Micarna Svizzera
Una situazione da monitorare con attenzione Keystone
Momenti chiave
27.06.2020 ore 18:20
27.06.2020 ore 17:10
27.06.2020 ore 13:59
27.06.2020 ore 12:13
27.06.2020 ore 11:44

Svizzera, contagi in aumento

69 nuovi casi registrati in 24 ore - Esperti sempre più preoccupati - In Europa alcuni Stati stanno reintroducendo alcune misure di confinamento, record negativo per Stati Uniti e India
sabato 27 giugno 2020 07:26

In Svizzera la progressione contagi quotidiani continua a salire. Dopo i 58 casi di venerdì e i 52 di giovedì, sabato sono stati registrati 69 nuove infezioni da coronavirus. Si tratta del numero più alto di nuove infezioni dall’8 maggio, alla vigilia della riapertura delle scuole dell’obbligo. L'evoluzione della situazione preoccupa sempre di più gli esperti, come confermano il capo della task force federale Matthias Egger e il direttore dell'ufficio della sanità pubblica Pascal Strupler che parla di "tendenza inquietante", anche se per capire se si tratta di una seconda ondata bisognerà aspettare ancora 10 giorni.

In Europa l'OMS ha richiamato tutti all'attenzione dopo che vari focolai hanno indotto diversi Stati (Portogallo, Germania, Svezia, Croazia) a reintrodurre alcune delle misure di contenimento cancellate nelle scorse settimane.

La cronaca di venerdì

I dati sempre aggiornati

La situazione resta critica in America Latina, ma l'evoluzione del coronavirus suscita grande apprensione anche in India. Secondo gli epidemiologici governativi la pandemia non ha ancora raggiunto il suo picco, che in luglio potrebbe far toccare il milione di contagi.

Un primato negativo lo hanno fatto registrare anche gli Stati Uniti, che venerdì hanno registrato più di 45'000 contagi. Gli ammalati dall'inizio della pandemia hanno superato i 2,4 milioni, mentre i decessi sono più di 125'000.

di Elias Bernasconi e Diego Moles

27.06.2020 ore 23:59
USA, superati i due milioni e mezzo di contagi

Negli Stati Uniti, evidenziano i dati aggiornati dalla Johns Hopkins University, è stata oltrepassata la soglia dei 2,5 milioni di casi d’infezione da coronavirus. Sempre secondo le cifre fornite dall’ateneo, è salito a 125’434 il numero delle vittime della patologia.

27.06.2020 ore 19:50
Zurigo, circa 300 persone in quarantena

Circa 300 persone, fra dipendenti e visitatori di un locale notturno di Zurigo, sono stati posti in quarantena dopo l’accertamento di un focolaio di coronavirus sviluppatosi nel club. Un uomo che vi si era recato lo scorso 21 giugno è risultato positivo al test 4 giorni più tardi. L’infezione è stata quindi riscontrata su altri 5 visitatori. I servizi del medico cantonale si sono così rivolti al titolare del locale. Grazie all’elenco delle presenze che era stato allestito, gli incaricati del cantone hanno quindi potuto informare tutti i clienti presenti in quella data sulla quarantena che dovranno osservare per la durata di 10 giorni.

27.06.2020 ore 19:24
Stati Uniti, allentamenti e incremento dei contagi

Sempre di più gli Stati USA esposti ad un aumento dei casi d’infezione da Covid-19

Stati Uniti, riaperture sospese

Il rapido incremento di casi ha portato Florida e Texas a disporre nuove chiusure per contenere la pandemia

27.06.2020 ore 19:00
Dalla Svizzera altri 20 milioni per gli interventi ONU

Per contribuire a combattere l’impatto della pandemia di coronavirus a livello internazionale, la Svizzera metterà a disposizione altri 20 milioni di franchi, in aggiunta ai 400 già sbloccati. Lo ha annunciato sabato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, in occasione di una conferenza online dei donatori per un vaccino contro il coronavirus. Il denaro dovrà essere investito localmente da diverse agenzie delle Nazioni Unite: il Programma alimentare mondiale, l’UNICEF, il Programma per lo sviluppo e il Fondo per la popolazione. “Dobbiamo cogliere l’occasione per affermare la nostra comune umanità”, ha aggiunto.

27.06.2020 ore 18:20
Italia, contagi in discesa

Sono 175 i nuovi casi d’infezione da coronavirus riscontrati in Italia: in calo rispetto a ieri quando erano stati 259. Il numero complessivo dei contagi sale così a 240’136. Tra le regioni più colpite figura sempre in testa la Lombardia, con 77 nuovi casi. Segue l’Emilia Romagna, che fa registrato 44 contagi in più. A livello nazionale sono stati registrati altri 8 decessi causati dalla patologia. Sale quindi a 34’716 morti il bilancio delle vittime dall’inizio della crisi.

27.06.2020 ore 17:49
L'app SwissCovid già attivata su oltre 750'000 smartphone

L’applicazione SwissCovid messa a punto dalla Confederazione per il tracciamento dei contagi da SARS-CoV-2 (il virus che causa il Covid-19) in tre giorni è stata attivata su oltre 750’000 cellulari. Giovedì, all’esordio, era stata subito scaricata e messa in funzione su 566’894 telefonini. Venerdì si sono aggiunti altri 180’000 smartphone portando il totale a 746’942. Una cifra alla quale vanno aggiunte le attivazioni di sabato che saranno rese note nel corso della giornata di domani, domenica, dall’Ufficio federale di statistica.

27.06.2020 ore 17:10
Lockdown a Betlemme

Il governatore di Betlemme ha annunciato oggi il lockdown temporaneo della località. La misura, che sarà in vigore dalle 05.00 di domani (ora svizzera) e per la durata di 2 giorni, è volta a contrastare l’aumento dei casi d’infezione da coronavirus nei territori della Cisgiordania occupata. Il lockdown fa seguito a quelli già disposti la settimana scorsa per le città di Hebron e Nablus, rispettivamente per 5 giorni e 48 ore. Le tre località hanno di recente registrato un significativo aumento delle infezioni.

27.06.2020 ore 16:52
USA, mai così tanti casi in un giorno

Sono stati 45’300, stando agli ultimi dati della Johns Hopkins University, i nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti nella giornata di venerdì. Mai cosi’ tanti dall’inizio della pandemia. Il giorno prima erano stati quasi 40’000. Rispetto a due settimane fa sono 31 gli Stati dell’Unione dove i contagi sono nuovamente aumentati, con le situazioni piu’ critiche nel Texas e in Florida. Complessivamente, dall’inizio della crisi, i casi di Covid-19 sono 2.’467’864. Si attesta a 125’039 il numero delle vittime della malattia.

27.06.2020 ore 16:47
Berna, dimostrazione contro la politica del Governo

Circa 300 persone hanno manifestato oggi pomeriggio in Piazza federale contestando la gestione della crisi coronavirus del Consiglio federale. A promuovere questo raduno a Berna è stata l’associazione Bürgerforum Schweiz (Forum dei cittadini), un’ organizzazione che critica i provvedimenti sulla pandemia introdotti dal Governo. Si tratta di un gruppo eterogeneo, che comprende ad esempio contestatori dei vaccini, persone colpite dal lockdown o provenienti da circoli conservatori di destra.

27.06.2020 ore 15:27
UE, contro il Covid altri 4,9 miliardi di euro

Ursula von der Leyen ha annunciato un nuovo impegno dell’UE di 4,9 miliardi di euro per l’accesso universale ai vaccini, ai test e ai trattamenti medici legati al coronavirus. “Metteremo fine a questa pandemia solo quando sarà finita ovunque”, ha dichiarato la presidente della Commissione europea.

27.06.2020 ore 14:53
L'UE verso la riapertura a 15 paesi: sì alla Cina, no agli USA

L’Europa pensa di riaprire le proprie frontiere esterne dal 1° luglio solo a una quindicina di paesi. Sulla lista allestita venerdì dagli ambasciatori dei 27 figurano Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Corea del Sud, Thailandia, Tunisia, Uruguay e Cina (a determinate condizioni). Non ci sono invece gli USA.

La decisione finale spetta ai governi. La lista dovrebbe essere aggiornata ogni 14 giorni, considerando l’evoluzione della situazione epidemiologica.

27.06.2020 ore 14:40
Liverpool: "inaccettabile" l'attitudine dei tifosi

La squadra di calcio del Liverpool, il Municipio e la polizia della città hanno stigmatizzato sabato l’atteggiamento dei tifosi che si sono radunati per festeggiare il titolo inglese, tornato nella bacheca del club a 30 anni di distanza dall’ultima volta. Il dito è puntato contro alcune delle migliaia di persone assiepate a Pier Head che hanno ignorato i consigli in materia di distanziamento sociale “mettendo così in pericolo la collettività”.

Durante i festeggiamenti è stato danneggiato anche un monumento storico, il Liver Building.

27.06.2020 ore 14:14
Berset, appello al rispetto delle misure sanitarie

Alain Berset ha lanciato un appello al rispetto delle misure sanitarie per contenere il diffondersi del coronavirus. Intervistato da SRF, il consigliere federale ha ribadito il rischio che la situazione possa diventare di nuovo più difficile nel corso dell’anno. Anche con sintomi lievi, le persone dovrebbero essere sottoposte a test, ha ricordato il capo del Dipartimento federale dell’interno, aggiungendo che mettersi in quarantena in caso di esito positivo è una questione di responsabilità individuale e nei confronti della società.


Il Covid-19 sarà ancora presente a settembre e la situazione rischia di essere più tesa. “Vedremo se noi, come società, riusciremo a sopportarlo di nuovo. Dobbiamo davvero imparare a convivere con il virus”, ha proseguito Berset, che ha sottolineato inoltre come “in questa situazione di incertezza non è una cattiva idea trascorrere le vacanze estive in Svizzera”.

27.06.2020 ore 13:59
"La tendenza è inquietante"

Il direttore dell’Ufficio federale della sanità pubblica Pascal Strupler, alla luce dei 69 nuovi casi annunciati sabato, in un tweet, definisce “inquietante” la tendenza, ricordando quanto sia urgente rispettare le misure di igiene e distanziamento nonostante l’allentamento delle misure. “Tutto il resto è un lasciapassare per il virus!”.

27.06.2020 ore 13:46
Le persone confinate sono aumentate a 1'377

L’aumento dei contagi si riflette anche sul numero di persone che in tutta la Svizzera sono costrette a casa o perché positive al coronavirus o perché hanno avuto contatti con qualcuno che è risultato infettato e quindi potenzialmente contagioso. Gli ultimi dati forniti dai cantoni a Berna indicano che complessivamente sono 1’377: 277 in isolamento e 1’100 quarantena. In una settimana il numero è cresciuto di oltre il 60%. Il 21 giugno erano infatti 830.

27.06.2020 ore 13:26
Svizzera, esperti sempre più preoccupati

Già alcuni giorni fa Matthias Egger, il presidente della Swiss Covid 19 Science Task Force, si era detto preoccupato per la riapertura voluta dal Consiglio federale. E oggi, intervista dalla RSI, lo ribadisce a maggior ragione sulla base dei dati degli ultimi giorni. “Sono preoccupato. Perché l’aumento dei casi oggi non è il riflesso della riapertura delle attività del 21 giugno, semmai di quella del 6 e del 15 giugno (con le frontiere). Dunque, l’effetto di quest’ultima normalizzazione dovremo vederlo tra dieci giorni. C’è dunque preoccupazione che i contagi possano accelerare. Spero di no. Ma bisogna essere vigili”.


"Secondo lockdown da evitare"

Il capo della task force Matthias Egger si dice preoccupato dall’aumento dei contagi in Svizzera - Il direttore dell'UFSP:"tendenza inquietante"

27.06.2020 ore 13:15
In Svizzera mai così tanti nuovi contagi dalla riapertura delle scuole

I 69 contagi annunciati sabato (riferiti agli annunci a Berna dei risultati dei tamponi eseguiti negli ultimissimi giorni in tutti i cantoni) rappresentano la progressione più alta dei nuovi casi di positività al coronavirus registrata dall’8 maggio, alla vigilia della riapertura delle scuole dell’obbligo.

Il grafico sull’andamento dei contagi evidenzia un aumento sensibile a partire da inizio giugno quando si è invertita la tendenza. A fine maggio i nuovi casi quotidiani erano un centinaio. Il picco era stato raggiunto il 23 marzo scorso con 1’464 nuove infezioni.


27.06.2020 ore 12:56
Svizzera, 69 nuovi contagi e nessun decesso

Sono 69 i casi di Covid-19 confermati in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore. Lo rende noto l’Ufficio federale di sanità pubblica (UFSP) nel suo bollettino giornaliero. Il totale dei contagi dall’inizio della pandemia sul territorio ha toccato così quota 31’555, mentre i decessi restano invariati a 1’682 per il quarto giorno consecutivo.

27.06.2020 ore 12:13
Lockdown inasprito a Buenos Aires

Il presidente argentino Alberto Fernández ha annunciato che la regione che include Buenos Aires e la sua provincia tornerà ad una fase rigida di isolamento sociale preventivo e obbligatorio fra l’1 ed il 17 luglio per affrontare la pandemia di coronavirus.

“Attualmente - ha spiegato - il 97% dei casi che si rilevano in Argentina si trovano nella regione metropolitana della capitale, mentre negli ultimi 20 giorni i contagi sono cresciuti del 147% e i morti del 95%”. Le restrizioni riguarderanno trasporti, esercizi commerciali, circolazione urbana e persone anziane, con eccezioni però per 24 settori essenziali.

27.06.2020 ore 12:09
Uso delle cappelliere limitato sugli aerei in Italia

L’Italia ha introdotto il divieto di utilizzo delle cappelliere per riporvi i bagagli a mano (trolley e borse) dei passeggeri sui voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale a bordo previsto dalle regole per contrastare la pandemia. Le compagnie che operano da e per l’Italia nonché all’interno del territorio nazionale hanno la possibilità di ottenere una deroga per poter ottenere un maggior riempimento degli aerei. Devono però garantire il rispetto di una serie di prescrizioni tra cui quella relativa ai bagagli. Possono essere portati in cabina solo se di dimensioni tali da poter essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Gli altri andranno in stiva.

27.06.2020 ore 11:44
Lugano torna ad animarsi

Grande affluenza al Longlake Festival dopo gli allentamenti decisi dalla Confederazione che permettono gli assembramenti oltre le 30 persone e gli eventi fino a un massimo di 1’000.

Finalmente l'estate a Lugano

Grande afflusso di persone per il LongLake Festival dopo gli ultimi allentamenti decisi da Berna

27.06.2020 ore 10:43
UE pronta a vietare l'ingresso ai cittadini americani

L’Europa è pronta a vietare l’ingresso dei viaggiatori americani quando dal primo luglio saranno riaperti i confini del Vecchio Continente. Lo riportano vari media statunitensi tra i quali il New York Times e la CNN, che citano fonti diplomatiche secondo cui questa è la decisione presa nelle ultime ore dagli ambasciatori dei 27 Paesi UE. La lista degli Stati che vedranno cadere il divieto di ingresso verrà ufficializzata entro la giornata di martedì.

27.06.2020 ore 10:36
Miami, spiagge e bar chiusi il 4 luglio

Miami ha deciso di chiudere le spiagge per il weekend del 4 luglio, il giorno della Festa dell’Indipendenza statunitense. La decisione è stata presa per paura che il boom di contagi che sta interessando la Florida possa peggiorare. Chiusi anche tutti i bar.

27.06.2020 ore 09:36
Ueli Maurer: non aumenteremo le imposte per colmare il disavanzo

I conti della Confederazione del 2020 chiuderanno con un deficit fra i 30 e i 40 miliardi di franchi. Lo anticipa in un’intervista alla RSI il consigliere federale Ueli Maurer specificando che il buco andrà colmato a medio termine”. L’obiettivo - sottolinea - è di procedere senza un aumento delle imposte. Non possiamo gravare subito sulle persone e sulle ditte. Farlo significherebbe bloccare la crescita”.

Imposte più alte per il deficit? "No"

Disavanzo dopo la crisi del coronavirus: l'obiettivo è di colmarlo senza aumenti fiscali, afferma il ministro delle finanze Ueli Maurer

27.06.2020 ore 08:44
Brasile, 990 decessi e 46'860 nuovi casi

Il Brasile ha registrato 46’860 nuovi casi di coronavirus e 990 ulteriori decessi nelle ultime 24 ore. I nuovi dati portano così il bilancio complessivo dei contagi a quota 1’274’974, mentre le vittime sono salite 55’961. Lo Stato di Sao Paulo resta l’epicentro del virus con 258’508 casi e 13’966 morti, seguito dallo Stato di Rio de Janeiro (108’497 casi e 9’587 decessi).

27.06.2020 ore 07:44
Stati Uniti, oltre 40'000 nuovi contagi

Gli Stati Uniti hanno fatto registrare nella giornata di venerdì un nuovo record di contagi da coronavirus. Secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University, i nuovi casi positivi sono stati 40’135. Il totale complessivo negli USA sale così ad oltre 2,4 milioni di pazienti che hanno contratto il virus, con una percentuale tra il 5% e l’8% degli americani infetta. Sono oltre 30 gli stati statunitensi che stanno registrando un aumento dei casi: le situazioni peggiori si segnalano in Florida, Texas, California e Arizona. I morti hanno invece superato quota 125’000.


RG 12.30 del 27.06.20: la corrispondenza di Emiliano Bos