436114993_highres.jpg
La situazione è stabile negli ospedali ticinesi e grigionesi (Keystone)
Momenti chiave
28.07.2021 ore 21:25
28.07.2021 ore 17:30
28.07.2021 ore 14:19
28.07.2021 ore 08:25

Svizzera: meno di 800 casi ma più pazienti

Sono 173 le persone ricoverate a livello nazionale - La Confederazione ha uno dei tassi di immunizzazione più bassi d'Europa
mercoledì 28 luglio 2021 08:16

Il numero di infezioni da coronavirus in Svizzera è tornato sotto le 800 mercoledì, ma allo stesso tempo cresce il numero delle persone in ospedale a causa della malattia. A livello nazionale sono 173 le persone ricoverate. La situazione negli ospedali ticinesi resta invece stabile con 12 pazienti, mentre sono 28 le nuove infezioni segnalate, in calo rispetto ai due mercoledì precedenti. Nei Grigioni sono 24 i nuovi contagi e il numero dei pazienti resta fermo a 5.

La campagna vaccinale in Svizzera prosegue sempre più lentamente malgrado i continui appelli delle autorità a farsi immunizzare, il generale aumento dei contagi a causa del diffondersi della variante delta (i casi giornalieri a livello nazionale attualmente sono più di 850) e la tendenziale crescita dei ricoveri di pazienti piuttosto giovani che si trovano anche in gravi condizioni. Una situazione che si verifica anche in Ticino, come confermato alla RSI dall'Ente ospedaliero cantonale. Le quattro persone ricoverate in terapia intensiva hanno tra i 30 e i 60 anni.

La cronaca di martedì

In seguito all'aumento dei casi sono stati intanto imposte nuove restrizioni, con Sydney che ha prolungato il confinamento e gli Stati Uniti che invitano anche i vaccinati a indossare nuovamente la mascherina al chiuso.

di Diego Moles, Simone Fassora

28.07.2021 ore 22:03
Sanitari, raccomandati test obbligatori per non vaccinati

L’introduzione di test obbligatori per il personale sanitario non vaccinato si fa largo in Svizzera per evitare la diffusione del coronavirus all’interno delle strutture ospedaliere. In una raccomandazione trasmessa ai Cantoni, la Confederazione propone anche l’obbligo del Certificato Covid per le visite in ospedale; nelle case di cura e di riposo. Globalmente, la situazione generale è ancora buona - indica il Dipartimento federale dell’Interno - precisando che “i valori attuali sono assai distanti dalle soglie fissate dal Governo per far scattare ulteriori restrizioni”.

28.07.2021 ore 21:25
Berna, ristoratori ribelli

Le restrizioni anti-Covid, per il momento, non cambieranno. Lo ha detto - via Twitter - Alain Berset. Nessun allentamento quindi neanche nei ristoranti, dove rimarrà dunque anche l’obbligo di tracciamento in bar e ristoranti, sebbene ormai in pochi si attengano a questa norma, tanto che nel canton Berna le autorità sanitarie hanno rimproverato clienti e gestori e hanno minacciato di applicare delle multe.

28.07.2021: Il contact tracing non è nel menù
28.07.2021 ore 19:53
Google, in ufficio serve il vaccino

Google richiederà ai suoi dipendenti che rientrano in ufficio di essere vaccinati. Lo afferma l’amministratore delegato Sundar Pichai, sottolineando che vaccinarsi “è la modalità più importante per mantenere in salute noi stessi e le nostre comunità”. Pichai annuncia anche un posticipo del rientro in ufficio, inizialmente previsto in settembre. “La politica del lavoro da casa è estesa fino al 18 ottobre. Riconosciamo che molti stanno assistendo a un balzo” dei contagi nelle loro comunità “a causa della variante Delta e sono preoccupati dal tornare in ufficio”.

28.07.2021 ore 19:34
Brasile, primo caso di reinfezione con la variante Delta

La segreteria alla Sanità del Distretto Federale, in Brasile, ha confermato il primo caso di reinfezione da coronavirus associato alla variante Delta. La persona infetta è una donna di 66 anni. La paziente è ricoverata in un ospedale pubblico. In base alle informazioni, un sequenziamento genomico effettuato dal Laboratorio centrale di sanità pubblica ha individuato che, prima della reinfezione da parte della variante Delta, la stessa paziente era già stata contagiata, ad aprile, dalla cosiddetta variante amazzonica.

28.07.2021 ore 18:57
Cento dollari per vaccinarsi a New York

“100 dollari per il vaccino” a New York. È l’ultima iniziativa lanciata dal sindaco Bill de Blasio per spingere la popolazione a vaccinarsi per il Covid. “A chi si vaccinerà saranno dati 100 dollari e ringrazieremo per il gesto responsabile”, afferma de Blasio.

28.07.2021 ore 17:30
Italia: nuovo aumento dei pazienti

Sono nuovamente aumentati i pazienti Covid in Italia: le persone ricoverate nei reparti ordinari sono passate da 1’611 a 1’685, mentre quelle nei reparti di terapia intensiva sono scese da 189 a 183.

Un aumento è stato registrato anche nei contagi quotidiani, con 5’696 casi nelle ultime 24 ore, contro i 4’522 di martedì. In calo invece i decessi legati al Covid-19, passati da 24 a 15.

28.07.2021 ore 17:12
Gran Bretagna: primo aumento dei casi dopo una settimana

Sono 27’734 i contagi da coronavirus registrati in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore, facendo segnare il primo aumento dei dati giornalieri dopo sette giorni di cali consecutivi.

28.07.2021 ore 16:51
Stati Uniti: mascherina obbligatoria per gli impiegati federali

Il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti impone da subito a tutti i suoi oltre 240’000 impiegati, indipendentemente se siano vaccinati o meno, di indossare la mascherina e mantenere distanze di sicurezza all’interno. Diverse altre agenzie federali applicheranno le stesse regole dopo le nuove raccomandazioni delle autorità sanitarie sulla mascherina.

28.07.2021 ore 16:42
Più annunci di appartamenti in affitto

Più movimento sul mercato delle pigioni in Svizzera, una conseguenza - stando agli specialisti - della pandemia: nel periodo fra aprile 2020 e marzo 2021 il numero di annunci su internet concernenti appartamenti si è attestato a 513’000, con una progressione del 13% rispetto ai dodici mesi precedenti. Il periodo medio durante il quale sono rimaste attive le inserzioni si è ridotto di due giorni a 32 giorni, si legge in un comunicato di SVIT, l’associazione svizzera dell’economia immobiliare.

La marcata ripresa del mercato degli alloggi in affitto viene attribuita al bisogno emerso nella popolazione svizzera di cambiare la propria situazione abitativa sulla scia del coronavirus.

28.07.2021 ore 16:13
Covax: 250 milioni di dosi in 8 settimane

Il programma Covax si aspetta di ricevere 250 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 dai donatori nelle prossime otto settimane, secondo quanto annunciato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Per il momento il programma a favore dei Paesi più poveri ha distribuito 152 milioni di dosi di vaccino. Nei 29 Stati più poveri al mondo è stata amministrata solo 1,6 dose ogni 100 abitanti, contro 96,7 dosi in quelli più ricchi.

28.07.2021 ore 15:36
L’Inghilterra apre ai viaggiatori vaccinati

L’Inghilterra dal 2 agosto annullerà la quarantena obbligatoria per i viaggiatori completamente vaccinati in arrivo dall’Unione Europea e Stati Uniti. Per entrare nel Paese sarà comunque necessario presentare un test PCR negativo e sottoporsi a una nuova analisi al secondo giorno dall’arrivo.

28.07.2021 ore 15:23
Friburgo: squadre mobili per le vaccinazioni

Di fronte al rallentamento del ritmo delle vaccinazioni, il canton Friburgo intende mettere in campo tre squadre mobili che dal 10 agosto saranno attive sul territorio, con il supporto della protezione civile, proponendo la possibilità di inocularsi in almeno 21 comuni.

28.07.2021 ore 15:13
La Norvegia rinvia l’allentamento delle restrizioni

La Norvegia mercoledì ha rinviato per la seconda volta e almeno fino a metà agosto l’ultimo passo nell’allentamento delle restrizioni per combattere contro la pandemia a causa della diffusione della variante Delta nel Paese. Tra le misure che resteranno in vigore c’è l’obbligo di servizio al tavolo nei ristoranti e il limite di 20 persone per le riunioni private.

28.07.2021 ore 14:58
Certi vaccini non danno diritto al certificato Covid

Alcune persone vaccinate contro il coronavirus devono comunque sottoporsi a un test prima di entrare in Svizzera o per partecipare a una grande manifestazione. Il certificato Covid della Confederazione viene rilasciato solo a chi ha ricevuto un farmaco omologato in Svizzera.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha confermato quanto riportato da SRF, che riferiva del caso di una svizzera domiciliata in Giordania vaccinata con AstraZeneca che in seguito non ha ricevuto il certificato elvetico. Visto che numerosi paesi ricorrono a vaccini non omologati nella Confederazione, sono molti gli svizzeri residenti all’estero ad essere confrontati a questo problema.

Indirettamente, vengono accettate anche immunizzazioni con vaccini non omologati in Svizzera, qualora gli interessati siano in grado di esibire un certificati di un paese dell’Unione Europea (UE) o dell’Associazione europea di libero scambio (AELS). L’UE riconosce ufficialmente dal 9 luglio l’attestato elvetico e la Svizzera quelli dei membri dell’UE/AELS.

28.07.2021 ore 14:26
Ignazio Cassis porta gli aiuti elvetici alla Thailandia

Il consigliere federale Ignazio Cassis dal 1° al 6 agosto sarà in visita nel sud-est asiatico. Il 2 agosto in Thailandia consegnerà alle autorità del paese 26 tonnellate di aiuti per lottare contro la pandemia donati dalla Svizzera. Si tratta di materiale medico proveniente da scorte della farmacia dell’esercito e dell’Ufficio federale della sanità pubblica che hanno messo a disposizione un centinaio di respiratori e un milione di test antigenici per un valore complessivo di 9 milioni di franchi.

Il cargo carico di aiuti per la Thailandia è partito mercoledì. Si tratta della settima fornitura di materiale per la lotta al Covid-19 a paesi stranieri dell’Aiuto umanitario. Finora a beneficiare della solidarietà della Confederazione sono stati: Indonesia (24 luglio), Tunisia (16 luglio), Mongolia (12 luglio), Sri Lanka (7 giugno), Nepal (21 maggio) e India (6 maggio).

28.07.2021 ore 14:19
Incidenza stabile in Ticino

L’incidenza del coronavirus, che a livello nazionale ha fatto segnare una nuova crescita raggiungendo i 104 casi ogni 100’000 abitanti nelle ultime due settimane, in Ticino è rimasta stabile, con un dato inferiore alla media nazionale (94,17). Anche i Grigioni, nonostante la crescita registrata, restano sotto il dato svizzero (96,47).

28.07.2021 ore 14:06
UFSP: troppo presto per revocare le ultime misure

Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) mancano le condizioni per revocare le misure ancora in vigore contro il coronavirus. Motivo principale: l’obiettivo del Governo di vaccinare entro fine luglio tutti coloro che lo vogliono non è stato raggiunto.

Per l'UFSP non si può allentare

Troppe poche persone vaccinate: secondo l'Ufficio federale della sanità pubblica mancano le condizioni per revocare le misure ancora in vigore contro il coronavirus

28.07.2021 ore 13:49
Svizzera: meno di 800 casi ma aumentano i pazienti

Sono tornati sotto gli 800 le infezioni quotidiane da coronavirus in Svizzera, con i 771 casi segnalati mercoledì. Nelle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 18’384 test, con un tasso di positività in leggero calo al 4,19%. Il tasso di riproduzione che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, è restato stabile a 1,26.

Il numero di pazienti Covid a livello nazionale ha fatto segnare una nuova crescita, passando da 167 a 173, con 38 persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva. I nuovi dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica fanno stato anche di 3 ulteriori decessi legati al Covid-19, mentre ieri erano due.

28.07.2021 ore 13:32
Pfizer prevede vendite di vaccini per 33,5 miliardi di dollari

Pfizer ha portato le stime di vendita del vaccino contro il coronavirus sviluppato in collaborazione con BioNTech del 28,8% a 33,5 miliardi di dollari. La stima si basa sui contratti firmati per la fornitura di 2,1 miliardi di dosi di vaccino nel corso di quest’anno e potrebbe ancora aumentare se dovessero essere raggiunti nuovi accordi di fornitura.

28.07.2021 ore 12:15
OMS: aumentano i decessi legati al Covid-19

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) segnala un aumento del 21% dei decessi legati al Covid-19 a livello globale la scorsa settimana. L’unica regione risparmiata dall’aumento delle morti è stata l’Europa. Per quanto riguarda le infezioni, è stato registrato un aumento dell’8%.

28.07.2021 ore 11:37
Francia: pass sanitario anche per i viaggi interni

L’estensione dell’obbligo del pass sanitario ai trasporti su lunga distanza in Francia entrerà in vigore al più tardi il 10 agosto, secondo quanto annunciato dal ministro dei Trasporti. Solo chi è stato vaccinato, ha fatto un test negativo recente o è guarito dalla malattia potrà prendere i voli interni, i treni TGV, Intercity e quelli notturni.

Sui treni, visto che sarebbero coinvolti circa 400’000 viaggiatori ogni giorno, i controlli non potranno essere sistematici.

28.07.2021 ore 11:17
Meno ottimismo sulla ripresa Svizzera

Gli analisti finanziari rimangono ottimisti riguardo all’andamento della congiuntura elvetica, meno però di quanto lo fossero nei mesi scorsi. A pesare sono le incognite della variante Delta della pandemia di coronavirus.

L’indice sulle prospettive economiche calcolato da Credit Suisse e da CFA Society Switzerland sulla base di un sondaggio fra gli esperti si è attestato in luglio a 42,8 punti, valore di 8,5 punti inferiore a quello di giugno. Concretamente questo significa che sono comunque più numerosi gli specialisti che nei prossimi sei mesi si aspettano un rafforzamento della dinamica economica di quelli che puntano sull’evoluzione opposta.

28.07.2021 ore 10:11
Ticino: 28 infezioni e situazione stabile negli ospedali

Sono 28 i nuovi casi di coronavirus segnalati nelle ultime 24 ore in Ticino, un dato in calo rispetto agli scorsi mercoledì. Negli ospedali, dopo l’aumento dei pazienti registrato alla fine della scorsa settimana, la situazione è stabile, con 12 persone ricoverate, di cui 4 nei reparti di cure intense.

28.07.2021 ore 10:01
Metà della popolazione tedesca vaccinata

La Germania ha superato la soglia della metà della sua popolazione vaccinata contro il coronavirus. Secondo gli ultimi dati forniti dal Robert Koch Institute 41,79 milioni di persone hanno ricevuto entrambe le dosi, pari al 50,2% della popolazione, mentre il 61,1% ha ricevuto almeno una dose. A livello regionale la proporzione di vaccinati è nettamente più alta nel nord-ovest del Paese.

28.07.2021 ore 09:42
Tokyo: infezioni ai massimi per il secondo giorno di fila

I casi giornalieri di coronavirus a Tokyo hanno fatto segnare un nuovo massimo dall’inizio della pandemia per il secondo giorno di fila. Mercoledì sono state oltre 3’000 le infezioni segnalate nella città e i governatori delle tre prefetture circostanti intendono chiedere al Governo di dichiarare lo stato d’emergenza.

Sono intanto 16 i contagi segnalati dagli organizzatori delle Olimpiadi, per un totale di 169 casi confermati dal primo di luglio.

28.07.2021 ore 09:13
Vaccinazione, la Svizzera tra i paesi con la proporzione più bassa in Europa

Il numero di persone vaccinate in Svizzera è tra i più bassi di tutta l’Europa e il divario rispetto agli Stati confinaneti si sta ampliando. La campagna di vaccinazione nella Confederazione continua a rallentare. Il tasso elvetico attualmente è del 53,6%. La media europea del 58% con la Francia al 59%, la Germania al 61%, l’Italia al 62%, la Spagna al 66%, il Belgio al 68%, e la Danimarca al 71%.

La Svizzera che fino a marzo figurava tra i paesi che stavano vaccinando di più, ha conosciuto un deciso rallentamento del ritmo a partire da giugno. In questi giorni vengono somministrate all’incirca 4’400 dosi quotidiane ogni milione diabitanti. In Danimarca sono oltre 11’000, in Francia più di 10’000, in Italia poco meno di 8’800.

La media delle vaccinazioni quotidiane che era arrivata a oltre 90’000 è scesa sotto le 40’000. Inoltre nella maggior parte dei casi si tratta di seconde dosi, mentre le prime sono circa 10’000. Segno che la propensione ad iscriversi delle categorie ritenute meno a rischio continua a ridursi. Avanti di questo passo per arrivare all’obiettivo dell’80% di vaccinati oltre i 12 anni ci vorranno almeno altri 5 mesi.

28.07.2021 ore 08:51
USA, autorità sanitaria invita nuovamente a indossare la mascherina al chiuso anche ai vaccinati

Il Centers for Disease Control and Prevention raccomanda di nuovo l’uso delle mascherine al chiuso. Ciò vale anche per i vaccinati nelle aree in cui la diffusione del virus si sta diffondendo in modo sostanziale o elevato . La decisione che rappresenta un’inversione di rotta dopo un paio di mesi si basa sul diffondersi delle variante delta, in grado di contagiare un numero maggiore di vaccinati rispetto alle previsioni iniziali.

28.07.2021 ore 08:32
Confinamento prolungato a Sydney fino al 28 agosto

Le autorità di Sydney hanno deciso di prolungare fino al 28 agosto il confinamento che avrebbe dovuto terminare il 30 luglio. Le restrizioni rimarranno in vigore poiché il numero dei casi ha continuato a salire. “Vogliamo mantenere la nostra comunità al sicuro e vogliamo assicurarci di poterci riprendere il più rapidamente possibile”, ha detto la premier dello Stato del New South Wales Gladys Berejiklian. Le persone che vivono in centro non potranno uscire dai loro quartieri. A chi vive da solo sarà permesso creare una “bolla per single” con un’altra persona.

28.07.2021 ore 08:25
Grigioni, altri 24 contagi

Nelle ultime 24 ore le autorità sanitarie grigionesi hanno ricevuto l’annuncio di ulteriori 24 positività al coronavirus. Un dato che, facendo leggermente diminuire il numero dei casi attivi (da 140 a 145), lascerebbe intendere che si sta andando verso una stabilizzazione delle cose dopo alcune settimane di tendenziale peggioramento. A confermare l’impressione c’è anche l’assoluta stabilità della situazione ospedaliera. Nelle ultime 24 ore il numero dei pazienti degenti (5), dei ricoverati in terapia intensiva (2 di cui uno sottoposto a respirazione artificiale) non ha subito alcun cambiamento.