Il medico cantonale Giorgio Merlani
Il medico cantonale Giorgio Merlani tipress
Momenti chiave
06.04.2020 ore 19:15
06.04.2020 ore 18:19
06.04.2020 ore 18:05
06.04.2020 ore 17:50
06.04.2020 ore 17:29
06.04.2020 ore 17:06
06.04.2020 ore 16:29
06.04.2020 ore 16:14
06.04.2020 ore 15:57
06.04.2020 ore 14:42
06.04.2020 ore 14:36
06.04.2020 ore 14:19
06.04.2020 ore 14:17
06.04.2020 ore 14:07
06.04.2020 ore 12:58
06.04.2020 ore 12:52
06.04.2020 ore 11:25
06.04.2020 ore 11:22
06.04.2020 ore 11:01
06.04.2020 ore 09:12

Merlani: "Toccato il picco, ma prudenza"

In Svizzera 21'652 casi e 584 morti. Ticino: 2’546 casi e 189 morti. Grigioni: 646 casi e 30 decessi - In Gran Bretagna Boris Johnson ricoverato in terapia intensiva
lunedì 06 aprile 2020 07:14

Sono 21'652 (+552 rispetto a ieri) i casi di Covid-19 registrati ufficialmente in Svizzera: i morti sono 584. Ticino: 2’546 casi e 189 morti. Grigioni: 646 casi e 30 decessi.

(RSI)

 

Oggi pomeriggio il Consiglio di Stato e lo Stato maggiore cantonale di condotta (SMCC) hanno aggiornato la popolazione sull’evoluzione della situazione Covid-19 in Ticino. "Abbiamo toccato il picco e stiamo cominciando a scendere. Ma non ci libereremo molto in fretta dal virus", ha dichiarato il medico cantonale Giorgio Merlani. "Ci sarà una vita post Covid-19. Dovremo imparare a mantenere le distanze sociali. Il virus continuerà a circolare tra di noi. Fino a quando non si troverà una cura o un vaccino", gli ha fatto eco Paolo Ferrari, capo area medica dell'EOC.

Sempre oggi, dalla Gran Bretagna è arrivata la notizia del ricovero in terapia intensiva del premier Boris Johnson, i cui sintomi sono peggiorati nel corso della giornata.

La cronaca di domenica

I dati sempre aggiornati

Diego Moles, Massimiliano Angeli, Ludovico Camposampiero, Enrico Campioni, Joe Pieracci, Stefano Pongan, Giorgio Buzelli, Alex Ricordi e Elena Boromeo

06.04.2020 ore 22:02
Pandemia, più di 1,3 milioni di casi a livello planetario

I casi accertati di Covid-19 in tutto il mondo hanno superato il milione e 300’000. È quanto emerge dai conteggi sulla pandemia elaborati dalla Johns Hopkins University. Le vittime a livello planetario sono oltre 72’600.

06.04.2020 ore 21:30
Il premier britannico Boris Johnson in terapia intensiva

Le sue condizioni sono peggiorate lunedì. Dieci giorni fa è risultato positivo al coronavirus.

Boris Johnson in terapia intensiva

Il premier britannico era stato ricoverato in ospedale domenica sera per "sintomi persistenti" da coronavirus

06.04.2020 ore 21:01
Commercianti ticinesi in difficoltà

Una ricerca svolta presso un campione di 80 esercizi commerciali ticinesi ha evidenziato che tra coloro che hanno chiesto agevolazioni per gli affitti, solo un terzo ne ha ottenute, mentre quasi il 60% non ha nemmeno ricevuto una risposta dai proprietari.

Preoccupazione tra i commercianti

Solo un terzo ha ottenuto agevolazioni sugli affitti: molti non hanno ricevuto nemmeno risposta dai proprietari

06.04.2020 ore 20:13
Stati Uniti, superata la soglia dei 10'000 morti

Negli Stati Uniti 10’335 persone hanno finora perso la vita a causa del coronavirus. Il superamento della soglia dei 10’000 decessi è evidenziato dai conteggi della Johns Hopkins University, aggiornati in continuazione. Gli stessi dati quantificano finora in 347’003 i casi di infezione nel Paese finora accertati.

06.04.2020 ore 20:08
Epidemia e sessione speciale delle Camere: definiti i primi punti

Gli uffici dei due rami del Parlamento federale hanno definito i primi punti all’ordine del giorno per la sessione speciale che si terrà fra il 4 e l’8 maggio prossimi nei capannoni della fiera Benexpo. I programmi definitivi saranno comunicati solo a inizio maggio ma la delegazione delle finanze, intanto, sta prendendo in esame l’incremento da 20 a 40 miliardi di franchi per gli interventi decisi dal Governo al fine di sostenere l’economia. Le commissioni competenti, come si legge in un comunicato pubblicato oggi, lo prenderanno in esame sotto la guida delle commissioni delle finanze.

Anche il supporto dell’esercito nell’emergenza dovrà essere affrontato dalla sessione. La mobilitazione di più di 2’000 soldati proseguirà infatti per più di 3 settimane e dovrà di conseguenza essere approvata dal Parlamento.

06.04.2020 ore 19:15
Francia, 833 decessi in un giorno

È particolarmente grave il bilancio delle vittime di oggi in Francia: i decessi (sommando quelli avvenuti negli ospedali e quelli nelle case anziani) sono passati dagli 8’078 di domenica a 8’911, con un incremento di 833 casi. I contagi accertati sono saliti a 98’010 rispetto ai 92’839 di domenica.

06.04.2020 ore 18:19
Italia, altri 636 morti

Nelle ultime 24 ore, in Italia si sono registrati altri 636 decessi legati al Covid-19, portando il totale delle vittime a 16’523. Domenica l’aumento era stato di 525, mentre sabato di 681. L’Italia si conferma il primo Paese al mondo per numero di morti. Per quanto riguarda i contagi, l’incremento rispetto a ieri è di 1’941 (domenica era stato di 2’972). Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - è di 132’547.

06.04.2020 ore 18:05
Berset in visita in Vallese

Dopo il Ticino e Ginevra, Alain Berset ha scelto il Vallese per il suo approccio con la realtà locale nella lotta al coronavirus. Il ministro dell’interno ha visitato oggi l’ospedale di Sion e uno dei sei centri di visita ambulatoriale predisposti su suolo vallesano, oltre a intrattenersi per mezz’ora con il Governo cantonale. Ne ha approfittato per rinnovare l’appello a tutti gli svizzeri a rinunciare nella settimana pasquale a trasferirsi nelle rispettive residenze secondarie, rischiando di sovraccaricare i sistema sanitari non solo del Ticino ma anche di altri cantoni. Il Vallese conta fin qui 54 decessi, quasi la metà dei quali in case per anziani, e 1’384 casi positivi.

Berset ha pure preannunciato che il Consiglio federale definirà entro il 16 aprile, quindi nelle due prossime sedute, il seguito della sua strategia contro la pandemia. Le attuali misure a livello federale sono valide fino al 19 aprile.

06.04.2020 ore 17:55
Superati i 5'000 morti nel Regno Unito

Il bilancio della pandemia nel Regno Unito si è aggravato con 439 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, un dato in flessione per il secondo giorno consecutivo ma che lo hanno portato a superare quota 5’000. I morti contabilizzati sono ora per la precisione 5’373, mentre i contagi accertati 51’608.

06.04.2020 ore 17:50
Un passatempo da quarantena

Mezzo mondo è costretto in casa. Quale occasione migliore per riscoprire un passatempo che sembrava un po’ passato di moda?

Il ritorno del puzzle

L'isolamento dovuto al coronavirus ha fatto riscoprire a molti questo passatempo nato in Inghilterra

06.04.2020 ore 17:46
In Wisconsin si vota nonostante il virus

Nonostante il coronavirus stia colpendo duramente gli Stati Uniti, il Wisconsin ha comunicato che le elezioni previste per martedì, comprese le primarie democratiche tra Joe Biden e Bernie Sanders, avranno luogo normalmente. I seggi, in assenza di un accordo tra democratici e repubblicani sul rinvio o in alternativa su una votazione prettamente postale, apriranno nonostante numerosi comuni abbiano lamentato mancaza di volontari: lo Stato del Midwest ha dispiegato un contingente di militari della Guardia Nazionale per ovviare al problema.

06.04.2020 ore 17:29
Materiale di protezione dalla Cina

Un volo da Shanghai ha portato oggi a Ginevra 92 tonnellate di mascherine, occhiali, guanti e termometri. Sono destinati agli ospedali romandi e ticinesi

Dalla Cina, per il Ticino

Un aereo con 92 tonnellate di materiale protettivo atterrato a Ginevra - Mascherine e occhiali per gli ospedali romandi e ticinesi

06.04.2020 ore 17:09
Si va verso scenari di allentamento delle misure

Toccato il picco, cosa potrà attendersi ora la popolazione, segnatamente su come comportarsi nelle prossime settimane? Giorgio Merlani ha evocato l’ipotesi di “cominciare a ridurre le misure ulteriormente restrittive, imposte in Ticino per via della sua specifica situazione, per riallinearsi con il complesso delle misure disposte dalla Confederazione”. Il medico cantonale ha tuttavia sottolineato l’esigenza “di mantenere essenzialmente il comportamento seguito fino ad adesso”, specie con i gruppi più vulnerabili alla malattia.

06.04.2020 ore 17:06
Battezzato il SANABUS

È stato battezzato lunedì il nuovo centro di consultazione ambulatoriale delle Tre Valli SANABUS, il primo mobile. Il checkpoint COVID-19 va ad aggiungersi ai quattro già in funzione nelle scorse settimane assieme a quello di Locarno, anch’esso aperto lunedì. Il mezzo stazionerà, in funzione dei bisogni, ad Airolo, a Faido, a Bodio, a Biasca, a Riviera, ad Acquarossa o ad Olivone. È operativo nei giorni feriali dalle ore 08.00 alle ore 18.00, mentre durante i fine settiman dalle ore 14.00 alle ore 18.00.


06.04.2020 ore 16:58
Coronavirus e obiettivi scolastici degli studenti: rimodulazione in vista

Circa il discorso degli obiettivi scolastici degli studenti, i condizionamenti per la scuola imposti dall’epidemia implicheranno “una certa rimodulazione per il fatto di non aver potuto seguire il programma”, ha affermato Manuele Bertoli. Il tutto, però, nell’ottica di un necessario recupero l’anno prossimo, ha aggiunto.

06.04.2020 ore 16:29
"Prima e dopo il Covid-19"

Si potrà ora considerare un “lento, graduale ritorno alla normalità”, ha dichiarato in conferenza stampa a Bellinzona il professor Paolo Ferrari, Capo Area Medica EOC, precisando però che la vita dopo il Covid-19 sarà ben differente da quella prima dell’epidemia. “Dovremo imparare a mantenere queste distanze sociali che permettono” di tener lontano questo virus “almeno finchè ci sarà un vaccino efficace”, ha in particolare osservato Ferrari.

Paolo Ferrari, capo area medica EOC: "Considerare ritorno lento a normalità"
06.04.2020 ore 16:20
Merlani, "Siamo riusciti a contenere l'andamento della curva"

La buona notizia è che “siamo riusciti a contenere l’andamento della curva” epidemica, ha affermato Merlani, aggiungendo però che si tratterà adesso di continuare a “muoversi in maniera ordinata, disciplinata e soprattutto responsabile”.

06.04.2020 ore 16:14
Merlani: "Toccato il picco"

“Toccato il picco, stiamo cominciando a scendere”, ha dichiarato Giorgio Merlani in relazione agli ultimi sviluppi dell’epidemia in Ticino. Il medico cantonale ha tuttavia sottolineato il fatto che altri 12 decessi sono stati registrati.

Merlani: "Abbiamo raggiunto il picco"
06.04.2020 ore 16:04
+++ Emergenza coronavirus in Ticino: aggiornamento da Bellinzona +++

È iniziata a Bellinzona la conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione legata alla crisi coronavirus in Ticino: presenti il ministro cantonale Manuele Bertoili, direttore del DECS, e il medico cantonale Giorgio Merlani.

06.04.2020 ore 16:03
Condannata per non aver rispettato la quarantena

Il Tribunale di Carcassonne (Francia) ha condannato una donna a otto mesi di reclusione per aver più volte violato il regime di quarantena nella città di Bram. La persona è stata giudicata colpevole anche di oltraggio a pubblico ufficiale.


06.04.2020 ore 15:57
Pandemia... di truffe online

Le frodi e le truffe online si sono moltiplicate durante la pandemia coronavirus. Dalla sua messa online il 26 marzo, il sito web coronafraud.ch (gestito dall’Istituto di lotta contro la criminilità economica dell’Haute Ecole Arc Gestion) ha infatti già registrato 130 segnalazioni provenienti dalla Svizzera. Questi annunci variano da email phishing a finte raccolte fondi, passando da annunci di vendita di mascherine e materiale igienizzante a prezzi spropositati. La maggior parte hanno luogo in Romandia (60%), mentre dal Ticino “solamente” il 25%.

06.04.2020 ore 15:14
Croazia: contagi salgono a 1'222, 16 decessi

In Croazia nelle ultime ore per le conseguenze del coronavirus si è registrato un 16/mo decesso, un uomo di mezza età che prima di contrarre il virus non soffriva di altre patologie. Lo ha riferito l’Unità di crisi nazionale alla conferenza stampa giornaliera. Le altre 15 vittime erano persone anziane con varie altre malattie croniche. Altri 36 pazienti sono in condizioni gravi e necessitano di respirazione artificiale. Rispetto a ieri il numero dei contagiati è salito di quaranta, con il totale che ha raggiunto 1’222 persone. Dall’inizio dell’epidemia in Croazia sono stati effettuati poco più di dodicimila tamponi. La crescita dei casi è ancora considerata contenuta, e procede a un ritmo lineare, con il sistema sanitario nazionale che non ha rivelato per ora problemi di funzionamento.

06.04.2020 ore 14:52
Una helpline psicologica nei Grigioni

A partire da martedì nei Grigioni sarà operativo un servizio telefonico di pronto soccorso psicologico raggiungibile al numero 081 254 16 36 (orario d’esercizio: dalle ore 9 alle ore 17).

La helpline è il primo servizio di riferimento al quale può rivolgersi chi si trova in una situazione di emergenza in relazione alla pandemia di Covid-19. Gli specialisti con un colloquio di sostegno forniranno consulenza,. richiameranno l’attenzione sulle offerte esistenti e in caso di necessità le indirizzeranno verso i servizi competenti.

06.04.2020 ore 14:42
Il coronavirus è già storia

Il coronavirus lascerà un segno indelebile nella storia contemporanea. È per questo che il Museo di storia di Lucerna ha deciso di giocare d’anticipo, iniziando a raccogliere oggetti che documentino il periodo che stiamo vivendo. Il museo ha infatti chiesto alla popolazione di inviare immagini che mostrino il cambiamento della vita quotidiana, al fine di selezionare gli oggetti che poi includerà nella sua collezione. “Con la ‘Collezione Corona’, il museo si propone di conservare e rendere accessibile la storia di oggi per gli uomini di domani”, si può leggere nel comunicato comparso sul sito web.

06.04.2020 ore 14:36
Camici dalla Cina per Zurigo

Un airbus della Swiss, dove i pacchi sono stati stipati anche nella cabina solitamente riservata ai passeggeri, si è posato oggi all’aeroporto di Kloten con un carico di materiale sanitario (camici protettivi in particolare) proveniente dalla Cina e destinato a 34 strutture dei cantoni di Zurigo e Svitto. Altri aerei seguiranno la stessa rotta nei prossimi giorni, con mascherine, occhiali protettivi e guanti, 35 milioni i pezzi in tutto.

06.04.2020 ore 14:25
Una bufala troppo grande anche per YouTube

YouTube eliminerà i video che propugnano teorie che collegano l’epidemia di coronavirus alle reti mobili 5G. Lo ha confermato l’azienda al Guardian dopo che in Gran Bretagna vi sono stati altri attacchi alle antenne. La scorsa settimana nel Regno Unito almeno sette impianti sono stati messi fuori uso da incendi dolosi.

I contenuti che diffondono falsità sul 5G ma che non menzionano il coronavirus non violano invece le norme dell’azienda, ma sono spesso considerati contenuti borderline e soggetti a funzionalità limitate che ne riducono la visibilità del 70%.

Bufale ai tempi del Covid-19

Abbondano le fake-news legate al coronavirus. Ma perché? Le risposte degli esperti in uno dei contributi della serata speciale in onda dalle 21.00 su La1

06.04.2020 ore 14:19
Agenti retici informano chi guida

Lo scorso fine settimana la polizia cantonale grigionese ha eseguito controlli stradali mirati finalizzati a sensibilizzare gli utenti della strada a seguito del coronavirus. Sono stati controllati i veicoli in direzione sud e a Rothenbrunnen il traffico è stato deviato all’altezza dello svincolo e fatto uscire dall’A13. Ai guidatori è stato consegnato il flyer “Stop Corona” dove sono riportati i dettagli dell’Ordinanza 2 Covid-19 del Consiglio federale. Le misure prese durante lo scorso weekend saranno prorogate anche per Pasqua.

06.04.2020 ore 14:17
Bare in cartone in Ecuador

La città ecuadoriana di Guayaquil si sta dotando di migliaia di bare di cartone per accelerare le sepolture. Qui, sono infatti molte le famiglie con scarse risorse economiche, che quindi non possono farsi carico delle spese per il funerale. La città è l’epicentro del contagio di coronavirus nel paese; nella sua provincia finora i decessi ufficiali legati al covid-19 sono oltre 120, ma si sospetta che i numeri reali siano di gran lunga superiori. In città si contano finora oltre 1’700 casi confermati, mentre nell’intero paese sono oltre 3’600.

06.04.2020 ore 14:07
Un francobollo per la solidarietà

La Posta ha creato il francobollo “Covid-19 solidarietà”, il cui ricavato sarà devoluto interamente alla Catena della Solidarietà e alla Croce Rossa Svizzera. Il foglio da 10 pezzi è in vendita a 50 franchi: il Gigante Giallo si assume il costo del valore reale dei francobolli, in modo che l’intera somma sia donata a favore delle persone che a causa della pandemia di coronavirus necessitano di un aiuto urgente. “Questo francobollo ci ricorderà la solidarietà che stiamo vivendo anche quando questo periodo impegnativo sarà superato e allo stesso tempo rappresenta una solidarietà e un sostegno concreti per quelle persone che adesso in Svizzera sono nel bisogno”, si legge nel comunicato.

06.04.2020 ore 13:05
Gobbi: "Molti svizzero-tedeschi sono venuti in Ticino"

“Sono molti gli svizzero-tedeschi che in questi giorni sono venuti nelle loro case secondarie in Ticino, in particolare nel Locarnese e nel Malcantone”. Lo ha confermato lunedì il direttore del DI Norman Gobbi al Blick. L’appello delle autorità è dunque rimasto in parte inascoltato.

06.04.2020 ore 12:58
+++ Altri 552 casi in Svizzera +++

Sono 21’652 (+552 rispetto a ieri) i casi di Covid-19 registrati ad oggi ufficialmente in Svizzera e nel Liechtenstein. I morti sono 584 (secondo il sito corona-data sono invece 734). La Confederazione, si legge nel comunicato diramato giornalmente dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), ha una delle incidenze più alte (252/100’000 abitanti) in Europa. Il numero dei test eseguiti ammonta finora complessivamente a circa 162’500, di cui 15% risultati positivi. Nel comunicare queste cifre, l’UFSP si appoggia sugli annunci di laboratori e medici, il che spiega la discrepanza con il comulo dei dati forniti dai singoli cantoni.

In Ticino, secondo le cifre dell’UFSP, l’incidenza è molto alta (715 casi di coronavirus ogni 100’000 abitanti), mentre nei Grigioni il dato si ferma a 320/100’000. L’incidenza è elevata anche a Ginevra (662,5/100’000) e Vaud (539/100’000).

La fascia d’età delle persone ospedalizzate va da 0 a 101 anni, per un’età mediana di 71 anni. Nel 61% dei casi si tratta di uomini, nel 39% di donne. Su 2127 persone ricoverate in ospedale con dati completi, il 12% non aveva malattie preesistenti rilevanti e l’88% aveva una o più malattie preesistenti. Fra i 584 decessi, 373 erano uomini (64%) e 211 donne (36%). La fascia d’età va da 32 a 101 anni, per un’età mediana di 83 anni.

06.04.2020 ore 12:52
Superati i 60'000 casi in Iran

Salgono a 60’500 i casi di coronavirus confermati in Iran, con 2’274 contagi nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 136. Il totale delle persone decedute sale quindi a 3’739. I guariti dal Covid-19 sono invece 24’236. Lo ha riferito oggi il ministero della sanità di Teheran.

06.04.2020 ore 12:45
Coronavirus: 4 pazienti su 5 sarebbero asintomatici

Quattro pazienti di Covid-19 su cinque sarebbero asintomatici. A dirlo è il British Medical Journal che pubblica una notizia elaborata da dati raccolti in Cina. Le autorità cinesi hanno iniziato lo scorso primo aprile a pubblicare il numero di nuovi casi asintomatici di coronavirus. I dati del primo giorno (il 1 aprile) suggeriscono come circa 4 infezioni su 5 non abbiano causato sintomi. “Molti esperti - si legge sull’articolo - ritengono che casi inosservati e asintomatici di infezione da coronavirus possano essere un’importante fonte di contagio”.

06.04.2020 ore 12:44
Traffico aereo UE-USA: crollo dell'82%

Negli ultimi giorni il traffico aereo fra l’Europa e gli Stati Uniti “è stato circa l’82% più basso rispetto al 2019”. Lo comunica su Twitter Eamonn Brennan, direttore generale di Eurocontrol, l’organizzazione intergovernativa che coordina il controllo del traffico aereo a livello europeo.

06.04.2020 ore 12:25
Spopolano le mascherine "altruiste"

Spopolano le mascherine "altruiste"

Le spiegazioni ai famigliari di Alessandro Gasbarrini, direttore della Chirurgia al Rizzoli di Bologna, diventano virali

06.04.2020 ore 12:07
Lucien Favre: "Nessuno può restare indifferente"

"Nessuno può più restare indifferente"

Intervista a Lucien Favre, tornato pure lui sui campi col suo Borussia Dortmund

06.04.2020 ore 12:05
Fischer e Gabriel: "L'Europa rischia di fallire"

“L’Europa rischia di fallire di fronte alla prova più grande che abbia mai affrontato da quando è nata”. Lo scrivono gli ex ministri degli esteri tedeschi Sigmar Gabriel (SPD) e Joschka Fischer (Verdi), in un appello pubblicato oggi sull’Handelsblatt e sul Tagesspiegel. “Paesi come l’Italia e la Spagna non se lo scorderanno per i prossimi cento anni, se l’Europa e in particolare la Germania”, nella lotta al coronavirus e ai suoi effetti, “li pianteranno in asso. Ed è quello che stiamo facendo”, scrivono.

06.04.2020 ore 12:03
Wuhan, ripartito oltre il 90% delle imprese

Le operazioni di ripresa del lavoro e della produzione a Wuhan, epicentro dell’epidemia di coronavirus in Cina, sono “più rapide e migliori del previsto”. Lo ha affermato il vice sindaco della città cinese, Hu Yabo, durante una conferenza stampa. Secondo Hu, a Wuhan al 4 aprile il tasso di ripresa della produzione delle imprese industriali più grandi aveva raggiunto il 97,2%, mentre nello stesso periodo era tornato in attività il 93,2% delle principali società di servizi.

06.04.2020 ore 11:48
Austria, riapertura negozi dal 14 aprile

Dal 14 aprile, ossia dopo le festività pasquali, l’Austria riaprirà a tappe gli esercizi commerciali. In un primo momento riprenderà l’attività dei negozi con meno di 400 metri quadri, i vivai e i centri fai da te. I primi di maggio dovrebbe invece riprendere l’attività di tutto il settore commerciale, anche dei parrucchieri, ha annunciato oggi, lunedì, il cancelliere Sebastian Kurz.

06.04.2020 ore 11:45
Sostenevano la squadra in massa, denunciati 49 tifosi interisti

Una cinquantina di circa quattrocento tifosi dell’Inter che si erano riuniti il 7 marzo scorso alla “Pinetina”, il centro sportivo della squadra situato ad Appiano Gentile (Como), sono stati denunciati dalle autorità italiane per non aver rispettato le normative riguardanti l’emergenza sanitaria da coronavirus. I sostenitori della squadra nerazzurra si erano ritrovati alla “Pinetina”, non lontano dal valico della Brusata di Novazzano, senza aver fornito informazioni o preavvisi alle autorità, ammassandosi tra loro senza dispositivi di protezione e senza rispettare la distanza di sicurezza. Lo riferisce la Provincia online.

06.04.2020 ore 11:43
Marocco, graziati oltre 5’000 detenuti

Re Mohammed del Marocco ha accordato la grazia a 5’654 detenuti. Il provvedimento di clemenza, disposto nella serata di domenica, mira a ridurre l’affollamento nelle carceri, come misura preventiva per limitare il contagio da Coronavirus.La grazia reale è diretta a detenuti selezionati in base a criteri di età, stato di salute e durata della detenzione, oltre che buona condotta. Saranno rilasciati a scaglioni, esaminati e messi in quarantena prima che tornino al loro domicilio.

06.04.2020 ore 11:41
Italia, la violenza di genere ai tempi del Covid-19

Il virus in strada, l'orco in casa

La violenza di genere ai tempi del Covid-19: cambiata, ma non fermata - Il lavoro delle reti delle donne per non chiudere servizi e centri

06.04.2020 ore 11:40
Anche il Giappone verso lo stato d’emergenza

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha proposto lo stato d’emergenza a seguito dell’espansione a ritmo sempre più allarmante del coronavirus, in particolare a Tokyo. Il decreto, secondo i media locali, sarà effettivo da martedì e il provvedimento, che riguarda un totale di 7 prefetture, avrà efficacia fino al 6 maggio. I casi di contagi di coronavirus nella capitale hanno superato nel fine settimana per la prima volta quota 1’000.

06.04.2020 ore 11:30
Scuola in Ticino: le direttive per concludere l'anno

Ecco come si concluderà l’anno scolastico in Ticino: note basate principalmente su quanto svolto in classe e fino al 19 aprile si punta sul consolidamento. Il calendario e l’anno scolastico restano validi.

Scuola: le direttive del DECS

Ecco come si concluderà l’anno in Ticino: note basate principalmente su quanto svolto in classe; fino al 19 aprile si punta sul consolidamento

06.04.2020 ore 11:25
L'AMB a sostegno degli anziani

L’Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB) ha reso noto lunedì di essersi attivata a favore degli anziani, fornendo alle strutture assistenziali, in collaborazione con la città di Bellinzona, dei tablet per le videochiamate e nuove reti wi-fi.

06.04.2020 ore 11:22
Tigre positiva al covid-19

Una tigre positiva al coronavirus

Sorpresa allo zoo del Bronx - Nadia sarebbe stata infettata da un dipendente

06.04.2020 ore 11:11
52 morti in una casa per anziani bergamasca

Erano 150 gli anziani ospiti nella alla Fondazione Sant’Andrea a Clusone, in provincia di Bergamo: nell’ultimo mese ne sono morti 52. È un drammatico esempio degli effetti del coronavirus nelle case per anziani (dove si contano anche un terzo dei decessi ticinesi), anche se in realtà i deceduti di Clusone non figurano nelle statistiche del COVID-19 perché non sono stati fatti tamponi. I sintomi (febbre alta e crisi respiratorie) però erano quelli. Tra il personale, contagiati 8 dei 12 infermieri e tre dei quattro medici compreso il direttore sanitario, che però stanno uscendo dall’isolamento e torneranno al lavoro.

06.04.2020 ore 11:01
Bergamasco: spesa a giorni alterni in base al sesso

A Canonica, nel Bergamasco, è stata firmata un’ordinanza secondo la quale sarà permesso uscire per le commissioni a giorni alterni in base al sesso: martedì, giovedì e sabato possono fare acquisti le donne, mentre lunedì, mercoledì, venerdì e domenica sono riservati agli uomini. Il sindaco Gianmaria Cerea ha spiegato che l’ordinanza, in vigore da oggi fino al 13 aprile, “può far sorridere, ma si può controllare facilmente in modo visivo che venga rispettata, al contrario di altri metodi adottati da altri sindaci”. Per limitare gli assembramenti, infatti, diversi Comuni hanno adottato altri originali metodi di selezione: l’ordine alfabetico, il numero della carta d’identità o il giorno di nascita.


06.04.2020 ore 11:01
Primo decesso nel Liechtenstein

Primo decesso anche nel Principato del Liechtenstein a causa del coronavirus: si tratta di una persona molto in là con gli anni che risiedeva in una casa per anziani di Schaan, hanno indicato oggi le autorità.Primo decesso anche nel Principato del Liechtenstein a causa del coronavirus: si tratta di una persona molto in là con gli anni che risiedeva in una casa per anziani di Schaan, hanno indicato oggi le autorità.

06.04.2020 ore 11:00
Calcio: in Germania ripresi gli allenamenti

In Germania sono ripresi gli allenamenti

I club devono però fare di tutto per ridurre al minimo i rischi di contagio

06.04.2020 ore 10:54
Turchia: mascherine gratuite per posta

La Turchia combatte l’epidemia di coronavirus donando mascherine protettive. ll capo della comunicazione della presidenza di Ankara, Fahrettin Altun, ha infatti annunciato che ogni cittadino di età compresa tra 20 e 65 anni potrà ricevere a casa un plico postale contenente 5 mascherine alla settimana, compilando un semplice modulo di richiesta online. Sono esclusi i giovani con meno di 20 anni e gli over 65, poiché per queste fasce della popolazione è stato imposto l’isolamento domiciliare.


06.04.2020 ore 10:14
Israele: 8'649 casi positivi, 51 decessi

I casi positivi di coronavirus hanno raggiunto oggi in Israele la cifra di 8’649. Lo ha reso noto il ministero della Sanità secondo cui al momento 141 malati sono ricoverati in condizioni gravi (un aumento dell’11% rispetto a ieri) e 107 di essi sono in rianimazione. I decessi sono stati complessivamente 51 e le guarigioni 585.

06.04.2020 ore 10:13
Serie A, ipotesi settembre e ottobre

"Si potrebbe finire la stagione in autunno"

Terminare la Serie A a settembre o ad ottobre è un'ipotesi per Gravina

06.04.2020 ore 10:02
+++ Ticino: altri 38 casi e 12 morti +++

Sono saliti a 2’546 i casi confermati di covid-19 in Ticino, con un incremento di 38 casi nelle ultime 24 ore. Sono invece 12 i decessi legati alla malattia avvenuti da ieri a oggi; i decessi totali, dall’inizio dell’epidemia, sono 189. Le persone dimesse dagli ospedali sono invece 350 di cui 10 nelle ultime 24 ore.

06.04.2020 ore 09:51
Russia, la maggioranza dei casi a Mosca

I casi di coronavirus in Russia sono saliti di 954 unità nelle ultime 24 ore, arrivando a toccare quota 6’343. La maggioranza dei contagi si verifica a Mosca, dove ormai si registrano quasi 4’500 casi. Nelle ultime 24 ore sono poi morte altre due persone, portando il computo totale a 47. Lo ha fatto sapere la task force nazionale contro l’epidemia, citata dall’agenzia Tass.

06.04.2020 ore 09:43
“I contributi devono essere a fondo perso”

Lo Stato dovrebbe intervenire più massicciamente in favore dell’economia, ma non attraverso prestiti, bensì con contributi a fondo perso. Lo sostiene il direttore del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF), Jan-Egbert Sturm, che auspica peraltro anche una tassazione speciale - superata la crisi coronavirus - per quelle aziende che hanno fortemente guadagnato grazie all’epidemia. “Lo Stato dovrebbe sgravare ulteriormente le imprese”, afferma in un’intervista pubblicata oggi dall’Aargauer Zeitung e da altre testate dello stesso gruppo mediatico. “Ad esempio, dovrebbe farsi carico di una parte dei costi delle pigioni o del pagamento degli interessi. E non a credito, ma a fondo perduto. Sarebbe una sorta di regime di lavoro ridotto per il capitale”. “Se molte aziende saranno eccessivamente indebitate dopo la crisi non investiranno per gli anni a venire – prosegue il 51enne –. Non ci sarà denaro per l’innovazione. L’economia crescerà meno fortemente e le società saranno meno competitive nei confronti di quelle all’estero”. Tutto ciò che oggi non viene fatto costerà più caro in seguito, si dice convinto il professore dell’ETH. Se le ditte non vedranno prospettive chiuderanno, cosa che aumenterà la disoccupazione, già salita dal 2,5 al 3,1%. Sturm dice di non capire come il consigliere federale Guy Parmelin possa sostenere che la Confederazione non è in grado di permettersi contributi a fondo perso. “Potrebbero essere attinti senza grandi problemi”, afferma l’esperto. In generale, secondo uno studio del KOF, la Confederazione dovrebbe mettere sul piatto 100 miliardi di franchi.

06.04.2020 ore 09:13
+++ Grigioni: più contagi e decessi, diminuiscono i ricoveri +++

I Grigioni lunedì mattina hanno aggiornato i dati riguardanti la diffusione del coronavirus fermi da venerdì. I decessi legati al Covid-19 e i contagi risultano in aumento, mentre diminuiscono i ricoveri.

In tre giorni si sono registrati tre ulteriori decessi (il totale dall’inizio della pandemia è così passato a 30), mentre i casi positivi sono passati da 598 a 646. Attulamente le persone degenti in ospedale sono 49, 11 in meno rispetto ai 60 di venerdì.

06.04.2020 ore 09:12
Due nuovi checkpoint in Ticino

Da oggi sono aperti due nuovi centri di consultazione ambulatoriale dedicati specificatamente alla visita e alla presa a carico di pazienti potenzialmente affetti da Covid-19. Sono ubicati a Locarno e nelle Tre Valli (per saperne di più clicca qui) Vanno ad aggiungersi a quelli di Mendrisio, Lugano, Agno e Giubiasco.

06.04.2020 ore 08:02
Scozia, si dimette la capo medico travolta dalle polemiche

Catherine Calderwood, la massima autorità medica della Scozia e consigliere di riferimento sull’emergenza coronavirus del governo di Edimburgo, travolta dalle polemiche per non aver seguito le sue stesse raccomandazioni legate all’emergenza. Fatale per lei lo scandalo della gita fuori porta fatta nel weekend con il marito. Pescata dai media nella casa di campagna, a dispetto della raccomandazione data da lei stessa alla popolazione scozzese di non lasciare la residenza primaria, nel rispetto delle precauzioni imposte dal lockdown in vigore in tutto il Regno Unito.

06.04.2020 ore 07:42
Ems-Chemie, calo del fatturato a causa del virus

Ems-Chemie ha registrato nei primi tre mesi del 2020 una contrazione della cifra d’affari di quasi il 18% a 496 milioni di franchi: un calo attribuito dall’azienda chimica grigionese in grande misura alla pandemia di coronavirus e alle misure varate per contenere la propagazione della malattia. Il gruppo in Svizzera ha fatto ricorso al lavoro ridotto, mentre la direzione e il consiglio di amministrazione hanno accettato una decurtazione del 15% della loro remunerazione, in segno di solidarietà. Secondo la società, la domanda resterà a lungo debole anche in caso di normalizzazione sul piano sanitario.


06.04.2020 ore 07:31
Londra, Johnson in ospedale per accertamenti

Il premier britannico Boris Johnson è stato ricoverato domenica sera in ospedale a Londra per sottoporsi a ulteriori esami, poiché dopo 10 giorni dall’essere risultato positivo al coronavirus, continua a manifestare sintomi come febbre e tosse, si legge sul sito della BBC. Si tratta di una misura precauzionale consigliata dal suo medico di famiglia, riferisce un portavoce del Governo, specificando che Johnson resta primo ministro, ma che il ministro degli esteri Dominic Raab presiederà lunedì mattina la riunione per fare il punto sulla pandemia nel Regno Unito.