425202446_highres.jpg
keystone
Momenti chiave
01.09.2020 ore 18:07
01.09.2020 ore 13:56
01.09.2020 ore 13:02
01.09.2020 ore 12:18
01.09.2020 ore 09:52
01.09.2020 ore 08:39
01.09.2020 ore 07:58
01.09.2020 ore 07:04
01.09.2020 ore 06:54

Svizzera: 216 nuovi casi e un decesso

Aumentano anche le ospedalizzazioni: 9 in 24 ore - In molti Paesi vengono adottate restrizioni e raccomandazioni per cercare di bloccare la diffusione del virus - Doppio zero nei Grigioni, due nuovi casi in Ticino
martedì 01 settembre 2020 06:37

L'Ufficio federale di sanità pubblica ha comunicato martedì che sono 216 le infezioni da nuovo coronavirus registrate in Svizzera in 24 ore, a fronte di 7'517 test effettuati (ieri i nuovi casi erano 163, ma il numero di test effettuati era minore: 4'738). Si conta anche un decesso in più legato al Covid-19 e altre 9 ospedalizzazioni. Il bilancio totale delle infezioni conclamate sale così a 42'393.

A livello internazionale, USA e Brasile restano i paesi più colpiti. Alcuni Paesi, tra cui l'Austria e Hong Kong (dove stanno ricominciando le scuole), hanno deciso di adottare misure accentuate di protezione. Il cancelliere austriaco, anche a fronte di una recrudescenza del virus, ha specificato che il suo Governo, preoccupato per i ritorni dalle ferie e dell'inizio delle scuole, è intenzionato a inasprire le misure sanitarie per evitare un secondo lockdown. A Hong Kong invece, al fine da evitare focolai di Covid-19 ha avviato, oggi martedì, una campagna di depistaggio gratuita del virus. O anche in Francia da dove da oggi, martedì, vige l'obbligo di mascherina anche sul posto di lavoro.

La cronaca di lunedì

In tutto il mondo, le infezioni confermate, dall'inizio della pandemia, sono quasi 25,5 milioni e i decessi legati alla malattia poco più di 850'000.

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Chiara Brugnoli, Alessandra Spataro, Ludovico Camposampiero e Sandro Pauli

01.09.2020 ore 23:28
Il Brasile si avvicina ai 4 milioni di casi

Il Brasile questo martedì ha registrato altri 1’215 decessi e 42’659 nuovi contagi nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari della sanità (Conass) e il ministero della Sanità brasiliani. Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese sudamericano è dunque salito a 3’950’931, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 122’596. Il tasso di letalità è sceso leggermente, portandosi dal 3,2% al 3,1%, mentre quello di mortalità è salito a 58,3 persone ogni centomila abitanti.

01.09.2020 ore 22:11
Casa Bianca: Gli Usa fuori dagli sforzi globali sul vaccino

Il governo Trump non si unirà allo sforzo globale per sviluppare, produrre e distribuire in modo equo il vaccino contro il Covid-19, a causa del coinvolgimento dell’Organizzazione mondiale della sanità, da cui gli Usa hanno deciso di uscire dopo che il presidente l’ha accusata di aver coperto il presunto insabbiamento cinese sull’epidemia. “Gli Usa continueranno a coinvolgere i loro partner internazionali per sconfiggere il virus ma non saremo vincolati da organizzazioni multilaterali influenzate dalla corrotta Oms e dalla Cina”, ha detto un portavoce della Casa Bianca.

01.09.2020 ore 21:42
Il DFAE organizza altri quattro voli di rimpatrio

Nonostante il rimpatrio di turisti svizzeri bloccati all’estero dal coronavirus sia stato dichiarato terminato a fine aprile, la Confederazione ha in seguito organizzato altri quattro voli. I costi per il DFAE sono stati pari a zero, fanno sapere da Berna. Gli aerei in questione sono partiti da Argentina, Marocco, Repubblica Dominicana e Perù.

Il DFAE ha deciso di organizzare tali collegamenti speciali per varie ragioni, fra cui il ridotto numero di voli di rimpatrio da Paesi terzi e le molte persone desiderose di rientrare. I turisti interessati hanno dovuto prenotare il tragitto direttamente presso la compagnia, pagando l’intero importo in anticipo. I servizi di Ignazio Cassis si sono limitati a garantire che i cittadini svizzeri avessero la priorità.

Come detto, questi voli non rientrano nella vasta operazione di recupero di persone rimaste bloccate all’estero a seguito dello scoppio della pandemia, che si è invece conclusa il 29 aprile. Nell’ambito di essa erano state riportate a casa 7000 persone con 35 aerei. I costi ammontano a circa 10 milioni di franchi, coperti per l’80% dai passeggeri.

01.09.2020 ore 20:39
Spagna: 2’731 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Il ministero della Salute spagnolo ha registrato 2’731 nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore, dato in crescita rispetto ai 2’489 di lunedì. Lo riferisce La Vanguardia. In totale sono finora 470’973 le persone risultate positive al Covid-19 in Spagna.

01.09.2020 ore 18:57
Polonia: stop ai voli diretti da 44 paesi

La Polonia ha deciso lo stop ai voli diretti da 44 Paesi, inclusi Spagna, Israele e Romania per arginare la diffusione del coronavirus. Lo riporta il Guardian citando fonti del governo polacco. Nella lista ci sono anche, tra gli altri, Stati Uniti, Malta, Montenegro, Brasile, Argentina e India. Il divieto entra in vigore domani e segue misure che reintroducono restrizioni nelle aree del Paese più duramente colpite nel tentativo di evitare un nuovo lockdown totale.

01.09.2020 ore 18:54
Francia: quasi 5'000 contagi in 24 ore

La Francia registra 4’982 nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore. Stabile il numero delle ospedalizzazioni che tocca quota 4’604. Di questi 424 sono curati in cure intense, con una crescita di 15 unità rispetto a lunedì. Sul fronte dei decessi si registrano 26 morti, ciò che porta il bilancio della pandemia a 30’661 morti.

01.09.2020 ore 18:29
De Blasio rinvia l'apertura delle scuole a New York

Le scuole pubbliche di New York non apriranno prima del 21 settembre. Lo ha deciso il sindaco Bill de Blasio dopo una lunga trattativa con il sindacato degli insegnanti. L’avvio delle lezioni in classe era previsto per il 10 settembre, ora invece gli studenti potranno riprendere l’anno scolastico online dal 16 e tornare tra i banchi con un sistema ibrido dal 21.

“Abbiamo bisogno di più tempo”, hanno detto i rappresentanti sindacali, i quali tra le altre cose hanno chiesto l’obbligo di test continui a insegnanti e studenti. L’amministrazione de Blasio ha promesso l’installazione di tende per effettuare i test davanti a diversi istituti scolastici.

01.09.2020 ore 18:07
Nuovo calo dei contagi in Italia

Di nuovo in calo i contagi da coronavirus in Italia: nelle ultime 24 ore sono stati 978 i nuovi casi, 18 meno di ieri. Otto le vittime, due in più di ieri. In aumento il numero dei tamponi effettuati: 81’050, contro i 58’518 del giorno precedente. Questi i dati del ministero della Salute. I casi totali sono saliti a 270’189. I morti sono diventati 35’491.

01.09.2020 ore 17:55
Twitter rimuove post di Trump che riduce i morti per il virus

Twitter ha rimosso come fuorviante un post condiviso da Donald Trump in cui si riduceva il bilancio delle vittime di coronavirus negli Usa. Il tweet originario era di “Mel Q”, un seguace della teoria cospirazionista QAnon, e affermava che i Centers for Disease Control and Prevention avevano “tranquillamente aggiornato il numero dei morti di Covid ammettendo che solo il 6% delle vittime riportate - circa 9000 - sono decedute davvero per il Covid”. Il resto “aveva 2-3 altre gravi malattie”. Il tweet è stato tolto perché viola le regole di Twitter sulla disinformazione.

01.09.2020 ore 17:39
242 nuovi casi e 2 decessi in Lombardia

Sono 242 i nuovi casi positivi al Covid in Lombardia, dove sono stati effettuati 16’200 tamponi. Sono 2 i decessi, che portano a 16’867 le vittime della pandemia in regione, mentre sono 110 le persone guarite o dimesse dagli ospedali, dove calano di un’unità i ricoveri in intensiva. Sono 17 in più, invece, le persone ricoverate in altri reparti.

01.09.2020 ore 16:06
L'Africa supera il milione di contagi

In Africa i contagi di coronavirus ammontano a 1’252’552 e i morti a causa della malattia Covid-19 sono 29’833. Lo riporta via Twitter il Centro di controllo delle malattie del continente (Africa Cdc), che fa il punto odierno della situazione. La maglia nera va al Sudafrica, che con 627’041 casi e 14’149 decessi ha il triste primato di Paese più colpito del continente, ma anche Egitto e Marocco, nell’area mediterranea, segnalano un alto numero di contagi e decessi, rispettivamente 98’839 e 5’421 per il primo, 62’590 e 1’141 per il secondo. Nell’area occidentale, è la Nigeria la più minacciata dalla pandemia, con 54’008 contagi e 1.013 vittime in una nazione che con i suoi circa 200 milioni di abitanti occupa il podio della più popolosa del continente, seguita dai quasi 100 milioni dell’Etiopia. Il Paese del Corno d’Africa, a sua volta, ha il più alto numero di casi di coronavirus e decessi dovuti a Covid-19 in Africa orientale, rispettivamente a quota 52’131 e 809.

01.09.2020 ore 15:54
Grecia, nuove restizioni per gli arrivi

La Grecia adotta nuove restrizioni per chi arriva dall’Area Schengen, in particolare queste limitazioni riguardano chi giunge dal Belgio, dalla Spagna, dalla Svezie e da Malta. I viaggiatori provenienti da questi Paesi saranno ammessi in Grecia solo mostrando i risultati di un test negativo effettuato entro le 72 ore che precedono l’arrivo.

01.09.2020 ore 15:19
Brasile, misure per proteggere le comunità indigene

La Corte suprema brasiliana ha stabilito l’adozione di misure urgenti per contenere la diffusione del coronavirus nelle comunità indigene, ritenute tra i gruppi più “vulnerabili” di fronte alla pandemia. Tra le priorità individuate dalla corte c’è l’installazione, già questo mese, di “barriere sanitarie” per impedire la penetrazione del virus nelle tribù Yanomani, Javari e Arariboia. La corte ha dunque risposto ad una richiesta promossa dall’Articolazione dei popoli indigeni del Brasile dopo che il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, aveva posto il veto a una legge che obbligava il governo a fornire medicinali, acqua potabile e assistenza medica agli indios.

01.09.2020 ore 14:48
Austria, prime vaccinazioni a gennaio

I primi vaccini contro il coronavirus potrebbero essere somministrati in Austria all’inizio del prossimo anno. Sarebbero destinati principalmente agli operatori sanitari, ha detto il Governo martedì. “Potrebbe essere possibile iniziare a vaccinarsi in Austria già a gennaio”, ha specificato il ministro della salute austriaco Rudolf Anschober in un incontro con i media spiegando che le operazioni di verifica dei medicamenti stanno dando buoni risultati.

01.09.2020 ore 13:56
Si torna a scuola a Wuhan

Sono 1,4 milioni gli alunni tornati a scuola oggi a Wuhan, in Cina, epicentro iniziale dell’epidemia di coronavirus. Gli studenti delle scuole primarie e secondarie dovranno portare con sé le mascherine, ma non dovranno indossarle in classe. Attualmente nella provincia dell’Hubei non si registrano casi confermati di coronavirus. A livello nazionale, lunedì, ne sono stati censiti 216. Un po’ in tutto il paese sono riprese le lezioni, sotto rigide misure di sicurezza sanitaria (distanze, disinfezioni, ecc).

01.09.2020 ore 13:52
Distribuzione vaccini: una lingua per unirli tutti?

Le case farmaceutiche chiedono che l’Unione Europea scelga una lingua per tutti e 27 gli Stati membri da utilizzare per l’etichettatura, imballaggio e istruzioni di eventuali vaccini per il Covid-19. Il timore è che una volta pronto il vaccino la stesura della documentazione necessaria alla vendita, da effetturare in 24 lingue diverse, possa rallentarne la distribuzione. Una soluzione potrebbe essere quella di fornire la documentazione cartacea in alcune lingue e offrire le traduzioni online, ma le organizzazioni dei consumatori sono contrarie a questa proposta: potrebbe risultare dannoso per i pazienti, soprattutto per quelli che non in grado di accedere alle informazioni online.

01.09.2020 ore 13:17
Calato il traffico delle merci nel primo semestre

La pandemia di coronavirus non ha risparmiato il traffico merci attraverso le Alpi: sia quello su strada sia quello su ferrovia ha registrato un calo del 12% nel primo semestre dell’anno. La quota della ferrovia sull’intero traffico merci transalpino è però rimasta invariata al 71% circa. In totale, nel primo semestre di quest'anno sono transitati attraverso le Alpi svizzere 408 000 autocarri, circa 57 000 in meno rispetto allo stesso periodo del 2019.

01.09.2020 ore 13:02
Scuole aperte anche in Israele

Il ministero dell’Istruzione israeliano ha autorizzato l’avvio, martedì mattina, fra molte misure cautelative, del nuovo anno scolastico malgrado il coronavirus continui a diffondersi a ritmo elevato nel Paese. Nelle località più colpite le scuole sono tuttavia rimaste chiuse. Ieri, secondo il ministero della Sanità, i contagi sono stati 2’180. Complessivamente in Israele i casi positivi sono stati finora 117’241. I malati attuali sono 20’699, 438 dei quali in condizioni gravi. I decessi sono stati finora 946.

01.09.2020 ore 13:01
Svizzera: 216 nuovi casi, 1 decesso e 9 ospedalizzazioni in 24 ore

Sono 216 le nuove infezioni da nuovo coronavirus registrate in Svizzera nelle ultime 24 ore a fronte di 7’517 test effettuati (ieri era state 163 a fronte di 4’730 test), mentre 9 persone sono state ospedalizzate in tutto il Paese. L’Ufficio federale di sanità pubblica segnala inoltre un nuovo decesso legato al Covid-19.

01.09.2020 ore 12:47
Gli allievi francesi tornano sui banchi

Sfidando i contagi in aumento, 12,4 milioni di studenti francesi sono rientrati martedì mattina a scuola nel rispetto generalmente osservato di un importante protocollo sanitario. Mascherine per tutti gli studenti dalla prima media in su e per tutti gli insegnanti e personale scolastico dalla materna al liceo. Per il ministro dell’Educazione, Jean-Michel Blanquer, tutto sta andando come previsto e non ci sono chiusure inattese di istituti: “tutte le scuole elementari, medie e licei hanno aperto” ha detto alla tv BFM il ministro.

01.09.2020 ore 12:34
L'OCST-Docenti: "Piano di protezione anche per le gite scolastiche"

Analogamente a quanto avviene per le lezioni nelle aule, il sindacato OCST-Docenti ha chiesto martedì, con un comunicato, “che si predispongano dei piani di protezione qualora il DECS dovesse mantenere per gli insegnanti della scuola dell’obbligo l’indicazione di continuare a proporre uscite scolastiche, a maggior ragione se con pernottamento di allievi e docenti.” Per il sindacato le gite presentano infatti un grado di rischio paragonabile se non superiore a quello presente negli istituti scolastici.


L’OCST chiede pure che i dipendenti comunali, non solo docenti, “possano rivolgersi a un medico di riferimento per il personale senza dover trasmettere i propri dati medici ai diretti superiori.”

01.09.2020 ore 12:18
L'Ungheria chiude le frontiere

L’Ungheria chiuderà le frontiere ai visitatori stranieri da oggi, 1° settembre per arginare la diffusione del Coronavirus, mentre gli ungheresi di ritorno dall’estero dovranno restare in quarantena. Lo ha reso noto il Governo di Budapest. La misura verrà adottata per rispondere al notevole aumento dei contagi da Covid-19 negli ultimi giorni, ha annunciato il vice-premier Gergely Gulyas dopo una riunione del Governo. “Nessun cittadino straniero potrà entrare in Ungheria da quel giorno, salvo qualche eccezione da precisare ancora”, ha aggiunto. Gli ungheresi che tornano dall’estero, dovranno presentare due test negativi, altrimenti dovranno restare in quarantena per due settimane. “Dal 1° settembre, tutti i Paesi stranieri sono zona rossa per noi”, ha aggiunto Gulyas.

RG 12.30 dell'1.09.2020 Le considerazioni di Stefano Bottoni, esperto di Paesi dell'est dell'Università di Firenze
01.09.2020 ore 12:02
Test per rilevare anticorpi da Covid-19

La Croce Rossa ha valutato undici test rapidi per la ricerca di anticorpi da coronavirus; test che sono al momento disponibili in commercio in Europa, America e Asia. Di questi undici test, solo uno risulta essere adatto all’utilizzo diretto. Mentre altri cinque possono essere utilizzati se un risultato positivo viene confermato da un secondo test.

01.09.2020 ore 11:30
Russia, superati 1 milione di contagi

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati confermati in laboratorio 4’729 nuovi casi di coronavirus, dato che porta il numero totale di infezioni nel Paese ad oltre 1 milione (1’000’048). I decessi sono invece stati 123, per un bilancio complessivo di 17’128.

01.09.2020 ore 10:31
Francia, mascherine obbligatorie al lavoro

In Francia è scattato oggi, martedì, l’obbligo di indossare la mascherina sul posto di lavoro. Ci saranno deroghe ma il provvedimento è stato adottato perché un focolaio su cinque in media (fino alla scorsa metà agosto) è stato identificato proprio in ambito lavorativo. La Francia, negli ultimi giorni, è stata confrontata con cifre di nuovi casi di contagio da Covid-19 sempre a tre zeri.

Al lavoro con la mascherina

Scatta martedì in tutte le aziende francesi l'obbligo di indossare la protezione; previste alcune eccezioni

01.09.2020 ore 10:29
Crisi nel settore paralberghiero svizzero

La crisi provocata dalla pandemia si ripercuote anche sul settore paralberghiero svizzero, che comprende ostelli della gioventù, case di vacanza e sistemazioni. Secondo dati diffusi dall’Ufficio federale di statistica, da marzo a giugno i pernottamenti si sono più che dimezzati rispetto allo stesso trimestre del 2019: si è passati da 2,3 milioni di notti, a 1,2, registrando un calo del 62%. Per quanto concerne le case di vacanza e campeggi è stata però registrata una ripresa a inizio estate.

01.09.2020 ore 10:24
Francia, falliti i test per il farmaco Kevzara

Il laboratorio francese Sanofi ha annunciato questa mattina che il test clinico internazionale di fase 3, necessario a verificare l’efficacia del farmaco denominato Kevzara, non ha fornito risultati positivi. Il medicamento era stato messo a punto per il trattamento di forme gravi di Covid-19, ma non ha superato i test di massa. Il farmaco era stato lanciato nel 2017 per il trattamento dell’artrite reumatoide e si pensava potesse aiutare contro l’infezione da coronavirus.

01.09.2020 ore 09:52
Ticino, 2 nuovi contagi

Sono stati censiti due nuovi casi di coronavirus in Ticino (per un totale di 3’543), ma nessun nuovo decesso. Una persone è stata ricoverata mentre un’altra è stata dimessa dall’ospedale.

01.09.2020 ore 09:40
Rientro a scuola in Francia e Belgio

Oggi ricominciano le scuole in Francia e Belgio. Nonostante la crisi legata al coronavirus, le scuole francesi riaprono i battenti: sono 12,4 milioni gli studenti e 866’000 gli insegnanti che tornano in classe oggi. Stando alle direttive, tutti gli adulti dovranno indossare la mascherina, per gli studenti invece è obbligatoria a partire dagli 11 anni.

01.09.2020 ore 08:39
Germania, 1'218 contagi

In Germania nelle ultime 24 ore sono stati censiti 1’218 nuovi casi di Covid-19, per un totale di 243’599. I decessi sono stati 4, portando il bilancio complessivo a 9’302.

01.09.2020 ore 08:28
Brasile ancora nella morsa del virus

In Brasile nelle ultime 24 ore sono stati annunciati 45’961 nuovi contagi e 553 decessi. Dall’inizio della pandemia, nel Paese sono stati confermati 3’908’272 contagi da Covid-19 e 121’381 decessi.

01.09.2020 ore 07:58
Coronavirus e mortalità

Uno studio italiano pubblicato su The Lancet ha individuato i meccanismi che causano un’elevata mortalità tra i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Una scoperta molto utile

Uno studio realizzato a Bologna ha individuato i meccanismi che causano un'elevata mortalità tra i pazienti in terapia intensiva affetti da Covid-19

01.09.2020 ore 07:10
"I laboratori non lavorano lentamente"

Il presidente dell’associazione dei laboratori medici della Svizzera si è difeso dalle accuse lanciate negli scorsi giorni dall’epidemiologo Marcel Salathé che aveva parlato di una lentezza nella trasmissione dei dati per quanto riguarda i contagi. Willi Conrad ha sottolineato che le capacità in questo settore sono state ampiamente aumentate da aprile e che solitamente i dati vengono forniti entro le 24 ore. Molti laboratori inoltre lavorano 24 ore su 24 e sette giorni su sette con un potenziale di 20’000 test al giorno.

01.09.2020 ore 07:04
Messico, più di 3'000 casi

Sono 3’719 i test risultati positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Messico, portanto il totale delle infezioni a 599’560. I decessi sono invece stati 256, per un bilancio complessivo di 64’414.

01.09.2020 ore 06:54
Grigioni, nessun contagio

Nei Grigioni non sono stati annunciati né contagi né decessi nella giornata di lunedì. Inoltre, i casi attivi sono calati passando a 24 (ieri erano 26) e in quarantena al momento ci sono 53 persone.

01.09.2020 ore 06:50
Stati Uniti, oltre sei milioni di casi

Gli Stati Uniti hanno superato i sei milioni di casi legati al coronavirus. I morti nel paese da inizio pandemia sono 183’068. Intanto, il responsabile dell’Agenzia dei medicamenti Stephen Hahn ha affermato che per il vaccino Washington sarebbe pronta ad attuare una procedura di emergenza in grado di accelerare il suo commercio, prima dell’iter stabilito per questo tipo di farmaco.