Rilanciare un settore che sta soffrendo
Rilanciare un settore che sta soffrendo tipress
Momenti chiave
12.05.2020 ore 19:42
12.05.2020 ore 18:50
12.05.2020 ore 16:13
12.05.2020 ore 16:00
12.05.2020 ore 15:52
12.05.2020 ore 15:43
12.05.2020 ore 15:42
12.05.2020 ore 15:40
12.05.2020 ore 15:35
12.05.2020 ore 15:33
12.05.2020 ore 15:30
12.05.2020 ore 15:19
12.05.2020 ore 14:15
12.05.2020 ore 13:57
12.05.2020 ore 11:55
12.05.2020 ore 11:43
12.05.2020 ore 11:39
12.05.2020 ore 11:11
12.05.2020 ore 11:07
12.05.2020 ore 11:04
12.05.2020 ore 10:57
12.05.2020 ore 10:46
12.05.2020 ore 10:27
12.05.2020 ore 10:19
12.05.2020 ore 10:12
12.05.2020 ore 10:03
12.05.2020 ore 09:55
12.05.2020 ore 08:13

Sconti per rilanciare il turismo

Presentato un doppio pacchetto per i residenti in Ticino - Nel cantone per la prima volta da oltre due mesi zero morti e zero contagi - Finanze ticinesi in profondo rosso a causa del coronavirus
martedì 12 maggio 2020 07:08

Oltre sei milioni di franchi per "far vivere il Ticino" ai residenti: il Consiglio di Stato, con la collaborazione di Agenzia Turistica Ticinese e BancaStato, ha proposto oggi un doppio pacchetto destinato alla popolazione, che questa estate potrà beneficiare di sconti per pernottamenti nelle strutture locali, oltre che dei vantaggi di un Ticino Ticket che sarà esteso nell'ambito della cultura, oltre che di un buono per una cena in un ristorante del cantone. Si vuole così sostenere un settore, quello turistico, fortemente colpito dalla crisi e che rappresenta l'11% del PIL cantonale.

La pandemia si sta rilevando un salasso per le finanze cantonali: Christian Vitta ha presentato oggi le previsioni aggiornate alla sottocommissione finanze del Gran Consiglio, previsioni che secondo nostre informazioni prevedono un disavanzo che potrebbe superare i 300 milioni di franchi. Il preventivo, lo ricordiamo, era in sostanziale pareggio.

La cronaca della giornata di ieri

Gli ultimi dati sul fronte sanitario confermano una minore incidenza del coronavirus. In Ticino, per la prima volta dopo due mesi, non è stato rilevato nessun nuovo decesso e nuovo contagio. A livello nazionale si registrano in 24 ore 36 nuovi contagi (dato in lieve calo) e 18 morti, che portano il totale ufficiale a 1'561.

 

I dati sempre aggiornati

 

di Diego Moles, Stefano Wingeyer, Enrico Campioni, Marco Petrelli, Stefano Pongan, Elena Boromeo, Elias Bernasconi, Francesco Gabaglio, Massimiliano Angeli

12.05.2020 ore 23:44
Twitter, telelavoro anche dopo la pandemia

Twitter intende consentire ai propri dipendenti di lavorare da casa anche dopo la pandemia, almeno a coloro che possono effettuare le loro funzioni lontano dall’ufficio. “Gli ultimi mesi hanno dimostrato che il lavoro da casa può funzionare. Se i nostri dipendenti sono in una situazione che consente loro di lavorare da casa e vogliono continuare a farlo per sempre, lo renderemo possibile”, afferma la società di Jack Dorsey sul suo blog. “Aprire gli uffici sarà una nostra decisione, ma saranno i dipendenti a decidere quando e se rientrare”.

12.05.2020 ore 23:31
Brasile, il coronavirus circolava già durante il Carnevale

In Brasile il coronavirus si diffondeva già all’inizio di febbraio, dunque diverse settimane prima dell’annuncio del primo caso confermato. Secondo uno studio pubblicato dall’istituzione scientifica Fiocruz, il Covid-19 era già presente sul territorio durante i festeggiamenti per il Carnevale, quando per strada scendono milioni di persone. Il primo paziente positivo, un uomo di ritorno da un viaggio in Italia, venne annunciato lo scorso 26 febbraio, ma secondo lo studio in questione il virus si diffondeva già in precedenza.

“Questo lungo periodo di trasmissione mostra quanto sia difficile ricostruire la circolazione del coronavirus”, ha dichiarato il coordinatore della ricerca Gonzalo Bello. “Ecco perché le misure restrittive dovevano venir prese prima, già nel momento in cui apparivano i primi casi importati”. In Brasile il Covid-19 ha finora causato 12’400 morti e 177’589 contagiati.

12.05.2020 ore 21:58
Verso l'apertura delle frontiere con Germania, Francia e Austria

Le frontiere con Germania, Francia e Austria potrebbero presto essere riaperte: lo ha indicato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Per lo sblocco dei confini con l’Italia, invece, l’attesa si annuncia più lunga.

Apertura delle frontiere più vicina

I confini svizzeri con Germania, Francia e Austria potrebbero presto venire riaperti. Per lo sblocco dei valichi con l'Italia bisognerà attendere più a lungo

12.05.2020 ore 21:52
Anziani in Ticino e canton Vaud i più colpiti. Perché?

In Svizzera non tutte le regioni sono state flagellate dal virus allo stesso modo: Vaud e Ticino hanno il numero più alto di decessi. Perché?

Case anziani, i cantoni più colpiti

In Svizzera non tutte le regioni sono state flagellate dal virus allo stesso modo: Vaud e Ticino hanno il numero più alto di decessi. Perchè? E quali le misure per riaprire alle visite?

12.05.2020 ore 20:10
Germania, il tasso di riproduzione del virus torna sotto l'1

In Germania il tasso di riproduzione della pandemia di coronavirus è tornato sotto la soglia critica dell’1. Ad annunciarlo è stato l’Istituto Robert Koch per le malattie infettive, precisando che attualmente il valore si attesta a 0,94. Ciò significa che 100 persone ne infettano 94, rallentando così la pandemia. “A questo stadio, non ci aspettiamo più un nuovo incremento del valore”, ha fatto sapere l’organizzazione tedesca nel proprio rapporto quotidiano.

12.05.2020 ore 19:42
Francia, decessi in aumento

In Francia il bilancio della pandemia di coronavirus si è ulteriormente aggravato, registrando 348 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. Una cifra in netto aumento rispetto alle 263 vittime della giornata precedente. Il bilancio complessivo è così salito a quota 26’991, che rende la Francia il quarto paese con il maggior numero di morti al mondo. In diminuzione, invece, il numero dei pazienti in rianimazione, che attualmente sono 2’542 (-170). I nuovi casi di contagio sono stati 708, per un totale di 140’227 positivi dall’inizio della pandemia.

12.05.2020 ore 19:31
Facebook, rimossi più 2,5 milioni di annunci per materiale sanitario

Dal primo marzo Facebook ha rimosso più di 2,5 milioni di contenuti relativi alla vendita di mascherine, disinfettanti per le mani e kit di test per il coronavirus. Ad aprile, inoltre, la piattaforma ha messo delle etichette di segnalazione per gli utenti su circa 50 milioni di contenuti a tema Covid-19. Lo scorso 7 marzo la società di Mark Zuckerberg aveva vietato gli annunci relativi alla vendita di materiale sanitario, al fine di evitare un’aumento esponenziale dei prezzi e la mancanza di questi componenti nei settori dove sono più necessari.

12.05.2020 ore 18:50
Lombardia, raddoppiano i contagi

In Lombardia i casi di contagio da coronavirus registrati oggi sono stati 1’033, ma 419 di essi sono riferiti alle settimane precedenti. L’incremento giornaliero nella regione più colpita d’Italia è dunque di 614 nuovi casi, ovvero quasi il doppio rispetto a ieri (+364) e corrisponde a poco meno del 50% del totale dell’incremento dei positivi nel Paese. Il dato odierno risente anche del numero record di tamponi effettuati (20’602). Il totale dei contagiati ha così raggiunto quota 82’904. Sono invece 62 le persone che hanno perso la vita a causa del Covid-19 nell’ultima giornata, per un totale di 15’116 decessi.

12.05.2020 ore 18:22
Italia, 172 morti e 1'402 nuovi contagi

In Italia sono 172 i decessi legati al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, in linea dunque con i 179 morti della giornata di ieri. Il bilancio complessivo delle vittime ha così toccato quota 30’911. I nuovi casi di contagio sono stati 1’402, ovvero quasi il doppio rispetto a ieri (744), per un totale di 221’216 persone infettate dall’inizio della pandemia. Continuano a diminuire invece i ricoverati in terapia intensiva, che attualmente sono 952 (-47). Le persone ricoverate con sintomi sono invece 12’865, ovvero 674 in meno rispetto ai dati raccolti lunedì. I guariti totali sono 109’039, con un incremento di 2’452.

12.05.2020 ore 18:17
Il disavanzo ticinese potrebbe superare i 300 milioni nel 2020

La crisi del coronavirus peserà su entrate e uscite, per le casse cantonali un salasso. Era previsto un risultato in sostanziale pareggio, si chiuderà in profondo rosso

Finanze cantonali: un baratro

Il disavanzo nel 2020 potrebbe superare i 300 milioni di franchi. Prima della pandemia era previsto un avanzo di 4 milioni

12.05.2020 ore 18:15
Questa estate ci sarà spazio in piscina

In attesa dell’ufficializzazione delle riaperture da parte della Confederazione, in Ticino ci si prepara a ripartire con meno bagnanti e rispettando le distanze. Ma c’è già chi ha rinunciato: Capriasca non aprirà questa estate la piscina dell’arena sportiva a Tesserete

Dieci metri quadrati per bagnante

L'estate in piscina -anche se manca l'ufficialità sulle riaperture- sarà segnata dalle limitazioni. Capriasca ha già rinunciato

12.05.2020 ore 18:06
Stati Uniti, Fauci: "Si rischia una pandemia impossibile da controllare"

Anthony Fauci ha messo in guardia gli Stati Uniti sulle gravi ripercussioni un’apertura affrettata: “Il rischio concreto è quello di innescare una pandemia impossibile da controllare”. L’immunologo statunitense ha sempre sostenuto una riapertura graduale, in antitesi con la fretta espressa dal presidente Donald Trump. “Se nel riaprire non saranno seguite le varie fasi indicate nelle linee guida, sarà difficile evitare una nuova ondata di contagi”, ha spiegato Fauci. “Se non agiamo tutti insieme e ignoriamo le linee guida, la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare in autunno o in inverno”.

Fauci, uno dei membri della task force anti-coronavirus della Casa Bianca, ha inoltre dichiarato che “il numero delle vittime a causa del coronavirus negli Stati Uniti è probabilmente molto più elevato rispetto al bilancio ufficiale”. Secondo l’ultimo bollettino fornito dalle autorità americane, i decessi dovuti al coronavirus sono più di 80’000.

RG 18.30 del 12.05.2020 La corrispondenza di Emiliano Bos
12.05.2020 ore 17:47
Piemonte, i guariti superano quota 9'000

In Piemonte i guariti dal coronavirus hanno superato quota 9’000, con un aumento di 272. Nella regione sono invece 28 le persone che hanno perso la vita nelle ultime 24 ore a causa del Covid-19, per un bilancio totale di 3’428 decessi dall’inizio della pandemia. Rispetto alla giornata di ieri sono stati registrati anche 113 nuovi casi di contagio.

12.05.2020 ore 17:01
New York, 52 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki

A New York sono saliti a 52 i casi di malattia di Kawasaki riscontrati nei bambini. La sindrome infiammatoria, legata al coronavirus, ha finora causato una vittima. A renderlo noto è stato il sindaco della città statunitense Bill de Blasio, annunciando che ci sono altri 10 casi sotto esame.

12.05.2020 ore 16:57
Nel Regno Unito almeno 32'000, forse 40'000 morti

Nel Regno Unito 627 morti nelle ultime 24 ore sono andati ad aggiungersi a un bilancio che ne conta ormai 32’692, secondo le cifre fornite dalle autorità, che però non sono esaustive: l’ufficio nazionale di statistica stima che il COVID-19, almeno come concausa, sia già costato oltre 40’000 vite. Analizzando la differenza dei decessi nel paese rispetto alla media pluriennale, la BBC avanza addirittura una cifra di circa 50’000 morti. I contagi accertati sono 226’463,

12.05.2020 ore 16:37
Giornate letterarie di Soletta, edizione virtuale

L’edizione 2020 delle Giornate letterarie di Soletta si svolgerà in forma virtuale. La rassegna sarà allungata di una settimana e ospiterà diversi contributi in linea da parte degli scrittori, concludendosi il fine settimana dell’Ascensione. La 42a edizione delle Giornate letterarie avrebbe dovuto aprire i battenti il prossimo 22 maggio, ma l’abituale affluenza (18’000 presenti l’anno passato) non permette lo svolgimento dell’evento a causa dell’emergenza coronavirus.

12.05.2020 ore 16:28
Berset ringrazia il personale sanitario

Nel giornata mondiale delle infermiere e degli infermieri, anche Alain Berset ha voluto ringraziare il personale sanitario impegnato nella lotta al coronavirus. In visita alla propria città natale di Friborgo, il consigliere federale ha ricordato che tutti gli interpreti del settore si sono fatti trovare pronti per far fronte a questa situazione, permettendo che la Svizzera continuasse a funzionare.

12.05.2020 ore 16:13
Il Libano torna in lockdown

Il Libano fa un passo indietro rispetto alla fase 2 per il coronavirus, che era cominciata il 4 maggio. A causa di un rialzo improvviso della curva dei contagi, il governo ha decretato la chiusura totale del paese fino a lunedì prossimo.

Negli ultimi giorni si sono registrati decine di casi positivi, che hanno fatto salire il numero complessivo a 890 casi ufficiali.

12.05.2020 ore 16:04
Guarita la donna più vecchia di Spagna

Una donna spagnola di 113 anni, considerata la persona più anziana della nazione, è guarita dal COVID-19 in una casa di cura a Olot, vicino a Barcellona, dove svariati ospiti sono deceduti per la malattia. Maria Branyas - questo il nome della donna - aveva contratto la malattia in forma leggera il mese scorso.

La donna, stando a quanto riportato dalla casa anziani, ha fatto un test negativo e ora si sente bene, diventando anche la persona più anziana del mondo a essere guarita dal COVID-19.

12.05.2020 ore 16:00
L'ATT guarda alla Svizzera

Inizia con un’alba il primo video che l’Agenzia Turistica Ticinese - dopo essere rimasta silente nella fase del “restate a casa” - ha preparato per la campagna di marketing per il 2020, che è incentrata per ora sul mercato svizzero, nell’attesa delle decisioni sulla riapertura delle frontiere con i paesi vicini. Sui social, i turisti potranno postare il loro luogo preferito in Ticino, ha comunicato il direttore dell’ATT Angelo Trotta. Si vuole trasmettere un messaggio di sicurezza e ricordare che le strutture sono di nuovo aperte. Sono previsti investimenti di 5 milioni quest’anno (al massimo il 20% sui mercati esteri) e altri 5 nel 2021, equamente suddivisi.

12.05.2020 ore 15:54
Un buono anche per il personale dei reparti COVID-19

“Il settore del turismo è particolarmente colpito dalla crisi”, per questo il sostegno alla campagna estiva (che potrebbe essere estendibile), spiega il presidente della direzione generale di BancaStato Fabrizio Cieslakiewicz. Oltre agli sconti previsti dal cantone, l’istituto ne aggiungerà per i suoi clienti privati uno ulteriore del 20% per i pernottamenti e un buono supplementare di 50 franchi per una cena. Il personale curante dei reparti COVID-19 del cantone, inoltre, riceverà complessivamente circa 1’000 buoni gastronomia del valore di 50 franchi ciascuno, da consumare in qualsiasi ristorante e cumulabili a quelli previsti da “Vivi il Ticino”. Infine, un aiuto sarà dato anche al Tavolino Magico.

Fabrizio Cieslakiewicz: "Buoni gastronomici da 50 franchi per il personale curante dei reparti COVID-19"
12.05.2020 ore 15:52
Il Messico verso la riapertura

Il Presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha affermato che, mercoledì, presenterà un piano di riapertura della nazione, che segue varie settimane di chiusura totale.

Lo Stato sta infatti vivendo un calo dei contagi da giovedì scorso. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1’305 nuovi casi e 108 morti, portando il totale rispettivamente a 36’327 e a 3’573.

12.05.2020 ore 15:43
Un'operazione da 6 milioni

L’operazione, da 6,2 milioni di franchi, sarà finanziata da BancaStato con 2 milioni dal suo budget marketing. Il rimanente costo andrà ad incidere, a dipendenza dell’andamento dei conti del Gruppo, sulla distribuzione dell’utile da riversare al Cantone nel 2021. Le modalità esatte per usufruire di questa iniziativa saranno rese note prossimamente.

"Vivi il canton Ticino"

Sconti per i residenti che decideranno di pernottare e cenare in strutture ticinesi questa estate

12.05.2020 ore 15:42
25 franchi di buono per una cena

Il secondo prodotto, spiega Vitta, si chiama “Gusta il Ticino”: la popolazione maggiorenne potrà beneficiare di un buono di 25 franchi per una cena in un qualsiasi ristorante ticinese.

Christian Vitta: "Buono gastronomico di 25 franchi per i maggiorenni residenti in Ticino"
12.05.2020 ore 15:40
Soggiorni scontati del 20%

Due nuovi prodotti “sviluppati in tempi rapidi grazie all’esperienza maturata con il successo del Ticino Ticket”, limitati alla finestra temporale fra il 22 giugno e il 30 settembre e riservati ai residenti. Il primo è “Soggiorna in Ticino”, che prevede il pernottamento scontato del 20% in tutte le strutture ricettive, oltre ai vantaggi del citato Ticino Ticket. Il minimo di spesa è di 150 franchi e lo sconto massimo è di 500 franchi. La prenotazione deve essere fatta direttamente presso le strutture, senza intermediari.

Christian Vitta: "Sconto del 20% per chi soggiorna in Ticino"
12.05.2020 ore 15:35
"Valorizzare la stagione estiva"

“L’obiettivo è valorizzare al meglio la stagione estiva ormai alle porte”, ha detto Christian Vitta, “in un periodo particolare in cui le persone saranno molto meno propense a spostarsi”. Si vuole quindi invitare la popolazione, ticinese e di oltre San Gottardo, a godere delle bellezze del Ticino. Anche gli altri cantoni, però, vorranno fare lo stesso e quindi la concorrenza sarà forte. Il turismo rappresenta l’11% del PIL cantonale, ricorda Vitta.

12.05.2020 ore 15:33
"Vivi il tuo Ticino"

“La seconda fase sarà quella del rilancio e il progetto “Vivi il tuo Ticino” presentato oggi si inserisce fra le misure per sostenere l’economia e la popolazione ticinese. Il presidente del Governo Norman Gobbi apre la conferenza stampa delle autorità ticinesi, incentrata oggi sul turismo.

12.05.2020 ore 15:30
Rinviato il Festival Demenga

La sesta edizione del Festival Demenga prevista quest’estate è stata rinviata all’agosto 2021. Lo hanno reso noto gli organizzatori dell’evento musicale che ogni tre anni anima la Val Calanca. Alla base della decisione la difficoltà di garantire la distanza sociale nelle piccole chiese che ospitano i concerti e l’impossibilità per gli artisti provenienti dall’estero di confermare la propria presenza a causa della chiusura delle frontiere e delle restrizioni ai voli aerei.

12.05.2020 ore 15:19
Pardi rivolti al futuro

Il Festival di Locarno, lo sappiamo, non potrà svolgersi nella sua forma abituale a causa della pandemia. Ora arriva la prima proposta alternativa

Locarno 2020 premia il futuro

Sostegno e due pardi per produzioni sospese a causa della crisi legata al coronavirus

12.05.2020 ore 14:51
Positivo il portavoce di Vladimir Putin

Il portavoce del presidente russo Vladmir Putin, Dmitri Peskov, è risultato positivo al coronavirus e si trova in ospedale. Lo riferisce l’agenzia di stampa Ria Novosti. Lunedì si era appreso che ad essersi ammalto era stato il premier Mikhail Mishustin, 54enne primo ministro della Federazione, in carica dal mese di gennaio di quest’anno.

In Russia il virus ha contagiato oltre 232’000 persone (il numero più alto dopo quello degli Stati Uniti). I morti stando ai dati ufficiali di Mosca sono più di 2’100.

12.05.2020 ore 14:28
OMS: alcune terapie sembrano funzionare

“Abbiamo alcune terapie che, pur in fase di studio iniziale, sembrano limitare la gravità o la durata della malattia”. È quanto dichiara l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che si concentrerà nello studio delle quattro o cinque più efficaci.

L’OMS ha però anche aggiunto che “non abbiamo nulla che possa uccidere o fermare il virus. Abbiamo dati potenzialmente positivi ma ne abbiamo bisogno altri per poter determinare al 100% se una terapia è meglio di un’altra”.

12.05.2020 ore 14:15
Focolai nei macelli tedeschi

In controtendenza rispetto alla diminuzione generale dei contagi che si sta osservando in Germania, sono risultati positivi 905 dipendenti di macellerie situate in Bassa Sassonia, Nordreno-Vestfalia e Schleswig-Holstein.

La situazione sta suscitando polemiche in quanto la causa sarebbe da ricercarsi nelle scarse condizioni igieniche dei dipendenti: per la maggior parte provenienti da paesi dell’est, sono costretti a vivere nell’indigenza più totale, in dormitori comuni, in letti a castello, senza alcuna misura igienica e, in alcuni casi, anche senza acqua calda.

Una situazione simile si sta registrando anche negli Stati Uniti, con focolai in 115 macelli situati in 19 Stati diversi.

RG 12.30 del 12.05.2020, il servizio di Walter Rauhe
12.05.2020 ore 14:00
La grande atletica non farà tappa a Zurigo

Non ci sarà neppure la Weltklasse

Saltano i meeting di atletica di Zurigo e Londra a causa del coronavirus

12.05.2020 ore 13:57
Estate di Lugano senza musica

Dopo Estival Jazz, Lugano perde quest’estate anche i tre festival musicali che la Divisione eventi e congressi della città organizza in prima persona, ovvero La Quairmesse (30-31 maggio), il ROAM (23-25 luglio) e Blues to Bop, che era in programma dal 27 al 30 agosto. Il loro svolgimento è incompatibile con le norme sanitarie in vigore. La Quairmesse, che per l’edizione 2020 ha ricevuto più di 400 candidature, sta nel frattempo preparando La Quairmesse Web. In questo contesto verranno presentati artisti e brani in forma di playlist, grazie al supporto di Rete Tre, Couleur3, SRF3, RTR e MX3. Alcuni musicisti saranno inoltre protagonisti di The Doorbell, fresco progetto del FOCE che entra nelle case degli artisti attraverso una serie di contributi video. Sugli altri contenuti di LongLake Lugano seguiranno comunicazioni entro inizio giugno.

12.05.2020 ore 13:28
Raccomandato un uso maggiore del remdesivir

L’ Agenzia europea dei medicinali ha raccomandato di “ampliare l’uso compassionevole del farmaco sperimentale remdesivir, in modo che possano essere trattati più pazienti con Covid-19 grave”. Oltre a quelli sottoposti a ventilazione meccanica invasiva, il trattamento ora può essere esteso a pazienti ospedalizzati che richiedono: ossigeno supplementare, ventilazione non invasiva, dispositivi per ossigeno ad alto flusso o ossigenazione extracorporea della membrana.

Sebbene non ancora autorizzato alla commercializzazione nell’Unione Europea, l’antivirale inizialmente sviluppato contro l’ebola, ha dimostrato un’ampia attività in vitro contro diversi virus RNA, incluso il SARS-CoV-2.

Test su nuovi farmaci al via

Gli ospedali svizzeri proveranno l'efficacia di idrossiclorochina, Remdesivir e Kaletra contro il coronavirus

12.05.2020 ore 13:20
Il giorno nero dei contagi era stato il 27 marzo

In Ticino da due mesi e mezzo non si registravano zero morti e zero contagi. Il picco della pandemia era stato superato a inizio aprile

Fermata la progressione

Da due mesi e mezzo in Ticino non si registravano zero morti e zero contagi

12.05.2020 ore 13:07
Ginevra, personale sanitario coinvolto in uno studio sugli anticorpi

Uno studio per determinare la presenza di anticorpi contro il coronavirus tra i professionisti della sanità mobilitati durante la pandemia è stato lanciato a Ginevra con il coinvolgimento di quasi 15’000 persone che saranno seguite fino all’autunno 2021. La ricerca (condotta dagli Ospedali universitari, in collaborazione con cliniche, Politecnico di Losanna e Camera di commercio) mira in particolare a fornire informazioni sulla potenziale durata dell’immunità. Il monitoraggio degli stessi individui a intervalli regolari permetterà di stimare la misura in cui gli anticorpi lgG anti-Cov-2-SRAS sono rilevabili nel sangue nel tempo.

12.05.2020 ore 12:38
L'evoluzione dei decessi in Svizzera
12.05.2020 ore 12:38
Stabile la situazione negli ospedali ticinesi

Nelle strutture ospedaliere ticinesi sono attualmente ricoverate 79 persone affette da coronavirus: 70 in reparto e 9 in terapia intensiva, di cui 7 intubate.

12.05.2020 ore 12:33
In Svizzera contagi in calo e 18 nuovi decessi

In Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore sono stati confermati 36 nuovi casi di coronavirus (30’308 in totale); ieri erano 39 e domenica 54. Secondo dati forniti all’Ufficio federale della sanità pubblica i morti sono 1561 (+18). Nel rapporto, pubblicato come di consuetudine sul suo sito, l’UFSP precisa che degli oltre 316’852 test effettuati finora, circa l’11% è risultato positivo. L’incidenza della malattia (casi per 100’000 abitanti) a livello nazionale si situa a 354.

Il sito corona-data.ch, che aggrega i dati cantonali, recensisce invece 1‘846 decessi.

12.05.2020 ore 12:19
Coira vuole un rapido ritorno alla normalità anche alle elementari di Roveredo

Tutte le scuole dell’obbligo del Grigioni italiano lunedì hanno ricominciato le attività in aula secondo l’orario regolare come previsto dalle disposizioni cantonali, ad eccezione delle elementari di Roveredo dove le lezioni sono riprese parzialmente a causa di problemi logistici. Una decisione adottata a livello comunale che il cantone non ha avallato.

“Il Dipartimento ha preso atto, ma allo stesso tempo ha preteso dalla scola di Roveredo di adeguare l’insegnamento il più presto possibile alle indicazioni e tornare alla normalità” ha sottolineato Jon Domenic Parolini, sollecitato da una domanda della RSI volta a capire perché altre sedi, in situazione simile, non hanno potuto beneficiare dello stesso trattamento, come lamentato da Mesocco.

“L’obbligo scolastico è un diritto, ma anche un dovere per tutte le allieve e tutti gli allievi. Ed è nostro compito fare tutto il possibile perché questo diritto venga rispettato”, ha affermato il direttore del Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente.


12.05.2020 ore 12:15
Papa Francesco: "Investite negli infermieri"

In occasione della Giornata internazionale degli infermieri, il Papa ha sottolineato che “Ogni giorno assistiamo a testimonianze di coraggio e sacrificio da parte degli operatori sanitari, e infermieri in particolare, che assistono i malati, anche a rischio della propria vita, con professionalità, responsabilità e facendo grandi sacrifici per amore del prossimo”.

Ha poi invitato i governi a considerare maggiormente il loro valore e a migliorarne le condizioni di lavoro.

12.05.2020 ore 12:00
"Per i confini abbiamo improvvisato"

Le frontiere fra i Grigioni e l’Italia devono poter restare aperte 24 ore su 24, ha detto il consigliere di Stato Peter Peyer, sottolineando le difficoltà con chiusure e aperture decise dall’Amministrazione federale delle dogane in relazione in particolare alla riapertura dei ristoranti, i cui collaboratori sono, nelle zone di confine, soprattutto frontalieri che devono poter arrivare in orario al lavoro e rientrare a casa la sera dopo il turno. Alcune misure adottate “dalla sera alla mattina” da Berna hanno costretto a “soluzioni improvvisate”, ha spiegato Peyer.

12.05.2020 ore 11:55
Brussels Airlines, 1000 licenziamenti

Brussels Airlines, filiale di Lufthansa belga, ha annunciato che sopprimerà un quarto dei propri posti di lavoro, pari a 1000 dipendenti circa. Secondo un portavoce, si tratta di una misura “indispensabile per assicurare la sopravvivenza” dell’azienda.

12.05.2020 ore 11:55
Morti in crescita in Spagna

I decessi in Spagna sono stati 176 nelle ultime 24 ore, in crescita rispetto ai 123 della vigilia. Il totale, annuncia il Ministero della sanità, sale a 26’920

12.05.2020 ore 11:43
Lungo il canale come sui Navigli

Nella prima serata dopo l’allentamento delle misure di confinamento, la polizia di Parigi ha dovuto intervenire per disperdere gli assembramenti lungo il Canal Saint-Martin

I parigini infrangono le regole

A centinaia hanno affollato la zona del Canal-Saint-Martin nel primo giorno di allentamento delle misure contro il Covid-19. Interviene la polizia

12.05.2020 ore 11:39
Scuole riprese anche nei Grigioni

Le lezioni in presenza sono riprese ieri anche nei Grigioni. L’anno scolastico verrà riconosciuto completamente, ha ricordato il consigliere di Stato Jon Domenic Parolini. Con la ripresa, fondamentali le misure di igiene. Fra gli insegnanti e gli allievi si richiede una distanza minima di due metri

12.05.2020 ore 11:33
Grigioni, ripreso il contact tracing

Anche nei Grigioni è ripreso il contact tracing: in caso di nuovi contagi, si risale alle persone che hanno avuto contatti con quella risultata positiva, ha ricordato il consigliere di Stato Peter Peyer.


12.05.2020 ore 11:29
Situazione normalizzata, ma visite vietate in ospedale fino all'8 giugno

Negli ospedali grigionesi la situazione si è normalizzata e dal 27 aprile sono ripresi gli interventi elettivi. I nosocomi hanno presentato molto rapidamente un piano di protezione per riprendere l’attività normale, conservando abbastanza letti per un eventuale aumento dei pazienti di COVID-19 (ora sono 12), ha detto il consigere di Stato Peter Peyer. Fino all’8 giugno le visite restano tuttavia vietate, mentre nelle case per anziani sono autorizzate solo a determinate condizioni e rispettando le distanze.

12.05.2020 ore 11:23
36 milioni per il lavoro ridotto nei Grigioni

Finora nel canton Grigioni sono stati stanziati 36 milioni di franchi per le oltre 5’700 richieste di lavoro ridotto ricevute. Sono circa 3’000 invece le domande di indennità per perdita di guadagno e 8,4 i milioni versati a favore degli indipendenti. Sono invece 12 le richieste accolte per le fideiussioni cantonali, che Coira ha messo a disposizione in aggiunta a quelle federali. Il volume medio è di 225’000 franchi, ha detto il consigliere di Stato Marcus Caduff. Rifiutata una quindicina di richieste. Fra le motivazioni, il fatto che la sede dell’azienda non è su suolo retico.

12.05.2020 ore 11:22
Preoccupa il finanziamento dei trasporti

Il direttore del Dipartimento infrastrutture, energia e mobilità Mario Cavigelli in conferenza, confermando che i cantieri pubblici grigionesi non stanno subendo particolari ritardi, ha espresso la speranza che la Confederazione entro breve stabilisca gli aiuti al settore dei trasporti pubblici, pesantemente toccato dagli effetti del lockdown, sottolineando l’urgenza di un contributo.

12.05.2020 ore 11:11
Norme rispettate

Gli ispettori del lavoro hanno effettuati circa 250 controlli nelle ultime due settimane nei Grigioni, senza riscontrare violazioni, ha detto Christian Rathgeb

12.05.2020 ore 11:07
"Nei Grigioni misure efficaci"

Le misure adottate nei Grigioni sono state efficaci, secondo il presidente del Governo Christian Rathgeb, che ha aperto la conferenza stampa del Consiglio di Stato. Il bilancio, ha ricordato, è di 820 contagi e 46 morti.

12.05.2020 ore 11:04
Record di pacchi per la Posta

Il boom del commercio al dettaglio durante la crisi del coronavirus ha dato un super lavoro alla Posta: in aprile sono stati trattati 17,3 milioni di pacchetti, un primato che supera persino i dati del periodo natalizio dello scorso anno, quando gli invii furono 15,6 milioni. Rispetto all’aprile precedente l’incremento è del 40%, mentre in marzo l’aumento su base annua era stato del 17%.

RG 18.30 del 12.05.2020 Il servizio di Monica Fornasier
12.05.2020 ore 10:57
Crollate le domande di asilo

A causa della crisi del coronavirus, i richiedenti asilo in Svizzera sono meno numerosi. In aprile sono state presentate 332 domande di asilo, con un calo del 65,5% rispetto al mese precedente e del 70,3% rispetto allo stesso mese 2019. I principali paesi di provenienza sono rimasti: l’Eritrea, la Siria, l’Afghanistan, la Turchia e lo Sri Lanka.

Ad aprile la Segreteria di Stato per la migrazione ha trattato 1’309 domande d’asilo in prima istanza: 158 hanno portato a una decisione di non ingresso, 381 alla concessione dell’asilo e 432 all’ammissione provvisoria. Il numero di cause pendenti in primo grado ammonta a 6’098 (-801). Nello stesso periodo 68 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate.

12.05.2020 ore 10:56
Richieste di aiuto sociale nella norma

Nonostante la pandemia, le richieste di aiuto sociale nella maggior parte dei cantoni non sono praticamente aumentate. In marzo, infatti, il numero di persone che beneficiano dell’aiuto sociale si situa circa allo stesso livello della media del 2019.

Lo comunica la Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale (COSAS), secondo la quale la situazione dovrebbe cambiare a partire dalla metà di quest’anno, quando le riserve personali saranno esaurite.

12.05.2020 ore 10:46
L'evoluzione dei contagi in Ticino
12.05.2020 ore 10:27
Zero morti, zero contagi

Per il secondo giorno consecutivo, il Ticino non registra nuovi decessi a causa del coronavirus: il bilancio resta fermo a 340 morti. Per la prima volta, invece, non si segnalano nemmeno nuovi contagi. In questo caso il totale rimane invariato a 3’268. Due persone sono state dimesse dall’ospedale nelle ultime 24 ore, dall’inizio della crisi sono 849

12.05.2020 ore 10:19
Casse pensioni: tassi di copertura in calo

Gli istituti di previdenza svizzeri sono stati danneggiati dalla crisi coronavirus. I tassi di copertura sono passati dal 111,6% di fine 2019 a una media di 105,6% di fine aprile. Per gli istituti di previdenza di diritto pubblico con garanzia statale, invece, i tassi sono passati da 79,8% a 75,5%: lo indica l’alta commissione di vigilanza della previdenza professionale.

12.05.2020 ore 10:19
Un nuovo decesso nei Grigioni

Dopo due settimane, i Grigioni tornano a registrare un decesso a causa del coronavirus. Il bilancio aggiornato oggi è di 46 morti, mentre i contagi accertati rimangono fermi a 820. Sono 12 le persone ancora ricoverate in ospedale

12.05.2020 ore 10:12
Non solo applausi e belle parole

Oggi è la giornata internazionale degli infermieri, categoria molto sollecitata in questo periodo di pandemia. Li abbiamo lodati per lo spirito di sacrificio e applauditi sui balconi, ma non basta: le condizioni quadro e di lavoro per la professione non sono ottimali e vanno migliorate, chiedono gli interessati. In molti lasciano nel giro di pochi anni e il personale in formazione non è sufficiente a soddisfare il fabbisogno

Gli infermieri chiedono sostegno

In occasione della Giornata internazionale a loro dedicata, i lavoratori del settore sanitario svizzero puntano il dito su condizioni quadro non ottimali

12.05.2020 ore 10:03
Piccoli francesi a scuola

Dopo la riapertura di molti commerci e la fine (ieri, dopo 55 giorni) delle restrizioni agli spostamenti, la Francia compie oggi un nuovo passo verso la normalità. Circa un milione di bambini dell’asilo e delle elementari (sui 6,5 totali) torna oggi in classe, una ripresa delle lezioni in presenza limitata ma comunque contestata da alcuni esperti e politici, oltre che dal sindacato che raggruppa i maestri. Il protocollo sanitario è rigido: ripetuti lavaggi delle mani, mascherina per gli insegnanti, tetto massimo di allievi in aula. Per calmare le contestazioni, il Governo ha lasciato libera scelta ai genitori, che possono tenere a casa i loro figli. La ripartenza è scaglionata sull’arco della settimana e per i “collèges”, l’equivalente delle nostre medie, bisognerà attendere la prossima settimana, ma solo nelle zone dove il virus è meno presente.

12.05.2020 ore 10:02
Russia, 10'900 nuovi casi in un giorno

In Russia, che da questa settimana è il terzo paese con più contagi (dopo Stati Uniti e Spagna), ha fatto registrare nelle ultime 24 ore 10’899 nuovi infetti, portando il totale a 232’243. Parallelamente, i morti sono saliti di 107, fino a 2’116. Il paese sta effettuando molti tamponi ogni giorno: fino a ora sono 5,8 milioni.

12.05.2020 ore 09:55
Altri 116 morti in Germania

Sono 116 i morti per coronavirus nelle ultime 24 ore in Germania, secondo le cifre aggiornate fornite come ogni mattina dall’istituto Robert Koch. Il totale sale a 7’533, mentre quello dei contagi a 170’508 (+933)

12.05.2020 ore 09:25
Berlino al capezzale della Deutsche Bahn

Il Governo tedesco prevede di iniettare tra 6,9 e 8,4 miliardi di euro per sostenere la Deutsche Bahn permettendole di resistere al forte calo dei passeggeri registrato a causa del coronavirus. In un documento del ministero dei trasporti e delle finanze si stima che il gruppo di proprietà dello Stato subirà conseguenze economiche dall’emergenza coronavirus entro il 2024 di 11-13,5 miliardi.

Anche in Svizzera il Parlamento ha deciso di sostenere il trasporto pubblico che ha visto la clientela calare dell’80-90% al culmine della pandemia. Una mozione in tal senso è già stata approvata.

12.05.2020 ore 09:07
Ryanair ripristinerà il 40% dei voli dal 1. luglio

Ryanair ha annunciato che ripristinerà il 40% dei propri voli dal 1. luglio. La decisione è soggetta all’abolizione delle misure restrittive sui voli all’interno dell’UE imposte dai governi per far fronte alla pandemia di coronavirus. Attualmente oltre il 99% degli aeroplani della compagnia aerea a basso costo irlandese sono a terra. I dirigenti prevedono di assicurare 1’000 voli al giorno sul 90% delle rotte coperte prima dell’inizio dell’emergenza.

12.05.2020 ore 09:06
Incendio in reparto Covid-19, cinque morti in Russia

Cinque persone sono rimaste uccise in un incendio che ha avuto luogo nel reparto di terapia intensiva nell’ospedale di San Giorgio a San Pietroburgo. Lo riporta l’agenzia di stampa Tass. “Cinque pazienti collegati alle macchine per la ventilazione artificiale sono morti nell’incendio”, ha detto una fonte dei servizi di emergenza. Il fuoco potrebbe essere stato causato da un cortocircuito di uno dei ventilatori polmonari.

12.05.2020 ore 09:03
Timore di una seconda ondata a Wuhan, tutti i cittadini sottoposti a test

Le autorità di Wuhan, la città cinese dove ha preso avvio la pandemia, hanno deciso di testare tutti i cittadini entro dieci giorni per evitare una seconda ondata della malattia. La notizia, riportata dalla Cnn, segue l’annuncio di sei nuovi casi rilevati nell’ultima settimana dopo che un mese senza nuovi contagi.

12.05.2020 ore 08:50
Negozi, riapertura prudente in Ticino

La presidente di Federcommercio Ticino Lorenza Sommaruga ha confermato alla RSI che nessun commerciante lunedì ha rinunciato a riaprire i battenti. È stata però una ripartenza lenta, controllata e segnata dalla prudenza.

Ticino, negozi riaperti con difficoltà

Praticamente nessuno ha rinunciato alla possibilità di ripartire, conferma la Federcommercio, ma le difficoltà da superare sono importanti

12.05.2020 ore 08:13
USA, superati gli 80'000 morti

Dopo le speranze degli scorsi giorni relative a un calo dei decessi per COVID-19, martedì con i nuovi 830 decessi le morti totali negli Stati Uniti hanno superato le 80’000. Secondo i dati della Johns Hopkins University, infatti, si aggirano intorno agli 80’700.

12.05.2020 ore 07:58
Toyota prevede crollo utile del 79,5%

Il gruppo automobilistico giapponese Toyota prevede un crollo del 79,5% degli utili operativi nel nuovo anno fiscale 2020-2021 iniziato il primo aprile, nonché un calo delle vendite del 19,8%. L’ultimo esercizio si era chiuso con un beneficio netto di 18,92 miliardi di franchi.

12.05.2020 ore 07:41
Elon Musk pronto a farsi arrestare: "Tesla riparte"

Elon Musk si dice pronto a farsi arrestare pur di far ripartire le attività del suo gruppo, bloccate dal lockdown in vigore per combattere la diffusione del contagio del coronavirus. “Tesla riprende la sua produzione nello stabilimento di Fremont”, ha twittato il fondatore di Tesla le cui attività sono ferme dal 23 marzo. Musk nel weekend aveva minacciato di spostare la produzione in Texas.

12.05.2020 ore 07:36
Lavoro ridotto, chi può ancora beneficiarne e chi no

A determinate condizioni chi ha riaperto il proprio bar o ristorante può ancora avere diritto all’indennità per lavoro ridotto. Viceversa: non tutti coloro che hanno deciso di tenere chiuso potranno ancora far capo alla disoccupazione parziale. La Segreteria di Stato dell’economia fa chiarezza per chi ancora non ha deciso come comportarsi.

“Chi non riapre solo perché non ha voglia, speculando sulle indennità percepite magari anche dal socio in affari, probabilmente non avrà più alcun diritto”, sottolineano a Berna. Le spiegazioni nella corrispondenza di Gian Paolo Driussi.

RG 07.00 del 12.05.20: le spiegazioni da Berna con Gian Paolo Driussi


12.05.2020 ore 07:33
Sud America, elefantessa fa riaprire le frontiere

La frontiera tra Brasile e Argentina, chiusa 50 giorni fa per rallentare la pandemia, è stata riaperta eccezionalmente lunedì per permettere il passaggio di un’elefantessa.

Mara, una femmina di elefante di 54 anni, è stata infatti trasferita dallo zoo di Buenos Aires al Santuario degli elefanti nel Mato Grosso, in Brasile. L’elefantessa ha già viaggiato per il mondo: nata in India, ha vissuto con un circo tedesco negli anni ’70 e poi nel Circo Sudamericano, fallito di recente.

12.05.2020 ore 07:21
Gli infermieri chiedono fatti, non belle parole

Il personale sanitario svizzero che per settimane è stato in prima linea nella lotta al coronavirus chiede alla popolazione di sostenere le proprie rivendicazioni per migliorare le condizioni di lavoro. L’appello è stato lanciato online in occasione dell’odierna Giornata internazionale degli infermieri dall’associazione di categoria (ASI) sottolineando che servono condizioni migliori per attirare nuove leve ed evitare che circa il 50% degli operatori lasci la professione nel giro di pochi anni. Lo slogan dell’iniziativa è: “Immaginate di avere bisogno di cure e non c’è nessuno”.


Quando la casa è più "hospitale"

Gli ospedali, al tempo del Covid-19, hanno mostrato tutti i loro pregi e difetti - Moltissimi i malati che hanno preferito curarsi a domicilio

12.05.2020 ore 07:12
In funzione a New York il “Trump Death Clock”

Un pannello luminoso installato a Times Square aggiorna il dato dei numero dei morti legati al Covid-19 che si sarebbero potuti evitare negli Stati Uniti se la Casa Bianca avesse reagito prima. Si chiama Trump Death Clock.

Nel frattempo, dopo le speranze suscitate domenica dal numero di decessi giornalieri (776) più basso fatto registrare in un mese intero, nella giornata di lunedì i morti sono risaliti a 830.


Un orologio contro Donald Trump

A New York, la città del presidente, un pannello calcola i morti legati al Covid-19 considerando che molti potevano essere evitati se la Casa Bianca avesse reagito prima