebbero sotto controllo. La popolazione deve continuare a rispettare le misure in vigore. Se controlleremo la diffusione, allenteremo anche le misure verso le persone più a rischio".

Oggi, lunedì, è iniziata la sessione straordinaria del Parlamento. Per primo, il Nazionale ha esaminato e approvato il pacchetto da 57 miliardi di franchi a sostegno dell'economia elvetica. Si va dai 40 miliardi per la piccole e medie e imprese al miliardo e 800 milioni per il settore dell'aviazione, senza dimenticare i fondi necessari per assicurazione contro la disoccupazione e indennità per perdita di guadagno.

La cronaca della giornata di ieri

I dati sempre aggiornati

di Diego Moles, Alex Ricordi, Francesco Gabaglio, Debora Carpani, Sandro Pauli, Stefano Pongan, Fabio Dotti, Dario Lanfranconi e Joe Pieracci

04.05.2020 ore 23:41
Negli Stati Uniti "100'000 morti per inizio giugno"

“Perderemo dalle 75’000, 80’000 o 100’000 vite”, ha detto Donald Trump domenica su Fox, sostenendo che le misure di contenimento hanno evitato che “1,5 milioni di americani” morissero di coronavirus. Potrebbe però essere stato troppo ottimista: mentre molti Stati hanno avviato le riaperture, ogni giorno si registrano attorno ai 30’000 contagi e 1’500 decessi, un dato quest’ultimo che potrebbe raddoppiare da metà maggio secondo un rapporto del Centro di prevenzione contro le malattie, che la Casa Bianca non ha ancora adottato. Seconda ondata o no, in base a diversi modelli matematici elaborati da università statunitensi il passaggio della soglia dei 100’000 morti è inevitabile. “Sarà verso inizio giugno”, stima Nicholas Reich, professore di biostatistica all’Università del Massachusetts, il cui laboratorio ha fatto una sintesi di nove diversi studi. L’istituto IHME dell’Università di Washington, analizzando i dati di Facebook, Google e altri rilevatori degli spostamenti quotidiani, constata che gli statunitensi hanno già iniziato a muoversi di più, anticipando l’allentamento delle misure di confinamento. Più volte criticato per il suo ottimismo, ha quindi rivisto al rialzo le sue previsioni: da 72’000 a 134’000 morti totali (oggi sono 68’000).

04.05.2020 ore 21:38
Tracciamento, il Consiglio degli Stati chiede base legale

Ci vuole una base legale per le App di tracciamento dei contatti delle persone colpite dal coronavirus. Lo chiede una mozione approvata oggi dal Consiglio degli Stati per 32 voti a 10. Il dossier va al Nazionale. Il Consiglio federale sta valutando un’eventuale introduzione, entro l’11 maggio, di un’applicazione per il tracciamento del Covid-19. Visti gli interrogativi che ciò suscita a livello di protezione dei dati la maggioranza, seppur non contraria per principio a una simile soluzione, crede che ciò possa avvenire solo nel quadro di un processo politico trasparente. Secondo il plenum, l’adesione a tale sistema deve avvenire inoltre su base volontaria.

04.05.2020 ore 21:10
Berna, via libera agli aiuti all'economia

Il Consiglio nazionale ha avviato l’esame del pacchetto di misure varato dal Governo contro la crisi del coronavirus

Via libera agli aiuti all'economia

Il Consiglio nazionale ha esaminato il pacchetto di misure varato dal Governo contro la crisi del coronavirus: 57 miliardi in tutto

04.05.2020 ore 21:07
United against Covid-19, raccolti oltre 7,8 miliardi di franchi

La cifra iniziale raccolta da United against Covid-19 (Uniti contro il Covid-19) supera i 7,8 miliardi di franchi. Questa raccolta fondi lanciata dalla Commissione europea e dal G20 ha lo scopo di collaborare a livello globale per sviluppare un vaccino ed effettuare test e terapie per affrontare la pandemia legata al coronavirus. Per raggiungere l’obiettivo di un vaccino “che sia un bene globale, accessibile a tutti e per tutti”, servirà probabilmente “il quintuplo” delle offerte, ha però avvertito il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. Secondo il Financial Times la cifra necessaria supererà i 19 miliardi di franchi.

04.05.2020 ore 20:17
General Electric taglia quasi 13'000 posti di lavoro

General Electric taglia quasi 13’000 posti di lavoro nella sua divisione dell’aviazione. La misura sarà presa nei prossimi mesi “per proteggere l’attività”.

04.05.2020 ore 19:59
Virus, l’OMS: “Tutto indica che è di origine animale”

“Da tutte le prove viste, più di 15’000 sequenze genetiche, ritengo che questo virus sia di origine animale”. Lo ha sottolineato la dottoressa Maria Van Kerkhove dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), in merito alle dichiarazioni del segretario di Stato degli Usa Mike Pompeo secondo il quale il virus potrebbe essere nato in laboratorio cinese.

“C’è un legame coi pipistrelli, dobbiamo capire l’ospite intermedio”, ha detto.

04.05.2020 ore 19:50
La Francia oltre i 25'000 decessi

La Francia ha superato quota 25’000 decessi di coronavirus con i 308 morti delle ultime 24 ore: il bilancio totale è salito dunque a 25’201 vittime dall’inizio dell’epidemia.


Continua il calo dei ricoveri in ospedale, che sono 267 in meno e ammontano ora a 25’548. Scendono di 123 unità i pazienti in rianimazione, che ora sono in totale 3’696.

04.05.2020 ore 19:38
Il Lussemburgo annuncia la fine del confinamento l’11 maggio

“Il principio del confinamento generale sarà revocato” dall’11 maggio, “sarà quindi possibile ricevere visite limitate a sette persone. Potremo stare insieme seguendo dei gesti di protezione e i due metri di distanza. Gli assembramenti saranno permessi, ma limitati a 20 persone”. Lo ha annunciato il premier del Lussemburgo, Xavier Bettel, segnando una nuova fase nella vita del Paese che ha cominciato il 20 aprile una prima fase di ritorno alla normalità.


Il primo ministro ha annunciato che sarà possibile tornare a praticare sport all’aria aperta che non prevedono un contatto e riapriranno gli esercizi commerciali - “con alcune eccezioni” -, parrucchieri ed estetisti - “ma solo su appuntamento” -, istituzioni culturali, biblioteche e musei. Bettel ha anche parlato del primo giugno come possibile data per la ripresa delle attività dei ristoranti, mentre “è ancora troppo presto” pronunciarsi sulle discoteche. Ogni abitante con più di 16 anni di età, così come i lavoratori frontalieri, riceveranno 50 maschere protettive, che saranno distribuite anche con l’aiuto dell’esercito.

04.05.2020 ore 19:14
Ticino, annullata la messa del 1° d’agosto sul passo del San Gottardo

La Curia vescovile ticinese ha comunicato che, “a seguito delle disposizioni federali che vietano fino al 31 agosto le manifestazioni pubbliche con più di 1’000 persone, quest’anno non avrà luogo la consueta Celebrazione Eucaristica del 1° agosto presieduta da mons. Valerio Lazzeri sul passo del San Gottardo”.

04.05.2020 ore 19:13
Un orario da rifare... anzi due

Le scuole si preparano a ripartire con l’insegnamento in presenza. Ci sono i piani da ripensare, con un numero ridotto di allievi in classe, e le misure sanitarie da rispettare, anche sui mezzi di trasporto

Un compito arduo per le scuole

In pochi giorni va riorganizzato l'orario - Si preparano alla ripresa anche i trasporti degli allievi

04.05.2020 ore 18:38
In aumento il traffico al confine

Tre nuovi valichi aperti, a fasce orarie specifiche per i bisogni del frontalierato, ma una decina resta chiusa. Aumenta il traffico al confine

Più frontalieri... e più traffico

Tre nuove dogane hanno riaperto a fasce orarie. Aumento delle colonne per i passaggi dall'Italia

04.05.2020 ore 18:15
Ticino: negli ospedali dell'EOC 172 positivi

Negli ospedali 172 positivi

I numeri dell'epidemia fra i dipendenti dell'EOC: 118 i contagi nei nosocomi. Nessun caso grave

04.05.2020 ore 18:10
Salgono i guariti in Italia

In Italia sono stati segnalati 1’221 nuovi casi di coronavirus, per un totale di 211’938. La Protezione civile ha anche annunciato che le persone in cure intense sono 1’479, ovvero 22 in meno rispetto a domenica. Continuano a salire i guariti: 1’225 in più nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi in un giorno sono 195, per un totale di 29’079.

04.05.2020 ore 17:25
Germania, le scuole riaprono in alcuni Länder

Moltissimi bambini sono tornati lunedì sui banchi di scuola in vari länder tedeschi, dopo settimane di formazione a distanza, a causa delle misure di confinamento imposte anche in Germania per lottare contro la pandemia di Covid-19. Il rientro in aula è però accompagnato da severe norme igieniche da rispettare, così come dal mantenimento delle distanze sociali. In alcuni Stati federati, inoltre, è stato decretato l’obbligo di indossare le mascherine di protezione.

Germania, le scuole riaprono in alcuni Länder
04.05.2020 ore 17:22
Indipendenti, la Lega: "Le briciole non bastano"

“Da giorni riceviamo segnalazioni di lavoratori che, dopo aver fatto richiesta per l’indennità di perdita di guadagno, si vedono prospettare versamenti di poche centinaia di franchi” premette la Lega dei ticinesi nell’interpellanza inoltrata oggi al Consiglio di stato ticinese . La Lega chiede dunque che il Governo cantonale “si attivi per fare chiarezza sulla situazione e per chiedere aiuti sostanziali per gli indipendenti”.


04.05.2020 ore 17:07
Così gli esami pratici in Ticino per 143 professioni

Sono state definite le modalità cantonali per l’esame di lavoro pratico che coinvolgono gli apprendisti e le apprendiste di 143 professioni, dopo l’ordinanza messa in consultazione il 16 aprile dal Consiglio federale. Rispetto alle varianti proposte a livello nazionale, il Ticino ha chiesto e ottenuto 40 eccezioni per l’applicazione della valutazione della formazione da parte delle aziende di tirocinio in alternativa allo svolgimento di un esame pratico in azienda. Riassumendo, in 25 professioni si svolgerà un lavoro individuale o prestabilito in azienda, in 53 un esame centralizzato e in 65 saranno le ditte a valutare la fomazione pratica.

04.05.2020 ore 16:57
Francia, 200 euro per i giovani precari

Il premier francese Edouard Philippe ha annunciato un aiuto di 200 euro (circa 211 franchi) per 800’000 giovani con meno di 25 anni “precari o bisognosi”. Illustrando in Senato la strategia del Governo in vista dell’avvio della fase 2, l’11 maggio prossimo, il braccio destro del presidente Emmanuel Macron, ha spiegato che “questa somma verrà versata a inizio giugno agli studenti che hanno perso il loro lavoro o lo stage e a quelli residenti nei territori d’oltremare isolati che non sono potuti rientrare a casa”.

04.05.2020 ore 16:55
Asili nido, il nazionale contro il Consiglio federale

Gli asili nido dovrebbero ricevere un sostegno di 100 milioni di franchi per far fronte alla crisi legata al coronavirus. Contro il parere del Consiglio federale, il Consiglio nazionale ha aggiunto questo sostegno ai crediti destinati a mitigare gli effetti della pandemia con 130 voti contro 60. Questo aiuto fa parte dei 57 miliardi di franchi di stanziamenti su cui il Parlamento voterà nella sessione speciale dedicata al Covid-19. Sempre nell’ambito dei crediti supplementari, il Consiglio nazionale ha approvato i 280 milioni di franchi destinati ad alleviare il mondo della cultura.

04.05.2020 ore 16:38
Per Michel Houellebecq è un virus "senza qualità"

“Non credo alle dichiarazioni del tipo ‘nulla sarà mai più come prima’”: lo scrive lo scrittore francese Michel Houellebecq, in una lettera pubblicata e letta questa mattina ai microfoni della radio France Inter. Per Houellebecq, “dire cose interessanti non è facile, perché questa epidemia è riuscita nell’impresa di essere al tempo stesso angosciante e noiosa. Un virus banale, accostato in modo poco brillante ad oscuri virus influenzali, dalle condizioni di resistenza poco note, dalle caratteristiche confuse, benigno e mortale al tempo stesso, neppure trasmissibile sessualmente: insomma, un virus senza qualità”.


04.05.2020 ore 16:38
Il Langnau rischia di fallire

Il Langnau teme per il proprio futuro

ll club bernese fa sapere di essere a rischio fallimento per i mancati introiti

04.05.2020 ore 15:47
Il contact tracing a livello nazionale da settimana prossima

Il contact tracing potrebbe iniziare a livello nazionale dalla prossima settimana. Tutto dipenderà dai casi, che dovranno continuare a diminuire. Secondo Daniel Koch, “i Cantoni sono pronti”.

04.05.2020 ore 15:34
Gmür-Schönenberger (PPD): "Riduciamo le nostre aspettative nello Stato"

Andrea Gmür-Schönenberger (PDC-PEV-PBD) è intervenuta davanti al Consiglio degli Stati e ha invitato tutti alla “responsabilità individuale” per uscire da quella che, secondo la politica lucernese, sarà la fase più difficile della crisi, quella del ritorno alla normalità.

“Fare le vacanze in Svizzera non basterà”, ha affermato la PPD, che ha invitato le aziende a “ridurre le aspettative nei confronti dello Stato”, il quale non potrà continuare a sobbarcarsi responsabilità che ora devono essere del mondo economico.

04.05.2020 ore 15:29
Raynald Droz: "50 militari in Ticino"

Interrogato sul numero di militari impegnati in Ticino, il brigadiere Raynald Droz ha detto che al momento sono una cinquantina. Nessuno di questi è alla frontiera.

04.05.2020 ore 15:23
All'interno dell'Esercito 29 positivi

Il brigadiere Raynald Droz ha preso la parola parlando delle forze militari. In totale sono 67 i militi in quarantena e 29 quelli positivi. Per fronteggiare questa pandemia sono al momento impiegati 3’200 miliari in 19 cantoni. Il numero dovrebbe diminuire nelle prossime settimane.

04.05.2020 ore 15:19
In arrivo aiuti economici anche per le start-up

Gli aiuti economici toccheranno anche le start-up, che dal 7 maggio potranno richiedere crediti a tasso zero fino a metà agosto. In totale Confederazione e Cantoni metteranno a disposizione 150 milioni, per un totale massimo di 1 milione a start-up.

04.05.2020 ore 15:16
Il PIL svizzero dovrebbe calare del 6,7%

Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch ha annunciato che il PIL svizzero potrebbe calare del 6,7% e che il crollo economico è maggiore della crisi del 1975. Ogni giorno si perdono 500 milioni di franchi.

04.05.2020 ore 15:14
Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch: "Non tutti hanno purtroppo ricevuto aiuti"

“Sono stati due mesi difficili per l’economia. Malgrado le misure messe in atto, non tutti purtroppo hanno ricevuto gli aiuti. Noi continuiamo a cercare soluzione per il sostegno. Quasi 2 milioni di persone si sono inoltre annunciate al lavoro ridotto”, si è espressa così Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch della SECO per quel che concerna la situazione economica.

04.05.2020 ore 15:10
Daniel Koch: "Se continuiamo così allenteremo le misure anche per le persone a rischio"

Daniel Koch, delegato per il Covid-19 dell’UFSP, dall’Infopont da Berna ha commentato la situazione generale legata al coronavirus: “La situazione è migliorata, i casi diminuiscono giorno dopo giorno. Con il contact tracing si ridurrebbero ancora di più e i singoli focolai sarebbero sotto controllo. La popolazione deve continuare a rispettare le misure in vigore. Se controlleremo la diffusione, allenteremo anche le misure verso le persone più a rischio. Saranno possibili le visite da parte dei parenti, con la mascherina. Ci sono strutture che hanno già allestito sale in questo senso”.


04.05.2020 ore 14:57
Italia, a marzo +49,4% decessi

Considerando il mese di marzo 2020, si osserva a livello medio nazionale italiano “una crescita del 49,4% dei decessi per il complesso delle cause”. Lo dicono i dati di ISTAT ed ISS.

04.05.2020 ore 14:50
Marina Carobbio (PS): "Misure salariali necessarie ma non sufficienti"

Marina Carobbio ha lodato il Consiglio Federale per aver garantito anche al Ticino, in una situazione di statuto speciale unica in Svizzera, le misure economiche necessarie perché le piccole aziende non chiudano definitivamente. Ma, secondo la delegata, “Le misure salariali sono necessarie ma non sono sufficienti”: oltre ad affitti, scuole, e turismo, bisogna anche “preservare il potere d’acquisto delle economie domestiche”.

04.05.2020 ore 14:39
Ruedi Noser (PLR): "L'Europa si è comportata come la Cina"

Secondo Ruedi Noser (PLR), intervenuto al Consiglio degli Stati, l’Europa avrebbe agito “sull’esempio della Cina”. Paese che, dopo l’emergere del virus, “l’ha combattuto con tutti gli strumenti antidemocratici e autoritari che le sono propri. La Cina ha dimostrato come poter debellare il virus, e in più ci ha anche fornito tutto il materiale per farlo”, dimostrando il suo potere sull’Occidente.

Se l’Europa si è comportata come la Cina, “io però sono contento che noi non l’abbiamo fatto. L’orgoglio della Svizzera ci ha portato ad agire diversamente. E spero che possiamo mantenere questo spirito di indipendenza, che ci faccia agire con democrazia e attraverso un dialogo aperto, e non solo con divieti e chiusure”.

04.05.2020 ore 14:20
Sommaruga: "La crisi ci costringe a pensare in modo nuovo"

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga è intervenuta per l’apertura della sessione straordinaria del Consiglio degli Stati. “Abbiamo allentato le misure perché abbiamo avuto un primo successo”, afferma Sommaruga, ma in ogni caso “ci sono delle conseguenze pesanti che l’economia deve pagare”. Ed è proprio per questo che la presidente ha invitato all’unità nazionale e ad una democrazia forte che guarda avanti: “Una crisi ci costringe a pensare in modo nuovo”.

04.05.2020 ore 14:14
"Dietro le statistiche ci sono uomini e donne": un minuto di silenzio

Il presidente Stöckli spende parole di lode per il lavoro svolto dall’Ufficio Federale della Sanità pubblica.. Ma, allo stesso tempo, ricorda: “ dietro le statistiche, dietro i numeri, ci sono uomini, donne, e destini”. Stöckli ha quindi inviato i delegati degli Stati ad osservare un minuto di silenzio per le vittime del virus.

04.05.2020 ore 14:09
Hans Stöckli apre la seduta straordinaria del Consiglio degli Stati

“Vi do il benvenuto in questa sessione. È una sessione storica”. Così il presidente Hans Stöckli, all’apertura della seduta straordinaria del Consiglio degli Stati, che oggi si ritrova, per la prima volta, al BernExpo per beneficiare del maggiore spazio e poter rispettare la distanza sociale.

04.05.2020 ore 12:59
Prospettive d'impiego fortemente deteriorate in Svizzera

A causa del coronavirus le prospettive a breve termine sul mercato del lavoro svizzero si sono fortemente deteriorate: lo segnala l’indicatore dell’occupazione calcolato dal Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF).

Al momento tutti i settori dell’impiego sono duramente colpiti dall’epidemia, ad eccezione di quello assicurativo. Particolarmente grave è la situazione nel comparto alberghiero e delle ristorazione; ma anche diverse aziende del commercio al dettaglio e dell’edilizia si aspettano un incisivo calo del personale nei prossimi mesi. Nell’industria manifatturiera le prospettive vengono valutate in modo analogo a quanto veniva fatto all’inizio del 2015, immediatamente dopo lo shock provocato dall’abolizione della soglia minima di cambio euro/franco da parte della Banca nazionale svizzera.

04.05.2020 ore 12:37
Coronavirus: focolaio in un allevamento di visoni in Olanda

Un focolaio di infezione da virus SarsCoV2 è stato individuato in un allevamento di visoni in Olanda. Lo ha reso noto l’Organizzazione mondiale per la salute animale (Oie) alla rete internazionale Promed, per la segnalazione delle malattie emergenti. Gli animali, ha deciso l’Istituto olandese per la sanità pubblica e l’ambiente, non saranno abbattuti perché la misura avrebbe potuto esporre il personale a rischi maggiori. Chiuse a pedoni e ciclisti le strade attorno all’allevamento.

04.05.2020 ore 12:35
Annullato il giuramento delle nuove guardie svizzere

Mercoledì, 6 maggio, in Vaticano non ci sarà la tradizionale cerimonia di giuramento della Guardia Svizzera Pontificia. L’evento a causa della pandemia è stato rinviato al 4 ottobre 2020. Dopodomani si svolgerà però una cerimonia riservata in ricordo delle 147 Guardie Svizzere, cadute durante il Sacco di Roma (6 maggio 1527) in difesa del Papa regnante Clemente VII con la deposizione di una corona sul Piazzale dei Protomartiri Romani.

La commemorazione sarà preceduta dalla Messa che avrà luogo nella chiesa di Santa Maria in Campo Santo Teutonico. Il tutto sarà trasmesso in livestream in diretta sul sito delle Guardie.

04.05.2020 ore 12:30
Svizzera, ulteriore calo di decessi e contagi

La diffusione della pandemia continua a rallentare in Svizzera. I nuovi contagi e i decessi si sono ulteriormente ridotti tra domenica e lunedì. Gli ultimi dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica indicano che nelle ultime 24 ore vi sono stati 4 morti legati al Covid-19 (il totale sale quindi a 1’477) e 76 test positivi al coronavirus (29’981) . Si tratta della progressione più bassa registrata da due mesi a questa parte. Le persone ricoverate sono 3’471 (61% uomini, età mediana di 72 anni)

L’incidenza a livello nazionale ammonta a 349 infettati per 100’000 abitanti. Quella più alta si registra a Ginevra (1’027) e in Ticino (909) con valori che sono dieci volte più alti rispetto a quelli di Sciaffusa (92), il cantone finora meno toccato.

Complessivamente sono stati eseguiti 282’750 test per SARS-CoV-2, il virus che causa la malattia Covid-19, con un tasso di positività del 12%.

I dati dell’UFSP differiscono da quelli comunicati dai cantoni e riuniti, per esempio, dall’ufficio di statistica della città di Zurigo che registra un numero inferiore di contagi (29’670) e un numero superiore di decessi (1’764).



04.05.2020 ore 12:21
Undici valichi secondari ancora chiusi in Ticino

Il traffico tra la Svizzera e l’Italia continua a passare unicamente attraverso i principali valichi di confine. La maggior parte delle dogane è ancora chiusa anche se vi è stato un’ulteriore allentamento con la riapertura da lunedì di alcuni passaggi.

In Ticino, sono completamente chiuse: Pizzamiglio, Pedrinate, Ponte Faloppia, Novazzano Marcetto, San Pietro di Stabio, Arzo, Arogno, Cassinone, Fornasette, Indemini e Camedo.

La dogana di Gandria è chiusa tra le 24 e le 4.30. Sono aperte LU-VE a fasce orarie le dogane di Dirinella, di Brusino e di Brusata di Novazzano (5-9 e 16-20); Ligornetto Cantinetta (6-10 e 16-19.30) e Ponte Cremenaga (6-10 e 16-19).


04.05.2020 ore 12:00
Fase 2 al via in Italia: qualche coda e più traffico

Comincia in Italia la fase due, quella di convivenza con il coronavirus. Sono 4,4 milioni le persone che tornano al lavoro in questo lunedì di primo allentamento del lockdown.

L’Italia riparte

Il Paese entra nella fase 2: convivenza con il nuovo coronavirus; nonostante le riaperture, la giornata è iniziata tranquillamente

04.05.2020 ore 11:50
Sommaruga: crisi "stress test" per il federalismo

La crisi provocata dalla pandemia ha rappresentato anche uno “stress test” per il federalismo, ha osservato Simonetta Sommaruga nella sua replica agli interventi dei parlamentari del Nazionale in apertura della sessione speciale delle Camere. Per il Consiglio federale si è trattato di adottare misure chiare per tutta la Svizzera, tenendo però conto della maggiore incidenza della pandemia in alcuni cantoni rispetto ad altri, ha affermato la presidente della Confederazione, riferendosi in particolare alla specifica situazione del Ticino “che è più colpito di altri cantoni”.

04.05.2020 ore 11:37
Moser (Verdi liberali): "La crisi è anche una chance sociale"

La crisi in atto può essere anche intesa come una chance sociale, ha sottolineato per i Verdi liberali Tiana Angelina Moser. “La popolazione ha dimostrato tanta solidarietà e gratitudine, e questo ci aiuterà a superare i tanti aspetti della crisi”^, ha dichiarato nel suo intervento al Nazionale la parlamentare, sottolineando che sarebbe inaccettabile che i costi della crisi finiscano “catapultati a carico della socialità”.

04.05.2020 ore 11:29
Beat Walti (PLR): "Rafforzare la resistenza delle aziende"

“I nostri sistemi, sanitario e sociale”, come pure il federalismo, “hanno funzionato bene in queste circostanze eccezionali”, ha osservato il PLR Beat Walti nel suo intervento alla tribuna del Nazionale. Sul piano economico si tratta ora di rafforzare la resistenza delle aziende “affinchè in futuro non sia per esse più necessario ricorrere così tanto all’aiuto dello Stato”, ha aggiunto il parlamentare liberale-radicale.

04.05.2020 ore 11:18
Commercio al dettaglio, crescono gli alimentari

Il commercio al dettaglio svizzero durante il primo trimestre dell’anno ha avuto due tendenze opposte: le vendite del comparto alimentare sono aumentate del 9,1% su base annua, mentre per gli altri comparti, particolarmente toccati dalla pandemia, si è registrato un calo dell’8,6%. In crescita, però, il ramo dell’elettronica di consumo, stimolato dal telelavoro.

Complessivamente, secondo un’analisi di Gfk, il commercio al dettaglio ha visto una crescita del 2,3%.

04.05.2020 ore 11:16
Glättli (Verdi): "Imparare la lezione di questa crisi"

“Noi Verdi siamo convinti che si debba imparare la lezione di questa crisi”, ha dichiarato Balthasar Glättli a nome dei Verdi nel suo intervento al Nazionale, sostenendo che si tratta ora di chiedersi se si voglia mantenere l’economia “grigia” del passato, oppure modificare le cose per arrivare ad un’economia ecologicamente più sostenibile. “Noi pretendiamo che si trovino delle soluzioni per superare la dipendenza dai combustibili fossili” e “non siamo disposti a salvare compagnie aeree al posto delle persone”, ha quindi affermato l’esponente ecologista.

04.05.2020 ore 11:14
Giornalisti: tre questioni aperte nella gestione dell'informazione in Ticino

La gestione della pandemia in Ticino da parte dei media per l’Associazione ticinese dei giornalisti (ATG) lascia aperte tre questioni. La prima riguarda l’equa rappresentanza delle donne dato che esperti, ospiti e commentatori sulle varie testate sono in gran parte uomini. La seconda concerne la mancanza di un portavoce del Consiglio di Stato (la comunicazione è affidata all’ufficio stampa della polizia cantonale). La terza chiama in causa la collaborazione dei giornalisti RSI allo Stato maggiore di condotta come previsto da una convenzione sottoscritta dall’azienda e il cantone. “Pur comprendendo la necessità di sostenere le autorità pubbliche durante un’emergenza così lunga” l’ATG “invita la RSI a soppesare la pertinenza di questa convenzione in vista di futuri e eventuali simili impegni”.

04.05.2020 ore 11:07
Nei Grigioni quattro contagi e zero decessi in tre giorni

Lunedì mattina il cantone dei Grigioni ha aggiornato i dati riguardanti l’evoluzione della pandemia fermi da venerdì. La diffusione del coronavirus si è praticamente fermata. In tre giorni si sono registrati quattro contagi che hanno portato il totale a 817. Nelle ultime 72 ore non vi sono stati ulteriori decessi.


04.05.2020 ore 11:06
Romano (PPD): "Coesione, punto di forza della Svizzera"

“Il PPD continuerà a lottare per la libertà e la solidarietà. La coesione della Svizzera è sempre stato il nostro punto di forza e sarà necessaria per il futuro del nostro Paese”, ha dichiarato il consigliere nazionale PPD Marco Romano nel suo intervento di stamani al Nazionale, sottolineando che all’orizzonte si profilano ancora momenti difficili per la vita sociale ed economica.

04.05.2020 ore 10:59
Ticino: due decessi e tre contagi in più

In Ticino si sono registrati altri due decessi legati al Covid-19 mentre sono stati accertati altri tre contagi. Sono i numeri dell’ultimo bilancio del cantone. Complessivamente, le vittime salgono così a 326, mentre i casi positivi sono 3’238. Inoltre, 782 persone sono state dimesse.

A livello di nuovi contagi si tratta del dato più basso registrato dallo scorso 5 marzo. Anche quel giorno erano stati annunciati tre casi in più. Poi la progressione è sempre stata superiore. Il numero massimo è stato raggiunto il 27.03 quando erano il 24 ore si erano registrate 287 persone positive al coronavirus.

04.05.2020 ore 10:58
Nordmann (PS): "Non dobbiamo scegliere fra salute ed economia"

“Non dobbiamo scegliere fra salute ed economia (...), la sinergia fra i due obiettivi è evidente”, ha dichiarato Roger Nordmann nel suo intervento al Nazionale dopo la dichiarazione del Governo pronunciata da Simonetta Sommaruga. Per l’esponente del PS, si tratta ora si agire in tre direzioni: garantire il 100% del salario in caso di lavoro ridotto; evitare l’aumento dei premi di cassa malati; finanziamenti per la crisi alimentati in parte dalle riserve della BNS e in parte da una tassa di solidarietà sui patrimoni elevati.

04.05.2020 ore 10:47
Hotelplan annulla e rimborsa i viaggi prenotati

L’operatore turistico Hotelplan ha deciso di annullare tutti i viaggi programmati fino a fine maggio.

Chi avesse prenotato un viaggio con partenza entro il 31 maggio da Hotelplan, Globus, Travelhouse, Tourisme Pour Tous e Vacances Migros si vedrà quindi rimborsato automaticamente il costo del viaggio nelle prossime tre settimane.

L’operatore prevede di poter accettare nuove prenotazioni dal 1. giugno.

04.05.2020 ore 10:42
Rösti (UDC): superare il diritto d'urgenza

“Chiediamo che si tolga il diritto di necessità affinchè si possa tornare alla democrazia e alla situazione che ci impone la Costituzione”, ha dichiarato Albert Rösti aprendo la serie degli interventi dei parlamentari al Nazionale per questa sessione straordinaria delle Camere legata all’emergenza coronavirus.. Il presidente dell’UDC chiede anche nelle attuali circostanze una sospensione della libera circolazione. “Le aziende devono cercare di assumere personale nazionale”, ha sottolineato l’esponente democentrista con riferimento all’impatto severo della crisi sul mercato del lavoro.

04.05.2020 ore 10:36
Sommaruga: misure del Governo non prese alla leggera

“La Svizzera non è invulnerabile” e la crisi del coronavirus l’ha colpita nella sua autocoscienza, ha dichiarato Simonetta Sommaruga ai deputati del Nazionale presentando la dichiarazione del Consiglio federale sulla pandemia. Il Governo ha dovuto intervenire sul piano dei diritti fondamentali, ingerire anche nella sovranità dei cantoni - ha aggiunto la presidente della Confederazione - ma non ha adottato queste misure alla leggera. L’Esecutivo, ha affermato la consigliera federale, si è rifatto ai criteri di proporzionalità e sul piano sanitario un primo, cauto bilancio sembra ora positivo.

04.05.2020 ore 10:31
Vaccino italiano funziona nei topi

Gli anticorpi generati nei topi con il vaccino dell’azienda romana Takis funzionano: lo indicano i test eseguiti nel laboratorio di virologia dell’Istituto Spallanzani. “Dopo una singola vaccinazione, i topi sviluppano anticorpi che possono bloccare l’infezione del virus Sars-CoV2 sulle cellule umane”. È quanto afferma il CEO di Takis, Luigi Aurisicchio. Si tratta dello stadio più avanzato raggiunto sino ad ora da un vaccino sviluppato in Italia, ma le sperimentazioni sull’uomo inizieranno solo dopo l’estate.

04.05.2020 ore 10:12
Il tributo del Nazionale

Un momento di silenzio e raccoglimento per le vittime del coronavirus, un applauso di ringraziamento per tutti coloro che si sono adoperati per il superamento della prima fase della crisi. Così l’omaggio del Nazionale, all’apertura dei suoi lavori. “Il ruolo del Parlamento è cruciale per superare l’emergenza sanitaria (...) dobbiamo essere veramente il polso della popolazione, rilevare le sue aspettative”, ha quindi sottolineato Isabelle Moret nel prosieguo del suo intervento.

04.05.2020 ore 10:06
Moret apre la sessione straordinaria delle Camere

“A crisi eccezionale, situazione eccezionale”. Con queste parole la presidente del Nazionale Isabelle Moret - riferendosi alla straordinarietà di questa sessione delle Camere fuori da Palazzo federale per l’emergenza coronavirus - ha aperto i lavori del Parlamento al centro esposizioni di Berna. I dibattiti sono così iniziati per la Camera del popolo, mentre agli Stati prenderanno avvio alle 14.00.

04.05.2020 ore 10:01
Solo debiti in eredità dalla pandemia

La pandemia non ci lascerà in eredità un’accelerazione in ambito informatico o di telelavoro, bensì solo una “drammatica crescita della montagna di debiti”. È la tesi dello storico dell’economia Tobias Straumann, che critica la lentezza della Svizzera nell’uscire dal lockdown.

Secondo lo storico la situazione economica migliorerà già a partire da giugno e la pandemia non metterà in crisi né la globalizzazione né la dipendenza dell’occidente dalla Cina.


"È una cosa mai vista nella storia"

Gli effetti del coronavirus paragonati a crisi finanziaria e guerre mondiali dallo storico Tobias Strauman: la situazione economica attuale è "roba da matti"

04.05.2020 ore 09:49
Lugano riapre gli ecocentri

Riaprono gli ecocentri della città di Lugano. I giorni e gli orari di apertura sono i seguenti: da martedì a sabato dalle 9.30 alle 17.30 con orario continuato. Per limitare il rischio di contagio da nuovo coronavirus, l’accesso e le attività degli ecocentri sono soggetti fino a nuovo avviso alle seguenti disposizioni: l’entrata alle strutture è contingentato; possono accedervi al massimo 3/5 persone alla volta, in base alla valutazione dell’operatore responsabile.

04.05.2020 ore 09:45
7 miliardi ad Air France

La Francia potrà aiutare la propria compagnia di bandiera con aiuti pari a 7 miliardi di euro. Lo ha stabilito la Commissione Europea, motivando la decisione con la necessità di fornire garanzie pubbliche e liquidità urgente per far fronte alla crisi coronavirus.

04.05.2020 ore 09:09
Cala ancora il prezzo del petrolio

Partenza di settimana in forte calo per il prezzo del petrolio. Il WTI, barile di riferimento del Texas, ha registrato una diminuzione del 7%, arrivando a 18,3 dollari e annullando quindi i rialzi degli ultimi giorni. Situazione simile anche per il barile britannico, il Brent (-2,3%, a 25,81 dollari), anch’esso bloccato dall’eccesso di scorte e dalla carenza di domanda.

04.05.2020 ore 08:53
Coronavirus: in Ticino giù gli affitti

Primi segni di rallentamento del mercato immobiliare dovuti al coronavirus: i canoni d'affitto degli alloggi nuovi o nuovamente affittati sono scesi in aprile dello 0,7% rispetto a marzo (Ticino: -1,2%) e dell'1,2% in rapporto allo stesso mese del 2019. Il prezzo delle abitazioni in proprietà è invece rimasto stabile nel raffronto mensile. "Sono soprattutto due i motivi che spingono gli inquilini a non cambiare casa: da una parte l'insicurezza che regna a causa del Covid-19, dall'altra i timori per la prossima recessione dell'economia", spiega in un comunicato odierno Martin Waeber, direttore di ImmoScout24.

04.05.2020 ore 08:27
Aria condizionata, Garzoni: timori giustificati

Il virologo Christian Garzoni, in vista dell’attivazione degli impianti, invita a rivalutare le condizioni di distanziamento sociale: due metri tra una persona e un’altra potrebbero non essere sufficienti a evitare dei contagi in un ambiente chiuso ma con importanti movimenti di aria.


Aria condizionata dal virus

L'arrivo della stagione calda porta a timori sulla diffusione del COVID-19 tramite gli impianti di ventilazione

04.05.2020 ore 08:24
Nessun nuovo infetto in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda domenica non ha registrato nessun nuovo caso di Covid-19. È la prima volta dall’inizio del lockdown il 25 marzo.

Jacinda Ardern, premier neozelandese, ha annunciato una settimana fa la “vittoria” sul virus. Nei prossimi giorni il Governo dovrebbe alleggerire alcune delle restrizioni imposte per contrastare la pandemia.

04.05.2020 ore 08:15
Levatrici indipendenti da coinvolgere pienamente

Diversi granconsiglieri ticinesi, alla luce della situazione verificatasi con il coronavirus, chiedono che le levatrici indipendenti siano considerate come servizio sanitario indispensabile, a tutela delle partorienti, delle neomadri e dei neonati. Alla vigilia della Giornata internazionale dell’ostetrica, hanno presentato una mozione affinché si tenga conto delle esigenze delle levatrici per quanto riguarda il materiale protettivo e possano accedere alle informazioni ufficiali dell’Ufficio del medico cantonale, coinvolgendole quali interlocutrici a pieno titolo nella pianificazione degli interventi in situazioni di emergenza.

04.05.2020 ore 08:05
Confronto sul rientro a scuola in Ticino

La riapertura delle scuole dell’obbligo in Ticino sarà al centro della puntata di Modem Scontro sul rientro scolastico in onda lunedì mattina alle 8.20 su Rete Uno. Il tema, a una settimana dall’11 maggio, è una polveriera. Suscita preoccupazioni e un gran numero di prese di posizione di docenti, politici, direzioni scolastiche e gruppi di genitori.

Ad affrontare la questione interverranno: Marco Costi (presidente del collegio dei direttori delle medie), Roberto Salek (presidente del collegio dei docenti delle medie di Morbio Inferiore), Andrea Pellegrinelli (docente, sindaco di Capriasca e vicepresidente dell’Associazione dei comuni, Marco Borradori (sindaco di Lugano) e due mamme (una a favore della ripresa delle lezioni in presenza e una contro): Simona Brambilla e Cheli Michelotti.


Ritorno a scuola con ansia

Sondaggio: in Ticino due genitori su tre preoccupati per il rientro in classe - Il 48% contrario a tornare in aula

04.05.2020 ore 07:58
Stöckli critica il Consiglio Federale

Il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli ha criticato il Consiglio Federale per le sue decisioni relative alla “fase due” della pandemia, parlando di “micromanagement” da parte del Governo.

Cercando di controllare con troppa precisione la situazione, afferma Stöckli, l’Esecutivo sarebbe caduto in varie contraddizioni: “i grandi distributori possono vendere libri ma le librerie non ne hanno il diritto; i nonni possono abbracciare i nipoti ma non accudirli; i musei possono aprire l’11 maggio e gli zoo l’8 giugno”.

Compito del Consiglio Federale, ha affermato Stöckli, sarebbe unicamente quello di definire una strategia, mentre per i dettagli avrebbe dovuto consultare i diretti interessati e agire con criteri più chiari.

04.05.2020 ore 07:34
Superati i 3,5 milioni di contagi nel mondo

A livello mondiale sono stati superati i 3,5 milioni di contagi ufficiali dall’inizio dell’epidemia provocata dal nuovo coronavirus scoperto a Wuhan alla fine del 2019. La soglia, stando ai dati aggiornati della Johns Hopkins University è stata superata attorno alle 5 di lunedì mattina. Più dei tre quarti dei casi sono stati segnalati in Europa e negli Stati Uniti. Le morti legate al Covid-19 sfiorano le 250’000, di cui oltre la metà in Europa che attualmente è il continente più colpito. Tuttavia, il numero di casi diagnosticati riflette solo una frazione del numero effettivo di contaminazioni, poiché molti paesi testano solo casi gravi.


Cifre da mal di testa

Le statistiche sui morti e i contagi della pandemia sono allestite con criteri poco uniformi: i paragoni tra paesi risultano quindi difficili

04.05.2020 ore 07:31
Più di 100'000 contagiati in Brasile

Secondo le cifre ufficiali in Brasile le persone infette per il coronavirus ammontano a più di 100’000. Il numero dei deceduti è invece almeno di 7’025. Secondo i dati della John Hopkins University, queste cifre rendono lo Stato sudamericano il nono paese più colpito al mondo.

Considerando la mancanza di test e i tamponi non ancora esaminati, però, la quantità di contagiati potrebbe essere ancora maggiore.

04.05.2020 ore 07:19
La metà degli indipendenti teme la bancarotta

Lo stop delle attività economiche in Svizzera comparta alcuni miliardi di franchi di mancate entrate a settimana. Tra i più esposti alla crisi vi sono i lavoratori indipendenti. I ricercatori del KOF di Zurigo e dell’Università di Losanna hanno cercato di quantificare i danni non solo finanziari, ma anche psicologici, patiti dai piccoli imprenditori. Per molti di loro l’arrivo della pandemia ha significato ritrovarsi ad un passo dalla bancarotta, a causa della fortissima flessione degli incassi. Se a inizio marzo il 13% aveva paura per la sopravvivenza della propria attività, a metà aprile questa quota superava il 50%. Un quarto di chi non è sicuro che supererà la crisi soffre di di umori depressivi.. Una situazione che si ripercuote anche all’interno della famiglia.

04.05.2020 ore 07:13
Ripartenza ma ecosostenibile

Sostenibilità e protezione del clima devono orientare la ripartenza dell’economia dopo il lockdown. Lo chiede Greenpeace Svizzera dopo la manifestazione online che domenica ha radunato in rete oltre 2’000 persone. La petizione per un’uscita solidale e sostenibile dall’emergenza sanitaria ha raccolto 22’000 firme.


04.05.2020 ore 07:10
Camere in sessione straordinaria per il coronavirus

Lunedì mattina al Centro esposizioni di Berna prende avvio la sessione straordinaria del Parlamento federale, dedicata all’emergenza del coronavirus. Le discussioni saranno focalizzate sugli aiuti miliardari decisi per attenuare le conseguenze economiche della pandemia.

La prima parte dei lavori potrà essere seguita a partire dalle 9.55 sul sito www.rsi.ch e su RSI LA 2 con traduzione simultanea.


L'emergenza alle Camere

Il Parlamento federale si riunisce al Centro esposizioni di Berna per discutere del coronavirus e del pacchetto di aiuti all'economia

04.05.2020 ore 07:05
Chiusa la finestra di crisi ticinese

In Ticino è stata chiusa la finestra di crisi concessa da Berna per fare fronte all’eccezionalità della pandemia a sud delle Alpi. Le regole particolari riguardavano soprattutto le attività dell’edilizia, dell’industria e dell’albergheria. Tra sabato e domenica mattina sono stati registrati solo 10 nuovi casi e un unico decesso. La situazione anche sul fronte sanitario è in continuo miglioramento.

Il rallentamento della diffusione del virus resta confermato anche sul piano nazionale con 88 contagi e 6 morti, per un totale di 1’473.

04.05.2020 ore 07:02
Negli Stati Uniti si teme che i morti saranno 100'000

Continua a salire il numero di vittime legate al coronavirus negli Stati Uniti, dove su oltre 1,15 milioni di contagiati finora hanno perso la vita 67’674 le persone, con un incremento di 1’450 decessi nelle ultime 24 ore.


Trump teme 100'000 morti

Crescono contagi e decessi negli Stati Uniti - Il presidente è comunque fiducioso di poter contare su un vaccino entro fine anno